Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 10-10-2005, 11.25.24   #1
arsenio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2004
Messaggi: 1,006
perchè amiamo?

“Perché amiamo” – Essenza e chimica dell’innamoramento, Helen Fisher, 2005

Saggio tra i migliori sull’amore se si inizia dalla conclusione della ricercatrice:

Non importa quanto gli scienziati riescano a decifrare la biologia dell’amore romantico e a tracciare una mappa del cervello, non riusciranno mai a distruggere il mistero e la magia di questa passione.

Ricordo che già D. Marazziti in “la natura dell’amore” (’02) accoglieva una tesi scientista per cui l’amore sarebbe una reazione biochimica. Antiromantico riduzionismo? Si sa già che c’è un sostrato orgaanico nelle emozioni, così come non si nega la funzione istintuale per continuare la specie e mescolare i geni: Ma ha pari importanza la sovrastruttura emotiva e intellettuale: l’aspetto soggettivo e psicologico, fenomenologia che è oggetto letterario, poetico e filosofico ancor più che psicologico.
Gli stati affettivi sono effetti di secrezioni ormonali causate da stimoli e nel caso delle pulsioni amorose un processo di tipo cognitivo-valutativo è innegabile, quindi corporeo-umorale e psichico-immaginativo sconfinano l’uno nell’altro.



Secondo le ricerche della Fisher quando ci s’innamora vengono attivate specifiche aree cerebrali che si sono sviluppate in milioni di anni e dalle quali è iniziata l’arte del corteggiamento per una amore temporaneo e finalizzato ad allevare figli.

Si torna a Freud perché il desiderio sessuale precede ed è fondamentale nell’amore romantico dove i sentimenti s’intrecciano con il desiderio.La pulsione dell’amore romantico (attrazione), la pulsione sessuale (libidine) e la pulsione di attaccamento (amore caldo e durevole) s’influenzano a vicenda da un punto di vista biochimico. Entrano in gioco la dopamina (soprattutto), la norepinefrina, la serotonina. Per cui l’amore romantico può innescare il desiderio e il desiderio può a sua volta far divampare l’amore, anche se non sempre si verifica che un compagno di letto innamori, e più per l’uomo il sesso ha una valenza onnicomprensiva. Inoltre non è detto che le tre pulsioni (amore, sesso, attaccamento) si concentrino verso un’unica persona.
L’eros (libido più amore romantico nel nostro caso) alla luce di questi dati acquista una meno vaga definizione e si dirama nelle svariate sfaccettature e modi personali di vivere l’amore.

Cosa favorisce l’innamoramento? Il mistero perché la familiarità e ciò che già si possiede affievoliscono ogni fantasia, mentre gli opposti si attraggono se sono entro i limiti della propria sfera etnica, sociale, intellettuale. Gli ostacoli e l’incertezza possono ravvivare più a lungo e impreziosire l’amore romantico per entrambi i sessi, ma per la selezione di una persona unica ed esclusiva conta la storia personale di ognuno, che ha plasmato i nostri gusti, interessi, valori, credenze, nel corso degli anni, costruendo una mappa dell’amore complessa e più o meno inconscia, che a volte ci sorprende per la sua imprevedibilità. Può succedere di trovare una persona con cui siamo a nostro agio, ammirevole, gentile, generosa, onesta, felice,attraente, interessante, affettuosa, ecc. eppure la magica scintilla non scocca.
La passione romantica è destinata a svanire con il tempo. Per mantenerla viva a lungo giova improntare ogni spazio di vita in comune con immaginazione, originalità, avventura, ognuno a propria misura. Sapendo esprimere una gamma di emozioni non manieristiche, in un assiduo e intenzionale voler costruire la relazione giorno per giorno.


Dell’amore l’autrice propone una visione evoluzionista, neuro-scientifica e psicologica, senza trascurare essenziali e suggestivi riferimenti poetici e letterari, contribuendo cos’a delineare un Eros che acquista un più credibile significato. Riesamina i principali e noti meccanismi che fanno scattare l’attrazione, tenendo conto anche delle preferenze di genere. Sovente disconfermati perché i criteri di scelta per un amore unico ed esclusivo sono occultati nella storia personale di ciascuno, tra natura e cultura,a volte imprevedibili nostro malgrado. L’inevitabile e filogenetico declino della passione romantica si contrasta in prevalenza con un continuo rinnovarsi e volersi migliorare l’uno per l’altro. Ma è un proposito che dovrebbe ancora confrontarsi con i tratti di personalità di entrambi gli amanti,

L’autrice alla fine propone un questionario che analizza il tipo, l’intensità e le caratteristiche di un rapporto tenendo in mente una determinata persona.

Qualche vostra esperienza personale sui modi di vivere l’amore?
arsenio is offline  
Vecchio 10-10-2005, 16.07.03   #2
Darkina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-05-2005
Messaggi: 110
Dall'amore ho avuto solo delusioni...non so se esiste o meno, non so neanche dire se l'ho provato o meno...
Il problema è che adesso non riesco ad innamorarmi più di nessuno e sono del tutto inerte.
Darkina is offline  
Vecchio 10-10-2005, 19.11.35   #3
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
sinceramente

non ho proprio letto tutto i'm sorry....
Ma la domanda mi piace e ti rispondo con il libro di Erich Fromm "l'arte di amare" riassunto del riassunto :

"L'amore non è un sentimento al quale ci si possa abbandonare senza aver raggiunto un alto livello di maturità. Ogni tentativo di amare è destinato a fallire se non si cerca di sviluppare più attivamente la propria personalità; che la soddisfazione, nell'amore individuale, non può essere raggiunta senza la capacità di amare il prossimo con umiltà, fede e coraggio. senza queste virtù è impossibile amare veramente......
Quando un uomo nasce, viene sbalzato da una situazione ben definita, chiara come l'istinto, in una situazione incerta e indefinita. Vi è certezza solo per ciò che riguarda il passato; per ciò che riguarda il futuro, solo la morte è certa: L'uomo è dotato di ragione; è conscio di se stesso, della propria individualità, del passato, delle possibilità future. La consapevolezza della propria breve vita, del fatto che è nato senza volerlo e contro la propria volontà morirà; che morirà prima di quelli che ama, o che essi moriranno prima di lui, il senso di solitudine, d'impotenza di fronte alle forze della natura e della società, gli renderebbe insopportabile l'esistenza. Diventerebbe pazzo , se non riuscisse a rompere l'isolamento, a unirsi agli altri uomini, al mondo esterno."

Perchè amiamo? Per rompere l'isolamento e la solitudine umana.
tammy is offline  
Vecchio 11-10-2005, 15.11.28   #4
Darkina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-05-2005
Messaggi: 110
Re: sinceramente

Citazione:
Messaggio originale inviato da tammy

Perchè amiamo? Per rompere l'isolamento e la solitudine umana.
.. e ciò è più che triste!
Ma dipende se l'amore tra un uomo e una donna o l'amore in generale tra esseri umani...
Perchè devi provare amore per il tuo sesso opposto e non per il tuo stesso sesso ad esempio? Non si rompe l'isolamento in entrambi i modi?
Darkina is offline  
Vecchio 11-10-2005, 16.07.15   #5
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
"Aimer c'est vivre"

Amare per me è una cosa istintiva...per me vivere è amare e amare è vivere..klee

Nel dolce dormire nasce il dolce Fiorir
****************************** *
klee is offline  
Vecchio 11-10-2005, 16.08.52   #6
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
OK?

Dunque AMIAMO PER VIVERE
klee is offline  
Vecchio 11-10-2005, 18.04.46   #7
Mistico
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-11-2002
Messaggi: 1,879
Citazione:
Messaggio originale inviato da Darkina
Dall'amore ho avuto solo delusioni...non so se esiste o meno, non so neanche dire se l'ho provato o meno...
Il problema è che adesso non riesco ad innamorarmi più di nessuno e sono del tutto inerte.
Non sai se l'hai provato?

Lo sapresti, se l'avessi provato, anche a costo di credere erroneamente che lo fosse.

Vivi, forse, troppo in compagnia delle tue corazze. Invece di stare lì a lucidarle... perchè non provi a strapparne qualcuna di dosso a qualcun altro?

Può essere per lo meno divertente, e poi chissà...

L'appetito vien mangiando.

Pensa questo: Il sole nasce sempre all'alba. Dormici una volta su, e poi un bel giorno sorgi anche tu.
Mistico is offline  
Vecchio 11-10-2005, 21.49.09   #8
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
a volte

una dichiarazione nasconde una richiesta, o una speranza, quella di venir smentiti.

Le convinzioni concluse solitamente non necessitano di parole, nelle altre c'è solo la paura che si avveri.

Nessuno qui può convincerti, non basterebbero storie vissute ed esperienze narrate; come diceva una canzone: "lo scopriremo solo vivendo"..
cannella is offline  
Vecchio 12-10-2005, 00.58.05   #9
Chimera
Ospite abituale
 
L'avatar di Chimera
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 337
@Tammy:
Concordo che l'amore è il tentativo di sfuggire alla solitudine. Un modo di aggrapparsi cosi tanto ad una persona dal avere l'illusione che nemmeno la morte potra separarvi.

@Darkina
Non lo trovo trisite. E' semplciemente umano. Travere qualcuno che si vuole salvare dalla solutudine e che vogliamo ci salvi dalla solitudine. L'amore reciproco è il più bel dono che si possa dare e ricevere.

@cannella
Concordo che certe volte si parla solo per la speranza di essere contraddetti...
Ma anche quando siamo convinti di qualcosa parliamo... altrimenti che stiamo a fare su sto forum se chiuque parlasse non è sicuro di quello che dice
Chimera is offline  
Vecchio 12-10-2005, 09.08.30   #10
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
x Chimera

Ho dimenticato di indirizzare il mio messaggio, che si riferiva a Darkina.

Mi riferivo alle speranze disattese.
cannella is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it