Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 21-12-2003, 11.15.35   #1
Vi@nne
Ospite abituale
 
L'avatar di Vi@nne
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 299
Aria festaiola...aria malinconica...

Credevo che quest'anno le feste natalizie mi scivolassero addosso senza dolore...non è così...
La "bestia" è arrivata improvvisa. Male di vivere, male nell'anima...
Pensieri rivolti a chi non c'è più, sensazione di essere risucchiata dalla vita, che non è stata generosa con me.
Ho cercato di combattere tutto questo, ma la "bestia" è forte, non la so annullare.
Solo la poesia mi aiuta, e la musica che nutre la mia essenza.
Mi risolleverò, ma è dura, passa tutto nella mia carne e va diretto ad un'anima provata, troppo...
Su questo bel forum sento di essere capita, posso aprire tutta me stessa e sfogare questo mio mal di vivere.
Non sono una persona negativa, sono solo troppo provata da questa vita che è bella e nello stesso tempo è puttana, ti usa come vuole e non si fa condurre.
Una volta un uomo mi disse...non sei una favola...no, infatti, sono una donna...che sa dare molto e poco prendere...
In questa domenica di festa e consumismo, una donna non sa dove andare a gioire della vita... dentro...una grande malinconia...la scaccio...non serve...
Un abbraccio a tutte le persone che soffrono e sono sole.
Vi@nne is offline  
Vecchio 21-12-2003, 11.33.22   #2
Pierrot lunaire
Ospite abituale
 
L'avatar di Pierrot lunaire
 
Data registrazione: 09-10-2003
Messaggi: 48
Credo che molte persone potrebbero riconoscersi in quello che esprimi... Ci cado anch'io, a volte, pur facendo il possibile per evitare la trappola dell'autocommiserazione: ho avuto le mie ferite, profonde, fin dall'infanzia, ma guardandomi intorno ho visto tante persone con lo stesso vissuto, spesso anche più doloroso... certo, questo non è una consolazione, anzi.
Non trovo una giustificazione alla sofferenza di un bambino, come di qualunque essere vivente, e ho "fatto a pugni" con Dio non so quante volte... già, perché spesso più che la tristezza domina la rabbia e l'impotenza, il sentirsi in trappola in questo mondo...

Finché non riaffiora un po' di pace interiore, e si continua a camminare, in qualche modo...

ti abbraccio

Pierrot lunaire is offline  
Vecchio 21-12-2003, 12.01.16   #3
Attilio
Ospite abituale
 
L'avatar di Attilio
 
Data registrazione: 07-08-2002
Messaggi: 375
Anche io credo che moltissima gente sia colpita da queste sferzate di dolore alimentate, pur se in perfetta antitesi, da un'atmosfera di festa e riposo.

Ma se si è in tanti a sentire così, perchè si fà così fatica a percepire il disagio dell'altro?

"Il bambino agghindato con vesti principesche
e ingioiellato di collane
perde ogni piacere nel gioco.
Le vesti lo impediscono ad ogni passo.
Nel timore di rovinarle
o sporcarle di polvere
si tiene lontano dal mondo
e ha paura perfino di muoversi.

Madre, a niente giova essere schiavi del lusso
se ci si esclude dal benefico contatto con la terra
se ci si priva del diritto di entrare
nella grande fiera della vita di questo mondo."

Tagore.
Attilio is offline  
Vecchio 22-12-2003, 16.58.28   #4
Alby83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-11-2003
Messaggi: 91
Oh cara Vi@nne, mi rivedo perfettamente in quello che scrivi.

Se ben ricordi, uno dei miei primi post qui fu proprio per denunciare questa solitudine ed insofferenza verso la vita che in termini di amore per vent'anni al di fuori dei miei genitori non mi ha mai regalato nulla. Proprio due giorni fa ho ricevuto un altro pugno nello stomaco da una ragazza che credevo di...bah lasciamo perdere. Natale? No grazie. Purtroppo è da tempo ormai che ho perso qualsiasi tipo di fede, non mi riesce pensare che possa esistere un'entità spacciata come buona che gode nel vedere i propri figli soffire. Quante volte chiesi aiuto pregando ed implorando e ricevetti solo calci nel didietro? Per me non è altro che l'ennesima festa del consumismo, un'occasione per fare un po' di ferie e rivedere parenti che altrimenti non vedresti.

Vi@nne, posso dirti solo che ti sono molto vicino e ti comprendo; però sappi che io ne sto uscendo a testa alta. Credo che la mia situazione sia abbastanza critica (non ho amici VERI, non ho compagnia e fidanzata) però vivo lo stesso. Grazie alle parole di voi amici, alla musica, a un buon libro si riesce a vivere anche senza stare immersi nell'oceano della vita domenicale. Se proprio voglio, prendo la mia bella macchinina e me ne vado su al lago, contemplo un po' il paesaggio e mi bevo una bella cioccolata calda. Prima vedere gli altri felici mi provocava turbamento e delusione, ora no; sto imparando a convivere con questa condizione, non è un bene certo, ma neppure la morte no?

Su cara, non sei sola. Come ho già detto, durante tutte le festività io sarò qui, se vuoi parlare, i private message ci sono

Alby83 is offline  
Vecchio 22-12-2003, 18.04.05   #5
moni
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-11-2003
Messaggi: 78
Vorrei dirti tante cose cara Vi@ ma non saprei da dove iniziare... allora faccio una cosa semplice, ma che penso ti possa far sorridere....

come mi ha fatto sorridere la tua frase del tipo che ti ha detto che non sei una favola.... mi son immaginata la scena... e m'è venuto da ridere... non per il contenuto ma per la pochezza del tipo... (poi ovviamente mi sono immaginata un'altra scena già vissuta, ma è un'altra storia...)

trova sempre un motivo per sorridere...trova sempre uno spazio per il verde della vita... trova sempre il coraggio di "ripartire"...

questo natale... lo dedicherò... al "riposare"...da troppo tempo sto correndo come una disperata...ora è tempo di "fermarsi"... e non mi interessa... nessuno, come mi interessano tutti e proprio perchè nessuno mi interessa e tutti mi interessano...ho capito che

domani sarà un giorno migliore... e se lo sarà il mio.. perchè non deve esserlo anche il tuo!!

guarda che te vengo a trova'...miiiiiiii pericolo!!! (per te ovviamente!!! )

eheheh




ogni giorno è natale... (se si vuole!!)
moni is offline  
Vecchio 22-12-2003, 21.19.53   #6
Vi@nne
Ospite abituale
 
L'avatar di Vi@nne
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 299
Grazie a tutti...
Caro Alby, sei veramente speciale, sei buono e questo ti eleva su molti.
Ascolta...
Oggi nella pausa del lavoro sono andata al supermarket vicino alla biblioteca, due borse di spesa, vivo sola ma spesso viene mio figlio a pranzo o cena e così faccio mangiarini per lui, vado a questo discount dove si risparmia molto.
Nel tornare, una busta di plastica, lasciata per terra, si è infilata nel mio stivaletto, avevo le buste in ognuna delle mani e non mi sono ripresa. Ho battuto la faccia. Dolore e paura. Sanguinante mi sono rialzata...nessuno si è fermato...ho ripreso le borse e sono andata in biblioteca, dove lavoro.
Mi ha preso una crisi di pianto, paura, rabbia e sconforto. Ho pianto anche sulla pochezza delle persone che potevano darmi un bicchier d'acqua...
Contusioni alla mano e al ginocchio, labbro spaccato e due denti incrinati. La strada dove sono caduta è piena di gente a tutte le ore.
Mi chiedo ancora...perchè nessuno mi ha aiutata? Dov'è questa carità cristiana che tutti ostentano a parole?
Nemmeno io credo più in nulla, ma mi fermerò sempre se vedrò qualcuno cadere, sempre...
Perchè come tante persone, che non passavano da quella strada, mi ritengo umana e buona.
Vi@nne is offline  
Vecchio 22-12-2003, 21.51.17   #7
Vi@nne
Ospite abituale
 
L'avatar di Vi@nne
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 299
Per moni...
L'uomo che mi disse "non sei una fiaba" aveva ricevuto un rifiuto da me...sposato con una figlia piccola...si sfogava del suo matrimonio non riuscito...ascoltavo e cercavo di capire anche l'altra verità, diventammo amici, poi lui voleva di più...io no!
Un giorno, parlando della moglie, disse una parola di disprezzo sulla sua obesità, non ci stetti! Non se l'aspettava e buttò la maschera di amico bisognoso di conforto.
Maschere...tante...troppe...Pr eferisco essere una donna, la fiaba se l'era contata da solo!
Vi@nne is offline  
Vecchio 22-12-2003, 23.59.36   #8
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: Aria festaiola...aria malinconica...

Citazione:
Messaggio originale inviato da Vi@nne
Credevo che quest'anno le feste natalizie mi scivolassero addosso senza dolore...non è così...
La "bestia" è arrivata improvvisa. Male di vivere, male nell'anima...
Pensieri rivolti a chi non c'è più, sensazione di essere risucchiata dalla vita, che non è stata generosa con me.
Ho cercato di combattere tutto questo, ma la "bestia" è forte, non la so annullare.
Solo la poesia mi aiuta, e la musica che nutre la mia essenza.
Mi risolleverò, ma è dura, passa tutto nella mia carne e va diretto ad un'anima provata, troppo...
Su questo bel forum sento di essere capita, posso aprire tutta me stessa e sfogare questo mio mal di vivere.
Non sono una persona negativa, sono solo troppo provata da questa vita che è bella e nello stesso tempo è puttana, ti usa come vuole e non si fa condurre.
Una volta un uomo mi disse...non sei una favola...no, infatti, sono una donna...che sa dare molto e poco prendere...
In questa domenica di festa e consumismo, una donna non sa dove andare a gioire della vita... dentro...una grande malinconia...la scaccio...non serve...
Un abbraccio a tutte le persone che soffrono e sono sole.


ciao vi ,
penso che questo msg starebbe bene anche nella discussione aperta chiamata :"Soli "

cmq non capisco come mai spesso le persone si sentono sole in certi momenti della settimana o del mese o del anno ,mi viene da pensare quando avevo 16 anni tutta la settimana la passavo a casa da solo mentre il we passavo con gli amici ma quello che poi era da stupirsi e che mi deprimevo un sacco quando il we non riuscivo ad uscire eppure tutta la settimana stavo la sera da solo ma se non uscivo nel we era una tragedia chissa come mai ???
bomber is offline  
Vecchio 23-12-2003, 11.49.50   #9
Alby83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-11-2003
Messaggi: 91
Oh Vi@nne quanto mi dispiace. Su, il danno fisico si sistemerà, quello psicologico un po' più lentamente ma anche lui alla fine vedrai che passerà. Che posso dirti? Hai avuto un incontro con un sentimento più brutto e vergognoso che possa esistere: l'indifferenza. Se io fossi uno di quei passanti che non si sono fermati mi sentirei un verme, inutile; l'indifferenza ormai pervade tutto il nostro mondo moderno, la gente è impegnata a spendere euro su euro in oggetti inutili che butterà via cinque minuti dopo averli scartati e non si preoccupa minimamente delle persone che passano loro accanto. E' difficile convivere con persone così, almeno per noi qui che siamo quanto meno "diversi", più sensibili e a cui nulla sfugge. Ti posso solo raccomandare di stare su di morale, evitare di deprimerti ancora di più perchè devi pensare che vicino a te ci sono persone che ti capiscono, ti comprendono e alle quali puoi sempre dire tutto. Rinnovo il mio invito a contattarmi se vuoi parlare un po', io ci sono

Noi che siamo più sensibili e la nostra sensibilità viene "urtata" da questi atteggiamenti, non dobbiamo deprimerci di fronte a questi exploit di vergogna. Altrimenti sarà come essersi arresi di fronte al mondo, invece Vi@nne cara devi reagire. Non darti per vinta!

Alby83 is offline  
Vecchio 24-12-2003, 15.59.34   #10
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
Sì, le delusioni subite nell'atmosfera natalizia pesano di più, assumono quasi un plusvalore aggiunto di tristezza beffarda....
Io ne ho ricevuto una l'altro ieri, memorabile, insospettata, una botta a ciel sereno da cui non mi sono ancora ripresa, e che da due giorni mi fa vagolare in giro come uno zombie, sordo a tutto fuorchè al proprio smarrimento...
E' dura. Inutile negarselo. La vita riesce sempre a colpirti a tradimento.
Altra piccola delusione, poi, oggi pomeriggio. Tra le emails, gli sms, le telefonate delle persone care, rigorosamente assente la chiamata che attendevo con più impazienza. Forse arriverà domani, o forse non arriverà affatto.
E' dura...E' dura soprattutto sorprendersi a pensare che l'anno che finisce sarà, per fortuna, un anno già vissuto , e dunque un anno in meno da vivere.
Comunque, auguri a tutti e un abbraccio speciale a Vi@nne e a chi sta attraversando un momento difficile, nella speranza condivisa che questo Natale non passi per nessuno senza almeno una timida eco della grazia e dell'incantamento con cui sapevamo viverlo da bambini.
irene is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it