Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 06-10-2004, 11.21.16   #1
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
Attrazione fisica e ricerca del contatto

L’argomento sul quale vi propongo un confronto attiene, credo, a quella che solitamente si definisce come comunicazione non verbale.
Mi è capitato di osservare reazioni diverse nel rapporto uomo-donna (parlo della fase precedente la relazione) in tema di ricerca del contatto fisico.
Questo credo avvenga in modo generale, ci sono persone che mentre parlano ricercano più insistentemente un contatto fisico con l’interlocutore (cosa che talvolta può risultare anche fastidiosa) oppure che tendono a diminuire la “normale” distanza con l’interlocutore.
Il cercare di eliminare la distanza fisica in che parte dipende dall’attrazione che un soggetto prova verso l’altro ed in che parte dipende invece da elementi caratteriali propri di ognuno?
Io, ad esempio, solitamente sono piuttosto infastidita da che insistentemente ricerca il contatto od elimina le distanze nel corso della conversazione, per tale motivo tendo a non farlo.
Questo avviene in misura tanto maggiore quanto più provo attrazione verso il soggetto che mi sta di fronte (probabilmente come forma di autodifesa, per evitare che questa attrazione divenga evidente, infatti dura fino a che non mi è abbastanza chiaro che anche da parte dell’altro può esserci un interesse), mentre non mi pongo problemi se si tratta di amici (più aumenta la confidenza più aumentano i contatti). E mi rendo conto di essere più disinvolta anche quando mi sento più sicura di me.
Ora, al di là del mio caso personale, pongo due domande:

1. La ricerca del contatto fisico nasconde un’attrazione verso “l’oggetto” del contatto?
2. Quali altri fattori determinano la ricerca del contatto fisico?

Grazie a chi vorrà rispondere
Neve
nevealsole is offline  
Vecchio 06-10-2004, 11.43.40   #2
Wax
Telespalla
 
Data registrazione: 30-04-2003
Messaggi: 246
non saprei con sicurezza...

Credo dipenda innanzitutto dalla situazione; è chiaro che quando la discussione non è disinteressata (dialogo tra due che si piacciono) la ricerca del contatto fisico è un modo per avvicinarsi.

Ma ci sono tante persone che lo fanno per carattere, ad esempio l'abitudine di prendere per un braccio per richiamare l'attenzione...


Direi che dipende dalla persona; tu osserva se la persona che cerca il contatto fisico con te lo fa perchè sei tu l'interlocutrice o lo fa per abitudine...
Wax is offline  
Vecchio 06-10-2004, 11.45.47   #3
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Ciao nevealsole, la ricerca del contatto fisico non nasconde necessariamente un'attrazione verso dell'oggetto del contatto, ma può essere - soprattutto in età adolescenziale - dipendente da elementi caratteriali che vanno al di là della stessa attrazione. Ognuno di noi, intorno a sè, ha una specie di "campo personale" che viene "condiviso" con l'altro solo se la sua presenza, il sentirlo "molto vicino", ecc... , ci "appaga" in qualche modo (non solo per quanto riguarda l'attrazione fisica). Esistono poi dei fattori che esulano dalla ricerca del contatto ; nelle persone estroverse, per esempio, accade spesso che il "campo" sia ridotto e che non si accorgano di "violare" l'altro nell'atto dell'avvicinamento.

Un discorso interessante e lungo, ma per ora mi fermi qui.
A presto, Marco.
Marco_532 is offline  
Vecchio 06-10-2004, 13.39.35   #4
Tery
Ospite abituale
 
L'avatar di Tery
 
Data registrazione: 08-09-2004
Messaggi: 128
Non so quali siano le risposte, ma posso solo analizzare me stessa.
Ho sempre ritenuto il contatto estremamente importante sia con gli oggetti che con le persone; se non tocco ciò che vedo mi sembra di non conoscere l'oggetto(che siano persone o cose)!
Questo ovviamente soprattutto con le cose più familiari.
Con gli amici veri devo poter avere un contatto, con i conoscenti il contatto sarà minimo, ma caratterialmente sono portata a cercare un rapporto diretto con ciò che mi circonda a prescindere dal fatto che ci sia attrazione o meno.
Ovviamente quando c'è attrazione la ricerca del contatto diventa molto più forte!
Tery is offline  
Vecchio 06-10-2004, 17.14.29   #5
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
Ovviamente quando c'è attrazione la ricerca del contatto diventa molto più forte!

Parto da quanto detto da Tery, intanto per ringraziare per le vostre risposte e poi per una ulteriore riflessione.
Tery in realtà tu confermi una mia supposizione: ovvero che molto incide l'aspetto caratteriale.
Io, come detto, se sono attratta da qualcuno ma siamo ancora in fase di conoscenza, tendo a mantenere il distacco... quasi per osservare cosa fa lui, tu sembreresti invece dire il contrario: se qualcuno ti attrae ricerchi il contatto?

Wax, in effetti la persona che mi ha fatto venire in mente la discussione (ma gli spunti sono più di uno), posso supporre abbia una "simpatia" ma credo anche sia tendenzialmente uno che ricerca il contatto in generale... sto cercando di interpretare il suo grado di "piacionaggine" anche attraverso il non verbale...
Neve
nevealsole is offline  
Vecchio 06-10-2004, 17.23.21   #6
Tery
Ospite abituale
 
L'avatar di Tery
 
Data registrazione: 08-09-2004
Messaggi: 128
Si, se qualcuno mi attrae cerco il contatto più di quanto io non faccia normalmente!

Per me il contatto è essenziale
Tery is offline  
Vecchio 07-10-2004, 00.18.24   #7
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: Attrazione fisica e ricerca del contatto

Citazione:
Messaggio originale inviato da nevealsole
L’argomento sul quale vi propongo un confronto attiene, credo, a quella che solitamente si definisce come comunicazione non verbale.
Mi è capitato di osservare reazioni diverse nel rapporto uomo-donna (parlo della fase precedente la relazione) in tema di ricerca del contatto fisico.
Questo credo avvenga in modo generale, ci sono persone che mentre parlano ricercano più insistentemente un contatto fisico con l’interlocutore (cosa che talvolta può risultare anche fastidiosa) oppure che tendono a diminuire la “normale” distanza con l’interlocutore.
Il cercare di eliminare la distanza fisica in che parte dipende dall’attrazione che un soggetto prova verso l’altro ed in che parte dipende invece da elementi caratteriali propri di ognuno?
Io, ad esempio, solitamente sono piuttosto infastidita da che insistentemente ricerca il contatto od elimina le distanze nel corso della conversazione, per tale motivo tendo a non farlo.
Questo avviene in misura tanto maggiore quanto più provo attrazione verso il soggetto che mi sta di fronte (probabilmente come forma di autodifesa, per evitare che questa attrazione divenga evidente, infatti dura fino a che non mi è abbastanza chiaro che anche da parte dell’altro può esserci un interesse), mentre non mi pongo problemi se si tratta di amici (più aumenta la confidenza più aumentano i contatti). E mi rendo conto di essere più disinvolta anche quando mi sento più sicura di me.
Ora, al di là del mio caso personale, pongo due domande:

1. La ricerca del contatto fisico nasconde un’attrazione verso “l’oggetto” del contatto?
2. Quali altri fattori determinano la ricerca del contatto fisico?

Grazie a chi vorrà rispondere
Neve



beh non sempre la riceca del contatto vuol dire attrazione ...anzi a volte ce la ricerca del contatto per odio ....
bomber is offline  
Vecchio 07-10-2004, 00.25.34   #8
cernia
Ospite abituale
 
Data registrazione: 29-08-2004
Messaggi: 91
Ciao Neve,

io sono come te, se la persona mi interessa mi tiro indietro, non cerco il contatto per prima (anche perchè in genere non c'è contatto fisico nemmeno con le persone che non mi interessano, nemmeno con gli amici). Certo però è che, se lui comincia per primo non mi tiro indietro.
secondo me ha ragione Wax, cerca di capire se lo fa con tutti o solo con te.
cernia is offline  
Vecchio 07-10-2004, 01.41.35   #9
Wax
Telespalla
 
Data registrazione: 30-04-2003
Messaggi: 246
Citazione:
Messaggio originale inviato da nevealsole
Wax, in effetti la persona che mi ha fatto venire in mente la discussione (ma gli spunti sono più di uno), posso supporre abbia una "simpatia" ma credo anche sia tendenzialmente uno che ricerca il contatto in generale... sto cercando di interpretare il suo grado di "piacionaggine" anche attraverso il non verbale...
Neve

e tu spiazzalo con una frase che potrebbe voler dire tutto e niente...
una roba detta per scherzo tipo "guarda.. se non ti vestissi in questo modo così disgustoso mi piaceresti anche..."
Wax is offline  
Vecchio 07-10-2004, 10.14.39   #10
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
e tu spiazzalo con una frase che potrebbe voler dire tutto e niente...

... Veste benissimo...
Cmq non è questo il punto, il mio voleva essere un discorso più generale sul carattere di ognuno, anche perché per la maggior parte gli uomini che mi interessano mantengono il distacco quindi.. incuterò timore o li repello?

Per Cernia
Anche io ricambio il contatto quando mi interessa qualcuno, mica sono scema però mi piace "fare la donna", voglio essere cercata.
Neve
nevealsole is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it