Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 23-09-2007, 16.55.14   #1
Cravo&Canela
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-04-2007
Messaggi: 73
Frequentare un uomo sposato

Ciao! Sono abbastanza nei guai, vorrei un vostro consiglio..
Da più di 2 mesi frequento un ragazzo straniero ( cugino di un mio ex )..era venuto qua in Italia provvisoriamente e per un caso ci siamo incontrati, abbiamo conversato e io ho visto che aveva la fede al dito...gli ho chiesto se fosse sposato e lui mi ha detto subito la verità! Io all'inizio, dopo un attimo di perplessità, ho pensato che dopo quell'incontro e quella conversazione sarebbe finito tutto lì...ma non è così! Lui ha cominciato a parlarmi del fatto che non ama sua moglie, nonostante la rispetti tantissimo perchè è una persona seria, e che è stato costretto a sposarla. Poi mi ha parlato di tante cose, e mi ha risollevato da un momento di tristezza in cui stavo dopo che il suo cugino mi aveva mollato ed io avevo cominciato un po' a vacillare...soffrivo tantissimo....
Quella conversazione non è terminata lì...ci siamo baciati e lui ha cominciato a venirmi a trovare nella mia città, addirittura è stato nottate intere alla stazione ad aspettare il treno per tornare a casa ( ci separano 90 km)....
I miei genitori come sempre non l'hanno accettato...lui è straniero e loro vorrebbero che stessi insieme ad un italiano, preferibilmente con soldi, titolo di studio accademico, e professione importante...invece lui è un brasiliano, con istruzione mediocre, fa il cameriere, non ha molti soldi, ma un GRANDISSIMO CUORE. I miei hanno cominciato ad offenderlo, a dire che è un" nero di merda" ( testuali parole),a tirare frecciatine ecc...
Anche la famiglia di lui non è daccordo che stia con me perchè è sposato...i suoi pensano che io sia una poco di buono ( non è affatto vero"!) e che non valga la pena separarsi da sua moglie per rifarsi una vita con me. Il suo zio (lui è ospite a casa dei suoi zii) mi ha chiamato un giorno e mi ha detto di lasciarlo stare, di dimenticarlo, che è meglio se a 20 anni mi metto con un ragazzo libero, e non con un uomo sposato...ha anche inventato che lui ha una figlia giù in Brasile, quando lui mi ha garantito che non ha nessun figlio...infine mi ha detto che se lui non interrompe i rapporti con me, lo butterà fuori di casa... Questa chiamata mi ha messo in crisi cosicchè mi sono consigliata con i miei. Sono stata talmente stupida da svelare loro che lui è sposato...accidenti a quando non tengo la bocca chiusa!...loro si sono imbestialiti, mi hanno detto che non posso buttarmi via con un ragazzo sposato ( è un ragazzo, ha solo 26 anni, mentre io ne ho 20!)..che è un brasiliano di merda...ecc.ecc.... e mia madre come sempre ha cominciato a farmi i paragoni con le altre mie amiche che sono tutte meglio di me, che sono tutte più oculate e caute e attente di me nel fare le loro scelte, che devo guardare altrove a gente migliore, che io faccio schifo, che sono la responsabile dei loro mali, del fatto che mia madre ingrassa, che si sente male ( ha 50 anni con una faccia da 35 enne!)...
Io non ce la faccio più, loro non mi hanno mai fatto vivere la mia adolescenza bene...mi hanno sempre allontanato tutti di torno...qualsiasi ragazzo che io scegliessi per loro non andava bene, si mettevano ad offenderli e dopo se questi qui mi lasciavano la colpa era loro e mia per aver scelto sempre la gente peggiore! E se dopo soffrivo perchè ero stata lasciata i miei non mi consolavano mai...solo mi prendevano a calci in culo e mi urlavano sempre le stesse cose: che io scelgo la gente peggiore, che non ho fatto che procurargli guai in tutta la mia vita...
Questo ragazzo che frequento esce di sua spontanea volontà da casa del suo zio, si è messo a risparmiare i soldi per poter affittare un appartamento...e io pensavo di uscire di casa mia ed andare a vivere con lui...
perchè ho scoperto che la causa della mia infelicità sono i miei genitori e che io non potrò mai appagare le loro aspettative. Le persone che interessano a loro a me non interessano...e forse lo faccio anche per fargli dispetto.
Io non li sopporto più...mia madre non fa altro che pensare ai beni, al fatto che questo ragazzo vuole sfruttare i miei soldi, e la mia casa e che i miei venderanno la nuda proprietà della casa così quando moriranno a me non toccherà più niente...
Io ho deciso di seguire la mia natura e la mia felicità. Qui dentro a casa mia io mi sento soffocata, e non faccio altro che fare errori... Ho pensato che si vive una volta sola, e se non cerco la mia felicità in questa vita, non ne avrò un'altra disponibile per farlo. Io voglio essere felice e qui dentro casa non lo sarò mai. Solo quando esco di casa, o quando sto fuori per un periodo, tipo quando vado a fare le vacanze con le mie amiche, mi sento libera...per il resto è come vivere in una prigione che mi soffoca. E gli altri mi vedono sottomessa e svalutata perchè i primi a non darmi valore sono i miei genitori. Sono arrivati anche a darmi della puttana, solo perchè a 17 anni ho avuto il mio primo rapporto sessuale con un ragazzo ed ho avuto, nella mia ingenuità, la brillante idea di confidarlo a mia madre. Mi hanno rovinato la storia con il mio primo ragazzo che per me sembrava una cosa stupenda. Sono sempre andata alla grande nello studio, e loro non sono ugualmente contenti...se per un attimo vacillo, mi ributtano tutto in faccia. Io me ne andrò di casa. Andrò ad abitare con questo ragazzo, adesso che ne ho l'opportunità.

Voi cosa mi consigliate? Faccio bene?
Cravo&Canela is offline  
Vecchio 23-09-2007, 19.24.23   #2
Virginia
Ospite abituale
 
L'avatar di Virginia
 
Data registrazione: 18-08-2007
Messaggi: 54
Riferimento: Frequentare un uomo sposato

Ciao e benvenuta
E' una bella matassa da districare...una situazione familiare non facile alle spalle...ma con un'unica certezza: questi genitori ti amano alla follia anche "troppo" e il danno peggiore è che amando troppo rischiano di chiudere i figli dentro ad una gabbia che inevitabilmente porterà ad una incrinazione del rapporto

Riguardo all'amore...dare un consiglio è sempre qualcosa di veramente molto difficile perchè si entra in una sfera molto delicata, che con la ragione ha poco, ma veramente poco, a che vedere...
Una cosa è certa supponi che una tua amica si trovi nella tua stessa condizione...cosa le consiglieresti di fare? Stare con una persona sposata, anche l'uomo migliore del mondo, è sicuramente una scelta molto difficile..suo zio ti ha detto che lui ha una figlia...potrebbe essere vero... anche se lui dice di no! E' qualcosa da verificare...suo zio per quanto crudele possa sembrare (perchè ovviamente lede quello che adesso tu provi per lui e la meravigliosa favola che stai vivendo...) non ha tutti i torti e neanche i tuoi genitori, loro vogliono tutelarti ed evitare che magari un giorno tu possa pentirti della scelta fatta e ritrovarti a fare i conti con qualcuno che ad un certo punto possa dirti "scusa, ma mi sono accorto di amare ancora mia moglie...o peggio ancora scusa, ma ho una figlia che ha bisogno di me...devo tornare in brasile"

Hai ventanni...vivi la tua storia se ti va di viverla ma senza condizionare il tuo futuro (sebbene io sia per principio sempre contraria ai rapporti con uomini sposati che nella stragante maggioranza dei casi e con poche eccezioni portano troppi problemi, come del resto si sta verificando, e probabilmente sono gli ostacoli, gli impedimenti, la sfida che ti fa attaccare ancora di più a questo ragazzo)

Se io fossi al tuo posto metterei sui piatti della bilancia tutti i pro e i contro di questo rapporto e valuterei la storia della figlia e che tipo di situazione lui ha con la moglie (al di là delle sue parole...cosa non facile considerando che la moglie è all'estero e anche l'eventuale figlia )...perchè parecchi stranieri vengono qui in Italia per un periodo di tempo...per fare qualche nuova esperienza lavorativa e portare soldi al loro paese, e per questo lasciano moglie e figli, e poi dopo un po' di anni o fanno venire la moglie in Italia oppure ritornano al paese d'origine...e nel frattempo? Nel frattempo sono uomini e si creano delle storie...

Virginia is offline  
Vecchio 23-09-2007, 19.59.09   #3
kore
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-07-2007
Messaggi: 343
Riferimento: Frequentare un uomo sposato

Mi sembra che tu abbia già preso la tua decisione, perciò ti dico la mia opinione senza tema di influenzarti.

La mia prima domanda è: se lui non ama la moglie, perchè non divorzia? Ha solo 26 anni e ha tutta la vita davanti. Idem per la moglie.

Seconda domanda: se lui è straniero e la moglie è in Brasile, come fai a essere sicura che lui non abbia anche un figlio?
Se lui avesse un figlio capirei il motivo per cui è ancora sposato, a 26 anni, con una donna che non ama, nonostante le migliaia di Km che lo separano da lei.

Comunque sia, vuoi andare a vivere per conto tuo, vista la situazione che hai in casa? Va benissimo, hai 20 anni e anche io a 18 anni sono andata via di casa per studiare. Ho lavorato, ho fatto i miei sacrifici, ma è finita bene.

Vai a vivere con altre persone, affitta una camera e fai le tue esperienze.
Non ci vedo niente di male, anzi, mi sembra una cosa buona.

Ma non mi sembra altrettanto buona l'idea di andare via di casa per andare a vivere con lui.
Non lo conosci abbastanza, e ci sono dei punti oscuri che andrebbero chiariti (un matrimonio e un probabile figlio non sono fagiolini!).

Vedi, per conoscere una persona ci vuole tempo, e tu ne hai da vendere. Allora perchè non aspetti?

Costruire una vita indipendente e per conto tuo è un legittimo desiderio.
Ma se io tornassi ad avere vent'anni, con la testa che ho adesso, e mi trovassi al posto tuo, non andrei a vivere con lui.

Almeno non prima del suo divorzio, non prima di essere andata almeno una volta in Brasile per conoscere il suo paese e i suoi amici, se non la famiglia, e aver toccato con mano che è una persona di cui posso fidarmi, perchè la convivenza, fidati, non è uno scherzo!

E la fiducia non si regala così al primo venuto. La fiducia è un dono che bisogna meritare.
Parlo per esperienza personale.

In bocca al lupo
kore is offline  
Vecchio 23-09-2007, 21.46.35   #4
cielosereno52
Ospite abituale
 
L'avatar di cielosereno52
 
Data registrazione: 21-05-2006
Messaggi: 211
Riferimento: Frequentare un uomo sposato

Citazione:
Originalmente inviato da kore
Mi sembra che tu abbia già preso la tua decisione, perciò ti dico la mia opinione senza tema di influenzarti.

La mia prima domanda è: se lui non ama la moglie, perchè non divorzia? Ha solo 26 anni e ha tutta la vita davanti. Idem per la moglie.

Seconda domanda: se lui è straniero e la moglie è in Brasile, come fai a essere sicura che lui non abbia anche un figlio?
Se lui avesse un figlio capirei il motivo per cui è ancora sposato, a 26 anni, con una donna che non ama, nonostante le migliaia di Km che lo separano da lei.

Comunque sia, vuoi andare a vivere per conto tuo, vista la situazione che hai in casa? Va benissimo, hai 20 anni e anche io a 18 anni sono andata via di casa per studiare. Ho lavorato, ho fatto i miei sacrifici, ma è finita bene.

Vai a vivere con altre persone, affitta una camera e fai le tue esperienze.
Non ci vedo niente di male, anzi, mi sembra una cosa buona.

Ma non mi sembra altrettanto buona l'idea di andare via di casa per andare a vivere con lui.
Non lo conosci abbastanza, e ci sono dei punti oscuri che andrebbero chiariti (un matrimonio e un probabile figlio non sono fagiolini!).

Vedi, per conoscere una persona ci vuole tempo, e tu ne hai da vendere. Allora perchè non aspetti?

Costruire una vita indipendente e per conto tuo è un legittimo desiderio.
Ma se io tornassi ad avere vent'anni, con la testa che ho adesso, e mi trovassi al posto tuo, non andrei a vivere con lui.

Almeno non prima del suo divorzio, non prima di essere andata almeno una volta in Brasile per conoscere il suo paese e i suoi amici, se non la famiglia, e aver toccato con mano che è una persona di cui posso fidarmi, perchè la convivenza, fidati, non è uno scherzo!

E la fiducia non si regala così al primo venuto. La fiducia è un dono che bisogna meritare.
Parlo per esperienza personale.

In bocca al lupo

Sagge parole da Virginia..riflettici un pochino .. costruisciti la tua vita..
rispettando i tuoi genitori.. senza dimenticare che hai il diritto di
sbagliare..di sperimentare..solo così a volte si capisce..
cielosereno52 is offline  
Vecchio 24-09-2007, 09.01.23   #5
querelle
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 18-04-2007
Messaggi: 48
Riferimento: Frequentare un uomo sposato

Secondo è una bugia il fatto che abbia un figlio...sai perchè? Perchè ce ne avrà una decina secondo me. Poi secondo me l'unica decisione che devi prendere in questo momento è di "non prendere nessuna decisione". Stattene un pò da sola e la risposta, quando la tua mente sisarà un pò calmata, ti fornirà le risposte di cui hai bisogno.

A 20 anni ti vai ad incastrare così,ci sono altri 1000 modi di emenciparti dal controllo ed il senso di oppressione dei tuoi ma indipendentemente da legami sentimentali. Ma fatti un Erasmus e comunque se lo ami nessuno ti vieta di frequentarlo, un domani si vedrà (parlo di scelte di vita serie).
Pensa un attimo ad una cosa? Lui cosa ha da perdere. Sò che alla tua età sei all'apice della volubilità però bisogna mediare le scelte: pensa con il cuore ed ama con il cervello (razionalità/sentimento 50 e 50)

In bocca al lupo ;-)
querelle is offline  
Vecchio 24-09-2007, 12.45.08   #6
Bamboo
Ospite
 
L'avatar di Bamboo
 
Data registrazione: 28-08-2007
Messaggi: 32
Riferimento: Frequentare un uomo sposato

....sì,come è stato già detto,sembri molto decisa nel continuare questa relazione. Anche il tuo nickname lo dice.
Certo più che questa relazione con lui,il problema vero sembra il rapporto con i tuoi genitori. Ci si aspetta sempre troppo dai propri genitori. Non sono divinità,li dovresti rispettare,questo sì,ma sono esseri umani come te e fanno errori come tutti gli altri. Forse sono stati troppo presenti ed ossessivi nell'educarti. Questo fa sì che il primo(o il secondo) che ti tratta con gentilezza e sembra capirti,sembra essere il principe azzurro. Ma lui già parte col piede sbagliato. Costretto a sposarsi? E cosa lo costringe ancora a rimanerlo? Il Brasile(che io conosco e frequento da più di 20 anni) è un Paese libero. Credimi,nessuno ti costringe a rimanere sposato.
Temo solo che voglia rifarsi una vita alle tue spalle,o peggio (o meglio?) solo avere una temporanea relazione. Scusami,ma mi sa tanto che è così.
Prima di andare oltre,prova a lasciare il nido,come già qualcuno ti ha suggerito. Con delle amiche,magari. Vedrai che darai prova del tuo valore,i tuoi genitori ti apprezzeranno di più per il tuo coraggio. E,finalmente,potrai trovare la persona giusta,libera da ogni equivoco vincolo.
Bamboo is offline  
Vecchio 24-09-2007, 15.45.38   #7
Cravo&Canela
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-04-2007
Messaggi: 73
Riferimento: Frequentare un uomo sposato

Per rispondere un po' a tutti, senza quotare, scrivo tutto qui.

Lui non ha ancora lasciato la moglie perchè sono solo 2 mesi che ci frequentiamo e per divorziare ci vuole un bel po' di tempo...lui in pratica non voleva divorziare, nonostante non amasse sua moglie...ma adesso lo vuole fare perchè ama me ( almeno lui dice, e me lo dimostra pure!).
Il vincolo per lui è la sua religione: lui è evangelico, e fa parte della Chiesa evangelica credo più severa in assoluto...e il suo zio, quello che mi ha chiamato, è addirittura un pastore. Per loro il matrimonio è sacro, come per tutte le religioni, e lui, nonostante non amasse la moglie, prima di incontrare me, ha detto che non l'ha mai tradita. E quando l'ha tradita ha dovuto confessare tutto al suo zio, che l'ha messo religiosamente in punizione ( ciò consiste nel fatto che nella sua Chiesa, nei culti, non può più fare niente...solo partecipare in disparte).

Di figli penso non ne abbia una decina...mi ha confessato che sua moglie era rimasta incinta e che poi ha abortito spontaneamente, cosa che mi è stata confermata pure dal suo zio. Poteva dirmi direttamente che non aveva figli? Perchè raccontarmi di questa cosa dell'aborto, se avesse voluto solo riempirmi di bugie?
E se voleva solo farsi una storia dietro alle spalle della moglie, per poi lasciarmi lì come un pesce lesso e ritornarsene in Brasile da lei, per quale motivo presentarsi con la fede al dito e confessarmi subito che era sposato? Poteva stare zitto e fare finta di essere un uomo libero...
Cravo&Canela is offline  
Vecchio 24-09-2007, 16.39.05   #8
feng qi
Ospite abituale
 
L'avatar di feng qi
 
Data registrazione: 15-10-2005
Messaggi: 560
Riferimento: Frequentare un uomo sposato

Sono daccordo con gli altri: pensa prima di tutto a mettere ordine nella TUA esistenza prima di infilarci quella di un altro.

anzi! Quella incasinata di un altro. faresti danno su danno.

Se hai problemi coi tuoi fai luce. Apri le finestre, rompi i piatti, se ti va, ma non mandare tutto a puttane per un ragazzo che in fondo conosci poco.

Trovati un lavoretto, diventa autosufficiente, costruisci la tua vita e la tua immagine interiore crescerà con te.

Oppure studia, fai fruttare le tue doti e vai avanti...ma attenta a questa persona che non convince molto.

Se poi siete destinati l'uno all'altro, un po' di prudente attesa vi farà solo bene.

"La gatta frettolosa fece i gattini ciechi."

un abbraccio

feng qi
feng qi is offline  
Vecchio 24-09-2007, 17.41.23   #9
Catone
Ospite abituale
 
Data registrazione: 10-01-2006
Messaggi: 193
Riferimento: Frequentare un uomo sposato

Conosco bene i brasiliani: le loro relazioni non durano più di due anni, stai in campana...
Catone is offline  
Vecchio 24-09-2007, 17.54.20   #10
faqir
Ospite abituale
 
L'avatar di faqir
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 48
Riferimento: Frequentare un uomo sposato

Citazione:
Originalmente inviato da Cravo&Canela
Ciao! Sono abbastanza nei guai, vorrei un vostro consiglio..

Da più di 2 mesi frequento un ragazzo straniero... e per un caso ci siamo incontrati, abbiamo conversato e io ho visto che aveva la fede al dito...gli ho chiesto se fosse sposato e lui mi ha detto subito la verità!

Andrò ad abitare con questo ragazzo, adesso che ne ho l'opportunità.

Voi cosa mi consigliate? Faccio bene?

Gentile Cravo&Canela,

prova ad invertire le parti...

Tu sei una madre ed hai una figlia che vuole andare a vivere con un uomo che ha già una donna: sua moglie.

Come reagiresti?

Poi alla tua domanda "faccio bene?"
Ti risponderò in modo molto schietto e franco: No !
Perchè?
ma perchè ti vai a cacciare in un mare di guai.
Alla tua età hai tutta la vita di fronte, perchè gettarla cosi alle ortiche...?

saluti
faqir
faqir is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it