Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 06-04-2005, 18.08.00   #11
Nagarjuna
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 02-12-2004
Messaggi: 2
Cavolo,

quest'ultima tua testimonianza mi fa venire i brividi.

Sono anni che mi interrogo sullo stato di delirio in cui mi vedo vivere e vedo vivere tutte le persone che stanno intorno a me, dai miei familiari ai miei amici, dai miei professori ai miei cittadini...

Da chi si scanna sugli stadi, a chi si scanna nei cortei in piazza, a chi si scanna per una guerra...

Ma ancora più semplicemente a chi si schiera per un'idea.

Studio filosofia da anni, all'università. Ho visto molti ciechi parlare e fare belle chiose a cose che non sanno.

Ho sentito tutto il male e tutto il bene, detto di qualche professore da diversi alunni, a volte dagli stessi, a distanza di tempo, a volte dagli stessi, nella stessa giornata.

Quello che ne ricavo è una specie di sospensione del giudizio.
Non mi sento più di criticare nulla, ne hitler (non immaginate quante 'giustificazioni' si possono addurre per fare di lui un santo piuttosto che un demone), ne quello che solleva la morte del Papa (per chi sa un pò di cristianesimo la sua morte è una gioia immensa, una festa, è la Pasqua, quella in cui egli stesso credeva, quella della resurrezione, non quindi un lutto, una perdita, ma una riconciliazione con colui che l'ha mandato).

Questa sospensione però può trasformarsi in apatia. Ossia, mancanza di movimento.

Leggendo le prime righe della tua testimonianza mi sono detto: 'Cavolo, anche io mi sento così, senza guida, turbato, etc.'

Poi però leggo della paura che queste persone hanno ad uscire dalla setta.

Cosa pensare? Posso mai giudicare dalle parole di chi non conosco (puoi esserti inventato tutto per sfizio o qualche altro bizzarro motivo)? Posso mai giudicare dalle parole di una pazza isterica (ne ho conosciute molte e ne sono stato anche vittima per anni, accusato ingiustamente dalle sue paure)?

Certo di quanto dici ne farò tesoro se ma mi capiterà l'occasione.

Leggevo in questi giorni un commento di G. Ravasi, noto biblista che scrive su Famiglia Cristiana. Leggevo della Passione del Cristo.

Sono rimasto affascinato da un episodio in particolare.

Le stesse persone che gli gridavano Osanna nel più alto dei cieli, dopo una settimana hanno gridato Crucifigge.

Lui chiedeva ai suoi discepoli di lasciare tutto, di non voltarsi indietro, di lasciare che i morti seppelliscano i propri morti.

Cavolo, da brividi.
Eppure, nemmeno loro erano sicuri di quello che stavano facendo, spesso il Cristo li riprendeva e li accusava di avere poca fede.

Ma come fare per difendersi dai falsi profeti?
Ma come fare per difendersi dalle false accuse?

Vorrei allenare la mia mente alla purezza.
Per non farmi plagiare ne dai media ne dai guru.

Vorrei allenare la mia mente alla purezza.
Per poter riconoscere in un Guru la Via e non il pregiudizio.

A presto
Nagarjuna is offline  
Vecchio 07-04-2005, 17.52.47   #12
cielo
Ospite
 
Data registrazione: 03-03-2005
Messaggi: 11
E’ un discorso fin troppo delicato e complesso…
Posso dirti che quella ragazza non era affatto una pazza isterica…
Quando le ho parlato mi è sembrata una persona normale, ma che raccontava, lucidamente, delle esperienze molto molto forti.
Più le persone sono bisognose, più sono facilmente malleabili…
vivono certe esperienze non come una fonte di conoscenza, ma come una zattera in mezzo all’oceano. E vi si aggrappano con tutte le forze, perdendo il contatto con la realtà…
Nessuna idea in sé è pericolosa, ma l’uso che ne viene fatto!

Non so come si faccia a riconoscere un vero maestro.
Non essendo un illuminato, sono stati l’intuito ed il buon senso a rendermi diffidente verso questo guru.
Mi spiego…
Da persone che hanno intrapreso un valido cammino spirituale mi aspetto di sentire “qualcosa”. Non solo e non tanto nelle parole, ma anche nella luce che sanno trasmetterti…
Tutte le persone di quella scuola, comprese sue strette collaboratrici, mi sono sembrati invece solo degli sfigati che “avevano imparato delle cose”, che non erano nemmeno capaci di spiegarti!

Quando mostravi curiosità, il massimo che riuscivano a dirti era “solo facendo anche tu l’esperienza puoi capire” oppure “leggi Frammenti” (…di un insegnamento sconosciuto” di Ouspenky)

Un illuminato che propone il suo cammino non dovrebbe dare importanza al fattore economico
E invece per questo paoletti era fondamentale!
A parte il costo strabiliante dei suoi seminari, lo capivi da altri piccoli particolari.un esempio: nelle scuola venivano venduti anche degli oggetti “sacri”. Ad esempio un rosario di legno…che lì costava 30 Euro.
Lo stesso oggetto in alcuni negozietti di Assisi, e in altri centri spirituali, costava 5 Euro!!!

Cos’altro aggiungere?
cielo is offline  
Vecchio 08-04-2005, 10.28.48   #13
Gianfranco
Ospite
 
Data registrazione: 02-12-2004
Messaggi: 10
condivido

condivido quello che ha scritto cielo. anche io conosco persone che fanno parte di questa scuola e non vedo assolutamente persone illuminate. anzi spesso sono persone in difficoltà psicologica, con alle spalle problematiche non risolte.
giusto per aggiungere qualcosa sull'aspetto economico importante per Paoletti ( i costi dei suoi seminari sono allucinanti RVS e Crea il tuo destino sono innavicinabili per chi ha uno stipendio normale), inoltre per essere iscritto alla sua scuola devi deolvere il 10% (tutti i mesi ) del tuo stipendio alla fondazione!!! direi che è sintomatico...
comunque come ho detto in precedente messaggio il libro "mentalmente liberi" di steve hassan è uno strumento utile per capire come funzionano le sette e in questo paoletti l'impostazione è sicuramente di quello stampo.
aggiungerei che le richieste di aiuto su vari forum per persone che sono entrate nella sua scuola si ripetono con una certa frequenza... non so però come mai non ci siano istituzioni che si occupano di queste cose.
saluti.
Gianfranco is offline  
Vecchio 08-04-2005, 10.51.49   #14
ancient
Ospite abituale
 
L'avatar di ancient
 
Data registrazione: 10-01-2003
Messaggi: 758
è incredibile che, se non si segnalano certi problemi a qualche trasmissione televisiva, non si muova nulla...
ancient is offline  
Vecchio 08-04-2005, 12.53.08   #15
cielo
Ospite
 
Data registrazione: 03-03-2005
Messaggi: 11
Pensa che in quel periodo un mio amico che lavorava come free-lance nel mondo del giornalismo propose alla Gabanelli (quella di Report) di fare un servizio proprio su Paoletti, ma lei non mostrò alcun interesse!

E’ molto difficile che si muova qualcosa per un motivo molto semplice:
qual è la differenza tra una setta ed un gruppo spirituale? Dov’è il confine oggettivo? Come fai a dimostrare che si tratta di “plagio”?
Questo Paoletti non è mica Wanna Marchi!!!
Io l’ho sentito parlare: sa benissimo come cogliere nel segno!
Non è semplicemente uno che ha imparato delle cose, è evidente che sfrutta delle sue doti naturali…
C’è chi le usa al sevizio degli altri, e chi invece per alimentare il proprio narcisismo..ed il conto in banca!

D’altronde se leggi “Frammenti di un insegnamento sconosciuto”, Gurdjeff mette in guardia i suoi allievi dalle critiche che riceveranno dalle persone esterne.
Il senso del suo discorso è “gli altri non capiranno il vostro linguaggio, vi diranno che sembrate degli automi che hanno imparato a memoria una lezione. Quelli che dormono hanno paura quando vedono qualcuno che è sveglio!”.
In altre parole lì dentro ti insegnano che più gli altri ti dicono che stai sbagliando, più vuol dire che stai andando nella direzione giusta!
Ed infatti quando parlavo con il mio amico, mi sembrava di ascoltare un risponditore automatico. Non c’era nessuna possibilità reale di dialogo…
cielo is offline  
Vecchio 13-09-2005, 17.20.38   #16
lucarini
Ospite
 
Data registrazione: 13-09-2005
Messaggi: 5
Paoletti

Vi interessano ancora informazioni su Patrizio Paoletti?
lucarini is offline  
Vecchio 15-09-2005, 10.50.29   #17
Gianfranco
Ospite
 
Data registrazione: 02-12-2004
Messaggi: 10
Cool si certo

si se hai informazioni volentieri. io avevo iniziato un po' per curiosità avendo avuto un'esperienza con lui e un po' perchè un'amica mi avevo chiesto se sapevo qualcosa su di lui. ora se hai informazioni o qualcun altro le ha è sempre un bene sapere.
grazie ciao
Gianfranco is offline  
Vecchio 16-09-2005, 13.04.13   #18
lucarini
Ospite
 
Data registrazione: 13-09-2005
Messaggi: 5
Anche io ho avuto esperienze dirette con lui, e mi piacerbbe sapere le tue impressioni, per quanto mi riguarda fammi pure le domande più dirette sulle cose che vuoi sapere, conosco la scuola abbastanza bene.
lucarini is offline  
Vecchio 16-09-2005, 14.45.56   #19
Gianfranco
Ospite
 
Data registrazione: 02-12-2004
Messaggi: 10
mistero ?

forse la cosa che mi lascia più perplesso è questo mistero che avvolge le esperienze fatte con paoletti. io in realtà ho partecipato solo ad un suo seminario RVS e poi sono stato avvicinato un paio di volte per entrare nella sua scuola. di certo il mistero che avvolge l'ingresso nella scuola e quello che i suoi alunni fanno è un po' "equivoco". al di là di ciò che professa lui. i fini della scuola che si rifanno agli insegnamenti di gurdjieff non mi sono chiari e questo aspetto settario come riportato su alcuni siti delle sette religiose mi llasciano perplesso (parlo di El Are). comuqnue avevo ricevuto anche delle e-mail da parte di persone che chiedevano aiuto per famigliari che una volta entrati in questa scuola, avevano completamente cambiato stile di vita e secondo sempre questi familiari privi ormai di una propria personalità. questo è quanto. mi sono state riportate altre cose (come dico riportate quindi non so quanto interpretate e quanto reali) che comunque lasciano delle ombre sul suo operato; vedo che fa molte attività anche di beneficenza, anche se poi questo non significa nulla. in uno di questi forum avevo trovato anche testimonianze di una psicologa che si diceva preoccupata per l'operato di paoletti, molto settario e molto simile a quello di altre sette americane come la fellowship of friend, mi pare si chiamasse. ma... se sai qualcosa di più preciso, meglio per chi leggerà, la mia è una disamina su impressioni e non su verità assolute (che comunque nessuno immagino possa avere).
grazie e ciao a tutti
Gianfranco is offline  
Vecchio 21-09-2005, 15.14.22   #20
lucarini
Ospite
 
Data registrazione: 13-09-2005
Messaggi: 5
Diciamo che le tue impressioni sono abbastanze vicine alla realtà, credo che per molte persone che ci si avvicinano il gioco può diventare pericoloso, proprio perchè Paoletti non è uno sprovveduto, ma anzi...
Non sto dicendo che siamo di fronte a una setta che possa far finir male qualcuno, ma tutti quelli che ci entrano diventano in breve tempo impenetrabili, e non è più possibile discutere, già questo per me è pericoloso, ne ho esperienza diretta.
lucarini is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it