Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 08-07-2006, 13.23.03   #1
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Lo strano caso del dottor Jekyll e mister Hyde

Quando si inizia a parlare di sdoppiamento della personalità?

Di giorno capita di essere razionali, coerenti e in accordo con tutte le scelte effettuate durante il proprio percorso, perchè le si ritiene razionalmente appropriate, ci si sente in quasi in armonia con ogni cosa...
mentre di notte capita che ci si pente di molte azioni a tal punto da far prevalere i sensi di colpa, ci si lascia prendere dall'irrazionalità, e una volta lontani dal letto, lontani dalla notte ci si rimprovera per la debolezza dimostrata durante la notte e si ritorna alla logica innescando così quasi un ciclo continuo...

Ed ora ci son io qui che scrivo... e chiedo, come può essere evitato questo fenomeno?
E quado si può parlare di sdoppiamento di personalità?
So che di base c'è una mancanza di equilibrio tra razionale e non...
ma se avete altri pareri!
Son qui per questo!
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 11-07-2006, 13.07.35   #2
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
domanda forse più semplice

Dato le risposte numerose provo a porre la domanda in modo diverso.......

Perchè di notte si lascia troppo spazio alla parte irrazionale di noi?

xkè si abbassano le difese... x... stanchezza?
X lasciare spazio al sonno?
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 11-07-2006, 13.44.08   #3
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Re: Lo strano caso del dottor Jekyll e mister Hyde

Citazione:
Messaggio originale inviato da MocassinoH2O
Quando si inizia a parlare di sdoppiamento della personalità?

Di giorno capita di essere razionali, coerenti e in accordo con tutte le scelte effettuate durante il proprio percorso, perchè le si ritiene razionalmente appropriate, ci si sente in quasi in armonia con ogni cosa...
mentre di notte capita che ci si pente di molte azioni a tal punto da far prevalere i sensi di colpa, ci si lascia prendere dall'irrazionalità, e una volta lontani dal letto, lontani dalla notte ci si rimprovera per la debolezza dimostrata durante la notte e si ritorna alla logica innescando così quasi un ciclo continuo...

Ed ora ci son io qui che scrivo... e chiedo, come può essere evitato questo fenomeno?
E quado si può parlare di sdoppiamento di personalità?
So che di base c'è una mancanza di equilibrio tra razionale e non...
ma se avete altri pareri!
Son qui per questo!

io la vedo in maniera diversa...intanto mi capita pure di giorno la sensazione di ritrovarmi a non essere piu coerente con me stesso,anzi a dire la verita a me capita piuttosto il contrario forse perche come si dice la notte porta consiglio e in quel momento ci si rende piuttosto conto delle azioni fatte durante il giorno,presi magari dall'affanno del tempo e altre cose...la notte almeno nel mio caso mi fa sentire piu integro,mi piace,ce' l'atmosfera ideale,il silenzio intorno,le cose che sembrano ritrovare il loro posto, la pace,tutto diventa piu chiaro..e calmo
acquario69 is offline  
Vecchio 07-11-2006, 21.05.28   #4
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Riferimento: Re: Lo strano caso del dottor Jekyll e mister Hyde

Citazione:
Originalmente inviato da acquario69
.......in quel momento ci si rende piuttosto conto delle azioni fatte durante il giorno....

Forse è proprio questo allora che non va!


P.S.: fattore più comune è girare con abiti leggerissimi e sottilissimi di giorno e imbottirsi di coperte e riscaldatori di notte....

Ci saranno fattori psicologici anke qui?!?!
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 08-11-2006, 09.44.04   #5
Spaceboy
...cercatore...
 
L'avatar di Spaceboy
 
Data registrazione: 15-03-2006
Messaggi: 604
Riferimento: Lo strano caso del dottor Jekyll e mister Hyde

...siamo essere complessi e poliedrici.
La nostra personalità rispecchia, sia il nostro background culturale, ma anche i nostri istinti e inclinazioni innate.
In questo senso non parlerei di sdoppiamento delle personalità ma piuttosto di espressioni diverse di una stessa persona in momenti diversi.

Non vivere con sensi di colpa, il rimorso è il passatempo degli incapaci e alla notte si è naturalmente portati a rompere le convenzioni e a trasgredire.
Non reprimiamo il mr. Hyde che c'è in ognuno di noi perchè è un' estensione di noi stessi e per certi versi, più vera.

...sii te stesso sempre, di giorno e di notte....

Spaceboy is offline  
Vecchio 08-11-2006, 12.15.37   #6
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Riferimento: domanda forse più semplice

Citazione:
Originalmente inviato da MocassinoH2O
Dato le risposte numerose provo a porre la domanda in modo diverso.......

Perchè di notte si lascia troppo spazio alla parte irrazionale di noi?

xkè si abbassano le difese... x... stanchezza?
X lasciare spazio al sonno?




direi che dipendene molto dal contesto in cui tu pensi valuti questa situazione ..
Cosa intendi che di otte le cose sono meno razionali ??
Così tirando ad indovinare quello che tu vuoi dire, di giorno spesso si è in contesti formali e ben strutturati, mentre di notte si è maggiormente in posti meno formali e più ludici, in aggiunta spesso qualcuno beve un pochetto per limitare la lucidità ... per cui si ha di principio un modo di rapportarsi meno formale per cui più libero di lasciare spazi personali dove la personalità non è legata da regole e imposizioni ...
bomber is offline  
Vecchio 08-11-2006, 17.36.02   #7
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Riferimento: domanda forse più semplice

Citazione:
Originalmente inviato da bomber
direi che dipendene molto dal contesto in cui tu pensi valuti questa situazione ..
Cosa intendi che di otte le cose sono meno razionali ??
Così tirando ad indovinare quello che tu vuoi dire, di giorno spesso si è in contesti formali e ben strutturati, mentre di notte si è maggiormente in posti meno formali e più ludici, in aggiunta spesso qualcuno beve un pochetto per limitare la lucidità ... per cui si ha di principio un modo di rapportarsi meno formale per cui più libero di lasciare spazi personali dove la personalità non è legata da regole e imposizioni ...

No, non intendo questo...
Di notte credo un po' in generale si è portati a ragionare con più coinvolgimento, più irrazionalità... e ciò porta (a prescindere dalla lucidità di un individuo) a rimuginare e tornare su argomenti che da "lucidi" ci scivolano addosso come acqua su un impermeabile...

E' difficile da spiegare.... scusate!
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 08-11-2006, 19.29.09   #8
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Riferimento: domanda forse più semplice

Citazione:
Originalmente inviato da MocassinoH2O
No, non intendo questo...
Di notte credo un po' in generale si è portati a ragionare con più coinvolgimento, più irrazionalità... e ciò porta (a prescindere dalla lucidità di un individuo) a rimuginare e tornare su argomenti che da "lucidi" ci scivolano addosso come acqua su un impermeabile...

E' difficile da spiegare.... scusate!

Di notte può capitare di svegliarsi di soprassalto pensando ad una situazione che sembra terribilmente difficile, per non dire irrisolvibile e ti riempi di agitazione, angoscia ...

Il mattino successivo ti alzi ... e ... tutto quanto era una specie di incubo nella notte, è diventato realizzabile con facilità.

E' questo che intendi?
Patri15 is offline  
Vecchio 09-11-2006, 00.17.33   #9
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Riferimento: domanda forse più semplice

Citazione:
Originalmente inviato da MocassinoH2O
No, non intendo questo...
Di notte credo un po' in generale si è portati a ragionare con più coinvolgimento, più irrazionalità... e ciò porta (a prescindere dalla lucidità di un individuo) a rimuginare e tornare su argomenti che da "lucidi" ci scivolano addosso come acqua su un impermeabile...

E' difficile da spiegare.... scusate!



Facci un bel esempio ...
bomber is offline  
Vecchio 09-11-2006, 19.06.12   #10
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Riferimento: Lo strano caso del dottor Jekyll e mister Hyde

L'esempio più banale... per gli altri... andiamo troppo sul personale e nn me la sento

Praticamente, sono un pokino... un bel po' spendacciona....
Soffro di insonnia credo si sia capito... e di notte mi capita di stare li a rimuginare e sentirmi in colpa per il denaro speso...

P.S.: capitano anke situazione come quella enunciata da Patri!
MocassinoH2O is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it