Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 19-02-2007, 19.39.00   #1
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
La psicologia, pseudo-scienza: Vita pre-natale

Non so se si è già parlato di questo argomento, ma ci sono molte correnti di pensiero che seguono una teoria, secondo la quale, parte del nostro carattere sarebbe il sunto della nostra vita interuteriana...

Cosa ne pensate? Non è assurda questa mania di dover affermare che nulla è a caso nei meccanismi psicologici?
Quando si può parlare secondo voi di fanaticismo?

In fondo la psicologia è una pseudoscienza, si basa su materiale inconcreto... fonda le sue radici su teorie astratte, non ha prpr nulla di scientifico!
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 20-02-2007, 12.54.44   #2
Montauk
Ospite
 
Data registrazione: 20-02-2007
Messaggi: 3
Riferimento: La psicologia, pseudo-scienza: Vita pre-natale

Certo se pensi che tutto possa essere spiegato scientificamente, diciamo nei termini delle scienze naturali, sarai sempre incapace di cogliere tutto il resto. Ci sono le scienze "qualitative", e non pseudo-scienze, in grado di spiegare molti fenomeni. Se ti fermi alle scienze vere e proprie sarai in grado di dire che 2 piu' 2 fa 4, altro non potrai capire. Se invece vuoi capire, ad esempio, cos'e' l'intuito, o l'odio e l'amore che fai? Proponi la teoria della "black box"? Cioe' di tematiche impossibili da capire e che e' quindi meglio non indagare? Ci sono molte piu' cose tra cielo e terra di quelle che la scienza riesce a classificare.
Montauk is offline  
Vecchio 20-02-2007, 13.46.32   #3
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Riferimento: La psicologia, pseudo-scienza: Vita pre-natale

Citazione:
Originalmente inviato da Montauk
Ci sono molte piu' cose tra cielo e terra di quelle che la scienza riesce a classificare.

Io non credo affatto sia così, i meccanismi dell'amore e dell'innamoramento possono essere spiegati scientificamente...

poi la scienza si farma per non ridurre tutto a calcoli, lo fa xkè non si può ridurre tutto ad un'equazione, hm... scienze "qualitative" e pseudo-scienze, che differenza c'è?!? (è una domanda un po' provocatoria, x allargare i miei punti di vista...).
L'intuito è spiegabile con fatti statistici!

P.S.: cmq mi è piaciuta molto la tua risposta, benvenuto!
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 20-02-2007, 23.44.02   #4
angelo della luce
l.'amore è vita...
 
L'avatar di angelo della luce
 
Data registrazione: 30-06-2004
Messaggi: 99
Riferimento: La psicologia, pseudo-scienza: Vita pre-natale

Putroppo siamo chimica....reazioni chimiche ...infatti basta anche una somministrazione di farmaci per far mutare il nostro comportamento... quindi emozioni=reazioni chimiche .ma sono belle lo stesso.
Se la vita intrauterina influenza il nostro comportamento dopo.?
Certo che si :esempio una gravidanza vissuta sotto stress..immagina quante scariche di adrenalina ...ormoni etc etc ...dovrà ricevere il feto!Sicuramente e semplicisticamente parlando il nascituro con il tempo risentirà di questi effetti.Tutto spiegabile ...credo sia scienza.
Lo stesso nascituro da una donna che ha vissuto serenamente la gravidanza.Sarà senz'altro diverso ...quanto meno più tranquillo dico riguardo al carattere.poi ci sarà il vissuto esperienze etc etc ma.....anche nell'utero già viveva quindi un piccolo bagaglio di esperienze suo malgrado già ce l'ha all'atto della nascita...
angelo della luce is offline  
Vecchio 27-02-2007, 23.39.59   #5
Attila288
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 27-02-2007
Messaggi: 2
Riferimento: La psicologia, pseudo-scienza: Vita pre-natale

bhe, io credo che in tutto questo dipenda da persona a presona valutare se si tratta di fanaticismo o di qualcosa che possa effettivamente essere plausibile, sicuramente ci sarà chi porta i suoi argomenti a favore e chi insinua che sia tutta fantascienza... io lascerei tutto ad un' interpretazione molto personale riguardo questa cosa, perchè secondo me è al limite del fantascientifico. Dopo ripeto, ognuo può dare un' interpretazione diversa
Attila288 is offline  
Vecchio 28-02-2007, 02.40.56   #6
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: La psicologia, pseudo-scienza: Vita pre-natale

Citazione:
Originalmente inviato da MocassinoH2O
...ci sono molte correnti di pensiero che seguono una teoria, secondo la quale, parte del nostro carattere sarebbe il sunto della nostra vita interuteriana...

Cosa ne pensate? ...

!


"Parte" sicuramente si... il problema è nel resto!
Lucio Musto is offline  
Vecchio 28-02-2007, 12.51.19   #7
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Riferimento: La psicologia, pseudo-scienza: Vita pre-natale

Citazione:
Originalmente inviato da MocassinoH2O
Non so se si è già parlato di questo argomento, ma ci sono molte correnti di pensiero che seguono una teoria, secondo la quale, parte del nostro carattere sarebbe il sunto della nostra vita interuteriana...

Cosa ne pensate? Non è assurda questa mania di dover affermare che nulla è a caso nei meccanismi psicologici?
Quando si può parlare secondo voi di fanaticismo?

In fondo la psicologia è una pseudoscienza, si basa su materiale inconcreto... fonda le sue radici su teorie astratte, non ha prpr nulla di scientifico!

Scientificamente è stato provato che un neonato è in grado di riconoscere la voce della propria madre non appena venuto al mondo, ed è capace di riconoscere melodie che ha già ascoltato ripetutamente quando era nel grembo materno. E' una cosa che è stata dimostrata con esperimenti basati per lo più sul ritmo di suzione...ma è un po' noioso da spiegare.
Dal momento che il bimbo è evidentemente "ricettivo" ancor prima di venire al mondo, è facile dedurre che la vita prenatale lascia la sua impronta.
Come, dove, quando, perchè, non lo si può stabilire con calcolo scientifico dal momento che, ringraziando il cielo, il soggetto è unico e irripetibile e a parità di stimoli corrispondono infinite gamme di reazioni diverse.

La psicologia non è una scienza esatta, la si può chiamare pseudo-scienza se si desidera, anche se personalmente preferisco il termine di scienza qualitativa.Non è dato di spiegare matematicamente l'essere umano, non alla stregua di quanto si farebbe con un macchinario o con un'equazione matematica, però è possibile stabilire alcuni "parametri" utili per chi si occupa di attività "umane".
Si sa ad esempio che in condizioni dove sono presenti determinati fattori aumenta la possibilità che insorga una depressione, o che si inneschi uno stato maniacale, o che parta un transfert; su basi statistiche viene calcolato quali elementi sociali-individuali incrementano la possibilità di risoluzione di una situazione problematica.
Niente di più, niente di meno: è come se il comune "buon senso" e la comune intuizione, venissero affinati e perfezionati o messi nero su bianco, così si corre meno il rischio di dimenticare qualche passaggio.
Con le persone si procede sempre e comunque a tentoni: si prova una strada, se non funziona si imbocca l'altra, si aspetta, si valuta e si tira un bilancio.
L'elemento umano riserva spesso sorprese, io lo so per esperienza. Allora ti trovi davanti a casi che li davi per certi, pensavi che avessero tutte le carte in regola per sostenere un progetto, e ti mandano per aria tutto. Ne trovi altri che non ci avresti scommesso su nemmeno un euro, ma che pure sono lì, vanno avanti, e tengono quando pensavi non avrebbero tenuto mai
odissea is offline  
Vecchio 05-03-2007, 23.47.15   #8
Montauk
Ospite
 
Data registrazione: 20-02-2007
Messaggi: 3
Riferimento: La psicologia, pseudo-scienza: Vita pre-natale

Il problema, quanto si parla di psicologia, e' che chiunque pensa di avere un'idea, chiunque pensa di poter dire la sua. Questa gente si basa su cosa "sente", che sarebbe l'oggetto della psicologia, non la sua "spiegazione". Prima di decidere cio' che e' scientifico e cio' che non lo e', bisogna conoscere la scienza, e soprattutto conoscere la filosofia della scienza. Quindi leggere, ad esempio, Kuhn o Popper e poi venire qui', ben accetti, a criticare una disciplina secondo il suo livello di "scientificita".
Grazie.
Montauk
Montauk is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it