Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 11-07-2006, 23.51.47   #1
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
sadismo...

Approfitto della mia convalescenza qui a casa per allargare le mie vedute su alcuni argomenti...

Quindi col vostro aiuto, allargherei un po' le mie vedute sul tema "sadismo"...

(non mi sembra di aver notato altri post incentrati specificamente suquesto tema).

Voi cosa ne pensate?

Inizio a dare una definizione sommatoria "quella condizione psichica per la quale un individuo trae piacere dal dolore, fisico e morale, inflitto ad altri.
Questo può essere sia fisico che morale...

Da dove deriva secondo voi?
Xkè questo "bisogno"?
Dico "bisogno" xkè i sadici credo lo reputino tale....

Ultima modifica di MocassinoH2O : 11-07-2006 alle ore 23.54.36.
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 31-07-2006, 20.30.18   #2
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Question Riferimento: sadismo...

Un sadico dunque può arrivare ad essere anche indirettamente masochista?

Ipotesi: Sono sadico verso tutti e tutti, e il mio egocentrismo non mi permette di non esserlo anche verso me stesso, quindi mi piace farmi del male...
A questo punto non si sfocia nel masochismo?
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 01-08-2006, 09.14.18   #3
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: sadismo...

Citazione:
Originalmente inviato da MocassinoH2O
Un sadico dunque può arrivare ad essere anche indirettamente masochista?

Ipotesi: Sono sadico verso tutti e tutti, e il mio egocentrismo non mi permette di non esserlo anche verso me stesso, quindi mi piace farmi del male...
A questo punto non si sfocia nel masochismo?

Mai sentito parlare di sadomasochismo?

In ambito sessuale il sadismo spesse volte coesiste con il masochismo, tant'è che i partner si scambiano i ruoli.

Il sadismo secondo me deriva da un bisogno di invertire il ruolo di sottomissione (anche fisica) al quale si è stati vittime in tenera età.

maxim is offline  
Vecchio 01-08-2006, 12.37.05   #4
winged_red_tear
Ospite abituale
 
L'avatar di winged_red_tear
 
Data registrazione: 21-04-2005
Messaggi: 132
Riferimento: sadismo...

Il masochismo e il sadismo, faccie della stessa medaglia, a mio parere sono modi per fuggire dalla solitudine.

Il masochista
Fugge dall'insopportabile senso di solitudine rendendosi parte di un altra persona che lo domina, lo guida e lo protegge; il masochista non è mai completamente nato e non ha autonomia quindi delega la sua individualità a qualunaltro perché si sente nulla e vuole diventare parte di qualche cosa di più grande.

Il sadico
Il sadico allo stesso modo fugge dalla solitudine inglobando un altra persona, dominandola e facendosi servire, ma non può vivere senza dominare qualcuno, quindi dipende da altre persone..


Sono entrambi incapaci di vivere senza l'altro. Inoltre sadico e masochista spesso si scambiano i ruoli.

Esempi espliciti li abbiamo nella sfera sessuale dove viene a galla il subconscio senza filtro. Se estendiamo questa forma di unione tra due persone alla società, osserviamo che le società autoritarie, quindi concezioni antiindividualiste, sono quelle dove si manifesta maggiormente il masochismo e il sadismo sociale.

Comunque credo che tutti siamo un po' sadici e un po' masochisti, dipende solo da quanto è solida la nostra individualità.
winged_red_tear is offline  
Vecchio 01-08-2006, 20.09.56   #5
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Riferimento: sadismo...

[quote=winged_red_tear]Il masochismo e il sadismo, faccie della stessa medaglia, a mio parere sono modi per fuggire dalla solitudine.

Il masochista
Fugge dall'insopportabile senso di solitudine rendendosi parte di un altra persona che lo domina, lo guida e lo protegge; il masochista non è mai completamente nato e non ha autonomia quindi delega la sua individualità a qualunaltro perché si sente nulla e vuole diventare parte di qualche cosa di più grande.

[quote]

Hmmm... non sono d'accordo!
Il masochismo e il sadismo sono aspetti della stessa medaglia, sì!
Ma non sono modi per sfuggire alla solitudine, per il sadismo il tuo discorso un po' regge, ma per il masochismo non regge per nulla.
Il masochista, si sottomette proprio per perdere la sua autonomia, ma no perchè si sente solo e nulla, ma perchè vuole sentirsi nulla!


Per Maxim...
Allora, certo che ne ho sentito parlare di sadomasochismo, altrochè...
ma non credo che un sadico diventa masochista solo quando diviene sadico anche verso se stesso e quindi questa "autosadicità" lo induce al piacere tratto dal suo dolore.... non sarebbe più sadico... mi spiego?
Il sadismo si basa sul dolore mentre il masochismo si basa sul piacere che se ne ricava da esso. Bèh anche con il sadismo si ricava piacere mediante il dolore, ma infliggendolo!

Non so... mi sono spiegata?

Credo invece che i ruoli si invertano quando il sadico vuole "cedere", quando non vuole tenere più il "controllo", quando è saturo...

Vedo il ruolo del masochista un ruolo più di comodo...
Ma la mia visione è prettamente condizionata dalla mia persona... ecco perchè il messaggio...!
Grazie per le risposte!
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 03-08-2006, 22.41.24   #6
winged_red_tear
Ospite abituale
 
L'avatar di winged_red_tear
 
Data registrazione: 21-04-2005
Messaggi: 132
Riferimento: sadismo...

Citazione:
Hmmm... non sono d'accordo!
Il masochismo e il sadismo sono aspetti della stessa medaglia, sì!
Ma non sono modi per sfuggire alla solitudine, per il sadismo il tuo discorso un po' regge, ma per il masochismo non regge per nulla.
Il masochista, si sottomette proprio per perdere la sua autonomia, ma no perchè si sente solo e nulla, ma perchè vuole sentirsi nulla!
Ma, se ci pensi è abbastanza improbabile quello che dici. Il masochista la vuole perdere...può essere ma vedo molto più probabile che non l'ha sviluppata e la sta cercando (nel modo sbagliato). Perché se ne avesse una non vorrebbe perderla...
winged_red_tear is offline  
Vecchio 06-08-2006, 12.33.09   #7
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Riferimento: sadismo...

Citazione:
Originalmente inviato da winged_red_tear
Ma, se ci pensi è abbastanza improbabile quello che dici. Il masochista la vuole perdere...può essere ma vedo molto più probabile che non l'ha sviluppata e la sta cercando (nel modo sbagliato). Perché se ne avesse una non vorrebbe perderla...

Desidera perlderla perchè vede nella sottomissione pura liberazione, vuole diventare nulla, si disacca dal pensiero e dal resto per percepire solo sensazioni... mescola il piacere al dolore godendo di entrambe, godendo di tutto... si svuota e mette via addirittura le responsabilità...
Ecco da dove nasce il mito dell'uomo in carriera, l'uomo potente nella vita sociale e masochista e sottomesso nella vita sessuale oppure...
ci si libera dalle repressioni lasciandole da parte....

Non credi winged_red_tear?
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 06-08-2006, 15.46.21   #8
winged_red_tear
Ospite abituale
 
L'avatar di winged_red_tear
 
Data registrazione: 21-04-2005
Messaggi: 132
Riferimento: sadismo...

Citazione:
Desidera perlderla perchè vede nella sottomissione pura liberazione, vuole diventare nulla, si disacca dal pensiero e dal resto per percepire solo sensazioni... mescola il piacere al dolore godendo di entrambe, godendo di tutto... si svuota e mette via addirittura le responsabilità...
Ecco da dove nasce il mito dell'uomo in carriera, l'uomo potente nella vita sociale e masochista e sottomesso nella vita sessuale oppure...
ci si libera dalle repressioni lasciandole da parte....

Non credi winged_red_tear?

Si, può essere...sicuramente siamo certi che il masochista (e allo stesso modo il sadico) non trovano la libertà o l'amore o il piacere nell'affermazione della propria individualità ma nell'annientamento.

Il perché credo sia riconducibile a cause sociali...
winged_red_tear is offline  
Vecchio 13-08-2006, 17.40.32   #9
agex
Ospite
 
Data registrazione: 13-08-2006
Messaggi: 29
Riferimento: sadismo...

Il sadismo e il masochismo appaiono dimensioni eclatanti ed evidenti del funzionamento dei sistemi antagonisti integrati: superata la soglia di operatività dell'uno, si attiva il sistema antagonista; superata il livello di soglia del dolore, questi si trasforma in piacere (paradossale).
Il livello di soglia è complicato e riguarda l'area del legame col reale o personalità di un individuo con tutte le modalità di ricerca del piacere, si tratta di una dimensione clinica e di ricerca che prende l'avvio da Freud e si perfeziona nella ricerca sperimentale della scuola neurologica e psicoanalitica italiana, di cui Mattioli è l'esponente di punta...
agex is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it