Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 21-02-2005, 07.16.34   #31
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Principalmente, dal vocabolario "Ironia" :"particolare modo di esprimersi che conferisce alle parole un significato opposto o diverso da quello letterale, lasciando però intravedere la realtà.."
Tra le varie (ed infinite) spiegazioni che il vocabolario dà di ironia è inteso rispetto alla lettura 'filosofica' come: "atteggiamento di chi come Socrate nei dialoghi di Platone, dissimulando il proprio pensiero e fingendosi ignorante, cerca di far cadere in contraddizione l'interlocutore e di convincerlo dei suoi errori "

Mentre "Umorismo": "capacità di percepire e presentare la realtà mettendone in risalto, con un atteggiamento improntato al distacco critico, gli aspetti divertenti e insoliti, talvolta assurdi.."

Essendo comunque i vocaboli indicazioni di infinite rappresentazioni e mappa di altrettanto infinite realtà relative alle relazioni in queste interagenti, diventa veramente difficile dare definizione assoluta alla scelta di un vocabolo al di fuori della realtà del contesto nel quale lo si viene ad usare..
Forse interessante ai nostri fini potrebbe essere una ricerca all'origine dei termini in questione, cosa che personalmente non posso fare non avendo un vocabolario che dia approfonditamente elementi di filologia dei termini..

Penso che comunque ci si possa ugualmente incontrare, al di là delle definizione statiche, nel dinamismo concettuale in ciò che noi facciamo uso, nella/nelle nostre modalità di linguaggio esplicativo.. senza peraltro incepparci in ciò che altro non è che involontaria sosta alla superficie dei concetti espressi..

Ed a questo punto quoto senza ombra di dubbio le seguenti parole di Neman1:
Citazione:
Messaggio originale inviato da neman1
..quando l'ironia risulta offensiva vuol dire semplicemente che era fuori luogo o inappropriata..




Gyta
gyta is offline  
Vecchio 21-02-2005, 12.02.58   #32
iris_1
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-06-2004
Messaggi: 493
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mary
(...)L'ironia è il dolce del sadico. Non ho mai incontrato una persona dal cuore buono, empatica, capace d'amare che sia anche ironica.

Chi si mette nei panni dell'altro non può mai fare dell'ironia.
Mai.
Per questo evitiamo di considerare le persone ironiche dei bonaccioni, dei simpaticoni. Sono persone che succhiano il sangue delle loro vittime goccia a goccia, e ne gustano il delicato e intenso sapore.(...)

"L'umanità prende se stessa troppo sul serio. Ecco il peccato originale del mondo. Se i trogloditi avessero saputo ridere, la storia sarebbe stata tutt'altra."
OSCAR WILDE

Ciao Mary... secondo me confondi l'ironia con l'offesa celata dietro un sorriso. Non sono la stessa cosa.
Essere capaci di fare ironia e autoironia significa, almeno secondo me, riuscire a sorridere anche nei momenti in cui da ridere ci sarebbe ben poco... non rappresenta alcuna forma di sadismo, di cattiveria o di desiderio di offendere... è solo un mezzo per sdrammatizzare situazioni più o meno gravi.
Non so dove abiti, ma nella mia città, per esempio, l'ironia è vista quasi come una "forma d'arte". Troviamo in ogni situazione il modo di sdrammatizzare... ci prendiamo in giro puntando proprio su quelli che sono i nostri peggiori difetti o facciamo delle battute nelle situazioni più gravi. Grazie a questo modo di prendere la vita ritroviamo il sorriso, a volte, addirittura prima che si siano asciugate le lacrime.
Un esempio banale... io sto spiegando una cosa a una persona e mi accorgo che questa persona in realtà non ha capito un bel niente, allora gli dico "bravo! Devo dire che hai capito tutto!" per intendere che invece è l'esatto contrario... in questo non vedo alcuna dimostrazione di sadismo, è ovvio che devo conoscere la persona che ho di fronte, perché non posso dire una frase del genere a chiunque.
Sinceramente non riesco a capire la tua avversione nei confronti dell'ironia.

...e come Gyta quoto anche io la frase di neman1:
..quando l'ironia risulta offensiva vuol dire semplicemente che era fuori luogo o inappropriata..

Ultima modifica di iris_1 : 21-02-2005 alle ore 12.06.58.
iris_1 is offline  
Vecchio 27-02-2005, 19.51.17   #33
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
Citazione:
Messaggio originale inviato da iris_1
"L'umanità prende se stessa troppo sul serio. Ecco il peccato originale del mondo. Se i trogloditi avessero saputo ridere, la storia sarebbe stata tutt'altra."
OSCAR WILDE

Ciao Mary... secondo me confondi l'ironia con l'offesa celata dietro un sorriso. Non sono la stessa cosa.
Essere capaci di fare ironia e autoironia significa, almeno secondo me, riuscire a sorridere anche nei momenti in cui da ridere ci sarebbe ben poco... non rappresenta alcuna forma di sadismo, di cattiveria o di desiderio di offendere... è solo un mezzo per sdrammatizzare situazioni più o meno gravi.
Non so dove abiti, ma nella mia città, per esempio, l'ironia è vista quasi come una "forma d'arte". Troviamo in ogni situazione il modo di sdrammatizzare... ci prendiamo in giro puntando proprio su quelli che sono i nostri peggiori difetti o facciamo delle battute nelle situazioni più gravi. Grazie a questo modo di prendere la vita ritroviamo il sorriso, a volte, addirittura prima che si siano asciugate le lacrime.
Un esempio banale... io sto spiegando una cosa a una persona e mi accorgo che questa persona in realtà non ha capito un bel niente, allora gli dico "bravo! Devo dire che hai capito tutto!" per intendere che invece è l'esatto contrario... in questo non vedo alcuna dimostrazione di sadismo, è ovvio che devo conoscere la persona che ho di fronte, perché non posso dire una frase del genere a chiunque.
Sinceramente non riesco a capire la tua avversione nei confronti dell'ironia.

...e come Gyta quoto anche io la frase di neman1:
..quando l'ironia risulta offensiva vuol dire semplicemente che era fuori luogo o inappropriata..

Condivido questo pensiero di Oscar Wilde! e anche l'intervento da me quotato!
Mr. Bean is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it