Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 30-10-2007, 22.14.52   #1
sketches
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 29-10-2007
Messaggi: 2
la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede bene!

25…mai avuto una relazione…..e’ normale al giorno d’oggi?

Mi guardo attorno e mi rispondo da sola “ no “.

Non riesco a capire a fondo il motivo…e se non lo capisco non posso capire dove sbaglio….

Sono sempre stata e sempre sarò una persona molto timida e riservata…( dicono che e’ un modo di essere….quindi non dovrei considerarlo un difetto….)…..ma allo stesso tempo non mi ritengo una persona che si da per vinta.....e ogni volta che mi interessa qualcosa o qualcuno lotto per ottenerla....non sono una vigliacca in qualsiasi situazione, e cerco sempre di mitigare i miei difetti ( che in realtà sono dei modi di essere giusto? giusto ).



Se fosse solo per la timidezza allora tutte le persone timide non avranno mai un ragazzo in vita loro….invece non è così…..alla fine tutti trovano qualcuno…..e quello che mi da “ fastidio “ è che sono soprattutto le persone come me, che non muovono un dito, che tendono a non avere spirito d’iniziativa, che trovano, ma sarebbe più giusto dire sono trovate, dalle persone più amabili e affidabili….

Ecco, questo è un discorso da zitella….



Mi ritengo una persona sfortunata in campo sentimentale….ho tante fortune nella vita: una famiglia che mi vuole bene e che mi sostiene, ma in questo campo proprio no….. cioè nel campo in cui uno dovrebbe cavarsela da solo…

Ho provato tante volte a propormi....ho anche trovato il coraggio non so quante volte di dichiararmi......ma è sempre andata male....è dal liceo che provo, e ho solo avuto porte in faccia.

Le ho sentite di tutti i tipi: " mi piace un'altra "......" sono ancora preso dalla ex....".....li ho beccati due di seguito con la ex....

Ogni volta certe batoste allucinanti.......

Con questi atti di coraggio non ho mai ottenuto nulla...anzi, mi sono solo complicata la vita perchè diventa difficile gestire il rapporto con questa persona, soprattutto se ci stai in classe insieme o ci suoni nello stesso gruppo.

Mi sento inferiore agli altri perchè non ho mai avuto una relazione con un'altra persona...

Ma perchè non mi capita come alle mie amiche....che piomba dal cielo......

E quindi mi devo sentir dire cose del tipo " devi essere più così o più cosà...." da gente con trentamila difetti ( essere acidi è un modo di essere o un difetto? ) .....e queste cose fanno più male di una coltellata allo stomaco...perchè se si è in un certo modo non si può cambiare....è già tanto difficile tirare fuori il coraggio quando si è così timidi e lavorare continuamente su se stessi.....

L'alternativa però qual è? rimanere fermi e aspettare? io non ce la faccio...l'ho fatto per anni e non è servito a niente....

Mi sento brutta.....

Come se non avessi più niente a cui aggrapparmi.....a me serve sperare in qualcosa per andare avanti.....credere che forse con T. possa andare bene...che sia interessato a me.....ma invece per me è una persona irraggiungibile...e ora che mi sono dichiarata ho come l'impressione che sia ancora più irraggiungibile ...

Vorrei tanto una persona che mi vorrebbe conoscere per come sono....con i miei difetti e le mie debolezze...come tutti del resto....vorrei sapere cosa si prova ad avere qualcuno che ti vuole bene...che ti chiama...che ti riempia di attenzioni

Perche' per tutto il mondo c'e' qualcuno pronto a stare al suo fianco e per me no?

Io non voglio la classica " botta e via " ....ma e' mai possibile che mi capita solo questa opportunita'??? perche' non suscito interesse in nessuno?

Certe volte mi sento così sola che mi dico " quasi quasi lo chiamo e ci sto:...." ma poi mi rendo conto che sarebbe una delle peggiori stronzate che potrei fare perchè dopo starei peggio....non riuscirei a gestire una situazione del genere....perchè mi conosco...

E poi buttarsi via così......è quasi umiliante....e' umiliante stare con una persona di cui sai benissimo non interessi minimamente.....

ma mi sento così sola....

Se mi fosse capitata sola una volta nella vita una situazione del genere direi subito " No, non lo farò mai...." ma è la terza volta e sto iniziando a non farcela più...

Mi sento un vuoto dentro....

c'è qualcuno che mi può capire o sono veramente l'unica al mondo?
sketches is offline  
Vecchio 30-10-2007, 23.58.08   #2
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede bene!

Non sono nessuno di speciale e non ti conosco se non per quelche hai scritto.

Da "sorella" mi verrebbe sincero sincero da dirti che sei simpaticissima e "troppa" (per ora).... : sei Te + Te come Tuo Istitutore + Te come Tuo Psicologo...

Vuoi vedere che se continui così... prima o poi , e non importa fra quanti MESI, ... incontri un Uomo , e non un ragazzino qualunque?

donella is offline  
Vecchio 31-10-2007, 00.36.52   #3
aile
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-04-2007
Messaggi: 169
Riferimento: la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede bene!

Citazione:
Originalmente inviato da sketches
c'è qualcuno che mi può capire o sono veramente l'unica al mondo?


Ciao!Non posso capirti perchè io non ho mai passato un periodo così.
Però posso dirti che capisco quanto sia difficile trovare una persona "giusta".
Non me la sento,quindi,di dare consigli.Mi sono soltanto venute in mente delle ipotesi,leggendo.

Innanzitutto il tuo "sforzo "per dichiararti:non so,non vorrei dire fesserie,ma non è che per caso sei troppo schematica quando ti piace qualcuno?Perchè dichiararsi?Perchè fare sforzi in questo senso,e non magari fare sforzi nel mostrarsi,nell'aprirsi e basta?
Posso capire che la timidezza è un grande nemica,anch'io sono stata molto timida..però in genere con le persone che mi piacciono (e con le quali sto bene,con le quali mi sento a mio agio..) la timidezza si affievolisce molto.

Seconda cosa che mi viene in mente:non è che punti ragazzi,che in qualche modo,già sai che sono irraggiungibili?
Sto parlando senza sapere niente,provo a ipotizzare perchè sento che le tue non sono motivazione sciocche..
evidentemente sei in gamba,quindi mi resta difficile pensare a come sia possibile !
In genere può essere,forse idealizzi un po' troppo persone che vedi magari molto forti,o molto belle (hai detto che ti senti brutta..?credi che i brutti abbiano difficoltà ad avere relazioni?e che i belli vi siano più predisposti? )
ma che magari non mostrano alcun interesse per te.
Io quello che sento di dirti è questo:a me è sempre capitato che il ragazzo in questione ha iniziato a interessarmi,e io sono soltanto rimasta a guardarlo,osservarlo ,parlarci.Quando ho visto un ricambio,ho iniziato a pensare che forse poteva nascere qualcosa.E quindi ho continuato a guardarlo,osservarlo,parlarci, senza aspettarmi niente da lui,avendo solo curiosità.In genere..ha funzionato.

Invece mi sembra che tu parti un po' come dire,con un'aspettativa un po' troppo alta che in genere ti fa rimanere male..e la volta successiva è sicuramente tutto più difficile.L'hai scritto:certe batoste..

Bè,io ti dico,se non hai mai avuto una relazione,la batosta qual è?Che ci speravi?Quindi forse potrebbe essere questo,aspettativa alta, un po' in anticipo rispetto ai passi che fai verso il ragazzo in questione.Veramente,non voglio dirti "come si fa",perchè non c'è un come,nessuno può dirti che dovresti cambiare..ecc..
però allo stesso tempo mi dispiace sentirti così.Vorrei quindi spingerti a dire di più,magari com'era e chi era uno dei ragazzi da cui hai ricevuto una batosta.

A volte può dipendere anche dall'ambiente in cui ti trovi,magari i ragazzi di cui racconti non sono esattamente "il tuo tipo",e quindi automaticamente la scintilla non scocca.Ma sei hai 25 anni,suppongo che tu abbia girovagato un po' in vari ambienti,e quindi ti chiedo anche questo:frequenti più ambienti diversi,o in genere sei sempre con la stessa compagnia?

Se ti va di rispondere...credo ti possa fare solo bene!
aile is offline  
Vecchio 31-10-2007, 23.07.47   #4
sketches
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 29-10-2007
Messaggi: 2
Riferimento: la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede bene!

Citazione:
Originalmente inviato da aile
Ciao!Non posso capirti perchè io non ho mai passato un periodo così.
Però posso dirti che capisco quanto sia difficile trovare una persona "giusta".
Non me la sento,quindi,di dare consigli.Mi sono soltanto venute in mente delle ipotesi,leggendo.

Certe volte sono troppo impulsiva e me ne rendo conto....la persona non la conosco bene, mi sta simpatica, mi sembra che mi ci possa trovare bene, ci parlo bene, mi piace fisicamente...e mi butto......si può dire che il mio è più un " buttarsi "......non so bene se può funzionare o no...vedo qual è la reazione...
Ora tu mi dirai " allora te le cerchi "......da una parte si....
E' come se volessi comprarti un vestito....ti piace e le vuoi, quindi che fai? ti precipiti a casa, prendi i soldi e subito torni al negozio per paura che qualcun altro se lo possa prendere al posto tuo... ( è da psicopatici?....o forse è solo infantile... ).

Quello che non capisco è la reazione dall'altra parte....dovrebbe fare solo piacere sentirsi dire che sei apprezzato da qualcun altro no? invece la reazione è sempre così sgradevole.....
Se tizio ci provasse con me, anche se a me non interessasse, sarei lo stesso " inorgoglita " dal fatto che sono stata notata da qualcun altro....e non lo tratterei male..

Dichiararsi è anche un modo per attirare l'attenzione su di sè.....come se volessi dire " ehi guarda..ci sono pure io " come se avessi paura di passare inosservata...come è stato per anni al liceo...

E' questo quello che ho pensato con l'ultimo ragazzo con cui è andata male...come se avessi paura che qualcun altro me lo portasse via ( come il vestito...anche se non so se c'è della mia taglia o se mi sta bene addosso )....e dall'altra parte ho pensato, sbagliando, che non avevo nulla da perdere, che in fondo il mio era un sassolino che buttavo dentro lo stagno e basta...
Invece la reazione è stata esagerata secondo me...
Secondo me la reazione " giusta " sarebbe dovuta essere: " non ti conosco bene....non saprei dirti...conosciamoci....."...e con questo non dico che mi avrebbe dovuto dire " ok conosciamoci " con l'aspettativa di mettersi insieme.. ...a me capitano tutte situazioni in cui la gente si chiude a riccio verso di me...come se avessi la peste....
Poi mi domando e dico " Claudia Schiffer si sarà mai sentita dire una cosa del genere? "......sicuramente chiunque ( o nel 90% dei casi ) avrà intenzione di conoscerla perchè già gli piace...

La persona in questione mi disse che avevo mostrato fegato a dire una cosa del genere ( io gli chiesi " ma tu esci con qualcuna? "....quindi non è stata una dichiarazione..)....che lui non avrebbe mai avuto il coraggio di fare una cosa del genere....e continuò dicendo che non ero il suo genere di ragazza.....e mi ha demolito...che era ancora preso dalla ex...che come ragazza lo intrigavo ma che non aveva intenzione di conoscere nessuno in quel periodo... ma che comunque era disponibile e single ( capito? )....che tristezza.... poi vabbè, disse dell'altro ma non mi va di raccontare.
Poi ci fu un'altra discussione dove cercò di mettere " una pezza " al casino che aveva combinato, perchè aveva visto che c'ero rimasta molto male....e disse che gli aveva dato fastidio la sicurezza con cui gliel'avevo chiesto.....che l'avevo fatta facile.....( insomma, era rimasto ferito nell'orgoglio ).....
Io in realtà non avevo mostrato nessuna sicurezza.....
E io gli chiarii che era solo una semplice domanda...non una dichiarazione di matrimonio...

Le cose, come giustamente dici te, devono nascere spontaneamente....ma se poi non nascono? non è meglio dare una " spinta " alle cose verso la propria parte? come dice il proverbio " aiutati che Dio t'aiuta ".....se io sto ferma a parlare e a osservare ho paura che l'interesse iniziale che potrebbe avere una persona verso di te scompaia, perchè poi scopri la persona per come è interamente.....e a questo punto ci potrebbe essere il rischio di non piacere più a quella persona

Come se stessi risolvendo un rebus....all'inizio ti diverti e pensi che sia interessante come " giochetto ", allora passi del tempo a risolverlo perchè ti diverti ....alla fine scopri la soluzione e pensi " ahhh ma era una cavolata ",
Ecco, io ho paura che l'altro pensi di me questo " ahh ma è solo timida...."

E poi, penso che è all'inizio di una relazione che conosci del tutto l'altra persona.....non penso che una persona debba farsi conoscere del tutto prima dell'inizio di qualcosa...altrimenti che gusto c'e'?
Il problema di fondo è che non " suscito " interesse... non piaccio mai "abbastanza " per iniziare qualcosa.....sia sul piano fisico che " di testa "
Come faceva lui a sapere che non ero il suo genere di ragazza se nemmeno mi conosce e nemmeno mi vuole conoscere?
Poniamo il caso che lui già lo sapeva per qualche dote innata, c'era bisogno di dirmelo così.... in modo da demolirmi?
Molto probabilmente non gli piacevo fisicamente.....e quindi non ero degna di ulteriore conoscenza...
La maggior parte dei ragazzi che ho conosciuto ragiona così...
Forse sbaglio tipo di persona.....allora non ho ancora trovato nessuno che mi piace veramente in 25 anni di vita?

Riesco ad aprirmi con persone spesso già " fidanzate " ...non so per quale strano meccanismo.....( con questo non voglio dire che " frego " i ragazzi delle altre....non lo farò mai ..di solito sono quelli che ti ascoltano di più ).

Per quanto riguarda la compagnia...per anni al liceo ho frequentato sempre le solite persone...invece in questi ultimi anni di univerità mi sono aperta a nuove conoscenze...ma mi sembra sempre che in qualsiasi ambiente vado a stare...non riesca a trovare nessuno


Dimmi pure se secondo te sono ragionamenti infantili ..... perchè da una parte penso che li siano ...dall'altra penso di avere ragione
sketches is offline  
Vecchio 01-11-2007, 05.33.00   #5
aile
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-04-2007
Messaggi: 169
Riferimento: la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede bene!

Citazione:
Originalmente inviato da sketches
Le cose, come giustamente dici te, devono nascere spontaneamente....ma se poi non nascono? non è meglio dare una " spinta " alle cose verso la propria parte? come dice il proverbio " aiutati che Dio t'aiuta ".....se io sto ferma a parlare e a osservare ho paura che l'interesse iniziale che potrebbe avere una persona verso di te scompaia, perchè poi scopri la persona per come è interamente.....e a questo punto ci potrebbe essere il rischio di non piacere più a quella persona


no,non penso affatto che tu sia infantile!il problema è che vedi tutto un po' come una magia..non è per magia che un ragazzo si interessa,nè perchè c'è la bellezza.In genere come hai detto tu,i ragazzi sono abbastanza disposti a..qualcosa di superficiale,con chiunque!Devi riconoscere che il ragazzo che ti ha detto esplicitamente che non lo interessavi,alla fine è anche da apprezzare.Molti magari ti avrebbero fatto trastullare nelle tue convinzioni per poi farti stare peggio.

COme dicevo,sembra tu che aspetti il momento magico..ok,tutti lo aspettiamo,ma la spinta che va data,è una spinta fatta della propria personalità.Non di qualcosa di artificioso.
Se poi non nasce mai niente,un motivo ci sarà..ora mi convinco che forse frequenti delle persone che non sanno apprezzarti.
Non sentirti infantile non sentirti sbagliata,perchè le tue parole mostrano un animo molto dolce e anche molto sicuro di sè.Forse non riesci a mostrare questa tua sicurezza all'esterno,e le persone lo sentono e magari non sono attratte da te.
Altra serie di domande:hai delle amiche fidate?Che stimi?Ne hai parlato con loro?
E poi,come ho evidenziato,non devi avere paura di non piacere alle persone,perchè questa potrebbe essere la causa di tutto.Nessuno cerca la donna perfetta,la Claudia Schiffer,o la donna che tutto sa fare..ognuno sta bene con le persone..con cui sta bene!Non c'è un prototipo a cui tendere!
Vai benissimo come sei,e il rischio di non piacere più a un ragazzo dopo un po'..è un rischio inevitabile!
Ed è questo il bello!
Che scopri che le persone ti vogliono bene anche con tutti i tuoi difetti e le tue piccole e grandi difficoltà.
Non credere che i ragazzi siano così ostili,perchè ti metti ,mi sembra,in una posizione di "sicurezza".Spero di non sembrarti troppo che "la faccio facile",ma cerco di basarmi sulle mie esperienze,e ti dico quello che veramente mi viene spontaneo.
Buonanotte!
aile is offline  
Vecchio 01-11-2007, 13.25.59   #6
Virginia
Ospite abituale
 
L'avatar di Virginia
 
Data registrazione: 18-08-2007
Messaggi: 54
Riferimento: la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede bene!

Ciao Sketches

Io quoto aile quando dice:
Citazione:
o quello che sento di dirti è questo:a me è sempre capitato che il ragazzo in questione ha iniziato a interessarmi,e io sono soltanto rimasta a guardarlo,osservarlo ,parlarci.Quando ho visto un ricambio,ho iniziato a pensare che forse poteva nascere qualcosa.E quindi ho continuato a guardarlo,osservarlo,parlarci, senza aspettarmi niente da lui,avendo solo curiosità.In genere..ha funzionato.

Insomma bisogna andarci con i piedi di piombo....tu invece appena vedi un ragazzo che ti piace vai lì e ti dichiari! Io penso che il disinteresse non nasca dal fatto che una persona non sia Claudia Shiffer...è anche possibile che lei possa ricevere meno rifiuti, ma non è detto che sia amata e voluta bene.
Io posso dirti che pur non essendo la Shiffer quando ero più piccola mi avevano proposto di fare la modella...ma io poi non ho accettato perchè mi reputo troppo riservata per un mondo che ti espone anche a "torbide richieste", quindi in teoria visto che non ero la c.d. cozza...avrei dovuto avere tanti uomini innamorati persi ai miei piedi...ma non funziona così!
Anzi ho preso tante batoste...e anche io come te non ho mai avuto una relazione e ho superato (addirittura) i 30 anni! Sicuramente un ruolo importante ha giocato il fatto che paradossalmente il mio aspetto estetico ha creato un muro...un giorno un ragazzo, che poi per caso ebbi occasione di frequentare mi disse che tempo prima mi aveva notata, ma pensava fossi la classsica tipa che se la tira e quindi ha desistito dal volermi conoscere...poi quando siamo stati gomito a gomito, mi disse che non avrebbe mai pensato che io fossi così semplice e dolce (secondo me ci provava pure! però! peggio per lui ormai si era fidanzato e doveva sposarsi e per i principi che ho non mi sarei mai messa con lui )
Hai ragione la sfiga ci vede benissimo

Non crearti problemi perchè non hai avuto relazioni... io tante volte ho pensato di essere sbagliata...però ho capito che alla fine probabilmente abbiamo incontrato solo persone sbagliate...e poi adesso più che mai sono convinta che in amore vince chi fugge! Ma non nel senso di fare la "snob" e stare lì col la puzza sotto al naso come se tutti siano pronti a cadere ai nostri piedi! Ma significa valutare chi abbiamo di fronte...parlare, e vedere se quella persona può corrisponderci oppure no, e se ci corrisponde capire poi se è interessato a noi per come siamo, per il nostro bagaglio interiore, oppure solo al "mordi e fuggi"... insomma non stare lì a "sbavare" e "elemosinare" il suo amore...
Insomma la vita è un gran casino... ma dobbiamo cercare di cavarcela in un modo o nell'altro

Virginia is offline  
Vecchio 01-11-2007, 16.02.43   #7
catoblepa
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2006
Messaggi: 282
Riferimento: la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede bene!

Non so se quando sarà pubblicato sarà il primo intervento maschile , ma comunque ti dò anche l'opinione dell'altra metà del cielo (o meglio la mia personalissima opinione).

Analoghi problemi li ho vissuti pure io, e non sono del tutto risolti tuttora che ho superato gli "anta" di età, quindi, anche se sto dall'altro lato della visuale, ti posso comprendere.

Posso dirti due cose:
la prima è che non esiste una formula perfetta per l'approccio, ognuno si arrangia come sa e come può; anzi, devo dire che sei coraggiosa! Pochissime donne si propongono per prime, e per quanto mi riguarda, ne vorrei molte di più in giro che si comportano come te (ma ripeto è una mia opinione).

La seconda è questa, e forse ti farà storcere il naso, ma spero di non essere equivocato: non disprezzare a priori la "botta e via", tanto vituperata ingiustamente secondo me.
Perchè? Perchè comunque è un contributo alla tua autostima; se capisci che comunque accendi un desiderio in un uomo (anche se non vorrà legarsi a te) , questo è comunque un riconoscimento al tuo modo di essere...non sarà quello migliore ma è qualcosa da non sottovalutare o scartare a priori.

Tra l'altro, tu non sai cosa potresti "scatenare" nell'uomo che ti vuole per una sola sera....magari scopre qualcosa in te che lo colpisce, e potrebbe scattare una maggiore curiosità verso te come persona nel complesso.

Non siamo tutti "sfruttatori" noi uomini! Anche noi cerchiamo relazioni serie, solo che il nostro modo di vedere le fasi iniziali del rapportarsi è molto più "fisico" della donna.
Quindi non sto cercando di incoraggiarti a "svenderti", ma ti dò una dritta su come ragioniamo talvolta noi uomini.
Potresti usarla come arma a tuo favore. Non sempre e non con tutti, ma magari con chi ti piace veramente; poi userai le tue risorse di donna per fargli accorgere che ci sei come persona al 100%.
Spero di aver dato un contributo positivo.
Ciao
catoblepa is offline  
Vecchio 01-11-2007, 16.59.43   #8
aile
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-04-2007
Messaggi: 169
Riferimento: la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede bene!

Citazione:
Originalmente inviato da sketches
Quello che non capisco è la reazione dall'altra parte....dovrebbe fare solo piacere sentirsi dire che sei apprezzato da qualcun altro no? invece la reazione è sempre così sgradevole.....
Se tizio ci provasse con me, anche se a me non interessasse, sarei lo stesso " inorgoglita " dal fatto che sono stata notata da qualcun altro....e non lo tratterei male..

..non ti è mai capitato forse..di essere approcciata da una persona che non ti piace.
Bè io ti racconto brevemente:non è facile neanche essere dalla parte del corteggiato.Se un ragazzo ci prova con me..non mi sento affatto apprezzata!
Sento solo un piccolo peso,una questione da risolvere.
Non è facile respingere una persona che non ci piace.Come dici tu:come fai a sapere già che non ti piace,come fai a sapere che non vale la pena conoscerla?
Io ti rispondo:lo so!
O perchè sono impegnata a pensare a qualcun altro,o perchè il corteggiatore non mi piace fisicamente,non mi piace come mi si pone,non mi piace per come si comporta in generale in mezzo alle altre persone..
Possono essere uno di questi o tutti,non importa!Allora che significa,che potenzialmente dovrebbero piacermi tutti i ragazzi?Dovrei approfondire la conoscenza con tutti i ragazzi che incontro?
Suvvia Sket,capisci che è difficile dire a una persona:non mi interessi,è un piccolo rifiuto,
è difficilissimo farlo senza essere un po'..bruschi.
Anche a me è capitato che i ragazzi ci rimanessero male,ma io dico:un po' di umiltà,innanzitutto (mettiamo in conto che possiamo anche non piacere)
e seconda cosa non prendere un rifiuto come uno smacco per la propria autostima:tu scrivi che saresti inorgoglita da un corteggiatore...
uummhh forse solo perchè la tua autostima è un po' debole..
io sono inorgoglita..quando piaccio al ragazzo che mi piace,con cui andrò ,forse,a iniziare qualcosa.
Se piaccio a un ragazzo che non mi interessa,mi dispiace un po' per lui,però per me stessa non ha alcun valore,non sono inorgoglita,non mi sento più apprezzata.E' semplicemente una persona che ti ha visto carina,niente di più,senza conoscerti a fondo.Non è poi questa grande conquista.La grande conquista è avere il coraggio di mostrarsi,aprirsi,senza aspettarsi qualcosa indietro.

Cerca di inorgoglirti per te stessa,prima di tutto ,e non per quello che gli altri vedono in te!!
E non credere che ricevere attenzioni sia così importante.Forse non ti senti in generale molto accettata dalle altre persone,e ti aspetti di essere trattata "bene" almeno dai ragazzi di cui sei interessata.
Nessuno gioisce per un corteggiatore di cui non si è interessate,
se non per un semplice motivo di "orgoglio femminile",che io chiamerei più vanità.
aile is offline  
Vecchio 01-11-2007, 17.49.11   #9
catoblepa
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2006
Messaggi: 282
Riferimento: la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede bene!

Citazione:
Originalmente inviato da aile
Se piaccio a un ragazzo che non mi interessa,mi dispiace un po' per lui,però per me stessa non ha alcun valore,non sono inorgoglita,non mi sento più apprezzata.E' semplicemente una persona che ti ha visto carina,niente di più,senza conoscerti a fondo.Non è poi questa grande conquista.La grande conquista è avere il coraggio di mostrarsi,aprirsi,senza aspettarsi qualcosa indietro.


Scusa ma non mi trovi d'accordo. Il fatto che non piaccia a te non vuol dire che chi ti ha approcciata sia solo "una persona che ti ha visto carina senza conoscerti a fondo".

Magari rifiutandolo ti stai perdendo cose che non sai neanche.
E poi se lo stronchi sul nascere, ci credo che non ti ha conosciuta a fondo: non gli hai dato manco il tempo di farlo.

Non trovi che (visto che tu chiedi umiltà) un atteggiamento poco umile il tuo?
catoblepa is offline  
Vecchio 01-11-2007, 18.49.47   #10
DaphneArgent
Ospite
 
L'avatar di DaphneArgent
 
Data registrazione: 31-10-2007
Messaggi: 27
Riferimento: la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede bene!

Ciao!
Devo dire che posso capirti più o meno bene, perchè sto passando una situazione simile. ho 20anni, e l'unico ragazzo che ho avuto è stato a 16 per due anni (storia lunga, travagliata, ma vabbè, non è questo il discorso). io non ho mai più avuto una vita emozionante dal punto di vista sentimentale dopo questa storia, e do la 'colpa' proprio a questa mia indole molto timida e chiusa, che quasi cerca di fuggire un pò dall'altra gente.
Questo continuo fallimento in questo campo non so dirti da cosa dipenda, ma di certo non tutto da noi. C'è gente che è sociale e apertissima, e quindi si circonda di mille conoscenti fra cui inevitabilmente trova qualcuno di interessante in quel senso. noi, che siamo più timide abbiamo forse una cerchia più ristretta, e probabilmente siamo molto più selettive.

L'unica cosa che posso dirti è che, se ti affanni a cercarlo avrai gli stessi risultati che se non lo cerchi affatto. prima o poi arriverà, ed è sempre nei modi più impensabili. Il mio consiglio è di stare tranquilla, lo so che è doloroso per te, se è da tanto tempo che desideri una persona, ma vivere nella tristezza di quel tipo di solitudine fa solo male a te, e non ti porterà a niente di positivo. se cerchi invece di distrarti con le altre felicità che ti può dare la vita, sarà molto più semplice andare avanti, e quando arriverà quella persona sarai una ragazza serena, felice di te stessa e della tua condizione, e quindi apparirai ancora più bella!
Affogare nell'amarezza ci lede dentro in modo costante, e non è affatto bello. io al momento cerco di puntare sullo studio, sui miei obbiettivi nel campo del lavoro, sui viaggi, la conoscenza e gli amici. E nel mentre aspetto.
Se ti capita una persona che potrebbe essere interessante stai tranquilla e gioca sulla pazienza. il classico 'buttarsi a pesce' è quasi sempre controproducente, e io ragiono per gradi: prima te lo fai conoscente, poi amico, poi se ti convince davvero inizi a dargli piccoli input di quel genere, che possano magari accendere anche in lui quella scintillina.
La dichiarazione è qualcosa che a parer mio non funziona quasi mai, perchè subito impone al corteggiato una situazione di flirt che punta immediatamente alla relazione, che magari può spaventarlo o non attirarlo per nulla. Invece degli amici si ha sempre bisogno ^_^

Buona fortuna e stai su! <3<3
DaphneArgent is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it