Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 29-07-2006, 11.22.38   #21
Vaniglia
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 16-07-2005
Messaggi: 752
Riferimento: e tu?

tammy ci credi sul serio che le donne siano solo prede?

Personalmente ho sempre saputo che è la donna a scegliere, prima ancora che il "merlo" di turno se ne accorga.

sono pienamente d'accordo con Tammy....l'uomo e' definito "cacciatore" ma alla fine diventa preda perche siamo noi che scegliamo e decidiamo....forse facciamo credere il contrario!



Vani
Vaniglia is offline  
Vecchio 29-07-2006, 12.32.05   #22
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: e tu?

Citazione:
Originalmente inviato da Vaniglia
tammy ci credi sul serio che le donne siano solo prede?

Personalmente ho sempre saputo che è la donna a scegliere, prima ancora che il "merlo" di turno se ne accorga.

sono pienamente d'accordo con Tammy....l'uomo e' definito "cacciatore" ma alla fine diventa preda perche siamo noi che scegliamo e decidiamo....forse facciamo credere il contrario!



Vani

si..per chi ancora ci crede.
acquario69 is offline  
Vecchio 29-07-2006, 14.32.16   #23
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
Riferimento: e tu?

Citazione:
Originalmente inviato da acquario69
si..per chi ancora ci crede.
uomini o donne? secondo te.
tammy is offline  
Vecchio 29-07-2006, 15.51.58   #24
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: e tu?

Citazione:
Originalmente inviato da tammy
uomini o donne? secondo te.

ovvio,sono gli uomini a credere ancora che sia lui a scegliere ad essere lui il"cacciatore" invece chi decide e' solo la donna...insomma si userebbe dire in questi casi cornuto e mazziato
acquario69 is offline  
Vecchio 29-07-2006, 23.02.53   #25
Weyl
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 23-02-2005
Messaggi: 728
Riferimento: e tu?

Citazione:
Originalmente inviato da acquario69
ovvio,sono gli uomini a credere ancora che sia lui a scegliere ad essere lui il"cacciatore" invece chi decide e' solo la donna...insomma si userebbe dire in questi casi cornuto e mazziato

Mah... In effetti ciò che accomuna gli uomini che hanno grande successo con le donne è una sostanziale "faccia di tolla".
Quelli dotati di orgoglio e dignità risultano "timidi" e troppo "cauti" e, in genere, si ritirano in buon ordine dopo i primi tentativi andati a vuoto.
E' la donna che sceglie, non vi è dubbio, ed è certo che agisca in vece di madre natura: gli uomini che non si vergognano, "l'uomo che se ne va sicuro/ agli altri ed a se stesso amico/ che l'ombra sua non cura che la canicola/ stampa sopra uno scalcinato muro" è quello cui le donne e la natura cedono.
Quelli pensosi e tormentati, oppressi da scrupoli e senso morale, sono destinati, generazione dopo generazione, ad estinguersi.
Detto ciò, concordo sul fatto che, andando a nord, le cose cambiano.
Ma credo dipenda dal fatto che qui, in Italia, gli "sfacciati" prevalgono e saturano, conseguentemente, il "mercato".

Recentemente ho provato ad iscrivermi ad un servizio internet per singles: si chiama "meetic", credo sia talmente propagandato da essere noto a tutti.
I risultati sono allucinanti: solo le donne straniere rispondono.
Le italiane, o ti trattano a pesci in faccia, oppure ti ignorano nel modo più assoluto.
E' un'esperienza culturale interessante, avendo la possibilità di esprimermi in diverse lingue straniere.
L'educazione, il tatto ed il buon cuore, ignoto alle nostre connazionali, risulta comune quasi dappertutto, come anche l'ingenua sincerità dell'intenzione di mettersi in gioco.
Del resto, a che scopo, se non rispondendo all'istanza sadica di "far male" al maschio, iscriversi ad un sito per singles, da parte delle italiane?
Dal momento che una donna, qui, per impresentabile che sia, basta che schiocchi le dita per avere ai suoi piedi un nugolo di schiavi serventi?
Weyl is offline  
Vecchio 30-07-2006, 08.50.28   #26
Vaniglia
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 16-07-2005
Messaggi: 752
Riferimento: Perchè le donne nel corteggiamento...

Weyl, ma sei sponsor delle donne straniere?...certo, le russe, le slave, ecc sono diverse da noi, ancora sanno accudire l'uomo, curarlo, servirlo, assecondarlo in qualsiasi cosa, ma spesso appena trovano il "fesso" , generalmente molto piu' anziano di loro e con un bel conto in banca, si fanno sposare, si procurano la cittadinanza italiana....e altrettanto spesso spariscono lasciando l'ingenuo in lacrime!...ho una ragazza moldava che viene da me come colf, il sabato sera si incontra con il suo fidanzato italiano e stanno insieme sino alla domenica....in questo frangente lo cura, perche' lui ha dei problemi, cucina per lui, gli pulisce la casa, lava, stira, cuce......e' questo quello che gli uomini desiderano o desiderano anche una donna con cui dialogare, fare l'amore, andare al ristorante, andare al mare, ecc, "insieme"?....sono out, comunque penso per mia esperienza e per esperienza di tutte che siamo noi a scegliere con chi stare e quindi a non essere "prede", e non dipende ne' dal conto in banca che uno possiede, ne dalla sua "str...........", ma soltanto dall'uomo in senso caratteriale e fisico, da quanto un uomo riesce a coinvolgerci!


Meetic ormai e' pubblicizzato dovunque, basta che apri internet e appare la famosa chat.....pero' mi sembra strano quello che scrivi, in quanto un amico che frequenta questo sito racconta che le straniere tendono a rispondere, si, ma anche a chiedere soldi in cambio di sesso!



Vani
Vaniglia is offline  
Vecchio 31-07-2006, 00.42.31   #27
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Riferimento: e tu?

Citazione:
Originalmente inviato da Weyl
Mah... In effetti ciò che accomuna gli uomini che hanno grande successo con le donne è una sostanziale "faccia di tolla".
Quelli dotati di orgoglio e dignità risultano "timidi" e troppo "cauti" e, in genere, si ritirano in buon ordine dopo i primi tentativi andati a vuoto.
E' la donna che sceglie, non vi è dubbio, ed è certo che agisca in vece di madre natura: gli uomini che non si vergognano, "l'uomo che se ne va sicuro/ agli altri ed a se stesso amico/ che l'ombra sua non cura che la canicola/ stampa sopra uno scalcinato muro" è quello cui le donne e la natura cedono.
Quelli pensosi e tormentati, oppressi da scrupoli e senso morale, sono destinati, generazione dopo generazione, ad estinguersi.
Detto ciò, concordo sul fatto che, andando a nord, le cose cambiano.
Ma credo dipenda dal fatto che qui, in Italia, gli "sfacciati" prevalgono e saturano, conseguentemente, il "mercato".

Recentemente ho provato ad iscrivermi ad un servizio internet per singles: si chiama "meetic", credo sia talmente propagandato da essere noto a tutti.
I risultati sono allucinanti: solo le donne straniere rispondono.
Le italiane, o ti trattano a pesci in faccia, oppure ti ignorano nel modo più assoluto.
E' un'esperienza culturale interessante, avendo la possibilità di esprimermi in diverse lingue straniere.
L'educazione, il tatto ed il buon cuore, ignoto alle nostre connazionali, risulta comune quasi dappertutto, come anche l'ingenua sincerità dell'intenzione di mettersi in gioco.
Del resto, a che scopo, se non rispondendo all'istanza sadica di "far male" al maschio, iscriversi ad un sito per singles, da parte delle italiane?
Dal momento che una donna, qui, per impresentabile che sia, basta che schiocchi le dita per avere ai suoi piedi un nugolo di schiavi serventi?

Nella mia piccola esperienza, devo aver vissuto in un universo parallelo.
Mi sento l'unica ad aver ricevuto silenzio come risposta a dei semplici approcci di amicizia, sia nel reale che nel virtuale.
Eppure non riesco a crederlo, e non riesco nemmeno a darmi come ragione quella di essere una quarantenne e quindi ormai fuori dai giochi.
Forse dipende dal mio aspetto o dal modo di fare.
L'aspetto: normale, credo. Ovvero non così bella dal ricevere inviti per posare in qualche book fotografico, non così brutta dal non ricevere, almeno qualche volta nella vita, qualche sguardo di ammirazione gratuita.
Come credo sia per tutte le donne, più o meno.
Allora dipende dal modo di fare: guarda caso, non amo le strategie, ma nemmeno l'aggressività.
Posso tranquillamente invitare un uomo ad un caffe' o ad un concerto, senza avere il privilegio di esser nata oltre le Alpi, ma conosco altre donne che farebbero lo stesso.
La cosa strana è che gli stessi uomini che lamentano la mancanza d'intraprendenza da parte delle donne sono i primi a rifiutare un invito.
E lo fanno senza nemmeno spiegarne il motivo. Senza nemmeno salutare.
cannella is offline  
Vecchio 31-07-2006, 14.06.59   #28
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
Riferimento: Perchè le donne nel corteggiamento...

"l'uomo che se ne va sicuro/ agli altri ed a se stesso amico/ che l'ombra sua non cura che la canicola/ stampa sopra uno scalcinato muro"

In questo contesto potrebbe essere la pubblicità "dell' Uomo che non deve chiedere mai" e non credo sia quello che le donne desiderano, anche quelli che stanno sui piedistalli prima o poi cascano di sotto e si frantumano come le fragili porcellane di mia nonna . E' bella, invece, l'immagine di quell' Uomo che si ferma e si guarda nella sua totalità, distaccandosi da sè stesso, un Uomo che vive, non un inetto.

Ragazzi miei la chirurgia estetica fa miracoli, se è l'immagine a preoccuparvi, e se una ragazza vi dice no..... non è il caso di suicidarvi (almeno non sempre )

Weyl, scrive:
"Quelli pensosi e tormentati, oppressi da scrupoli e senso morale, sono destinati, generazione dopo generazione, ad estinguersi".

e meno male! Il solo pensiero di poter essere una sedia a sdraio a vita, per qualcuno del genere, mi fa venir voglia di emigrare su Marte. Preferisco le persone che mi sanno far sorridere a quelle tristi, melanconiche, paranoiche, depresse, oppresse, sfigate, ecc.ecc.ecc.
tammy is offline  
Vecchio 31-07-2006, 14.39.11   #29
Pantera Rosa
Ospite abituale
 
 
Data registrazione: 08-03-2006
Messaggi: 290
Riferimento: e tu?

Citazione:
Originalmente inviato da cannella
Nella mia piccola esperienza, devo aver vissuto in un universo parallelo.
Mi sento l'unica ad aver ricevuto silenzio come risposta a dei semplici approcci di amicizia, sia nel reale che nel virtuale.
Eppure non riesco a crederlo, e non riesco nemmeno a darmi come ragione quella di essere una quarantenne e quindi ormai fuori dai giochi.
Forse dipende dal mio aspetto o dal modo di fare.
L'aspetto: normale, credo. Ovvero non così bella dal ricevere inviti per posare in qualche book fotografico, non così brutta dal non ricevere, almeno qualche volta nella vita, qualche sguardo di ammirazione gratuita.
Come credo sia per tutte le donne, più o meno.
Allora dipende dal modo di fare: guarda caso, non amo le strategie, ma nemmeno l'aggressività.
Posso tranquillamente invitare un uomo ad un caffe' o ad un concerto, senza avere il privilegio di esser nata oltre le Alpi, ma conosco altre donne che farebbero lo stesso.
La cosa strana è che gli stessi uomini che lamentano la mancanza d'intraprendenza da parte delle donne sono i primi a rifiutare un invito.
E lo fanno senza nemmeno spiegarne il motivo. Senza nemmeno salutare.

Probabilmente,la donna sicura di sè, intraprendente,colta e intelligente irretisce e un pò spaventa questi uomini.
Pantera Rosa is offline  
Vecchio 31-07-2006, 14.42.40   #30
catoblepa
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2006
Messaggi: 282
Riferimento: Perchè le donne nel corteggiamento...

Citazione:
Originalmente inviato da tammy
"l'uomo che se ne va sicuro/ agli altri ed a se stesso amico/ che l'ombra sua non cura che la canicola/ stampa sopra uno scalcinato muro"

In questo contesto potrebbe essere la pubblicità "dell' Uomo che non deve chiedere mai" e non credo sia quello che le donne desiderano, anche quelli che stanno sui piedistalli prima o poi cascano di sotto e si frantumano come le fragili porcellane di mia nonna . E' bella, invece, l'immagine di quell' Uomo che si ferma e si guarda nella sua totalità, distaccandosi da sè stesso, un Uomo che vive, non un inetto.

Ragazzi miei la chirurgia estetica fa miracoli, se è l'immagine a preoccuparvi, e se una ragazza vi dice no..... non è il caso di suicidarvi (almeno non sempre )

Weyl, scrive:
"Quelli pensosi e tormentati, oppressi da scrupoli e senso morale, sono destinati, generazione dopo generazione, ad estinguersi".

e meno male! Il solo pensiero di poter essere una sedia a sdraio a vita, per qualcuno del genere, mi fa venir voglia di emigrare su Marte. Preferisco le persone che mi sanno far sorridere a quelle tristi, melanconiche, paranoiche, depresse, oppresse, sfigate, ecc.ecc.ecc.

Cara Tammy facciamo un pò di ordine:
1) l'uomo che "vive" inevitabilmente è uno che può anche diventare (a tratti, per carità..) pensoso e tormentato; l'uomo che "vegeta" invece te lo ritrovi sempre con il suo sorriso ebete, ma poi devi rivolgerti al commissario Montalbano per cercargli un neurone in testa...

2) che sia più stimolante frequentare gli allegroni e i simpaticoni lo sanno anche i muri...vogliamo fare il festival delle banalità?

3) mi piacerebbe incontrarti quando sei di cattivo umore o triste, se non altro per vedere quanto sarebbe piacevole la tua compagnia....

Essere felici non è un obbligo, è una fortuna, e tra le più effimere.........
catoblepa is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it