Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 04-11-2004, 16.50.05   #1
rugiadina
Ospite
 
Data registrazione: 04-10-2004
Messaggi: 9
Unhappy Non ce la faccio più...

Ciao a tutti....

Da alcuni mesi sono depressa, mi ritrovo a piangere quasi ogni giorno. Non riesco a risolvere i miei problemi, mi sento una fallita e mi sembra di non avere speranze di stare meglio.

Non ce la faccio più...

L'altro giorno ho anche cercato qualche confezione di sonniferi tra i medicinali che ho in casa....non li ho trovati fortunatamente, ma se li avessi trovati la tentazione sarebbe stata molto forte.

Non so più come uscirne....forse dovrei rivolgermi ad uno psicologo, ma non ho abbastanza soldi per permettermelo.
rugiadina is offline  
Vecchio 04-11-2004, 17.42.23   #2
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
Se non sono indiscreta...e se ritieni che in qualche modo tu possa comunicare i motivi di questa situazione...forse si riuscirebbe a mirare meglio gli interventi per renderli piu' efficaci e non svilirli con le solite frasi di circostanza che sensazalto ti arrivano da ogni dove
mi sono permessa.... scusami

Ultima modifica di Kim : 04-11-2004 alle ore 17.56.52.
Kim is offline  
Vecchio 04-11-2004, 17.53.10   #3
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Ciao rugiadina

Quali sono i tuoi problemi? Ogni problema ha la sua soluzione anche se talvolta è difficile vederla. Se vuoi spigarlo meglio forse si può capire la tua situazione meglio.
Penso che sia un buon idea rivolgerti ad uno psicologo".

Oltre alle risposte su questo forum, forse il psicologo del forum di Promiseland possa darti un consiglio riguardo a psicoterapeuti ecc?
visiti:
http://www.promiseland.it/forum/view...9306499e6f4616

Cari saluti da Rolando

Ultima modifica di Rolando : 04-11-2004 alle ore 17.55.26.
Rolando is offline  
Vecchio 04-11-2004, 18.33.38   #4
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
io credo
che se esponi
in modo più preciso
il tuo problema
qui dentro
trovi di sicuro qualcuno
disposto a tenderti una mano

w.
dawoR(k) is offline  
Vecchio 04-11-2004, 18.47.10   #5
rugiadina
Ospite
 
Data registrazione: 04-10-2004
Messaggi: 9
Vero

Avete ragione, è il caso che vi spieghi un po' i miei problemi...

Soffro di disturbi alimentari da anni (più o meno dai 17...ora ne ho 21), mi abbuffo fino alla nausea. E' una sorta di auto-punizione, perché non mi accetto. Non accetto il mio corpo, non mi piaccio. Ma non accetto nemmeno i miei fallimenti, i miei errori, i miei sbagli. Mi odio, dentro e fuori.

Sono una perfezionista, quando raggiungo un obiettivo non sono mai soddisfatta perché penso sempre avrei potuto fare di meglio, di conseguenza sono perennemente frustrata.

Abito con mia nonna,mi mantengo e mi pago le rate universitarie. Perciò devo lavorare e di conseguenza sono in ritardo con gli esami. Mi odio profondamente per non essere al pari e perché non mi laureerò in tempo. Odio ammettere che ho fallito.

Mi sento sola perché la maggior parte delle persone che mi stanno attorno non mi ascolta. Lo stesso vale per i miei genitori (separati, non vedo quasi mai mio padre e mia madre non mi conosce affatto, parla solo dei suoi problemi). Tutti sono convinti che io non abbia un solo problema al mondo. Le volte che ho cercato di parlare delle mie frustrazioni ho ricevuto porte in faccia.

Il mio sogno era studiare design a Milano ma non mi ha aiutata nessuno ed io non avevo abbastanza soldi per trasferirmi. I miei non mi hanno mai capita. Ed ora sono al 3° anno di una facoltà che mi piace ma che non mi soddisfa e vorrei morire se penso che ho perso un'occasione per poter sfruttare il mio talento (amo disegnare e credo di avere un buonissimo potenziale).

Sono frustrata. Terribilmente. E non so come fare, come cambiare e nemmeno con chi parlare...

Scusate se sono noiosa e pessimista ma vedo tutto nero...
rugiadina is offline  
Vecchio 04-11-2004, 20.14.25   #6
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Anch'io ho i tuoi stessi problemi. Narciso fino al midollo detesto i fallimenti, e sono in dietro con gli studi da fare schifo. In più io non ho nemmeno una scusa con cui giustificarmi. Gente che mia ascolta non ne ho perchè sono troppo riservato di mio. L'unica fortuna è avere due genitori d'oro che cercano di tirarmi su nei momenti di depressione. Però non ci si può scaricare sempre su di loro. Cmq c'è sempre chi sta peggio, vai tranquilla...i veri problemi della vita penso siano altri...
sisrahtac is offline  
Vecchio 04-11-2004, 21.00.38   #7
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
Soffro di disturbi alimentari da anni (più o meno dai 17...ora ne ho 21), mi abbuffo fino alla nausea. E' una sorta di auto-punizione, perché non mi accetto. Non accetto il mio corpo, non mi piaccio.


Vai....tranquilla... una persona che ha da anni disturbi alimentari gli dici vai tranquilla e va tranquilla dove...?
Te lo dico io.....va tranquillamente in bagno e vomita...e tranquillamente e senza accorgersene ci passa una vita...se non trova qualche anima buona che se ne accorge...e chi se ne accorge?...
rispondo anche qui...nessuno….
Le persone con disturbi alimentari nascondono il disturbo....non ti pare...
Ma il problema è un'altro purtroppo se non vai alle radici e ti curi, ma ti curi bene qualsiasi disillusione,dolore..ecc. mettici quello che vuoi, ti riportano direttamente li......in bagno….
Io non ti conosco, ma questa patologia la conosco per diversi aspetti e diversi motivi..e so perfettamente che è un inferno...in terra....detto questo detto tutto credo…..
Io ti consiglio per questo motivo di rivolgerti mi sembra all'ospedale Niguarda di Milano se sei di qui c'è un reparto specifico...è importante per la qualità della vita...che è l'unica alla fine su tutte, la piu importante salvaguardare...il resto passa...o non passa...dipende dal sentire
Ma l’essere in grado di affrontare gli ostacoli della vita serenamente e non turbate in partenza…fa della tua vita una vita diversa….
Il non accettarsi fisicamente è un'altro inferno.....ma qui gli ospedali non servono....
non ti dico coraggio...perché non ti darebbe nulla...ti dico prova...e provare non è un impegno ma un desiderio di vivere meglio, o meglio….. di vivere.
Kim is offline  
Vecchio 04-11-2004, 21.07.39   #8
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Non volevo essere supeficiale, so bene quanto siano destruenti i problemi psicologici. Volevo solo alleggerire la situazione, perchè se no ce ne si finisce schiacciati. Cmq mi scuso.
sisrahtac is offline  
Vecchio 04-11-2004, 21.14.00   #9
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
Perchè ti devi scusare ho capito l'intento.....e sicuramente anche lei.....
Un sorriso.

Ultima modifica di Kim : 04-11-2004 alle ore 21.17.52.
Kim is offline  
Vecchio 05-11-2004, 00.34.13   #10
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Re: Vero

Citazione:
Messaggio originale inviato da rugiadina
Avete ragione, è il caso che vi spieghi un po' i miei problemi...

Soffro di disturbi alimentari da anni (più o meno dai 17...ora ne ho 21), mi abbuffo fino alla nausea. E' una sorta di auto-punizione, perché non mi accetto. Non accetto il mio corpo, non mi piaccio. Ma non accetto nemmeno i miei fallimenti, i miei errori, i miei sbagli. Mi odio, dentro e fuori.
Devi capire che il tuo problem non è quello che pensi, cioè il tuo corpo ecc, ma la tua "opinione" di te stesso.
Devi capire che il tuo corpo hai creato tu stesso ed esso è espressione della tua personalità e della tua anima.
La soluzione del tuo problema è quindi: accettare te stesso, accettare i tuoi errori ed i tuoi sbagli. Gli errori non sono un "male" ma sono infatti necessari per lo sviluppo, "Sbagliando si impara".

Invece di "fuggire da te stesso", sedite in una poltrona in un posto tranquillo, chiudi gli occhi e mediti per mezzora pensando la seguente frase: "Anche se io non piace il mio corpo, i miei errori ed i miei sbagli, io mi accetto completamente" e lascia i sentimenti che crescono dentro di te permearti, e li osservi e sperimenti durante questa mezzora nella poltrona, pensando tutto il tempo contemporaneamente la frase prima menzionata: "Anche se .........".

Facendo così si ha la possibilità di incontrare se stesso ed conoscere i sentimenti di vari tipi da quali si sta sfuggendo, e che spesso sono molto dolorosi, ma necessari di accettare ed integrare nella personalità, siccome fanno parte della totalità del nostro essere.
Citazione:
Sono una perfezionista, quando raggiungo un obiettivo non sono mai soddisfatta perché penso sempre avrei potuto fare di meglio, di conseguenza sono perennemente frustrata.

Abito con mia nonna,mi mantengo e mi pago le rate universitarie. Perciò devo lavorare e di conseguenza sono in ritardo con gli esami. Mi odio profondamente per non essere al pari e perché non mi laureerò in tempo. Odio ammettere che ho fallito.

Mi sento sola perché la maggior parte delle persone che mi stanno attorno non mi ascolta. Lo stesso vale per i miei genitori (separati, non vedo quasi mai mio padre e mia madre non mi conosce affatto, parla solo dei suoi problemi). Tutti sono convinti che io non abbia un solo problema al mondo. Le volte che ho cercato di parlare delle mie frustrazioni ho ricevuto porte in faccia.

Il mio sogno era studiare design a Milano ma non mi ha aiutata nessuno ed io non avevo abbastanza soldi per trasferirmi. I miei non mi hanno mai capita. Ed ora sono al 3° anno di una facoltà che mi piace ma che non mi soddisfa e vorrei morire se penso che ho perso un'occasione per poter sfruttare il mio talento (amo disegnare e credo di avere un buonissimo potenziale).

Sono frustrata. Terribilmente. E non so come fare, come cambiare e nemmeno con chi parlare...

Scusate se sono noiosa e pessimista ma vedo tutto nero...
Vai a ballare, fai delle cose piacevoli, lasciati andare e ascolta il tuo cuore, che cosa vuoi veramente fare? Se vuoi studiare design a Milano, vai a Milano. Se nessuno ti aiuta, devi aiutare te stesso. Non puoi trovare una borsa di studio? Hai parlato con la scuola? Scusame se ti do dei "consigli".
Un bacio da Rolando

Ultima modifica di Rolando : 05-11-2004 alle ore 00.36.35.
Rolando is offline  

 

« Medicine.. | dolore »


Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it