Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 06-12-2003, 17.07.47   #1
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Assuefazione allo stile di vita.

Secondo voi esiste? Perchè? Quando?

Ciao, Marco .
Marco_532 is offline  
Vecchio 06-12-2003, 19.13.39   #2
dana
Ospite abituale
 
L'avatar di dana
 
Data registrazione: 18-10-2003
Messaggi: 0
assuefazione allo stile di vita

Sì, secondo me esiste. Ci si adagia e ci si abitua alla propria situazione, e il cambiamento fa un po' paura (si sa quel che si lascia ma non quel che si trova).
E' positivo perchè permette di sopravvivere, permette di accettare quasi qualunque situazione, ci si adatta, magari consolandosi pensando a chi sta peggio.
E' negativo perchè ci rende restii a cambiare, il cambiamento costa fatica e fa paura.

Avviene tutte le volte che si instaura una routine, una monotonia quotidiana (spesso, quindi!).


dana is offline  
Vecchio 06-12-2003, 19.20.59   #3
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Ciao Dana, mi sono spiegato male....hai presente un drogato? L'assuefazione della droga ne determina dipendenza fisica e conseguente aumento delle dosi.....mi riferivo a questo....
Marco_532 is offline  
Vecchio 07-12-2003, 03.15.48   #4
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: Assuefazione allo stile di vita.

Citazione:
Messaggio originale inviato da Marco_532
Secondo voi esiste? Perchè? Quando?

Ciao, Marco .




no
direi che non e possibilie ,o meglio vivere nn ci si abbitua mai ,la vita in ogni attimo e diversa dal altro ,puo capitare che ci si annoi al massimo si puo essere presi dalla depressione ma la cosa e assai diversa dal assefazione ...
bomber is offline  
Vecchio 07-12-2003, 13.39.20   #5
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Ciao Bomber, le risposte avute fino ad ora, sono giuste, ma ancora una volta non sono riuscito a spiegarmi bene.

Riporto di seguito la definizione di assuefazione che mi interessa e invito gli utenti a riflettere in questa direzione.

Assuefazione : (o tolleranza), diminuzione progressiva della risposta a una sostanza farmacologica introdotta nell’organismo; tale fenomeno implica la necessità di aumentare la dose per ottenere sempre i medesimi effetti. La diminuita sensibilità dell’organismo è dovuta a minore sensibilità cellulare o a maggiore metabolizzazione della sostanza. Il meccanismo dell’assuefazione ha un ruolo importante nell’instaurarsi della dipendenza. L’assuefazione è comunemente nota in soggetti che assumono sostanze voluttuarie: alcol o stupefacenti; ipnotici come i barbiturici; certi analgesici e certi lassativi.

A partire da questa, riformulo la domanda così :

Assuefazione allo stile di vita = dipendenza da un determinato livello sociale, che comporta la diminuzione progressiva della risposta di questa “sostanza” introdotta nell’organismo. Tale fenomeno implica la necessità di aumentare le dosi della stessa sostanza, cioè implica che l’individuo aspiri ad aumentare il suo livello sociale, indipendentemente dal suo livello di partenza : Esiste? Perché? Quando? Quali sono le sue conseguenze?

Ciao, .
Marco_532 is offline  
Vecchio 07-12-2003, 19.08.41   #6
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Marco_532
Ciao Bomber, le risposte avute fino ad ora, sono giuste, ma ancora una volta non sono riuscito a spiegarmi bene.

Riporto di seguito la definizione di assuefazione che mi interessa e invito gli utenti a riflettere in questa direzione.

Assuefazione : (o tolleranza), diminuzione progressiva della risposta a una sostanza farmacologica introdotta nell’organismo; tale fenomeno implica la necessità di aumentare la dose per ottenere sempre i medesimi effetti. La diminuita sensibilità dell’organismo è dovuta a minore sensibilità cellulare o a maggiore metabolizzazione della sostanza. Il meccanismo dell’assuefazione ha un ruolo importante nell’instaurarsi della dipendenza. L’assuefazione è comunemente nota in soggetti che assumono sostanze voluttuarie: alcol o stupefacenti; ipnotici come i barbiturici; certi analgesici e certi lassativi.

A partire da questa, riformulo la domanda così :

Assuefazione allo stile di vita = dipendenza da un determinato livello sociale, che comporta la diminuzione progressiva della risposta di questa “sostanza” introdotta nell’organismo. Tale fenomeno implica la necessità di aumentare le dosi della stessa sostanza, cioè implica che l’individuo aspiri ad aumentare il suo livello sociale, indipendentemente dal suo livello di partenza : Esiste? Perché? Quando? Quali sono le sue conseguenze?

Ciao, .


insomma vuoi sapere se esite l assuefazione allo stile sociale che uno tiene ???
mah secondo me non si puo parlare di assuefaxzzione per la vita almeno nel termine in cui la intendi tu o meglio chi vuole raggiungere un certo livello di status sociale di norma nn lo fa perche e assuefatto alla vecchia vita ma per altre motivazioni o perche e stanco di quello stile di vita che facevea e un po come se uno mangiasse sempre patate poi d un tratto si stanca e nella dieta toglie le patate e ci mette no so il salmone o la carne ,almeno nel termine comune non penso che si possa chiare di assuefazione ...almeno da come ho capito io
bomber is offline  
Vecchio 07-12-2003, 19.21.23   #7
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Ma quella che descrivi non è una forma di assuefazione?....il volere sempre di più?....secondo me non è poi tanto raro trovare questi esempi nella vita di tutti i giorni....
Marco_532 is offline  
Vecchio 07-12-2003, 19.26.05   #8
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Marco_532
Ma quella che descrivi non è una forma di assuefazione?....il volere sempre di più?....secondo me non è poi tanto raro trovare questi esempi nella vita di tutti i giorni....



beh quello ,insomma ho capito male io ....



beh in quel senso diciamo che spesso le perosne vogliono qualcosa di piu per cercare qualcosa che in fine non hanno e forse non otteranno mai ,penso in sintesi che sia fgiusto volere qualcosa di piu ma penso anche allo stesso modo che il segreto del vivere bene e accontentarsi di quello che uno ha gia ovviamente pero non deve stare li a crogiolarsi con i suoi avere ma continuare nella ricerca di quello che potrebbe avere di piu ma sempre che questa cosa accontenti i suoi bisogni vitali e non un suo semplice sfizzio del momento ,
spesso le persone che cerono senza sosta tutto e subito sono anche persone che non gli piace veramente la vita e per quanto avranno saranno sempre infelici ....
non so se mi sono spiegato e solo che adesso sono assai di fretta per cui a dopo
bomber is offline  
Vecchio 07-12-2003, 20.37.14   #9
sarpina
luna e terra
 
L'avatar di sarpina
 
Data registrazione: 22-11-2003
Messaggi: 148
Non so se ho capito bene bene cosa intendi, Marco,per assuefazione allo stile di vita perchè da quello che hai scritto mi sembra un po' legato alla figura dell'"arrampicatore sociale"(se sbaglio dimmelo); se è così, può esserci, secondo me, una sorta di assuefazione, nel senso che si comincia da poco, o cmq da q.cosa di più basso del livello a cui poi si arriva, magari all'inizio senza l'idea di arrivare chissà dove, ma solo di migiorare un po', e invece poi, visto che il nuovo stile di vita piace, si vuole sempre di più, e quello che si ha, anche se è più di prima, non basta.Penso che l'assuefazione allo stile di vita avvenga quando entrano in gioco soldi , potere(non necessariamente in quantità esorbitante)e prestigio all'interno di un gruppo, più o meno vasto.Penso che l'assuefazione sia data perchè si segue il proverbio secondo cui"L'appetito vien mangiando", così il piccolo imprenditore inizia a guadagnare, ampli l'azienda, regala una pellicccia a sua moglie, si compra la merecedes e dopo un po', visto che tutto va ok, si chiede perchè non dovrebbe avere anche un jaguar e una porsche, e sua moglie una pelliccia di visone e una di volpe, e così la fame diventa sempre più isaziabile...boh, forse questo è proprio l'esempio più stupido...a volte credo possa accadere in certe sette, in cui uno prima fa l'aiutante del maestro, poi magari diventa il suo vice, poi aspetta che crepi(se è uno paziente)e cerca di diventarlo lui...boh, forse alla fine è un modo per riempirsi la vita e non vedere le proprie magagne...sempre che io abbia capito giusta la domanda...
sarpina is offline  
Vecchio 07-12-2003, 23.07.12   #10
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Hai capito perfettamente....grazie per la tua partecipazione.

Ciao, .
Marco_532 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it