Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 29-07-2005, 11.42.11   #1
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
parliamo di seduzione?

Che mi dite al riguardo? Cosa è, come nasce e si sviluppa? Quando si può parlare di seduzione?
Mr. Bean is offline  
Vecchio 29-07-2005, 22.47.05   #2
Vaniglia
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 16-07-2005
Messaggi: 752
la seduzione e' un gioco sottile....soft...un incontro piacevole ti ispira..e nasce questo desiderio, il desiderio di sedurre l'altro...uno sguardo, un sorriso, una parola detta in un modo, in un contesto... un certo modo di porsi, di proporsi...come ti muovi, la tua femminilita',...la tua sensualita'....giocare, provocare....ma e' tutto qua?...la seduzione e' intelligenza, sfera emozionale, ....
coinvolgimento...

Vaniglia
Vaniglia is offline  
Vecchio 30-07-2005, 10.23.52   #3
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
L’essere sensuali io lo vedo come un gioco e un’arte nel loro insieme, ma forse non è del tutto vero.
La componente del gioco (del ce stò/stai a provà?), dei sottintesi, degli sguardi, il tono della voce, il profumo del corpo. Il linguaggio del corpo insomma con l’aggiunta di quella sottile e impercettibile, da parte di un uomo, acutezza e istintività propria delle donne di imbalsamare un uomo e portarselo a casa.
tammy is offline  
Vecchio 30-07-2005, 10.33.00   #4
Vaniglia
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 16-07-2005
Messaggi: 752
penso che la seduzione parta dal cervello, dalla testa, ...e poi prosegua con un linguaggio del corpo...ma oltre ai segnali che possiamo inviare con il nostro corpo...c'e' la parola, il linguaggio verbale, il saper ascoltare, il silenzio, il parlare di se stessi...



Vaniglia
Vaniglia is offline  
Vecchio 30-07-2005, 11.08.04   #5
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
per me è istintivo, non è che progetto cerebralmente un comportamento seduttivo, se emerge emerge, spontaneo.

la seduzione cervellotica, architettare la seduzione di qualcuno dopo averlo pedinato per scoprirne le abitudini, dopo averlo sezionato psicologicamente alla ricerca dei suoi punti deboli, esiste, ma credo sia un'arte acquisibile solo dopo aver venduto l'anima al diavolo oppure nascendo donne..
r.rubin is offline  
Vecchio 30-07-2005, 11.14.36   #6
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Re: parliamo di seduzione?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Mr. Bean
Che mi dite al riguardo? Cosa è, come nasce e si sviluppa? Quando si può parlare di seduzione?

una volta ho sentito la psicosessuologa più famosa della tv, credo si chiami Grazziotin o qualcosa del genere, disquisire circa l'etimologia del termine "sedurre" che sarebbe "sè-addurre"(o condurre o simili) ossia avvicinare a sè, chiamare a sè, attrarre, magnetizzare.. e continuava la nostra psicosessuologa: "è un termine, seduzione, usato dalle donne, più che dagli uomini, che sono soliti utilizzare "conquistare"... e continuava nell'analisi di "conquistare", termine bellico, conquista da parte del guerriero di territori contesi con altri guerrieri, e a livello di analisi logica caratterizzato dall'azione-verso quel qualcosa che si vuol conquistare.. mentre sedurre è attrarre, conquistare è andare a prendere..
r.rubin is offline  
Vecchio 30-07-2005, 11.28.34   #7
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin

la seduzione cervellotica, architettare la seduzione di qualcuno dopo averlo pedinato per scoprirne le abitudini, dopo averlo sezionato psicologicamente alla ricerca dei suoi punti deboli, esiste, ma credo sia un'arte acquisibile solo dopo aver venduto l'anima al diavolo oppure nascendo donne..

davvero?
dici che per arrivare a sedurre qualcuno bisogna conoscere i suoi lati deboli, seguirlo e vivisezionarlo?
mha!

dovrebbe essere spontanea la seduzione non calcolata, dov'è l'abilità altrimenti?

tammy is offline  
Vecchio 30-07-2005, 11.35.41   #8
Vaniglia
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 16-07-2005
Messaggi: 752
...e' naturale che la seduzione sia qualcosa di istintivo. di impulsivo...incontri un uomo che ti attrae e la cosa che ti viene piu' spontanea e' sedurlo...la tua prima reazione


Vaniglia
Vaniglia is offline  
Vecchio 30-07-2005, 11.46.35   #9
Vaniglia
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 16-07-2005
Messaggi: 752
SEDUZIONE
Il momento della seduzione è sempre magico.

Accade all'improvviso, a volte persino inatteso, e sembra dare una luce nuova alla vita.
Si tratta, come dice il sociologo francese Jean Baudrillard, di "un oggetto non identificato, un oggetto non analizzabile, teorico ed amoroso".
La sua caratteristica principale è il mistero, il segreto. Nessun segnale del tutto esplicito è infatti seducente. Al più, può piacere, ma è cosa diversa.
La seduzione viene da segnali illeggibili, arbitrari, fortuiti. Il suo spazio è lo spazio del segreto, di quello che viene mostrato, ma non nella sua interezza. Quando lo sguardo tra due persone accende il gioco della seduzione, si crea una corrente emotiva nella quale non c'è niente di certo, se non che è successo qualcosa che non risponde a regole codificabili. Dietro quello sguardo non si sa che cosa si nasconda. Né interessa. In quell'istante, non solo la conoscenza compiuta dell'altro o dell'altra è un accessorio, ma rovinerebbe l'enfasi dell'incontro stabilito.
Non solo. Nella seduzione amorosa, quello che fa scattare la scintilla è che nell'altro o nell'altra si è deciso di collocare il proprio segreto, di farlo o farla, inconsciamente, il deposito di quello che non si conosce di se stessi.
Come ancora dice Baudrillard:

"La seduzione non è per il luogo del desiderio. E' quello della vertigine, dell'eclissi, dell'apparizione e della sparizione".

Vaniglia
Vaniglia is offline  
Vecchio 30-07-2005, 11.54.45   #10
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
La seduzione è oggettiva o soggettiva?

Leggevo i vostri interventi e mi veniva in mente che ci sono persone poco seduttive e persone molto seduttive, secondo me per conformazione propria magari neppure ragionata.
Mi domando però se la seduttività sia una caratteristica oggettiva della persona che ci sta di fronte oppure se siamo noi a trovarla tale quindi è il nostro modo di percepire determinati gesti a sedurci...
Non lo so, mi piacerebbe sentire pareri, se più o meno avete capito cosa intendo dire...
nevealsole is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it