Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 26-08-2006, 18.44.11   #1
gianduiotto
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 24-08-2006
Messaggi: 1
famiglia

Ciao a tutti,
sono anch'io uno di quei ragazzi che non ha mai avuto la fortuna di trovare una compagna, non ho mai avuto storie, brevi o durature, di alcun tipo. Questo e' stato segnato in modo pesante anche dalla mia famiglia. Quando avevo dieci anni, infatti, e' nato mio fratello, disabile da subito, con gravi ritardi mentali e fisici. Tutto questo a causato molti problemi in famiglia, disagi di qualsiasi tipo; mia madre e' peggiorata di giorno in giorno diventando, credo, isterica. Tutti i giorni era sempre la stessa storia, urla, solamente urla e scenate. Circa cinque anni fa, quando avevo ventuno anni, ho conosciuto, per puro caso, una ragazza, che mi piaceva. Non e' durata molto, solo qualche bacio, ma da allora ho cominciato a rendermi conto cosa sarebbe potuto significare per una possibile ragazza stare con una persona come me. Le avrei causato solo problemi, aggiunto disagi che prima non aveva, perche' io ci vivevo e sapevo cosa voleva dire. Ho continuato a vivere evitando approcci con ragazze e subendo anche un po' di depressione, per il peggioramento delle condizioni in famiglia. Ora ho 26 anni e sono uno di quei pochi, per fortuna, s****ti che non sa cosa significhi stare con una donna. Non servira' a nulla questo messaggio, almeno mi sono sfogato.

Ciao
gianduiotto is offline  
Vecchio 27-08-2006, 00.26.12   #2
Spaceboy
...cercatore...
 
L'avatar di Spaceboy
 
Data registrazione: 15-03-2006
Messaggi: 604
Riferimento: famiglia

Un consiglio?

Stacca il cordone ombelicale e vai a vivere da solo...

...e guarda avanti senza timori...

...meno paranoie e più ironia...

...c'è sicuramente qualcuno al mondo che ha bisogno del tuo amore...

...e tu del suo...

In bocca al lupo...
Spaceboy is offline  
Vecchio 27-08-2006, 07.38.43   #3
lachicca
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 26-08-2006
Messaggi: 1
Smile Riferimento: famiglia

Ciao,
secondo me nn ti devi così tanto demoralizzare... sicuramente un'infanzia vissuta come la descrivi tu nn è bella..ma nn puoi abbatterti alla tua età... credi che in giro ci siano situazioni familiari migliori..alla fine xè una ragazza nn dovrebbe conoscere la tua famiglia xè hai un fratello ke ha dei problemi... tranquillo k quando incontrerai la persona giusta nn si preoccuperà di cio ke ti gira intorno..ma guarderà solo nel tuo cuore..d'altronde se dovesse crearsi un futuro lo farebbe con te..mica con tuoi familiari!!!
DAi su con la vita!!
Saluti
lachicca is offline  
Vecchio 27-08-2006, 09.14.05   #4
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
Riferimento: famiglia

Grazie della tua testimonianza..non arrenderti perchè la vita regala sempre "presenti" inaspettati..Ognuno di noi ha avuto problemi in famiglia..cerca
di uscire,di condividere tante cose tue con gli altri e di vivere la "tua vita" meglio che puoi..Fuori c'è tanta gente che
ha bisogno di amore..Tu sicuramente lo cerchi e qualcuno te lo può offrire..e anche tu lo puoi regalare.
klee is offline  
Vecchio 27-08-2006, 09.53.42   #5
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Riferimento: famiglia

Citazione:
Originalmente inviato da gianduiotto
Ciao a tutti,
sono anch'io uno di quei ragazzi che non ha mai avuto la fortuna di trovare una compagna, non ho mai avuto storie, brevi o durature, di alcun tipo. Questo e' stato segnato in modo pesante anche dalla mia famiglia. Quando avevo dieci anni, infatti, e' nato mio fratello, disabile da subito, con gravi ritardi mentali e fisici. Tutto questo a causato molti problemi in famiglia, disagi di qualsiasi tipo; mia madre e' peggiorata di giorno in giorno diventando, credo, isterica. Tutti i giorni era sempre la stessa storia, urla, solamente urla e scenate. Circa cinque anni fa, quando avevo ventuno anni, ho conosciuto, per puro caso, una ragazza, che mi piaceva. Non e' durata molto, solo qualche bacio, ma da allora ho cominciato a rendermi conto cosa sarebbe potuto significare per una possibile ragazza stare con una persona come me. Le avrei causato solo problemi, aggiunto disagi che prima non aveva, perche' io ci vivevo e sapevo cosa voleva dire. Ho continuato a vivere evitando approcci con ragazze e subendo anche un po' di depressione, per il peggioramento delle condizioni in famiglia. Ora ho 26 anni e sono uno di quei pochi, per fortuna, s****ti che non sa cosa significhi stare con una donna. Non servira' a nulla questo messaggio, almeno mi sono sfogato.

Ciao


Non capisco perchè tu debba continuare a rovinare la TUA vita.

Lo hanno fatto gli altri, la tua famiglia, consapevole o meno: ma non ha senso sopprimere la tua vitalità.

Non dipende da te quanto successo alla tua famiglia di origine e di certo avrai sofferto abbastanza, pur senza colpa.

Alle volte si è costretti a commerciare con i fantasmi del passato e non si può investire il presente perchè impegnati nel confronto doloroso con quanto è già stato vissuto.

Trovare la forza di lottare, senza pensare di essere condannati a convivere con il peso della rinuncia, quando si è depressi non è facile, ma tu, Gianduiotto, cerca qualcuno che ti aiuti.

Un caro saluto
Patri15 is offline  
Vecchio 28-08-2006, 10.53.47   #6
Ushas
Ospite
 
Data registrazione: 28-08-2006
Messaggi: 4
Riferimento: famiglia

.. concordo con quanto detto fino ad ora..
ed in ogni caso una ragazza che decide di stare con te non si "accolla" completamente la tua famiglia... cioè, stare con te non significa stare con tua mamma o con tuo fratello...
e poi sicuramente lei vivrà la situazione in modo diverso dal tuo.. più distaccato..
credo che il rapporto fra te e una eventuale ragazza vada comunque protetto in qualche modo...
Ushas is offline  
Vecchio 30-08-2006, 17.48.55   #7
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Riferimento: famiglia

Citazione:
Originalmente inviato da gianduiotto
Ciao a tutti,
sono anch'io uno di quei ragazzi che non ha mai avuto la fortuna di trovare una compagna, non ho mai avuto storie, brevi o durature, di alcun tipo. Questo e' stato segnato in modo pesante anche dalla mia famiglia. Quando avevo dieci anni, infatti, e' nato mio fratello, disabile da subito, con gravi ritardi mentali e fisici. Tutto questo a causato molti problemi in famiglia, disagi di qualsiasi tipo; mia madre e' peggiorata di giorno in giorno diventando, credo, isterica. Tutti i giorni era sempre la stessa storia, urla, solamente urla e scenate. Circa cinque anni fa, quando avevo ventuno anni, ho conosciuto, per puro caso, una ragazza, che mi piaceva. Non e' durata molto, solo qualche bacio, ma da allora ho cominciato a rendermi conto cosa sarebbe potuto significare per una possibile ragazza stare con una persona come me. Le avrei causato solo problemi, aggiunto disagi che prima non aveva, perche' io ci vivevo e sapevo cosa voleva dire. Ho continuato a vivere evitando approcci con ragazze e subendo anche un po' di depressione, per il peggioramento delle condizioni in famiglia. Ora ho 26 anni e sono uno di quei pochi, per fortuna, s****ti che non sa cosa significhi stare con una donna. Non servira' a nulla questo messaggio, almeno mi sono sfogato.

Ciao

oh gianduiotto, posso abbracciarti?
Come ti capisco.
La mia situazione è diversa, eppure così simile.
Io ne ho 27; anche io ho il terrore di coinvolgere un ragazzo nella mia ingarbugliata situazione familiare. Credo dipenda da un senso di responsabilità esagerato che probabilmente dovremmo scrollarci di dosso. In oltre.....delle volte mi capita, quando frequento una persona, di misurare le sue qualità sulla base di un unico metro: è in grado, è all'altezza di condividere con me le responsabilità che ho nei confronti di mio fratello (anche io ho un fratello 10 anni più giovane) e della mia familgia?
Non è semplice. E' durissima, mi dispiace sinceramente. Però......non fare il martire. Non sarà facile trovare una persona in gamba come te, che abbia l'intelligenza di comprendere ciò che sei e ciò che fai.....ma non smettere di sperare.....io cerco di non smettere.

un abbraccio
odissea is offline  
Vecchio 30-08-2006, 18.32.52   #8
Lucy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 212
Riferimento: famiglia

Hai letto "Don Giovanni in Sicilia" ? Di Cesare Pavese, se non mi sbaglio?
Il eroe parla molto delle sue moltissime esperienze sessuali e quando si sposa il lettore apprende che è ... una vergine.

Forse ci sono molti, in Italia e altrove, che con 26 o 27 anni non hanno dormito con una donna.

So what?
La vita non è un programma. Si fa lo meglio della sua situazione e basta.

Non preoccuparti.
Lucy is offline  
Vecchio 30-08-2006, 23.04.51   #9
mandi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 22-06-2006
Messaggi: 57
Riferimento: famiglia

Ciao Gianduiotto! Concordo anch’io con quanto detto finora. Io ho fatto invece l’errore, a causa dei problemi in famiglia, di prendere a pedate ( in senso figurato ovviamente) una persona stupenda che mi stava vicino e mi sosteneva insieme a tutti i miei casini! Causa il troppo chiudersi in me stesso e non prendere la mano che mi veniva offerta, ti dirò la verità, in quel momento facevo proprio fatica a vederla, soppresso com’ero da quello che mi girava attorno! Causa la poca maturità e l’essere impreparati di fronte a certe situazioni! Ho capito che certe cose non devono per forza essere risolte, ma accolte come arrivano. Lasciano il segno, quello sì, ma non devono rovinarti la vita. Fatti forza e cerca di vivere la tua di vita, cercando di “separare” un pochino le due cose e trovare un pò di serenità! Da lì si riparte! E poi non credere che tutto il resto delle persone di problemi non ne abbia, probabilmente li affrontano con meno paranoie, avendo fiducia in loro stessi e gioia di vivere! Aggiungo comprensione e fiducia reciproca, se ci si vuole bene il resto si sistema! Un grosso in bocca al lupo! ciao
mandi is offline  
Vecchio 31-08-2006, 16.08.01   #10
Lucy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 212
Riferimento: famiglia

Non mi sembra che le esperienze sessuali siano tanto importanti.
Più importante è il carattere.
L´aspetto positivo di una infanzia e giovinezza difficili è che, superati i problemi, uno può crescere più velocemente dei suoi compagni da scuola.
Il suo carattere può profitare delle difficoltà nella vita famigliare. Non è sempre così, ma è possibile.

Le esperienze sessuali?
I padri borghesi in Francia, forse anche in Italia, mandevano il loro figli a una certa età dalla prostituta perché pensavano che questa esperienza sia indispensabile finché i loro figli diventano "uomini".
Ho letto nei libri francesi, non so si è vero.

Non so quanto costa una visita da una prostituta in Italia. Se uno pensa che una tale esperienza sia molto importante per lui, può farlo.

Un ragazzo con carattere imparera pronto come fare il sesso.
Uno ******* senza carattere può praticare tutto ciò che ha letto in "Playboy" e restrera uno *******.
Lucy is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it