Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 20-10-2003, 16.42.54   #1
osho
iscrizione annullata
 
L'avatar di osho
 
Data registrazione: 09-03-2003
Messaggi: 246
perversioni

Mi interessa arrivare alla radice di come nascano le perversioni,
mi sembra che si creino perchè si è impedito all'energia sessuale
di fluire naturalmente, condannando in ogni modo con conseguente repressione.
Ma forse fa parte della natura la perversione....però riflettendoci
non mi ricordo all'infuori dell'uomo animali che ne soffrano.
Vorrei avere qualche parere da persone competenti nell'ambito
della psicologia.
osho is offline  
Vecchio 20-10-2003, 17.48.36   #2
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Non sarò psicologo,ma la penso come te.

Qualche giorno fa scrivevo...

"Ho fatto un giro per i vari splinder's blogs ed oltre a sadomasogay e lesbofetish non ho trovato.La perversione (che brutta parola) è una condizione necessaria alla creatività?La perversione è la vera morale umana?L'uomo è se stesso solo quando sente la carne lacerarsi ed il dolore devastargli i nervi?Siamo stati per troppo tempo chiusi in gabbia ed ora tutto il sesso represso da secoli sta esplodendo in un grande orgasmo generale che devasterà la Terra? Boh,probabile. A leggere questi diari virtuali sembrerebbe così. Tutto ciò è annichilente. Perchè c'è qualcosa di autodistruttivo in come la gente vive la sessualità. Schiavi del sesso persi in circoli viziosi senza uscita.
Sarà che è una fase di transizione. Penso e spero che presto verrà raggiunto un equilibrio. Cmq amo tutto questo. Il bello di internet è la totale libertà, se iniziassero a circolare manichini artefatti anche nella grande rete penso che opterei per il suicidio....bla... blabla... ecc.. ecc..."

Il fatto è che leggi morali hanno posto vincoli agli istinti umani-animali,creando una massa di repressi.Fortunatamente questi vincoli stanno cedendo,come una vecchia diga piena di crepe.Penso che se si sopravviverà all'inondazione tutto tornerà all'equilibrio.Questo mi sembra quasi un periodo di eccessiva immoralità atto a riequilibrare secoli di castità e castrazione sessuale.Penso che con l'annullarsi della morale si annulleranno anche le perversioni.Si neutralizzeranno,spero...
sisrahtac is offline  
Vecchio 20-10-2003, 18.59.59   #3
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
Forse sarebbe il caso di intendersi, prioritariamente, su cosa debba qualificarsi come "perversione".
Secondo me è "perversione" ogni comportamento sessuale che implichi l' "oggettualizzazione" del partner, o dei partners, in un copione (reiterabile potenzialmente all'infinito) articolato secondo schemi e modalità che prescindano dalla considerazione dell'unicità ed individualità del proprio partner.
Vale a dire.
Perversione implica il fatto di raggiungere il piacere non con la persona X in quanto persona X....Ma con la persona X in quanto strumento funzionale a un preciso e ripetuto copione, in assenza del cui allestimento non si riesca a provare eccitazione.
Fuori da questa ipotesi mi sembra difficile parlare di "perversione" senza incappare nei soliti moralismi che ottundano la visione del problema...
Non a caso in sede clinica da tempo il termine "perversione" è stato abbandonato, preferendosi, più opportunamente, far riferimento a "parafilie"....
irene is offline  
Vecchio 20-10-2003, 20.57.22   #4
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Osho per perversioni intendi i genocidi, le atomiche, i campi di sterminio etc...... oppure qualche frustatina in un club sadomaso tra adulti consenzienti?
VanLag is offline  
Vecchio 20-10-2003, 21.20.14   #5
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Beh,io non vedo nulla di drammatico nel fare del sesso con qualcuna\e\i\o\u giusto per provare piacere.Non parlerei di perversione.Sarà trattare il prossimo come oggetto,sì,però appunto di sesso si sta parlando...
Se invece vogliamo parlare di fare all'ammmore è tutta un'altra storia...
sisrahtac is offline  
Vecchio 20-10-2003, 21.32.29   #6
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
Cat, intendevo una cosa un po' diversa...
Perversione intesa non come sessualità vissuta senza sentiemnti, ma come modo di raggiungere il piacere solo nella riproduzione meccanica di certi scenari.

Per es.
eccitazione raggiungibile solo in presenza della sottomissione della propria partner, etc
irene is offline  
Vecchio 20-10-2003, 21.41.36   #7
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Cmq sono d'accordo con Van Lag..se c'è complicità che problema c'è?E' un modo come un altro per divertirsi...non sarà certo qualche fantasia erotica un po piccante a mandare in cenere il mondo...
sisrahtac is offline  
Vecchio 20-10-2003, 21.46.51   #8
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
Beh infatti la vera perversione è la negazione della capacità creativa dell'eros...il confinarlo in rituali ossessivi e sempre uguali e sempre ripetuti...
Provo a essere più chiara che posso.
Se due amanti, o due "complici" occasionali, pongono in atto qualche gioco trasgressivo, o, secondo la morale comune, perverso (poniamo :un rituale sadomaso) e si divertono, senza restare inchiodati a vita a questo copione meccanico e unico, non ci sono problemi.
I problemi, cioè le perversioni, sorgono quando una persona, per provare piacere, resta confinata a questo scenario (o ad altri scenari). Cioè quando il "copione" divanta prioritario rispetto alla "persona"....

Ultima modifica di irene : 20-10-2003 alle ore 22.01.58.
irene is offline  
Vecchio 21-10-2003, 01.09.58   #9
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Smile semplicemente

le perversioni non "nascono"
ma si "creano"
risultando più fantasiose e complicate
ai livelli più alti
di proclamata moralità
e chissà mai perchè
è solo tramite depravazioni sessuali
che vengono immediatamente riconosciute
ed additate con sdegno
mentre quasi non vengono notate
negli altri settori
in cui vengono adoperate
ed in particolar modo
proprio da coloro
che pubblicamente si pavoneggiano
ad esempio per la società

Allora
per dirla alla totò
"ma mi faccia il piacere...)

wahankh .
dawoR(k) is offline  
Vecchio 21-10-2003, 01.50.37   #10
osho
iscrizione annullata
 
L'avatar di osho
 
Data registrazione: 09-03-2003
Messaggi: 246
A CATHARSIS

a me non interessa se è giusto o sbagliato bene o male lecito
o illecito, se si è feticisti o sadomasochisti, non mi interessano
gli effetti e le loro conseguenze. Voglio capire dal punto di vista
psicologico le cause di comportamenti deviati, voglio capire se
è contronatura o ne è una componente necessario.


A VANLAG

Mi riferisco ad ogni genere di perversione, infatti non ho specifica-
to.
osho is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it