Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum Ŕ in modalitÓ solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 18-12-2003, 19.37.43   #1
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
"Maschile" e "Femminile"

Per tradizione millenaria.
"Maschile" Ŕ il sole, la forza, l'assertivitÓ.
"Femminile" Ŕ la luna, la remissivitÓ, la sensibilitÓ.
Ha ancora senso, oggi, questa bipartizione?
Io direi di no. Le carte si sono talmente mescolate da rendere forse opportuna l'identificazione di "maschile" e "femminile"(sempre che questi due aggettivi conservino ancora un significato ) in base a criteri differenti. Ma quali?

Ultima modifica di irene : 18-12-2003 alle ore 19.40.35.
irene is offline  
Vecchio 18-12-2003, 22.04.47   #2
r.rubin
pu˛ anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
ciao irene!
Avevo proprio intenzione di proporre un forum simile, sono contento di averlo trovato giÓ qui al mio arrivo (son pigro).

"criteri differenti", quali?
se ho ben capito...chiedi le idee personali di maschile e femminile.


(p.s. : scusate se chiedo continui chiarimenti..lo faccio solo quando non posso farne a meno )

r.rubin is offline  
Vecchio 18-12-2003, 23.12.08   #3
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
colori?

il solito criterio di sempre.... "rosa" per le femmine..."azzurro" per i maschietti....

Il maschile e femminile, per me, riguarda solo il sesso e nient'altro.

L'idendificazione con i satelliti o altro Ŕ oggi solo telenovelas....

bell'argomento

ciao Irene
tammy is offline  
Vecchio 19-12-2003, 00.13.11   #4
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Sý, secondo me esistono maschile e femminile, ricettivo e penetrativo.
Ma la distinzione di maschile e femminile non implica rigida distinzione tra uomo e donna.
Sia nell'uomo che nella donna esistono il maschile e il femminile.
Probabilmente nella donna prevale il femminile e nell'uomo il maschile, ma per un perfetto equilibrio della persona occorre che entrambe gli aspetti siano riconosciuti e sia loro dato il giusto peso all'interno di quella singola personalitÓ.

Ora esiste la tendenza nelle donne di negare il femminile perchŔ per affermarsi socialmente Ŕ pi¨ "facile" adeguarsi ad un modello di pensiero (e non solo di pensiero) maschile. Negli uomini la tendenza a negare certi aspetti del maschile per dare spazio alla sensibilitÓ, alla dolcezza e le uniche "riconosciute" sono quelle femminili. Da questo nasce, secondo me, la profonda perversione della nostra societÓ.
Creare un equilibrio non significa censurare qualcosa ma dare spazio.

ciao

ciao
Fragola is offline  
Vecchio 19-12-2003, 08.58.56   #5
r.rubin
pu˛ anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
mah...non avevo capito niente come al solito...ma ora son qui!

Riallacciandomi al forum "maschilismo e femminismo" mi viene naturale pensare per il

maschile: ancora il sole, ma durante un'eclissi di luna;

femminile: la dea bendata della giustizia, con in una mano la bilancia per la perfetta paritÓ di diritti e doveri, e nell'altra la spada con cui conquistarli; Ŕ bendata perchŔ cela all'uomo il suo sguardo di dea (ma quanto al resto ci vede benissimo).

Sempre stando sul generico l'assertivitÓ Ŕ di entrambi;
la sensibilitÓ la lascerei ancora alla donna, a cui toglierei del tutto la remissivita! Guai solo a pronunciarla stÓ parola!!
Al maschile la forza...mah...

Comunque la ripartizione simbolica classica ha ancora senso: in quanto simbolica e classica.
Ma sul piano culturale Ŕ vecchia!!
Non credo sia ancora invecchiata la bipartizione, invece.

r.rubin is offline  
Vecchio 19-12-2003, 10.14.59   #6
Naima
Ospite abituale
 
L'avatar di Naima
 
Data registrazione: 06-10-2003
Messaggi: 672
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
Sý, secondo me esistono maschile e femminile, ricettivo e penetrativo.
Ma la distinzione di maschile e femminile non implica rigida distinzione tra uomo e donna.
Sia nell'uomo che nella donna esistono il maschile e il femminile.
Probabilmente nella donna prevale il femminile e nell'uomo il maschile, ma per un perfetto equilibrio della persona occorre che entrambe gli aspetti siano riconosciuti e sia loro dato il giusto peso all'interno di quella singola personalitÓ.

Ora esiste la tendenza nelle donne di negare il femminile perchŔ per affermarsi socialmente Ŕ pi¨ "facile" adeguarsi ad un modello di pensiero (e non solo di pensiero) maschile. Negli uomini la tendenza a negare certi aspetti del maschile per dare spazio alla sensibilitÓ, alla dolcezza e le uniche "riconosciute" sono quelle femminili. Da questo nasce, secondo me, la profonda perversione della nostra societÓ.
Creare un equilibrio non significa censurare qualcosa ma dare spazio.

ciao

ciao
Naima is offline  
Vecchio 19-12-2003, 15.35.08   #7
artista
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-05-2003
Messaggi: 91
Re: "Maschile" e "Femminile"

Citazione:
Messaggio originale inviato da irene
Per tradizione millenaria.
"Maschile" Ŕ il sole, la forza, l'assertivitÓ.
"Femminile" Ŕ la luna, la remissivitÓ, la sensibilitÓ.
Ha ancora senso, oggi, questa bipartizione?
Io direi di no. Le carte si sono talmente mescolate da rendere forse opportuna l'identificazione di "maschile" e "femminile"(sempre che questi due aggettivi conservino ancora un significato ) in base a criteri differenti. Ma quali?


Io direi di si come peculiaritÓ maschili e femminili e aggiungerei:

femminile: colore blu inconscio
maschile: colore giallo consapevolezza

ripeto, rispecchierebbero solo le peculiaritÓ; poi nella realtÓ abbiamo anche maschi con caratteri femminili e femmine con caratteri maschili.

Prometto di scrivere qualcosa sulle peculiaritÓ di entrambi i sessi e l'importanza di mantenerle distinte invece di confonderle o renderle simili per entrambi come usa fare nella societÓ moderna.

A presto

Artista
artista is offline  
Vecchio 19-12-2003, 18.43.43   #8
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
certo che esistono ancora anche se magari il simboli da te detti magari non sono piu in voga adesso magari su usa qualcosa di diverso e differente
certo che in questi tempi quello che riguarda una semplice distinzione non e abbastanza comprensiva di tutto per qui andrebbe allargata con altre catoegorie o gruppi
bomber is offline  
Vecchio 19-12-2003, 20.15.08   #9
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
O forse, finalmente, tenendo insieme invece che continuando a dividere?

ciao
Fragola is offline  
Vecchio 19-12-2003, 21.52.49   #10
dana
Ospite abituale
 
L'avatar di dana
 
Data registrazione: 18-10-2003
Messaggi: 0
Sia nell'uomo che nella donna esistono il maschile e il femminile.

Creare un equilibrio non significa censurare qualcosa ma dare spazio.



credo che la distinzione maschile/femminile sia superata, in ognuno di noi sono presenti entrambi i caratteri ed Ŕ giusto dare loro spazio. Ho conosciuto uomini con una sensibilitÓ incredibile e donne con una forza unica: per questo non importa se si Ŕ uomo o donna, quello che fa la differenza Ŕ com'Ŕ la persona.

dana is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright ę Riflessioni.it