Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 29-01-2003, 22.07.19   #1
Dorothy
Ospite
 
Data registrazione: 12-01-2003
Messaggi: 3
L' insostenibile leggerezza dell'essere


Ciao a tutti, sono nuova del forum. Da diverso tempo mi sono accorta di non sopportare più nessuno, soprattutto quelli che si dichiarano "amici" e poi rivelano il loro io più profondo, emarginandoti, coltivando amicizie con persone di cui avevano sparlato fino ad un attimo prima. Ma ci si può stancare di un amico? Faccio sempre lo stesso stupido errore: voglio piacere a tutti e quando mi accorgo che non è cosi ci sto ancora male. Forse non sopporto più gli altri, perchè non sopporto più me stessa?
Mi sono anche stancata di stressare voi estranei con i miei problemi...
Ciao e grazie se qualcuno mi risponderà...
Dorothy is offline  
Vecchio 29-01-2003, 22.31.13   #2
Elisa
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-07-2002
Messaggi: 46
voglio piacere a tutti e quando mi accorgo che non è cosi ci sto ancora male

Ciao Dorothy.
Sono convinta che non si possa piacere a tutti, come del resto non tutti piacciono a noi!
Si può essere gentili ed educati anche con chi non attira le nostre simpatie e li si può accettare, ma non riusciremo ad instaurare con loro un vero rapporto di amicizia.
Dici che non sopporti più te stessa, perchè?
Elisa is offline  
Vecchio 29-01-2003, 22.38.00   #3
Dorothy
Ospite
 
Data registrazione: 12-01-2003
Messaggi: 3
Ciao Elisa,
so che non si può piacere a tutti, ci si dovrebbe trasformare in mille modi... Pensavo solo di essere una brava persona che è sempre stata ad ascoltare i problemi degli altri, tentando come meglio poteva di dare dei consigli utili. Mi ha fatto un brutto effetto vedermi emarginare da persone che ritenevo amiche.
Grazie della risposta.

ciao
Dorothy is offline  
Vecchio 30-01-2003, 11.44.36   #4
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
Ciao Dorothy,e benvenuta.
E' vero,spesso gli altri ci destabilizzano con i loro comportamenti contraddittori e a volte meschini...che,paradossalmente ,possono anche riuscire a farci sentire in colpa!Infatti tu scrivi :"Pensavo di essere una brava persona".E perchè ora non dovresti esserlo più?
Io penso che oggi sia troppo diffusa l'idea che si debba piacere a tutti per stare bene con sè stessi (quando,semmai,è vero esattamente il contrario),e questo,alla lunga,genera insicurezze e scompensi psicologici vari...
Se qualcuno ti delude,valuta tu se sia il caso di dargli una seconda chance oppure no.Io,in genere,sono abbastanza drastica,ma forse non è l'atteggiamento giusto...Bisognerebbe essere più comprensivi,e più tolleranti;chi può sapere,infatti,cosa ci sia dietro un comportamento che ai nostri occhi appare del tutto sbagliato e scorretto?
Quello che più conta è comunque,al di là di tutto,riuscire a trovare,pian piano,un solido baricentro in noi stessi,che,strutturandoci come persone il più possibile "autonome",ci permetta di non soffrire più troppo a ogni mutar del vento esterno a noi...

Ultima modifica di irene : 30-01-2003 alle ore 11.47.54.
irene is offline  
Vecchio 30-01-2003, 20.51.45   #5
Elisa
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-07-2002
Messaggi: 46
Certo che sei una brava persona! Ascoltare gli altri è una buona cosa, ma credo non ci si debba mai aspettare gratitudine.
Sono qui, se hai bisogno, ti ascolto, ti dico come la penso e poi libero/a di continuare la tua strada.
Come dice Irene, non sappiamo cosa si nasconde nel comportamento degli altri, ma se saper ascoltare mi fa sentire bene, continuo a farlo indipendentemente da come l'altra persona si comporterà nei miei confronti. Ad ognuno la libertà di agire come vuole.
Elisa is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it