Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 30-07-2006, 20.07.42   #1
ellea
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 05-08-2005
Messaggi: 77
Fantasmi persecutori

Penso che sia un'esperienza comune (almeno spero) quella di aver preso lucciole per lanterne quando si è pensato che qualcuno ce l'avesse con noi, che qualcuno tramasse contro di noi per poi renderci conto che non era affatto vero.Ma in quel momento qualche nostro fantasma della mente prendeva corpo nella realtà. Io ho potuto rendermi conto di 'sta roba anche facendo attenzione a qualche sogno dove ero inseguita da qualcuno che conosco, e che presumibilmente non aveva buone intenzioni verso di me.

Ma di cosa sono fatte queste fantasie? E' una particolare debolezza dell'io che ci fa sembrare così piccoli rispetto alle cose da temere di rimanerne schiacciati? E' la conseguenza di una difesa da questa debolezza?
ellea is offline  
Vecchio 30-07-2006, 20.20.49   #2
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Riferimento: Fantasmi persecutori

E perchè no?
A molti capita il contrario...
Cioè potrebbe capitare di notare che ogni persona è piacevolmente colpito da te, o interessato, o addirittura innamorato alla tua persona.
Non lo so, nel tuo caso ci si sottovaluta o magari sono... manie di perseguzione
Nel mio caso ci si sopravvaluta...
Credo sia normale, a meno che non vediamo tutte lanterne, si lanterne, anzi no, riflettori, luci abbaglianti ovunque.... in questo caso la cosa potrebbe essere davvero patologica o ossessiva...
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 30-07-2006, 20.46.57   #3
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Riferimento: Fantasmi persecutori

manie di persecuzioni...
demander pardon!
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 02-08-2006, 18.26.07   #4
drbrown
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 02-08-2006
Messaggi: 1
Riferimento: Fantasmi persecutori

Ellea, è proprio un esperienza comune!!
La cosa migliore è credere che gli altri siano disposti e pre-disposti a volerti bene. Se hai la coscienza pulita, se non hai danneggiato "quella" persona, ovvero se la correttezza e l'onesta sono tuoi punti forti, non hai da temere. Nessuno tramerà alle tue spalle!
Io la penso così.

Un caro saluto
drbrown is offline  
Vecchio 09-08-2006, 23.50.53   #5
Marynella
Ospite
 
Data registrazione: 08-08-2006
Messaggi: 35
Riferimento: Fantasmi persecutori

Cara Ella anche io penso che sia uno stato normale, quello di scambiare lucciole per lanterne, anche se ci sarebbe da chiedersi se ti capita spesso...il che potrebbe essere un segnale di ansia eccessiva, che andrebbe non sottovalutato.

Io credo che episodi del genere possono accadere in due modi, piu' o meno.

Puo' succedere che qualcuno ci dice effettivamente qualcosa, che pero' nel nostro stato di ansia noi "deformiamo" nella nostra mente, credendo che quella persona avesse intenzioni in realta' mai pensate.

Oppure puo' succedere "di temere che" qualcuno ci voglia male, per cui non c'e' un evento che scatena l'ansia, ma l'ansia che scatena l'evento.
Mi spiego meglio.

Nel primo caso e' effettivamente una frase, una discussione, un espressione, un avvenimento preciso, a rimbombare nella mente e a generare uno stato di ansia deformante. Come se quella cosa detta fosse riflessa in una casa degli specchi, e tu perdi il senso delle reali intenzioni.

Nel secondo caso invece, l'ansia e' a priori.
Per cui una qualunque frase servira' per "adagiare" o se vuoi "supportare" o ancora "veicolare" l'ansia stessa dandole corpo.
Insomma se provo ansia finisco col proiettare su qualcuno malevoli intenzioni verso di me, cosi' posso "giustificare" a me stessa un'ansia che prima non aveva struttura e ragione di esistere.

A te, precisamente cosa succede?
Posso chiedertelo?
Marynella is offline  
Vecchio 13-08-2006, 16.27.20   #6
Gianluca Mattioli
Utente bannato
 
Data registrazione: 11-08-2006
Messaggi: 52
Riferimento: Fantasmi persecutori

Vorrei partecipare al dibattito: "..... quello di scambiare lucciole per lanterne, anche se ci sarebbe da chiedersi se ti capita spesso...il che potrebbe essere un segnale di ansia eccessiva, che andrebbe non sottovalutato."
Io la penso diversamente: se scambio lucciole per lanterne o fischi per fiaschi mi dovrei augurare di stare male "dopo", ovvero mi dovrei augurare di avere un sintomo o segnale di pericolo...se ciò non dovesse avvenire vuol dire che sono psicotico o schizofrenico..ovvero un delirante....

"Io credo che episodi del genere possono accadere in due modi, piu' o meno." e dunque parliamone:

"Puo' succedere che qualcuno ci dice effettivamente qualcosa"
per esempio "ho visto nella realtà gli asini volare" se noi crediamo che sia possibile siamo dei pazzi....ma dobbiamo domandarci chi abbiamo di fronte...

"che pero' nel nostro stato di ansia noi "deformiamo" nella nostra mente, credendo che quella persona avesse intenzioni in realta' mai pensate."
se crediamo alle nostre impressioni è perchè crederlo ci provoca un piacere....ci piacerebbe pensare che gli asini volano.....credo che non è uno stato di ansia ma uno stato delirante...per essere precisi....perchè le mele cadono dagli alberi e così anche gli asini...

"Oppure puo' succedere "di temere che" qualcuno ci voglia male, per cui non c'e' un evento che scatena l'ansia, ma l'ansia che scatena l'evento.
Mi spiego meglio: Nel primo caso e' effettivamente una frase, una discussione, un espressione, un avvenimento preciso, a rimbombare nella mente e a generare uno stato di ansia deformante. Come se quella cosa detta fosse riflessa in una casa degli specchi, e tu perdi il senso delle reali intenzioni."
Mi sembra tutto sofisticato e complicato....il rimbombare è un termine per me oscuro....se uno dice "gli asini volano" e ci provo piacere a pensarlo mi alleo con l'idea che le mele non cadono dagli alberi e dunque sono disposto a condividere che la legge di gravità sia fasulla.....

"Nel secondo caso invece, l'ansia e' a priori.Per cui una qualunque frase servira' per "adagiare" o se vuoi "supportare" o ancora "veicolare" l'ansia stessa dandole corpo."
Credo che al posto di ansia si dovrebbe usare "delirio".....

"Insomma se provo ansia finisco col proiettare su qualcuno malevoli intenzioni verso di me, cosi' posso "giustificare" a me stessa un'ansia che prima non aveva struttura e ragione di esistere."
Proviamo a usare il termine delirio al posto di ansia: se sono delirante finisco col proiettare su qualcuno malevoli intenzioni verso di me (che mi provocano piacere) così posso giustificare a me stessa il delirio che prima aveva struttura e ragione di esistere....e così il delirante crede di essere normale e gode della sua normalità......

A te, precisamente cosa succede?
Posso chiedertelo?
Condivido le domande molto utili al dibattito.........
Gianluca Mattioli is offline  
Vecchio 13-08-2006, 17.52.29   #7
agex
Ospite
 
Data registrazione: 13-08-2006
Messaggi: 29
Riferimento: Fantasmi persecutori

Scambiare lucciole per lanterne è un alimento che serve a confermare una teoria esistenziale o statuto psicologico.....i modi per scambiare lucciole per lanterne sono infiniti e sono stati ampiamente studiati dalla psicoanalisi.....pongo l'attenzione su un fatto: certe volte scambiare una cosa per un'altra può servire...che ne pensate?
agex is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it