Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 13-01-2008, 12.49.26   #1
project82
Ospite
 
Data registrazione: 08-08-2007
Messaggi: 10
ciao! disimpararsi

ciao a tutti sono project 82 ho 25 anni vi racconto in breve la mia esperienza.
io dopo essermi laureato,essermi lasciato con la mia ex ragazza e aver conosciuto l'attuale sono crollato.mi sono laureato in scienze politiche alla triennale.a marzo sono stato ricoverato ed è iniziata la mia risalita.ho passato tanti momenti difficili attacchi di panico, ansia e depressione, poi piano piano sono riuscito a superarli con l aiuto anche dei farmaci(sereupin e risperdal) e con sostegno psicologico, el amore di chi mi sta vicino. a detta del mio psicologo mi mancava un gradino per arrivare alla normalità con tanta fatica da parte mia poi da un mese fa non capisco cosa sia successo diciamo.sarà stata la paura di tornare come prima o delle strane forze che non volevamo piu farmi stare bene, non sò capirlo neanche io fatto sta o che non ci ho capito piu niente, cose passate che mi tiravano indietro, non sono piu riuscito a ritrovarmi, ho avuto paura di vivere, di non ritrovarmi nelle mie cose, e così ne sono uscito, non sò se per colpa mia che non ho saputo vivere bene, ma insomma ho avuto delle difficoltà con la mia ragazza, con la quale ho fatto un viaggio che nelle sensazioni mi ha fatto ricordare momenti brutti con la mia ex, un casino, allora la dottoressa in vista an che delle vacanze di natale mi ha aumentato la dose di medicine,la mia era diventata una cura blanda perchè nel percorso le avevo diminuite, ora non sò se questo aumentare può avermi disorientato ancora maggiormente, fatto sta che ho passato delle vacanze difficilissime, non riuscivo a fare niente, mi sentivo fuori dalla realtà, sono uscito dalla realtà, e ora che va un pochino meglio, sento però che si è scavato un fosso con prima, non sono tornato nelle mie cose con la mia ragazza, la sessualità non la riesco praticamente ad avere(saranno anche le medicine),mi sembra in questo momento impossibile stare bene, sto spesso a disagio, proprio ho difficoltà ad essere, credete sia una fase di questo momento, cioè io non ci sto capendo niente, non riesco piu a fare cose che prima mi venivano assolutamente naturali, non capisco proprio questa fase, ho avuto strane forze che mi volevano far disimparare tutto,insomma non sò come fare, mi dicono di avere fiducia che sono gli alti e bassi, però io sto facendo tantissima fatica ad andare avanti, la cosa che mi dispiace è che stare ad esempio con la mi a ragazza per me era ed è la cosa piu bella solo che in questo momento è un po dififcile.grazie per eventuali pareri!speriamo che le cose riprendano il filo conduttore che al momento sembra esser
si spezzato!ma è possibile disimpararsi a vivere?cioè come funziona?ora un medico che mi ha visto mi ha consigliato la terapia di gruppo e quella famigliare cosa ne pensate?ciao!
project82 is offline  
Vecchio 13-01-2008, 15.05.17   #2
hava
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2005
Messaggi: 542
Riferimento: ciao! disimpararsi

Citazione:
Originalmente inviato da project82
ciao a tutti sono project 82 ho 25 anni vi racconto in breve la mia esperienza.
io dopo essermi laureato,essermi lasciato con la mia ex ragazza e aver conosciuto l'attuale sono crollato.mi sono laureato in scienze politiche alla triennale.a marzo sono stato ricoverato ed è iniziata la mia risalita.ho passato tanti momenti difficili attacchi di panico, ansia e depressione, poi piano piano sono riuscito a superarli con l aiuto anche dei farmaci(sereupin e risperdal) e con sostegno psicologico, el amore di chi mi sta vicino. a detta del mio psicologo mi mancava un gradino per arrivare alla normalità con tanta fatica da parte mia poi da un mese fa non capisco cosa sia successo diciamo.sarà stata la paura di tornare come prima o delle strane forze che non volevamo piu farmi stare bene, non sò capirlo neanche io fatto sta o che non ci ho capito piu niente, cose passate che mi tiravano indietro, non sono piu riuscito a ritrovarmi, ho avuto paura di vivere, di non ritrovarmi nelle mie cose, e così ne sono uscito, non sò se per colpa mia che non ho saputo vivere bene, ma insomma ho avuto delle difficoltà con la mia ragazza, con la quale ho fatto un viaggio che nelle sensazioni mi ha fatto ricordare momenti brutti con la mia ex, un casino, allora la dottoressa in vista an che delle vacanze di natale mi ha aumentato la dose di medicine,la mia era diventata una cura blanda perchè nel percorso le avevo diminuite, ora non sò se questo aumentare può avermi disorientato ancora maggiormente, fatto sta che ho passato delle vacanze difficilissime, non riuscivo a fare niente, mi sentivo fuori dalla realtà, sono uscito dalla realtà, e ora che va un pochino meglio, sento però che si è scavato un fosso con prima, non sono tornato nelle mie cose con la mia ragazza, la sessualità non la riesco praticamente ad avere(saranno anche le medicine),mi sembra in questo momento impossibile stare bene, sto spesso a disagio, proprio ho difficoltà ad essere, credete sia una fase di questo momento, cioè io non ci sto capendo niente, non riesco piu a fare cose che prima mi venivano assolutamente naturali, non capisco proprio questa fase, ho avuto strane forze che mi volevano far disimparare tutto,insomma non sò come fare, mi dicono di avere fiducia che sono gli alti e bassi, però io sto facendo tantissima fatica ad andare avanti, la cosa che mi dispiace è che stare ad esempio con la mi a ragazza per me era ed è la cosa piu bella solo che in questo momento è un po dififcile.grazie per eventuali pareri!speriamo che le cose riprendano il filo conduttore che al momento sembra esser
si spezzato!ma è possibile disimpararsi a vivere?cioè come funziona?ora un medico che mi ha visto mi ha consigliato la terapia di gruppo e quella famigliare cosa ne pensate?ciao!


Ti direi di provare le terapie di gruppo e di famiglia che ti sono state consigliate dal medico, e pure controllare le dosi delle medicine che stai prendendo, certe volte cambiamenti di dose o di medicina possono servire.
Non arrenderti! Auguri!
hava is offline  
Vecchio 13-01-2008, 18.17.40   #3
kore
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-07-2007
Messaggi: 343
Riferimento: ciao! disimpararsi

Mi verrebbe da dire che la terapia ha funzionato, smascherandoti completamente.
Forse adesso tu sai cosa non sei e cosa non vuoi e devi in un certo senso ricominciare, per scoprire chi sei veramente e cosa vuoi veramente.
Se si è scavato un fosso con il prima, probabilmente devi andare avanti.
Mi è successo di ritrovarmi in una zona neutra, tra il mio vecchio territorio e un territorio nuovo, e di sostare in questo limbo. Avevo la sensazione fisica di aver oltrepassato un confine, di non poter più tornare indietro, e nello stesso tempo di non sapere assolutamente cosa avessi di fronte...
Di sicuro non volevo tornare indietro, quindi l'ho vissuta con più speranza.
Mi sentivo a disagio, le cose che prima facevo in maniera scontata erano diventate complicate, come se avessi perso quelle mie capacità collaudatissime e su cui avevo sempre contato ( e accidenti, proprio nel periodo della tesi!!!!)
Mi sentivo anche strana con gli altri, io che ero sempre stata estroversa e chiacchierona sono improvvisamente scivolata nel mutismo, perché sentivo di non aver proprio niente da dire riguardo a nessun argomento.
Ero come svuotata e ho dovuto ricominciare, come i bambini.
Ricominciare a dire "sì" alle cose quando automaticamente mi veniva da dire "no", ho dovuto abbandonare vecchi pregiudizi per capire cosa mi piaceva e cosa non mi piaceva. Mi sono "sperimentata" a partire dal nulla, o almeno così mi sentivo, una tabula rasa.
Mi verrebbe da dirti di avere fiducia in quelle strane forze, che forse ti stanno indicando una direzione nuova, o sollecitano da te delle risposte su questioni profonde che tu non desideri affrontare perché non ti senti ancora pronto...
Per me l'attacco di panico o la depressione sono segnali che per farsi prendere sul serio devono scuoterci fino alle fondamenta. Sono la voce più autentica della nostra identità profonda, che spesso sacrifichiamo alla compiacenza degli altri, o alla paura, indossando una maschera che per un pò va bene, funziona, ma che poi non sappiamo più abbandonare.
Sviluppiamo le capacità della maschera, mentre le nostre, ritenute inadeguate, vengono lasciate nel dimenticatoio, come semi o piantine che non hanno ricevuto abbastanza luce per crescere.
La maschera, all'inizio, si sgretola pezzetto per pezzetto, ma all'improvviso il pezzo rimanente, abbastanza grosso in verità, si frantuma lasciandoci lì, nudi e crudi, con queste piantine minuscole che nemmeno siamo in grado di vedere.
Chi non l'ha provato non è in grado di capire. La sensazione di stare per diventare pazzi è prepotente. Ma la pazzia non sopraggiunge, anzi.
Si può solo andare avanti.
In questo momento una terapia di gruppo può farti bene, perché noi cresciamo nella relazione. Diciamo che le relazioni sono la luce che ci permette di far crescere quelle benedette piantine.
Anche io mi sento di dirti di non arrenderti, perché adesso potrebbe iniziare la parte più interessante...
In bocca al lupo!
kore is offline  
Vecchio 14-01-2008, 00.43.33   #4
feng qi
Ospite abituale
 
L'avatar di feng qi
 
Data registrazione: 15-10-2005
Messaggi: 560
Riferimento: ciao! disimpararsi

Citazione:
Originalmente inviato da project82
... il filo conduttore che al momento sembra esser
si spezzato!ma è possibile disimpararsi a vivere?cioè come funziona?ora un medico che mi ha visto mi ha consigliato la terapia di gruppo e quella famigliare cosa ne pensate?ciao!


un gran casino, eh?
Niente paura però, io a quarant'anni ed essendo passata per il panico e compagnia bella, ti dico che esistono fasi remissive e fasi di riacutizzazione in cui il nostro supervisore interiore fa un po' di conti tra la realtà, il tenere però sempre sotto mano il passato, specie le cose brutte, come un promemoria per no sbagliare ancora, no?, e le possibilità future.

Sei bello sballato, però stai attento alle dosi dei farmaci, e due cose importanti: NIENTE CANNE, e terapia di gruppo alla grande, specie quella familiare.
Devi stare sveglio, non cercare l'oblio!

Ovviamente lo dico solo per esperienza con pazienti miei, non pensare che ti ritenga un cannato!

Fatti forza e lotta. Hai passato momenti molto difficili e hai conseguito traguardi sfiancanti:chiudere una storia, aprirne un'altra, la laurea... ora la mente potrebbe essersi fiaccata ed il corpo cede subito.

Ma potrebbe esserci invece, o anche, qualcosina di nascosto che spinge per avere la tua attenzione.

E tu, pian piano, dagliela.

Piano piano.

Sono con te.

un abbraccio
febg qi
feng qi is offline  
Vecchio 14-01-2008, 21.58.54   #5
senzanome
Ospite abituale
 
L'avatar di senzanome
 
Data registrazione: 17-04-2006
Messaggi: 163
Riferimento: ciao! disimpararsi

un solo consiglio.
valuta tu insieme ai tuoi medici. parla, discuti e contratta con i medici.
chiedi loro il perché di determinate scelte, chiedi a quale scuola fanno riferimento, chiedi loro la percentuale di successo con casi come i tuoi, non la percentuale di successo in generale ma di quel medico con cui stai parlando.

un'ultima cosa...
bello il tuo nick: project.
la dice lunga... un'ottima scelta

in bocca al lupo
senzanome is offline  
Vecchio 15-01-2008, 21.41.12   #6
project82
Ospite
 
Data registrazione: 08-08-2007
Messaggi: 10
Riferimento: ciao! disimpararsi

ciao a tutti e grazie per la disponibilità, credo farò entrambe di gruppo e famigliare!con le canne ho chiuso!in questo momento la dottoressa mi ha consigliato il dalmadorn per questi 2 giorni!molto interessanti gli spunti che avete colto, su molte cose mi ci ritrovo molto!tra l altro era un anno che non riscrivevo su un forum!!!!di nuovo ciao atutti!!!
project82 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it