Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 10-12-2007, 11.54.39   #1
dalmatina7
Ospite abituale
 
L'avatar di dalmatina7
 
Data registrazione: 09-06-2006
Messaggi: 134
Comunicazione difficile.

Scrivo qui perchè siete persone carine e mi avete già dato ottimi consigli in passato.
Io sto vivendo un momento difficile. Mi si confondono le idee in testa e mi sento completamente sbarellata.
Lui è andato via, quasi senza spiegazioni e da un giorno all'altro. Io l'ho perdonato, ho cercato di capire e ora che sono passati 2 mesi (come sapete ne abbiamo trascorsi lo stesso tempo insieme). Vorrei che riuscissimo a vederci, fare qualcosa insieme, sorriderci. Senza ricominciare quella storia. So che non è più possibile e in fondo, è meglio così.
Ma dice che, in questi 2 mesi di distacco, io sono riuscita a trasformare il nostro rapporto. Che in pratica, ora dobbiamo svuotarci di tutto il risentimento per diventare amici e che questo è un processo che richiede tempo. Mi ha sempre detto queste cose ma adesso, tanto più. Visto che sono riuscita a fare quello che dice avendo cercato spiegazioni all'inizio, cercando dei modi per chiarirmi con lui, e in fondo in fondo, detto con parole dure che pronuncia in forma di scherzo per non ferirmi forse, "tormentandolo".
Fosse stato per lui sarebbe bastato quel "non me la sento di continuare, tu mi ami, io no" e poi il tempo avrebbe dovuto coprire tutto, senza parlarne mai più.
Ma io non sono riuscita a fare questo! Mi è franato il terreno sotto i piedi!
Lui è una persona che non ama dare spiegazioni, rendere conto a qualcuno e soprattutto ripetersi. Io sono una persona che oltre ad avere bisogno del dialogo per chiarire, non ha tutti questi problemi ad avere cura dell'altro se ha bisogno che io ripeta un concetto. Amo prendere in considerazione l'altro se ci tengo. Lui è il tipo che se fa una battuta infelice e ci rimani male, oppure fraintendi un concetto, ti risponde "pensala come vuoi", non ti aiuta a chiarire.

E' vero quindi che siamo su binari diversi di comunicazione come dice lui?
Sarei stata infelice? Non riusciremo mai ad essere amici al di là di una "pizza"?

Come è possibile avere contatti intimi con qualcuno per un periodo e poi non avere più libertà di esprimersi con quella persona perchè risulti un "tormento"?

Sono veramente abbattuta, non so più dove guardare.
dalmatina7 is offline  
Vecchio 10-12-2007, 16.55.04   #2
Nutella
Ospite
 
L'avatar di Nutella
 
Data registrazione: 25-10-2007
Messaggi: 1
Riferimento: Comunicazione difficile.

Ciao Dalmatina7
forse io non ho capito bene il tuo topic...mi sembra che lui voglia che voi due restiate amici ...anche se qualcosa non va nella comunicazione.....
Se ho capito bene...non mi sembri molto contenta di questa relazione amicale...perchè ci sono dei passaggi , nella comunicazione, che ti frustrano...
mi chiedo allora perchè non ti dai fiducia e lasci che lui faccia amicizia con qualcun'altra che ha il suo stesso stile di comunicazione??
Cosa ti spinge a mantenere un'amicizia dove l'unica a mettersi in discussione ed a trovare una chiave per comunicare meglio sei solo tu?
Nutella is offline  
Vecchio 10-12-2007, 22.38.33   #3
dalmatina7
Ospite abituale
 
L'avatar di dalmatina7
 
Data registrazione: 09-06-2006
Messaggi: 134
Riferimento: Comunicazione difficile.

Ciao Nutella, grazie della risposta.
Lui quando mi ha lasciato è stato il primo a dire "... un giorno vorrei che fossimo amici...", e anche io un giorno lo vorrei.
Ma al momento, dice che così non va bene perchè quando io lo contatto ( e da quando mi ha lasciata l'ho contattato sempre e solo io) non faccio che riportare alla memoria situazioni passate. E questo l'ha stancato. Inoltre, siccome qualche volta mi sono lamentata del fatto che mi aspettavo una reazione da lui ma non avveniva, adesso ha del risentimento nei miei confronti.
Insomma, da quella che doveva prendersela a male venendo lasciata all'improvviso e quasi senza spiegazioni, ora sono quella per cui lui prova risentimento...
perchè insisto a non chiudere con lui per sempre? Ma perchè gli voglio bene.
dalmatina7 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it