Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 18-06-2002, 12.56.13   #1
Morfeo
 
Messaggi: n/a
Pensiero puro...

Stanotte (la notte prima di un esame) ho "scoperto" una cosa...

Normalmente io penso con le parole, cioé dico in mente le cose, credo che anche gli altri facciano così, non so... ( un sordo dalla nascita sicuro non fa così quindi...)

Allora mentre giochicchiavo col rilassamento, ho visto che era inutile usare le parole...

Cioè se voglio pensare qualcosa , le parole nascono da un impulso iniziale che le contiene già tutte, cioè si sa già cosa si vuole pensare, quindi perché metterci le parole quando lo si sa già?

Le parole servono per comunicare quello che si è pensato a qualcuno altro, ma visto che sono tra me e me non ce n'è bisogno...

Ho provato a farlo e...

Cazz!!! Schizzavo!!!

Una marea di pensieri in pochissimi attimi...


Ed è come se ci fossero tante vocine diverse in testa, una per ogni pensiero nuovo, ma diverse dalla solita voce che sentiamo nella testa quando pensiamo...

Come una sorta di "telepatia" interna...


Può darsi che siano tutte cazzate e voi pensate tutti in questo modo ed ero solo io a non farlo...


Ditemi voi!
 
Vecchio 18-06-2002, 13.28.19   #2
784
Numero
 
L'avatar di 784
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 291
Beh, tutte le volte che pensi ad un'immagine, ad un suono una musica una sensazione non usi le parole...

Ma per quello che intendevi tu, lo si può fare, ma per lo più io trovo difficilissimo pensare in questo modo.
Credo che sia il livello così detto dell'intuizione, il massimo raggiungibile dall'uomo, secondo certi filosofi...
Il fatto è che o ci si sforza da morire o quello che ne viene fuori sono delle specie di catene di pensieri, come quando si gioca a dire la prima parola che viene in mente a sentirne un'altra.

Sarà limitato ma preferisco il metodo tradizionale per i pensieri di tutti i giorni, a questo ricorro quando non capisco e voglio trovare in fretta una "pezza", tanto che mi chiedo se sia davvero la forma di pensiero più alta e non la più bassa, ma chi lo sa?
784 is offline  
Vecchio 18-06-2002, 14.02.19   #3
kayten
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-05-2002
Messaggi: 57
riguardo alla tecnica del pensiero

nel ninjitsu quello vero,e nell' arte che lo ha preceduto, un esercizio e' quello si osservare un oggetto ma senza definirlo e ricavare tutti i dati senza l 'uso delle parole, vi porto un semplice esempio "parlato" tradizionalmente dalla nostra voce nella mente : matita, ho definito l' oggetto,lunga 15 cm, definito una sua caratteristica, colore rosso,altra specificazione,scrive sottile, l' ennesima specificazione
peso circa 20 gr. tutte queste cose occorre rilevarle senza specificarle con i propri nomi ossia rilevare il tutto senza usare alcun vocabolo.sembra facile, ma potete sempre provare.
questo esercizio viene fatto per far si' che la mente come diciamo noi riceva l' input dall' elemento definito "vuoto" in modo che non si perde alcun tempo per la trascodifica generica.
Adriano
kayten is offline  
Vecchio 18-06-2002, 23.35.16   #4
Whitepearl
Ospite
 
Data registrazione: 15-06-2002
Messaggi: 12
a proposito di pensieri...non vi sorgono mai,in momenti qualunque,delle frasi,delle parole,che non c'entrano niente con quello che state facendo e che magari neppure non pensereste mai e che non si capisce da quale angolo della mente saltano fuori?
Whitepearl is offline  
Vecchio 19-06-2002, 00.06.37   #5
Franco1
 
Messaggi: n/a
Io di solito uso le parole per rallentare i pensieri e memorizzarli....i miei pensieri sono tanti, sono matti, e corrono velocissimi, tanto veloci da potere essere subito dimenticati.

Franco1
 
Vecchio 19-06-2002, 12.13.25   #6
Luca
Ospite abituale
 
L'avatar di Luca
 
Data registrazione: 24-05-2002
Messaggi: 71
La cosa piu' difficile e' non pensare (meditazione).
Luca is offline  
Vecchio 19-06-2002, 12.16.34   #7
kayten
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-05-2002
Messaggi: 57
LUCA

vedi i pensieri come se fossero nuvole,lasciali passare senza soffermarti su essi, allo stesso modo in cui il cielo diventera' sereno,
la tua mente diventera' sgombra!
ciao
kayten is offline  
Vecchio 19-06-2002, 21.53.41   #8
lorena
Ospite
 
L'avatar di lorena
 
Data registrazione: 24-04-2002
Messaggi: 31
x Whitepearl

a me capita ogni tanto...sembrerò pazza...ma a volte mi capita di pensare involontariamente a dialoghi che avvengono fra due persone che non conosco...come se fossero due personaggi su un palcoscenico..come se quello che dicono non dipendesse da me...cosa sarà creatività latente? dovrei scrivere commedie teatrali? Oppure è l'inizio della follia???? mah!
lorena is offline  
Vecchio 22-06-2002, 20.42.17   #9
Luca
Ospite abituale
 
L'avatar di Luca
 
Data registrazione: 24-05-2002
Messaggi: 71
Grazie kayten del consiglio, si alla fine e' inutile opporsi, si rischia il risultato opposto. Con un buon mantra pero' si va alla grande te lo assicuro!
Luca is offline  
Vecchio 23-06-2002, 23.39.50   #10
Attilio
 
Messaggi: n/a
Per Morfeo

Ti devo confessare che il mio è un problema inverso:
normalmente ho una marea di sensazioni e pensieri dentro me che si accavallano e pretendono di vivere contemporaneamente nella mia mente (più o meno come Franco1 mi sembra di avere capito).
Questa forma di pensiero però non è fruttifera per gli impegni quotidiani perchè ciò che viene elaborato si sviluppa talmente velocemente da non poter essere memorizzato, accade così che se trovo la soluzione ad un problema pratico poco dopo l’ho scordata perchè sommersa da tante altre cose (non annullata ma scordata: cioè depositata in qualcosa che non è la solita memoria a cui attingiamo ma qualcosa di più profondo).
Così devo trovare il sistema per “frenare”: mi sforzo di ragionare con la velocità del parlato o addirittura scrivo, così posso assaggiare i frutti della mia mente.

Per Lorena:
Secondo me il tuo è solo un altro modo di ragionare, un diversivo un pò divertente per pensare senza farlo da sola, ti crei dei compagni di discussione che favoleggiano per te. Questa è solo una mia impressione, se sbaglio dimmelo.

Ciao: Attilio.
 

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it