Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalitÓ solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze


Vecchio 15-06-2002, 17.53.11   #1
ELENA
Ospite
 
Data registrazione: 11-04-2002
Messaggi: 26
Quando non Ú pi˙ chiaro niente

Non mi sono mai sentia cosÝ piena di dubbi e incertezze di fronte alla vita. Mi sembra che ogni cosa che faccia non abbia pi˙ senso, che abbia perso ogni valore. PerchÚ non c Ú nessuno che apprezza i miei gesti, le miei parole, nonostante vengano dal cuore. CosÝ mi capita di dirmi che questa vita Ú maledettamente ingusta, ed Ú una cosa che mi spaventa, perchÚ non era mia abitudine pensare certe cose. ╚ uno stato d`animo che mi ha avvolto inaspettatamente, senza un motivo preciso, e che non riesco a mandare via. La mia vita Ú piena di fretta ora. Mi sembra di dover correre sempre, mi agito per ogni cosa, non ho pi˙ il sapore della calma dentro di me. Forse sto cambiando, forse no, ma resta il fatto che vivo senza nemmeno accorgermene. ╚ come se mi stessi perdendo, come se non mi sentissi pi˙. E tutto ciˇ mi riempe di angoscia. CosÝ fuori posso sembrare sempre io, la solita, quella di sempre...dentro di me invece...un continuo tormento.
ELENA is offline  
Vecchio 15-06-2002, 18.37.34   #2
Morfeo
 
Messaggi: n/a
Perdonami...

Ci dai un minimo di basi? Quanti anni hai, cosa fai nella vita, cosa ti Ŕ successo, etc...

Altrimenti, se vuoi un sostegno, non sapremmo che pesci pigliare...
 
Vecchio 15-06-2002, 19.07.02   #3
schieppwaters
 
Messaggi: n/a
Morfeo credo fosse uno sfogo...e poi se avesse 45 anni 0 18 e facesse l'astronauta o la segretaria che cosa cambierebbe??? non capisco e non capiro' mai la pretesa di volere aiutare


Non credo, tralaltro, che lo sfogo di elena sia legato a qualcosa di particolare(lo dice lei stessa), ma piu' probabilmente a un insieme di piccole cose che si sommano in certi periodi di m.erda, e che ti fanno venire voglia di mandare tutto quanto a fare in culo....

quanto ti capisco elena

ho
voglia di fuggire
voglia di cambiare
voglia di tagliare con tutti
voglia di andarmene affanculo da un'altra parte
voglia di farmelo entrare in testa che tanto siete tutti uguali

me ne andro' prima o poi, con la testa sono gia' lontano
 
Vecchio 15-06-2002, 21.46.52   #4
Armonia
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 250
Re: Quando non Ú pi˙ chiaro niente

Citazione:
Originally posted by ELENA
Non mi sono mai sentia cosÝ piena di dubbi e incertezze di fronte alla vita. Mi sembra che ogni cosa che faccia non abbia pi˙ senso, che abbia perso ogni valore.
...dentro di me invece...un continuo tormento.

Cara Elena:
Quando si Ŕ oppressi da un immenso peso che grava su di noi, Ŕ difficile, in quei frangenti, non perdere pazienza, coraggio e fiducia. L'unica attenuante Ŕ la nostra debolezza, il nostro gradino di evoluzione che non ci ha consentito di fare meglio.
E' necessario imparare da quella circostanza a riconoscere il bisogno di una forza interiore. Quanto pi¨ questa Ŕ grande, pi¨ leggero ci sembrerÓ il peso che sembra opprimere. Se riusciamo ad arricchire un po' di pi¨ la nostra anima, se potenziamo la forza interiore tutto ci sembrerÓ trascurabile. Al contrario, se questa Ŕ debole, nulla ci potrÓ salvare dalla pressione nefasta del mondo esteriore.
I momenti tristi vanno superati. Quando attraversiamo la zona d'ombra, proprio allora abbiamo pi¨ bisogno di portare la luce nel cuore, di essere forti, di sapere aspettare che passi. E passerÓ , perchÚ non c'Ŕ cosa al mondo che duri per sempre.
Sappi attendere che passi. Lascia che la tempesta cessi.
I tuoi dubbi, le tue incertezze,sono solo delle nubi e, non c'Ŕ cosa pi¨ mutevole delle nubi: esse variano al pi¨ leggero soffio di vento, cangiano e si disperdono.
Armonia is offline  
Vecchio 15-06-2002, 22.30.41   #5
nevewinter
Ospite
 
Data registrazione: 28-04-2002
Messaggi: 15
ciao elena

ciao, cpisco ci˛ che senti Ŕ capitato anche a me,a volte di essere incompresa mi capita ancora,ma ho imparato ad accettare che gi altri sono diversi da me ,che ogni persona Ŕ un singolo individuo ,ho imparato a fare quello che io credo sia giusto a prescindere dal risultato. sicuramente cio che ti sta succedendo Ŕ sintomo di un cambiamento detro di te ,unarielaborazione,dei tuoi valori,delle tue idee e di te stessa,e per strano che puo sembrare Ŕ giusto che sia cosi mettersi in discussione fa bene,ma Ŕ importante uscirne piu consapevoli ,e positivi .
tira il fiato ,tieni di te le cose migliore e cambia quelle che non senti piu tue,dai se lo credi giusto senza aspettarti nulla ,e rallenta il passo ,fermati a guardare un albero ,il cielo,un bimbo per strada ,prenditi tempo nelle decisioni,non dare piu di quello che puoi,e invece di correre chiediti cosa Ŕ piu importante fare subito,e cosa si puo rimandare.
trovare un equilibrio non Ŕ semplice,ma non ti scorraggiare ,parti con regalarti un sorriso,a volerti bene,ma soprattutto non smettere di parlare con chi ti sta intorno .
un bacio
nevewinter is offline  
Vecchio 15-06-2002, 23.36.57   #6
Attilio
 
Messaggi: n/a
La vita ci trascina

Per quanto riguarda il non capire quello che vuoi dire o fare, sopratutto (sembra assurdo ma Ŕ cosý) proprio quando lo fai con tutto il cuore, bisogna abituarsi , Ŕ un'esperienza quotidiana e penso non ci sia rimedio. Probabilmente anche noi ora non centriamo quel che vuoi dire.

Il fatto di correre sempre l'ho provato anche io, Ŕ una situazione forzata che il ns. stile di vita ci procura, ci vogliono far credere che il tempo va sempre sfruttato al massimo ma solo per fare "cose", mai per fermarsi a guardare dentro di se o a cosa c'Ŕ intorno a noi. Sono molto triste per questa situazione che coinvolge anche me, vorrei raccomandare a te (ma lo faccio anche per me) di riprendere i tuoi spazi per rapportarsi con il tuo intimo: dentro ci trovi un ordine stupendo ed una pace che ti ripaga delle corse quotidiane.

Ciao: Attilio.
 
Vecchio 16-06-2002, 11.23.06   #7
ELENA
Ospite
 
Data registrazione: 11-04-2002
Messaggi: 26
Vorrei aggiungere che il mio stato d animo non Ú legato a un motivo preciso. ╚ proprio questo forse quello che mi sconvolge. Che Ú una sensazione nata dal nulla, o forse da motivi a me sconosciuti. Niente di concreto mi ha portato a sentirmi cosÝ. Penso sia uguale la mia etß, ciˇ che faccio nella vita...penso sia irrilevante. Ŕ un qualcosa che puˇ chiunque, giovane o vecchio che sia.
Ciao
ELENA is offline  
Vecchio 16-06-2002, 11.25.17   #8
ELENA
Ospite
 
Data registrazione: 11-04-2002
Messaggi: 26
scusate...volevo dire che puˇ contagiare chiunque, che puˇ provare ogni indiviudo. Non penso sia importante quello che sono , faccio, dico, in relazione allo stato d animo che vi ho descritto, oppure sbaglio?
ELENA is offline  
Vecchio 16-06-2002, 11.59.44   #9
nuvola^
silenzio-sa
 
L'avatar di nuvola^
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 146
no, non sbagli.

il mio aiuto non te lo posso offrire; nonostante il mio atteggiamento risulti spesso di una calma ALLUCINANTE, riconosco anche di essere molto ansiosa per mia natura.
ascolta quello che sto per dirti, non ti sto prendendo in giro, anche se so che potrebbe sembrare il contrario. credevo che la felicitÓ o lo stare semplicemente in pace col mondo dipendesse per lo pi¨ dagli eventi. ritenevo cmq vero che il nostro stato d'animo filtrasse questi eventi, per cui attribuivo all'individu˛ giÓ una certa responsabilitÓ. ora sono pi¨ che mai convinta che ci˛ che siamo e ci˛ che abbiamo dipende solo da noi. Come possiamo solo dare ci˛ ceh abbiamo, cosý riceviamo solo quello che giÓ, in minima parte, possediamo. Se siamo ansiosi, non faremo che ricevere altra ansia. (poi,ovviamente, ci sono cose che non possono dipendere da noi stessi,e le sensazioni negative sono, in questo caso, una naturale conseguenza...)E' cosý. dovresti fermarti. E' solo un periodo. FÓ che finisca il prima possibile. nel frattempo posso offrirti un p˛ di succo di frutta. alla pesca. Ŕ buono.
nuvola^ is offline  
Vecchio 16-06-2002, 22.27.42   #10
Attilio
 
Messaggi: n/a
Scusa se te lo dico

per˛ secondo me quello che tu descrivi Ŕ fondamentalmente una caratteristica giovanile, in genere le persone "mature" non ne soffrono perchŔ si sono imposti una stabilitÓ necessaria a raggiungere certi traguardi che si sono prefissati.

Ti ho giÓ detto che ne sono soggetto anche io, per˛ non sono pi¨ un ragazzino. E mi piace che mi succeda perchŔ mi sento pi¨ elastico di altri adulti che si forzano sempre sicuri di sŔ per raggiungere certe mete.
Non so quanti anni tu abbia, per˛ credo sia una caratteristica giovanile.

Ciao: Attilio.
 

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright ę Riflessioni.it