Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 02-08-2006, 14.27.35   #1
piccolaombra
Ospite
 
Data registrazione: 02-08-2006
Messaggi: 18
mobbing psicologico

Buon giorno a tutti

avevo scritto su questo forum (con un altro nome) qualche anno fa e ora mi ripropongo a voi con questo tema che mi sta particolarmente a cuore in quanto sta devastando la mia vita.

Vi è mai capitato di sentirvi "mobbizzati" in famiglia? Ovvero, di sentirvi oggetto di un quotidiano stillicidio, fatto di critiche, silenzi, scenate isteriche per un nonnulla, discussioni su problemi inesistenti, colpevolizzazioni e porte sbattute (non continuo perchè l'elenco potrebbe andare avanti all'infinito...)

Io sto vivendo tutto questo con il mio compagno dal quale, tra l'altro, ho avuto un bellissimo bambino da un anno.

La cosa che mi fa stare peggio è che non riesco ad uscire da questa situazione anche se mi fa stare molto male e temo possa impattare anche su mio figlio.

Se qualcuno ha vissuto situazioni analoghe e ne è uscito "vittorioso", o se semplicemente qualcuno ha voglia di dirmi la sua opinione, sarò felice di leggervi....
piccolaombra is offline  
Vecchio 02-08-2006, 18.27.24   #2
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Riferimento: mobbing psicologico

Citazione:
Originalmente inviato da piccolaombra
Buon giorno a tutti

avevo scritto su questo forum (con un altro nome) qualche anno fa e ora mi ripropongo a voi con questo tema che mi sta particolarmente a cuore in quanto sta devastando la mia vita.

Vi è mai capitato di sentirvi "mobbizzati" in famiglia? Ovvero, di sentirvi oggetto di un quotidiano stillicidio, fatto di critiche, silenzi, scenate isteriche per un nonnulla, discussioni su problemi inesistenti, colpevolizzazioni e porte sbattute (non continuo perchè l'elenco potrebbe andare avanti all'infinito...)

Io sto vivendo tutto questo con il mio compagno dal quale, tra l'altro, ho avuto un bellissimo bambino da un anno.

La cosa che mi fa stare peggio è che non riesco ad uscire da questa situazione anche se mi fa stare molto male e temo possa impattare anche su mio figlio.

Se qualcuno ha vissuto situazioni analoghe e ne è uscito "vittorioso", o se semplicemente qualcuno ha voglia di dirmi la sua opinione, sarò felice di leggervi....

ciao cara.
Non sono stata oggetto di mobbing in famiglia, ma lo è stata una persona che mi sta molto a cuore. E' una brutta situazione, e soprattutto è deleteria per la salute psicologica e fisica di chi ne è oggetto.E anche per chi è vicino, te lo assicuro.
Non avere dubbi sul fatto che tale condizione impatterà tuo figlio; lo farà di certo, in modo pervasivo e inesorabile...anzi sono certa che in qualche modo stia già accadendo.

Scusa la franchezza, non voglio fare terrorismo psicologico, ma visto che sei mamma credo che tu sia tenuta ad aprire gli occhi prima possibile.
Credo che nel tuo cuore tu sappia già se è possibile migliorare la situazione attraverso il dialogo e l'apertura reciproca. Se non lo è, credo che la decisione più saggia sia soltanto una....

auguri, facci sapere
odissea is offline  
Vecchio 02-08-2006, 18.33.44   #3
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Riferimento: mobbing psicologico

Per chi non lo sapesse, il termine Mobbing deriva dall'inglese To Mob "assalire, aggredire" ed è associato per lo più a vari ambienti che vengono a crearsi sul lavoro...
Parlando di mobbing familiare... io non saprei, il tuo compagno dovrebbe essere colui che ti "opprime" esercitando su di te una violenza psicologica (perchè il mobbing è in questo che consiste) quindi ora mi chiedo...
è davvero così o sei semplicemente tu a sentire questo "disagio"?
Ben tornata nel forum, e scusami se mi permetto, ma spesso il proprio compagno è una persona amabilissima.... lo dico perchè è capitato anche a me, di incolpare la mia tenerà metà di opprimermi mentre ero io qlla che si sentiva ingiustamente oppressa...
Quindi nasceva tutto da un mio disagio morale... che insieme presto abbiamo risolto!
Quindi pensaci bene prima di parlare di "mobbing familiare"...
Poi la chiave di tutto è il "parlare" il chiarire... quindi l'unica cosa sempre positiva è parlare! fare luce....
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 03-08-2006, 09.28.00   #4
piccolaombra
Ospite
 
Data registrazione: 02-08-2006
Messaggi: 18
Riferimento: mobbing psicologico

Spesso il nostro compagno è una persona amabilissima.....sono contenta, Mocassino, che per te sia andata così, che tu abbia scoperto che i motivi del vostro disaccordo dipendevano da un tuo disagio interiore, ma la tua frase mi sembra un po' una generalizzazione che non tiene conto della diversità delle situazioni e della loro complessità.
Pensi che non abbia provato a parlare o a risolvere le cose con il confronto ed il dialogo? Abbiamo anche fatto, qualche anno fa, una terapia di coppia, io sono stata in terapia diversi anni e non sono cero la persona che non si mette in discussione, anzi! Semmai il mio problema è che mi metto TROPPO in discussione, che tendo a darmi la colpa sempre e comunque io per tutto quello che succede.
Ora il risultato è che, a furia di darmi la colpa io, mi sento pure dire che il crollo del nostro rapporto e della nostra "famiglia" dipende solo ed esclusivamente dla mio modo di essere, mentre lui si sente assolutamente esente da colpe e responsabilità.
Scusa le precisazioni, ma dopo tutto quello che mi sono sentita dire, non riesco a pensare che lui sia una persona "amabile" e che sono io in realtà ad avere un disagio interiore....semmai il mio disagio consiste nel fatto che pur sapendo l'infernmo a cui vado incontro quotidianamente, non riesco a sottrarmi a questa situazione, sia per la mia congenita ansia dell'abbandono, sia perchè comunque, mio malgrado, dei sentimenti mi uniscono ancora in maniera viscerale (e forse malata) a lui.
piccolaombra is offline  
Vecchio 03-08-2006, 09.33.35   #5
piccolaombra
Ospite
 
Data registrazione: 02-08-2006
Messaggi: 18
Riferimento: mobbing psicologico

Citazione:
Originalmente inviato da odissea
ciao cara.
Non sono stata oggetto di mobbing in famiglia, ma lo è stata una persona che mi sta molto a cuore. E' una brutta situazione, e soprattutto è deleteria per la salute psicologica e fisica di chi ne è oggetto.E anche per chi è vicino, te lo assicuro.
Non avere dubbi sul fatto che tale condizione impatterà tuo figlio; lo farà di certo, in modo pervasivo e inesorabile...anzi sono certa che in qualche modo stia già accadendo.

Scusa la franchezza, non voglio fare terrorismo psicologico, ma visto che sei mamma credo che tu sia tenuta ad aprire gli occhi prima possibile.
Credo che nel tuo cuore tu sappia già se è possibile migliorare la situazione attraverso il dialogo e l'apertura reciproca. Se non lo è, credo che la decisione più saggia sia soltanto una....

auguri, facci sapere


Cara Odissea,

grazie per le tue parole. Non sei tu a fare terrorismo psicologico, non ti preoccupare, lo so che la decisione che posso/devo prendere per me e per il mio bambino è solo una. Purtroppo devo fare i conti, per poterla prendere, con i fantasmi del passato e con le mie paure ed insicurezze e questo rende la cosa ancora più difficile.

Basta qualche ora passata bene con lui che faccio piazza pulita di tutto quello che è successo, di tutto quello che mi sono sentita dire e fare, e mi illudo che le cose possano tornare ad andare bene.

Ma è sempre tutto così effimero...dopo pochi giorni, o addirittura ore, torna sempre tutto uguale a prima....le stesse scenate, le stesse cornette del telefono appese in faccia, le stesse recriminazioni....e io ci ricasco, e mi dico che devo essere "migliore", che devo dimosrargli che posso renderlo felice, ci provo e ci riprovo, ma è come svuotare il mare con un secchielo, è un processo che non ha mai fine, perchè qualunqe cosa io faccia per accontentarlo sembra non essere mai sufficente.....

Grazie comunque per il tuo ascolto!
piccolaombra is offline  
Vecchio 03-08-2006, 10.50.59   #6
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Riferimento: mobbing psicologico

Scusami allora, è vero, non conosco la situazione, e ciò che volevo non era certamente caricarti di "ulteriori" sensi di colpa...
Da come parli noto che questa situazione va avanti da tantissimo...
Posso osare dicendoti un'altra cosa?
Se riesci a sostenere questa situazione da così tanto tempo devi essere davvero una persona forte e... in altre parole non dovresti temere così tanto i "tuoi fantasmi del passato", non so qui cosa intendi ma... se riesci a sostenere questo da anni vuol dire che hai molte risorse in te stessa, e non devi aggrapparti alla tua storia come tua unica ancora...
Spesso si trova tutto l'oro del mondo nelle proprie tansche...
Bèh, buona fotuna!
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 03-08-2006, 11.49.43   #7
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Riferimento: mobbing psicologico

Citazione:
Originalmente inviato da piccolaombra
Buon giorno a tutti

avevo scritto su questo forum (con un altro nome) qualche anno fa e ora mi ripropongo a voi con questo tema che mi sta particolarmente a cuore in quanto sta devastando la mia vita.

Vi è mai capitato di sentirvi "mobbizzati" in famiglia? Ovvero, di sentirvi oggetto di un quotidiano stillicidio, fatto di critiche, silenzi, scenate isteriche per un nonnulla, discussioni su problemi inesistenti, colpevolizzazioni e porte sbattute (non continuo perchè l'elenco potrebbe andare avanti all'infinito...)

Io sto vivendo tutto questo con il mio compagno dal quale, tra l'altro, ho avuto un bellissimo bambino da un anno.

La cosa che mi fa stare peggio è che non riesco ad uscire da questa situazione anche se mi fa stare molto male e temo possa impattare anche su mio figlio.

Se qualcuno ha vissuto situazioni analoghe e ne è uscito "vittorioso", o se semplicemente qualcuno ha voglia di dirmi la sua opinione, sarò felice di leggervi....


Ovviamente di casi come il tuo ce ne sono tanti e tanti ce en saranno... ovviamente il termine mobbing è stato conianto per il lavoro e per la famiglia di solito si usino altri temrmini ma questo ovviamente non fa la differenza ...
da quello che dici si fra intende che nel tuo rapporto ci sia una crisi di coppia anche seria, in tal caso piu che darti consigli che potrebbero non servire a gran che ti posso dire che è il caso che tu ed il tuo compagno vi mettiate li a parlare della vostra relazione e su come possa andare avanti senza questi atti che sicuramente rovinano le gioie famigliare ... se nel caso non si sia la possibilità di fare questo perche da parte sua ce una negazione del problema o un rifiuto nell'affrontarlo ti consigli di chiedere a qualche psicoteraputea della famiglia per vedere di avere qualche spunto adeguato o andare nel consultriorio della tua citta che presumo abbiano dei servizi adeguati su queste esigenze...
non ti preoccupare per tuo figlio perche alla fine peggio vivere in un ambiente pieno di crisi e litigi che in uno tranquillo ma con un solo genitore ...
certamente ci vuole coraggio ma a volte per stare bene bisogna prende la vita a due mani e crederci ...
bomber is offline  
Vecchio 03-08-2006, 15.47.43   #8
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Riferimento: mobbing psicologico

Citazione:
Originalmente inviato da bomber
non ti preoccupare per tuo figlio perche alla fine peggio vivere in un ambiente pieno di crisi e litigi che in uno tranquillo ma con un solo genitore ...

Non so se questo è sempre vero.
Con ciò non dico che piccolaombra deve lasciare il compagno. Ma neanche che debba starci insieme perchè il figlio ne gioverà di certo.
Senza intento polemico vorrei chiedere a bomber da dove gli nasce questa certezza, sono sinceramente interessata.
odissea is offline  
Vecchio 03-08-2006, 16.30.19   #9
piccolaombra
Ospite
 
Data registrazione: 02-08-2006
Messaggi: 18
Riferimento: mobbing psicologico

Citazione:
Originalmente inviato da odissea
Non so se questo è sempre vero.
Con ciò non dico che piccolaombra deve lasciare il compagno. Ma neanche che debba starci insieme perchè il figlio ne gioverà di certo.
Senza intento polemico vorrei chiedere a bomber da dove gli nasce questa certezza, sono sinceramente interessata.


Anch'io non so quale dei due sia il "male minore"....

Far vivere un figlio con entrambi i genitori ma sottoponendolo a degli spettacoli di certo non edificanti...

Oppure farlo vivere in un clima più sereno ma sottraendolo alla presenza del padre....


Io oscillo tra queste due polarità...perchè se anche di istinto direi che è doveroso farlo crescere senza dover assistere a litigi e discussioni, è anche vero che un bambino ha però bisogno, specie se così piccolo, di avere due figure genitoriali di riferimento....è difficile decidere e anche per questo mi trovo nella paralisi più totale....

Grazie a tutti quelli che mi stanno scrivendo per il vostro contributo!
piccolaombra is offline  
Vecchio 03-08-2006, 18.12.14   #10
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Riferimento: mobbing psicologico

Citazione:
Originalmente inviato da odissea
Non so se questo è sempre vero.
Con ciò non dico che piccolaombra deve lasciare il compagno. Ma neanche che debba starci insieme perchè il figlio ne gioverà di certo.
Senza intento polemico vorrei chiedere a bomber da dove gli nasce questa certezza, sono sinceramente interessata.



Perr chiarezza per me è meglio un ambiente tranquillo con un solo genitore che uno con i due genitori che litigano sempre ...

Questa ovviamente non è una certezza per tutti quanti, non tutti i bambini vivrano meglio in un ambiente sereno ma con un solo genitore che con due ...
chi me lo dice??? beh prima di tutto diversi studi scentifici dicono quello che io sostengo
seconda cosa l'esperienza ...
l'amore di ambo i genitori è sicuramente importantissimo per un figlio ma l ho allo stesso modo la corenza nell'allevarlo e nel fargli trovare un aqmbviente tranquillo dove vivere le sue prime esperienza di vita
Per cui dove si trovano due genitori in costante litigio o cmq molto frequente direi che il figlio non puo avere quella tranqu e quella serentità che necessità e poi allo stesso modo la coerenza dei genitori potrebbe venire meno dato che il lavoro che si potrebbe creare potrebbe essere quello di un genitore per meri scopi personali sfrutta l'amore del bambino per ricattare il compagno o da a lui premi ecc per tenterselo buono e così via ...
Per cui mai sforsarzi troppo a mantenere una relazione con il padre del bambino per fare il bene di quest'ultim anzi a volte facendo così si creano solo dei disastri ...
la relazione cn il compagno deve essere indipendente o quasi dall'educazione e del bene del bambino ...
ovviamente non dico che la soluzione sia la rottura del rapporto ma certamente per la nostra amica la cosa piu saggia è sicruament quella si capire che cosa che non va e nel caso anche rompere il rapporto con il suo uomo ...
bomber is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it