Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 25-09-2004, 12.16.27   #1
bluemax
Ospite abituale
 
L'avatar di bluemax
 
Data registrazione: 04-09-2003
Messaggi: 766
Separazioni (chiedo un consiglio da psicologi)

PS. Il seguente scritto è composta da una mia amica che usa il mio nick perchè impossibilitata ad accedere al forum, ma lo trova interessante e potrebbe aiutarla ne leggere le risposte. Grazie:

La domanda è la seguente: quali comportamenti posso adottare, in fase di separazione, con un marito che ha affermato di non amarmi, ha una storia con un' altra e non vuole lasciarmi. Mi sono già rivolta ad un avvocato e lui ha reagito con il mutismo e accessi d' ira. Questa situazione mi addolora, anche perchè abbiamo una figlia di sei anni. La bambina, inoltre, è in crisi perchè non accetta di andare a scuola (prima elementare). Ringrazio, fin d' ora, per le risposte.
bluemax is offline  
Vecchio 25-09-2004, 13.30.05   #2
neman1
Ospite abituale
 
L'avatar di neman1
 
Data registrazione: 24-04-2004
Messaggi: 839
Ciao cara amica di bluemax

Dopo anni di riflessioni da ex bambino di divorziati sono venuto alla conclusione che i consigli andavano chiesti a me. Cioe' chiedi a tua bimba, lasciala fare da consulente matrimoniale, senza metterle al dover scegliere tra padre e madre... da "consulente" , cosi come le viene. E' solo un idea che all'epoca (mia) poteva funzionare. Cordiali saluti


Ps. che sia un parere psicologico...non lo so'.
neman1 is offline  
Vecchio 25-09-2004, 16.53.43   #3
Wax
Telespalla
 
Data registrazione: 30-04-2003
Messaggi: 246
Re: Separazioni (chiedo un consiglio da psicologi)

premessa: io non sono uno psicologo.

Citazione:
Messaggio originale inviato da bluemax
quali comportamenti posso adottare, in fase di separazione, con un marito che ha affermato di non amarmi, ha una storia con un' altra e non vuole lasciarmi. Mi sono già rivolta ad un avvocato e lui ha reagito con il mutismo e accessi d' ira.

La mia umile opinione in merito è:
Non credo ci sia molto da fare, se tu sei già arrivata al punto da interpellare l'avvocato.

Costruire un dialogo ormai è impossibile, troppo tardi; a meno che lui non sia totalmente stupido, è chiaro che d'ora in poi qualsiasi mossa verrà vista esclusivamente in chiave " ottenimento del divorzio + alimenti + affidamento della bambina".

Parla con l'avvocato e vedi di ottenere il divorzio nella maniera meno dolorosa possibile per tua figlia. :(
La scuola è il problema minore, in questo momento.

in bocca al lupo!
Wax is offline  
Vecchio 26-09-2004, 00.59.41   #4
Tery
Ospite abituale
 
L'avatar di Tery
 
Data registrazione: 08-09-2004
Messaggi: 128
Ho vissuto una cosa simile, ma con il lieto fine....
Nonostante c'erano già avvocati in mezzo e la cosa sembrava molto sera tutto è tornato come prima o per lo meno in apparenza... Dopo periodi così rimane sempre una specie di sfiducia nel partner!

Io non so cosa consigliarti... dipende molto da ciò che vuoi!
Nel mio caso, c'è stato il lieto fine poichè almeno uno dei 2 nella coppia tentava di recuperare la famiglia, perchè credeva che non fosse una cosa irrecuperabile nonostante la situazione così negativa.
Quello di tuo marito credo sia un grande egoismo, ma sicuramente anche una grande paura e un grande senso di colpa... Sarò scontata forse per voi, ma le mie poche esperienze, mi rendo conto che quando ci si sente in colpa si attacca e si diventa aggressivi verso colui a cui si fa del male!
Non è detto che ciò che tuo marito ti dice corrisponde al vero!

Non credo che debba essere per forza una separazione.... se lo vuoi potrebbe tornare tutto a posto!
E se ciò non è possibile sicuramente gli avvocati potranno far qualcosa per aiutarti!

Per la tua bimba.....
beh, scontata ancora, ma falla sentire molto molto amata, non tenerla estranea alla situazione,ma consentile di poter evadere spesso con giochi, amici, attività....
Io, da figlia, mi sono trovata troppo troppo coinvolta e sono riuscita solo a raccogliere rancore che ci mette un pò ad andar via! E alla fine - dopo aver fatto il carico di rabbia - sono partita per evitare di scoppiare! Ci vuole una giusta misura anche di questo

Non so se quello che ho detto possa servire a qualcosa, ogni esperienza è diversa e ancora non sono psicologa.....
Ma spero che almeno non ti facciano sentire sola!
Tery is offline  
Vecchio 26-09-2004, 09.49.15   #5
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Il mio primo consiglio è quello di non parlare male del padre a tua figlia. E' un danno enorme che può aggiungersi ai traumi inevitabili.

Poi sta a te crescere e vedere veramente la realtà per quella che è. Tuo marito è un debole? oppure un padre padrone?
Non vuole la separazione per quali motivi? Vuole una famiglia sullo stile degli arabi?! o non vuole darti gli alimenti?!
E' un violento? o è capace anche di dialogare?

Anche se ti accorgi di amarlo ancora non puoi pensare di ricostruire un rapporto se lui non vuole la stessa cosa.

Niente sarà mai come prima. E quel "prima" eri felice? lo sei mai stata con lui? Felice veramente, intendo.

La cosa più importante è che tu capisca quel che veramente vuoi.
Ogni separazione equivale ad ammettere un fallimento ma da qualsiasi errore c'è sempre da imparare.


Ti auguro di fare la scelta giusta e riprendere la tua strada più ricca e felice di prima.

Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 26-09-2004, 22.08.56   #6
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Re: Ciao cara amica di bluemax

Citazione:
Messaggio originale inviato da neman1
Dopo anni di riflessioni da ex bambino di divorziati sono venuto alla conclusione che i consigli andavano chiesti a me. Cioe' chiedi a tua bimba, lasciala fare da consulente matrimoniale, senza metterle al dover scegliere tra padre e madre... da "consulente" , cosi come le viene. E' solo un idea che all'epoca (mia) poteva funzionare. Cordiali saluti


Ps. che sia un parere psicologico...non lo so'.


applaudo e confermo quanto dici....

atisha is offline  
Vecchio 27-09-2004, 21.28.15   #7
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Re: Separazioni (chiedo un consiglio da psicologi)

[quote]Messaggio originale inviato da bluemax
PS. Il seguente scritto è composta da una mia amica che usa il mio nick perchè impossibilitata ad accedere al forum, ma lo trova interessante e potrebbe aiutarla ne leggere le risposte. Grazie:

Citazione:
[i]La domanda è la seguente: quali comportamenti posso adottare, in fase di separazione, con un marito che ha affermato di non amarmi, ha una storia con un' altra e non vuole lasciarmi.
Non capisco cosa intendi: lascialo tu. O forse c'è altro che vuoi dirci?

Citazione:
[i]
Mi sono già rivolta ad un avvocato e lui ha reagito con il mutismo e accessi d' ira. [/b]
Anche qui non capisco: come è possibile una reazione del genere?

Citazione:
[i]
Questa situazione mi addolora, anche perchè abbiamo una figlia di sei anni. La bambina, inoltre, è in crisi perchè non accetta di andare a scuola (prima elementare). Ringrazio, fin d' ora, per le risposte. [/b]
Le 2 cose non sono necessariamente in collegamento: sii il più possibile sincera e dolce. E se posso, quali che siano i fatti, tu, per non sbagliare, fai l'azione che fa stare in pace la tua coscienza. Sono certo che sarà quella giusta.

Ti abbraccio
freedom is offline  
Vecchio 30-09-2004, 08.47.33   #8
Angel
Ospite abituale
 
L'avatar di Angel
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 171
difficile dare un consiglio se non si sa molto ...

non è proprio chiaro perché il tuo marito non vuole lascarti - certo è facile dire: vuole possederti ... - perché sei un tesoro? - come mai sei così pregiata? forse è per gli troppo comodo vivere con te - sei come una madre che fa tutto a casa e lui ha la libertà fare come vuole fuori ... cosa succederebbe, se vai via con la tua figlia? è perso il tuo marito poi?

oppure ha paura perdere la vostra figlia - sembra che lei senta lo stesso - non può andare a scuola perché deve controllare la situazione a casa ...

oppure è una vendetta narcisistica perché vuoi la separazione e vuole ferirti?

e quale potere ha su di te, che non puoi andare via ?

...

come è la reazione del tuo marito quando la vostra figlia non vuole andare a scuola - perché non potete parlare almeno su questa situazione ? cosa sa la tua figlia e cosa no - cos' è solo la sua fantasia sui loro genitori e cosa succede con la sua famiglia ... ? le fantasie sono spesso più brutte come la realtà ...
Angel is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it