Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 20-09-2005, 19.48.21   #11
Chimera
Ospite abituale
 
L'avatar di Chimera
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 337
Non ho idiosincrasia per gli psicologi.
Ho diffidenza del uomo.
Un po dovuta alle innumerevoli delusioni che molte persone, che reputavo erroneamente degne di fiducia è rispetto, mi hanno dato.
Con il tempo ho imparato a dare fiducia completa solo a chi se lo merità.
Chimera is offline  
Vecchio 20-09-2005, 19.57.34   #12
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
Con il tempo ho imparato a dare fiducia completa solo a chi se lo merità.


Considerazione personale:

Se non casco in errore , bisognerebbe aggiungere... anch' io avevo un amico che la pensava come te, che strano io merito il massimo della fiducia e lui non è piu' mio amico...mah!...
Kim is offline  
Vecchio 20-09-2005, 20.08.05   #13
Chimera
Ospite abituale
 
L'avatar di Chimera
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 337
La mia diffidenza non è una chiusura completa.

Se qualcuno dimostra di voler essere mio amico gli do una possibilità.

Non mi faccio illusioni ma non rinuncio alle speranze.

Quando conosco una persona nuovo sa che potrà essere una grande sopresa o una cocente delusione.

Così non mi faccio aspettative eccessive.
Se si rivela essere migliore di quando pensassi. tanto meglio.
Chimera is offline  
Vecchio 21-09-2005, 10.13.42   #14
Vaniglia
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 16-07-2005
Messaggi: 752
Per Chimera

Io non ho scritto che l'approvazione da parte degli altri, in qualunque ambito, non sia gratificante e stimolante e lo e'anche per me, ma ho scritto "puo" anche essere, in taluni casi, una ricerca di conferme e di giudizi delgi altri per la mancanza di stima in se stessi e per una scarsa opinione di se stessi...e questo, per esempio, lo noto molto nel mondo del lavoro,...ho affiancato una collega per qualche mese per insegnarle come svolgere un lavoro e mi sono trovata accanto una donna molto insicura di se che non faceva altro che chiedere conferme...notavo quasi una paura in lei...cha andava oltre le righe, all'inizio ho quasi provato rabbia per questo atteggiamento, dopo mi sono pentita di questa mia reazione perche' ho capito cosa nascondeva questo modo di porsi
...


Vaniglia
Vaniglia is offline  
Vecchio 21-09-2005, 19.15.52   #15
Chimera
Ospite abituale
 
L'avatar di Chimera
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 337
Citazione:
Messaggio originale inviato da Vaniglia
Per Chimera

Io non ho scritto che l'approvazione da parte degli altri, in qualunque ambito, non sia gratificante e stimolante e lo e'anche per me, ma ho scritto "puo" anche essere, in taluni casi, una ricerca di conferme e di giudizi delgi altri per la mancanza di stima in se stessi e per una scarsa opinione di se stessi...e questo, per esempio, lo noto molto nel mondo del lavoro,...ho affiancato una collega per qualche mese per insegnarle come svolgere un lavoro e mi sono trovata accanto una donna molto insicura di se che non faceva altro che chiedere conferme...notavo quasi una paura in lei...cha andava oltre le righe, all'inizio ho quasi provato rabbia per questo atteggiamento, dopo mi sono pentita di questa mia reazione perche' ho capito cosa nascondeva questo modo di porsi
...


Vaniglia

Sul fatto che in alcuni casi posso essere anche così son d'accordo.
Anche io ne ho conosciute tante di persone così. In ambito lavorativo ma anche all università o nella semplice socilizzazione tra amici.

Però non vedo la ricerca di approvazione come cosa negativa.. Semrpe che non sia portata agli eccessi.
Per esempio non deve condizionare il mio modo d'agire, non posso fare qualcosa solo per cercare approvazione.
Chimera is offline  
Vecchio 21-09-2005, 20.53.56   #16
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
Re: Approvazione

Citazione:
Messaggio originale inviato da Vaniglia
L'approvazione degli altri è uno stimolante,
del quale talvolta è bene diffidare.

Cézanne

Questo aforisma di Cèzanne e' un motivo di riflessione...



Vaniglia

E' normale che un bambino abbia necessità dell'approvazione, da parte dei genitori, per acquisire una certa sicurezza nei propri compiti, nelle proprie decisioni, immediate o future come è normale, da adulti, avere conferme sul lavoro svolto specialmente se nuovo o se a nostro completo carico... qualcuno dovrà pur dirmi che l'ho svolto con competenza e coscienza, così come in ogni rapporto l'approvazione, cercata o meno, induce a continuare o rinunciare a ciò che ci si era prefissi. Non potrei continuare a vivere con una persona se non mi dicesse, ogni tanto, che la mia cucina è ottima

Forse il "motivo di riflessione" sono le lusinghe dalle quali dobbiamo sì diffidare.
tammy is offline  
Vecchio 21-09-2005, 22.53.52   #17
Chimera
Ospite abituale
 
L'avatar di Chimera
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 337
Sottoscrivo la saggia Tammy.
Le "Lusighe" sono una cosa più discutibile.

L'approvazione è una cosa normale e sana, solo un egocentrico non necessita di approvazione.

PS:
Sei brava a cucinare? Io sono bravo a mangiare.
Abbiamo qualcosa in comune
Dovremmo approfondire questa cosa
Chimera is offline  
Vecchio 22-09-2005, 02.28.21   #18
Braveheart
Ospite abituale
 
Data registrazione: 20-09-2005
Messaggi: 162
penso che voler avere l'approvazione degli altri sia normale...altrimenti non saremmo esseri socievoli! Ovvio che, come ha detto già giustamnete qualcuno, non deve condizionare il nostro modo d'agire né il nostro modo di essere
Braveheart is offline  
Vecchio 22-09-2005, 10.41.09   #19
Chimera
Ospite abituale
 
L'avatar di Chimera
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 337
L'approvazione non è un imposizione di volontà.
Puoi influire ma non è un imposizione.

Come fai ad agire senza approvazione o dsisapprovazione?

Qualsiasi cosa tu faccia, o non faccia verra vista con approvazione o disapprovazione dagli altri.

Non si scappa. L'unico modo è non esistere.

L'approvazione è un modo di relazionarsi con gli altri.

Vuol dire "In questa tua azione la mia volontà coincide con la tua",se ne io ne te ci simo forzati a fare questo non c'è nulla di male, e non annulla nulla di positivo.

E' sopratutto usare l'approvazione non è anti etico secondo me. Esprimere il mio giudizio su un azione altrui è un mio diritto.

Quindi nessuna imposizione. Al massimo è chi cerca assolutamente l'approvazione ad avere qualche problema... cioè sopperire alla propria mancanza di volontà seguendo la volontà altrui.

Comuque anche nel caso die bambini approvazione e disapprovazione sono striumenti d'imposizione altamente inefficienti.

Da quanto vedo da amici conoscenti di cui conosco i genitori... i figli che seguiono l'approvazione dei genitori sono pochissimi. La maggioranza ha seguito la propria strada, ed una buona parte ha reagito opponendosi ai genitori ed isneguendo la loro disapprovazione.
Chimera is offline  
Vecchio 22-09-2005, 11.14.55   #20
Vaniglia
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 16-07-2005
Messaggi: 752
Messaggio originale inviato da Chimera

Al massimo è chi cerca assolutamente l'approvazione ad avere qualche problema... cioè sopperire alla propria mancanza di volontà seguendo la volontà altrui.

E' proprio questo punto a cui mi riferivo, non escludendo che l'approvazione degli altri e' importante per noi!

Nel bambino l'argomento e' piu' delicato, perche' si deve sentire amato dai genitori senza condizioni, per quello che e', e questo lo portera' ad un'accettazione di se', all'amore, alla considerazione per gli altri e deve avere la certezza di essere importante per i genitore anche se commette degli errori



Vani
Vaniglia is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it