Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 17-10-2007, 21.47.38   #1
ginevra
Ospite
 
Data registrazione: 03-10-2007
Messaggi: 14
Vendetta

Vi siete mai vendicati di qualcuno in amore?
Vi va di raccontare come?
ginevra is offline  
Vecchio 18-10-2007, 00.31.43   #2
marco gallione
Utente bannato
 
Data registrazione: 22-05-2007
Messaggi: 363
Riferimento: Vendetta

Non ho mai cercato la vendetta, ma mi è capitato mi imbattermi in circostanze che ci assomigliavano.
Mi riferisco ai casi (peraltro non frequenti, visto che sono prudente di solito) in cui, inizialmente non corrisposto o abbandonato (sebbene innamorato), sono stato poi cercato, anche intensamente.
Non è stato piacevole. Aumentava l'amaro in bocca.
marco gallione is offline  
Vecchio 18-10-2007, 14.55.06   #3
1riccio1000capricci
Ospite
 
Data registrazione: 17-10-2007
Messaggi: 12
Riferimento: Vendetta

Cara Ginevra, non credo che la vendetta apporti qualcosa se non un piacere effimero. In amore si potrebbe decidere di vendicarsi quando si dà il massimo e ci si rende conto che l'altra parte la nostra fiducia è tradita. Ma a cosa serve? Cosa ne ricaviamo? Ne vale la pena? Ragionando a mente fredda forse scopriamo che accanto avevamo la persona non giusta capace di ricevere il nostro amore.
Ciao
1riccio1000capricci is offline  
Vecchio 18-10-2007, 22.05.15   #4
Alexiel
Ospite
 
L'avatar di Alexiel
 
Data registrazione: 19-08-2007
Messaggi: 35
Riferimento: Vendetta

Io ho desiderato la vendetta ardentemente, ma non per amore, per tempo sprecato e sofferenza inutile.
Quando ho smesso di amare il mio ragazzo e me ne sono resa conto, infatti, ci sono stata malissimo: non avevo il coraggio di mollarlo perchè pensavo lui mi amasse ancora, e non volevo farlo soffrire.
Temevo avrebbe fatto una pazzia (era di psicologia molto instabile prima che lo conoscessi e aveva acquistato un po' di forza d'animo solo stando con me)...
Siamo stati insieme ancora due mesi, in cui io mi scervellavo nella confusione...
Al termine di questi lui, stufo e disinnamorato, mi ha fatto incavolare (ha tirato al limite la mia pazienza in un momento d'esami di fine anno scolastico) e s'è fatto mollare, ma quel che è peggio è che s'è vantato di essersi stufato di me e aver deciso di dare un taglio alla storia troppo impegnativa e di aver allontanato una compagna troppo soffocante (e io credo proprio di essere stata più fredda che soffocante e innamorata negli ultimi due mesi).
Oltre al danno anche la beffa insomma all'apparenza.
Ho desiderato ardentemente la vendetta.
Quando smetto di desiderarla (da poco tempo), scopro di averla in questo momento, ma non mi porta nessun interesse, nessuna soddisfazione.
Lui ha ricominciato a vivere nella sua insicurezza di prima, ed è stato respinto da una ragazza a cui era sicuro di piacere, che lo sta facendo soffrire un casino.
Di certo è una bella rivalsa, ma a me serve?
No, non me ne frega proprio niente.
La vendetta in amore è inutile.
Alexiel is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it