Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum in modalit solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 16-05-2006, 21.57.56   #1
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Rancore.

Rancore...
s........
Nell'altro post riguardo la fiducia, la discussione, si inevitabilmente incanalata in argomenti come il RAZIONALE e l'EMOTIVO....... ora io mi chiedo.....

come si fa a portare rancore verso qualcuno, premesso che razionalmente ci si rende conto che quel rancore ingiustificato, inadeguato, immeritato..... Come si fa?
Come si spiega il rancore se si coscienti che sbagliato, ingiustificato provarlo?

Questo un caso in cui la sfera emotiva prende il sopravvento su quella razionale???






P.s.: nell'altro post si parlava di azioni, governare le proprie azioni.... PICCOLA SPECIFICAZIONE_
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 16-05-2006, 21.59.44   #2
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
o... non so!

.....perch la persona verso la quale viene rivolto il proprio rancore viene penalizzata inconsciamente e manari non si vuole ammettere ed accettare che il rancore tuttavia giustificato....
quindi scatta un meccanismo inconsapevole ma tuttavia razionale!
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 16-05-2006, 22.12.41   #3
fuoriditesta
Ospite abituale
 
L'avatar di fuoriditesta
 
Data registrazione: 19-03-2006
Messaggi: 169
normale provare delle emozioni, x fortuna, se no non saremmo umani. Le emozioni "negative" non vanno mai negate, bene esserne consapevoli, xke cos non ci travolgono e non prendono il sopravvento.
fuoriditesta is offline  
Vecchio 17-05-2006, 11.46.46   #4
Sirtaki
Ospite abituale
 
L'avatar di Sirtaki
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 203
Citazione:
Come si spiega il rancore se si coscienti che sbagliato, ingiustificato provarlo?


eh s, "il cuore ha ragioni che la ragione non conosce"...

il rancore io l'ho provato, per un periodo. poi si affievolito fino a (credo) svanire dal momento in cui il cuore si convinto delle motivazioni della ragione . ma un processo lungo e richiede molto molto lavoro su se stessi!
Sirtaki is offline  
Vecchio 17-05-2006, 11.53.44   #5
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
io credo pi il contrario.
ossia il cuore non prova rancore.
a provare rancore la mente distorta dall'ego.
turaz is offline  
Vecchio 17-05-2006, 13.09.51   #6
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
io credo pi il contrario.
ossia il cuore non prova rancore.
a provare rancore la mente distorta dall'ego.

Spiegati meglio x favore.... voglio pi motivazioni!
ormai turaz, ho capito ke tutto distorto dall'ego x...
Puoi dirmi meglio?
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 17-05-2006, 14.10.28   #7
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
l'ho scritto sopra.
non il cuore a provare rancore.
ma la mente sconnessa (causa ego distorto) dall'anima
turaz is offline  
Vecchio 17-05-2006, 22.58.32   #8
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
E come si supera il rancore?

So che non c' UNA soluzione ma...
dai pareri discordi...
non so,
si potrebbe far leva sulla razionalit o sul "cuore"???
Come uscirne?

Io credo che bisogna crescere... e maturare.... xk lo trovo piuttosto infantile!!!
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 18-05-2006, 14.30.34   #9
Sirtaki
Ospite abituale
 
L'avatar di Sirtaki
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 203
se fosse come dici tu Turaz, allora credo che sarebbe pi facile intervenire, grazie ad una buona opera di convincimento....

Citazione:
Io credo che bisogna crescere... e maturare.... xk lo trovo piuttosto infantile!!!


infantile il rancore? ...io di "infantile" ci vedo solo l'origine delle nostre inquietudini, nel senso che fatale ci che viviamo da piccoli.

c' sempre un motivo per i sentimenti che si provano, anche se spesso non semplice esplicitarlo.

il rancore nasce quando si toccano corde molto intime, quando la ferita profonda. per questo, secondo me, legato alla sfera emotiva, del cuore, piuttosto che della ragione.
obiettivamente e razionalmente si arriva sempre ad un risultato, ad una "giusta" interpretazione, ad un significato.
il cuore invece , direi, un mondo oscuro, impenetrabile.....
Sirtaki is offline  
Vecchio 18-05-2006, 14.40.40   #10
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
per come lo interpreto io, il rancore nasce emotivamente come rabbia e paura.....ma un qualcosa dove ragionamenti e razionalit ci hanno messo lo zampino.


Mi spiego meglio.
La rabbia ad esempio, intesa come reazione esplosiva e violenta a uno stato di sofferenza, pilotata per lo pi dall'emotivit, dalla nostra parte pi emotiva e irrazionale.

Il rancore uno stato di odio permanente e covato a lungo, anni perfino! Nasce probabilmente da una reazione emotiva a un qualche torto che si subito, ma persiste supportato da ragionamenti che lo giustificano e che lo alimentano.

Pu anche essere legittimo il rancore?probabilmente si; ma in ogni caso credo che sia pi dannoso per chi lo prova che per chi ne oggetto.
odissea is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright Riflessioni.it