Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Riflessioni > Riflessioni Filosofiche
 Riflessioni Filosofiche - Commenti sugli articoli della omonima rubrica presente su WWW.RIFLESSIONI.IT - Indice articoli rubrica
Vecchio 11-03-2014, 09.34.10   #1
oroboros
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-01-2008
Messaggi: 175
Una importante precisazione sull'articolo:Per una lettura taoista dell'opera di D.H.

Nell'articolo: "Per una lettura taoista dell'opera di D.H. Lawrence" è riportata una considerazione totalmente errata, dovuta alla mal comprensione dei princìpi universali propri al Taoismo. Incomprensione sulla quale è opportuno fare alcune considerazioni di principio.
È detto, da chi ha scritto l'articolo, che, per il Taoismo, l'universo non ha inizio né fine, e questa è un'affermazione contraria ai princìpi taoisti e alla metafisica in generale della quale il Taoismo costituisce una delle principali modalità espressive. Senza inizio né fine indica non sottomesso alla durata temporale, e questa è esclusiva prerogativa dell'Assoluto, Infinito ed Eterno. Affermare che un effetto relativo, quale propriamente è l'universo, abbia le stesse caratteristiche della Causa alla quale deve il suo esserci, significa confondere la Causa coi suoi effetti i quali, essendo contenuti, non potrebbero contenere ciò che li contiene. L'universo è indefinito come lo è un qualsiasi orizzonte che pare allontanarsi all'avvicinarsi del punto di osservazione. Indefinito significa che ha avuto un inizio e che avrà una fine, ma che non sono percepibili né raggiungibili. Lo stesso dicasi per la perpetuità ciclica, che non è assimilabile all'eternità. Il confondere il fine coi mezzi indica illogicità data dalla presenza di contraddizione con i princìpi universali che sono immutabili, nei confronti delle realtà mutevoli che ruotano loro attorno.
oroboros is offline  
Vecchio 16-03-2014, 14.04.57   #2
oroboros
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-01-2008
Messaggi: 175
Riferimento: Una importante precisazione sull'articolo:Per una lettura taoista dell'opera di D.H.

"Senza inizio né fine indica non sottomesso alla durata temporale"

Pardòn, dovevo scrivere all'estensione, anche se il dire della frase sopra non costituisce contraddizione.
oroboros is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it