Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 02-12-2003, 20.53.59   #21
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053


Citazione:
Esatto, la inventa, avendo già sperimentato il senso dell'udito.

...questo invece non l'ho capito.
r.rubin is offline  
Vecchio 02-12-2003, 21.00.38   #22
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin

Per Fragola: ma si possono provare?!


Sì certo. Dipende da dove vivi e se nella tua zona ce n'è una. Oppure se hai voglia di fare un viaggio per raggiungerne una.
Io l'ho sperimentata più volte. Se vuoi provare ti consiglio di non fare una sola esperienza, la prima volta ... di solito non funziona. Bisogna prendere un po' di confidenza.

Infatti. La deprivazione sensoriale (e anche l'iperstimolazione sensoriale) sono utilizzare per facilitare il raggiungimento di stati non ordinari di coscienza. Ma non è così ... "automatico".
Nella tradizione del buddhismo tibetano, ad esempio, si utilizza il ritiro al buio. Una lunghissima (a volte mesi!) sessione di meditazione in un luogo isolato e assolutamente buio. Ovviamente in assoluta solitudine.
La deprivazione sensoriale completa però è impossibile.

La vasca è studiata per ridurre gli stimoli sensoriali al minimo. E' buia, ben isolata acusticamente, l'acqua in cui si galleggia contiene in soluzione una grande quantità di un tipo particolare di sale che permette un galleggiamento estremamente facile, sia l'acqua che l'aria sono mantenute ad una temperatura costante corrispondende a quella del corpo. Se ci si rilassa sull'acqua e ci si muove il meno possibile si riece a perdere la percezione tattile. Ma ti ripeto, nemmeno i tappi per le orecchie riescono a non farti sentire i suoni prodotti da nostro stesso corpo.

Per sapere dove trovare una vasca potresti provare a fare una ricerca su internet. Io so per certo che ce n'è una a Roma (è quella che usavo io che si è trasferita!).

Puoi trovare un articolo ben fatto su uno dei numeri di altrove, la rivista della SISSC (società italiana studio stati di coscienza) all'indirizzo www.sissc.it


Dimenticavo, di sono alcune controindicazioni all'uso della vasca. Alcune ovvie, tipo la claustrofobia! Ma è poco adatta anche a chi soffre di depressione e di attacchi di panico.
Comunque non sei chiuso dentro e quindi è semplicissimo uscire se non riesci a sottortarla.

ciao

ps se provi fammi sapere!
Fragola is offline  
Vecchio 02-12-2003, 21.35.04   #23
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
...curioso...adesso vado al sito che hai indicato(grazie!).
r.rubin is offline  
Vecchio 03-12-2003, 00.16.38   #24
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
Esatto la inventa, avendo già sperimentato l'udito...questo invece non l'ho capito.

Il suono è una traduzione di vibrazioni che avviene attraverso l'apparato uditivo. Per semplificare, paragoniamo l'udito ad un programma per Pc, e il suono, ad un file letto dallo stesso programma. A questo punto, considerando la minima sensibilità acustica dell'uomo, e paragonandola ad un File vuoto, questa lettura, è l'ultimo file che riescre a leggere lo stesso programma. Ora, se il suono è sotto il livello descritto, il programma non sarà in grado di leggerlo e nel caso del computer, riporterà un errore, ma nel caso umano, sarà comunque letto, lo sarà fatto attraverso un'immagine irreale del-non-suono, prodotta dal nostro cervello.
Quetsa è l'invenzione di cui parlavo.

La sperimentazione del non-suono, non è possibile a meno che non si ricorra alla soluzione che ho sopra esposto. E lo stesso vale anche per gli altri sensi, con le opportune modifiche.

Per quanto riguarda la deprivazione sensoriale controllata, di cui parla Fragola, tutto ciò che sperimenti, è ancora un suono, ancora una sensazione; delicata, raffinata, ma pur sempre una sensazione. L'esistenza e il funzionamento, anche in minima parte dell'apparato, non ammette il suo non-funzionamento indotto.....è come pretendere di non-pensare....(come fai a essere cosciente di non pensare se non attraverso il pensiero?...Quindi anche questo non-pensare è un'illusione.) non è possibile .....quindi se la sensazione è quella del silenzio, questa è un'illusione, in quanto il silenzio è l'opposto del suono, e finchè avviene una minima lettura dello stesso, non può essere sperimentato. Quindi quello che si chiama silenzio e che può essere sperimentato dall'uomo, non è altro che "minor-suono".

Ciao .
Marco_532 is offline  
Vecchio 03-12-2003, 18.00.08   #25
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
ja! adesso ho capito...si, fila, sono d'accordo.

r.rubin is offline  
Vecchio 03-12-2003, 18.12.05   #26
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Tutto sommato, potrebbe essere una bella esperienza, questo diverso tipo di percezione.

Ciao .
Marco_532 is offline  

 

« lavoro | suicidio »


Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it