Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 21-03-2006, 12.22.08   #1
Bunny
Ospite abituale
 
L'avatar di Bunny
 
Data registrazione: 15-02-2006
Messaggi: 222
uomini o donne?

perche` abiamo ancora paura del "diverso"(e prendete questo termine con le pinze!!)?
perche` ancora sul posto di lavoro una persona gay non e` ben vista...perche` i ragazzi prendono in giro...perche` una donna lesbica ha meno possibilita` di una etero in tutti i campi?
come mai siamo rimasti cosi` indietro?
cosa ci spaventa?
Bunny is offline  
Vecchio 21-03-2006, 12.53.35   #2
Ish459
Unidentified
 
L'avatar di Ish459
 
Data registrazione: 20-02-2006
Messaggi: 403
Ci vorrebbe coraggio per rompere le barriere che ci legano inesorabilmente ai concetti morali e religiosi sui quali si assentano i principi della nostra società.
Il concetto di famiglia dovrebbe essere già superato, tanto per iniziare.
si può fare, bisogna arrivare a dei compromessi, personali e sociali.
Nel mio paese, dove c'è una prevalenza di praticanti cattolici, si ha approvato una legge che consente il matrimonio fra persone dello stesso sesso oppure darli la possibilità di adottare dei figli. È un modo di riconoscere i propri diritti a delle persone che hanno fatto le loro scelte e che hanno tutti i diritti come comuni cittadini.
Questo é soltanto un passo, perché anche se le leggi consentono queste unioni non servono a niente se noi, moralmente, non li accettiamo. Fondamentale l'educazione "da casa", "in famiglia".
Altrimenti che futuro attenderà a quei bambini che cresceranno in famiglie omosessuali? Non perché una coppia omosessuale non sia in grado di crescere dei figli, anzi, bensì perché la società (immaginate i compagni di scuola, figli soprattutto da genitori fondamentalmente intolleranti) li considererà "diversi". È un argomento delicato ma che bisognerebbe affrontare da tutti i punti di vista.
Ish459 is offline  
Vecchio 21-03-2006, 20.44.58   #3
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Ci spaventa la DIVERSITA.

Lo ha sempre fatto, lo fa e lo farà sempre fin quando saremo uomini.


E l'istinto della paura del diverso, della diffidenza del diverso, della ripunianza del diverso.

L'istinto ci ha tramandato questo comandamento: Non ti fidare del diverso.

E grazie a questo che l'uomo è sopravvissuto, altrimenti sarebbe già estinto da predatori ben più forti di lui.

Ovvio che oggi il diverso non è più un nemico pericoloso quanto lo era prima, ma vi sono eccezioni.

Quando un giorno (fra poche centinaia di anni) sul pianeta terra esisterà una sola razza e un solo sesso la paura del diverso scomparirà finalmente per l'inutilità stessa della sua esistenza.

Il prezzo da pagare però sarà la perdita dei valori, delle idee dei piccoli gruppi, della diversità stessa.

Vi è sempre l'altra faccia della medaglia....sempre.
alessiob is offline  
Vecchio 24-03-2006, 09.33.21   #4
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Wink

Avete visto la discussione (70 messaggi) sul forum Spiritualità (Omosessualità e Bibbia)?
Monica 3 is offline  
Vecchio 24-03-2006, 09.36.35   #5
Joolee
Soleluna
 
L'avatar di Joolee
 
Data registrazione: 25-08-2005
Messaggi: 427
sì, la diversità ha sempre fatto paura...ma io credo che un giorno qualcosa cambierà...
L'altra sera rivedevo matrix...tutti gli uomini uniti conontro la vera differenza: le macchine....ed erano tutti uniti, una sola razza...
Joolee is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it