Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 18-03-2008, 10.18.40   #1
mc75
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 18-03-2008
Messaggi: 2
Rapporti interpersonali

Salve a tutti,
mi sono inscritto al vostro forum perchè vorrei cercare di esternare quello che è diventato il mio pensiero predominante.
Non so come definirlo, se esaurimento, depressione, regresso psichico o tutte queste cose insieme, proprio non lo so.
Quello che è certo è che vivo quotidianamente un profondo e radicato senso di inadeguatezza per tutto ciò che riguarda il rapporto col prossimo.
Parlo di quel contatto (spesso anche superficiale) che quotidianamente ogni essere umano compie nei confronti di chi gli sta intorno.
Per me diventa un problema anche il semplice salutare una persona con cui ho scambiato 2 parole il giorno prima.
Sto realizzando che pian piano gente che conosco da anni tende ad allontanarsi da me, cosi come chi mi conosce da poco cerca di evitarmi.
Mi chiedo continuamente il perchè di questa freddezza nei miei confronti, e forse la verità è che è il mio di comportamento ad essere distaccato, chiuso, asettico.
La cosa che più mi fa star male è che cerco continuamente di instaurare un amicizia con tutti, ma puntualmente il tentativo fallisce, costringendomi a ritirarmi nel mio guscio di solitudine.
Esco sempre meno, sto molte ore davanti al computer (anche per lavoro) e a volte mi rendo conto di parlare con me stesso ad alta voce o addirittura discutere animatamente di qualcosa con un ipotetico interlocutore; l'altro giorno mia madre mi vide in quest'atteggiamento e me lo fece notare, ma io negai dicendogli che stavo solo cantando.
Quest'ultima cosa per dire che cerco di non far vedere questo mio disagio agli altri, forse per paura di essere visto ancora più diverso di come vengo percepito ora.
Brevemente voglio dirvi che ho 33 anni, non ho mai avuto una relazione sentimentale, neanche breve o fugace.
Ho rapporti sessuali solo con prostitute; questa cosa mi deprime ma spesso è l'unica valvola di sfogo a cui posso affidarmi.
Mi sento completamente fallito, su tutti i fronti.
Spesso penso al suicidio ma credo di averne troppa paura per farlo davvero, e poi penso alla mia famiglia e alla sofferenza che potrei affligerle.
Continuo a vivere quest'inferno fatto di continue sofferenze e sporadiche oasi di tranquillità.
Molti penseranno che io sia buono solo a piangermi addosso, ma credetemi, rimango continuamente inerme di fronte a questo malessere e sono incapace di reagire e trovare una soluzione, anzi credo che forse la soluzione porprio non esista.
Ci sono altre cose che non vanno in me, ma credo che molte siano riconducibili a questo mio disagio che come un cancro va a rovinare tutti gli altri aspetti della vita.
Vi ringrazio per l'attenzione
mc75 is offline  
Vecchio 18-03-2008, 14.15.07   #2
altamarea
Ospite abituale
 
Data registrazione: 10-02-2008
Messaggi: 90
Riferimento: Rapporti interpersonali

mc 75, scusami se te lo chiedo, ti va di dirci perchè sei davanti al computer molte ore al giorno ? Non lavori ? Attendi un lavoro ?

Ci puoi dire quali sono i tuoi interessi culturali ?
Ti andrebbe di iscriverti ad un gruppo, tipo arte e cultura, sportivo o altro ?

Perchè non provi a leggere in Internet dei threads dedicati all'attrazione interpersonale ?

Ora ti indico alcuni links, cliccaci sopra, leggi il contenuto, poi possiamo parlarne, se vuoi. Buon pomeriggio


http://www.psiconline.it/article.php?sid=3657

http://www.byteman.it/psico/psi11.htm

http://www.amedeopaolucci.it/Scienze...rsonale.ht ml
altamarea is offline  
Vecchio 21-03-2008, 11.37.36   #3
mc75
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 18-03-2008
Messaggi: 2
Riferimento: Rapporti interpersonali

Ciao e scusa se rispondo solo ora.
Lavoro nel campo della grafica, e quindi passo la maggior parte del mio tempo davanti il pc.
Amo ascoltare musica ( in certi casi ha un effetto davvero terapeutico) e suono in un gruppo ed al di là delle riviste di settore leggo qualche libro ogni tanto.

Tra le altre cose che non ho scritto sopra, c'è da dire che sono anche stato in cura da una psicologa per circa un anno. So che questi cammini sono lunghi e non si può trovare la soluzione velocemente, ma vedevo che non c'era miglioramento ed ho sospeso le sedute. Devo dire che quando uscivo dallo studio subito dopo l'incontro mi sentivo sollevato, positivo, convinto di me, ma tutto ciò durava poco.

Grazie per l'interessamento, leggerò gli articoli che mi hai indicato.
Ringrazio anche chi mi ha mandato mp, mi ha fatto davvero molto piacere riceverli.
mc75 is offline  
Vecchio 23-03-2008, 07.58.36   #4
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Riferimento: Rapporti interpersonali

Sei depresso, vai da un medico specialista e fatti dare un antidepressivo.

Le analisi psicologiche fai te, dal mio punto di vista se una persona è leggermente emotivamente-mentalmente instabile lo diventa del tutto . Le lascerei perdere. Ma forse sono terapie d'urto, mah...anche se a me il mio ex psicologo mi ha insegnato a non avere troppe aspettative dal prossimo (otre haimè all'importanza dei rapporti umani..perchè l'analisi questo è, un rapporto umano..), e ciò mi ha risollevato un po' la vita. Certo che andare in analisi per diventare pessimista non è il massimo. Cioè, non è pessimismo, è una sorta di difesa..ma neanche...comunque sono stati i miei anni peggiori.

Da quando ho smesso mi va tutto bene, l'università viaggia, ho sviluppato hobby interessanti ed insomma sono meno depresso. Ma forse era un passaggio obbligato..
sisrahtac is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it