Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 16-12-2007, 17.17.52   #1
nuages
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-12-2007
Messaggi: 196
Lightbulb Energia dalle strutture cristalline

scusate se arrivo anche io su questo buon, sito sono "nuages", pezzo jazz del grande zingaro gitano Django R., magari qualcuno mi dirà che sono ripetitivo, pazienza....ma qualcosa mi dice che per tentare di trovare altre vie per ottenere un flusso energetico si potrebbe tentare la via di mettere in risonanza sulla soglia della criticità delle strutture cristalline tipo quarzi entrando nelle loro frequenze di risonanza, qui il discorso si amplia enormemente e si va subito ad invadere il campo che ancora a mio avviso erroneamente definito come "fusione fredda", dove si evince anche subito il vecchio dilemma "etere o particelle"? "strighe o particelle"? "frequenze o particelle"?e qui il cammino si fa duro per tutti i motivi che sappiamo bene, tentativi di depistaggio, derisione ecc, che fare? in questo campo della risonanza critica dei cristalli mi piacerebbe sapere se in giro ci sono altre esperienze su cui confrontarsi, scambio di opinioni ecc. su internet ho trovato pochissimo su questo argomento, qualcuno mi ha anche consigliato di desistere, nel senso che vado ad invadere un campo proibito molto ben conosciuto ed altamente elaborato da alcuni dipartimenti segreti di grandi potenze mondiali, ma..., sarà la solita fanta-politica, o sarà vero? o semplicemente non ci ha ancora pensato nessuno....a volte le soluzioni più semplici sotto gli occhi di tutti, proprio perchè troppo semplici sfuggono a tutti.....certo è che rende molto di più a costruire mega acceleratori di particelle per trovare la così detta particella di Dio, che poi pare si sa già che non esiste, oppure costruire ITER in Francia, qui girano montagne di soldi incredibili, con probabilità di ritorni scientifici concreti tutte da vedere, il mondo della scienza quanto è libero nelle proprie scelte vien da domandarsi????ma qui stiamo andando fuori argomento, ritorniamo in tema: mi interessa avere notizie o scambio di opinioni sul tema in oggetto, tenendo presente che c'è proprio nulla di nuovo sotto il sole, nel senso che da Luois De Broglie in avanti si ha cominciato a pensare l'atromo come un ambiente "vibratorio" dove i suoi elementi costituenti si possono vedere sia come particelle e sia come onde, ma o sono una cosa o sono un altra.....ba.....tutto da rivedere......
Grazie e salute a tutti
nuages is offline  
Vecchio 26-12-2007, 07.29.25   #2
Eretiko
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-10-2007
Messaggi: 663
Riferimento: Energia dalle strutture cristalline

La risonanza dei cristalli di quarzo o di qualsiasi altri struttura meccanica non è un mistero... dubito ci sia dietro chissà quale studio segreto da parte delle superpotenze. Altrimenti far rimanere in piedi un ponte o un viadotto sarebbe un'impresa titanica...
Ma chi mette in giro queste corbellerie di fusione fredda-risonanza ?
Non sapevo poi che esistesse una contrapposizione etere-particelle (ma non abbiamo fatto esperimenti per dimostrare che l'etere non esiste?).
Per favore, facciamo fisica, non metafisica.
Eretiko is offline  
Vecchio 26-12-2007, 12.19.15   #3
Il_Dubbio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-12-2007
Messaggi: 1,706
Riferimento: Energia dalle strutture cristalline

Citazione:
Originalmente inviato da Eretiko
Non sapevo poi che esistesse una contrapposizione etere-particelle (ma non abbiamo fatto esperimenti per dimostrare che l'etere non esiste?).
Per favore, facciamo fisica, non metafisica.

Sulla struttura dei cristalli e suoi presunti misteri non ne so nulla. Però da ciò che mi risulta, non c'è nessuna dimostrazione che l'"etere" (inteso molto genericamente) non esista, anzi... fu sostituita dalla costante cosmologica introdotta da Einstein che pensò fosse il suo più grande errore, ma poi è stato ripreso ultimamente come una possibile spiegazione dei fenomeni osservabili o ripreso nelle teorie cosmologiche attuali. Cosa sia (in pratica) non so dirtelo, bisogna chiedere delucidazioni a chi mastica un pò di più 'ste cose, ma non mi sembra che attualmente si possa escluderla.

ciao
Il_Dubbio is offline  
Vecchio 26-12-2007, 20.52.44   #4
nuages
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-12-2007
Messaggi: 196
Riferimento: Energia dalle strutture cristalline

Grazie per la risposta di dubbio, è un saggio sicuramente, basta aver voglia di cercare umilmente su libri e su internet e poi di dibattuiti aperti su tali temi per chi vuol leggere ce ne è per tutti, credo che i forum servono anche a questo.
nuages is offline  
Vecchio 27-12-2007, 09.31.21   #5
nuages
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-12-2007
Messaggi: 196
Riferimento: Energia dalle strutture cristalline

a proposito della faccenda dell'ipotesi sull'esistenza dell'etere mi viene in mente che uomini di scienza come Keely, Tesla, Kozyrev ed altri hanno lavorato una vita su tale ipotesi con i loro importantissimi studi. Ed è anche risaputo che ancora molti uomini di scienza odierni ritengono che le teorie della relatività di Einstein, eliminino alla base la necessità di fare riferimento all’etere; ed invece Einstein sosteneva il rifiuto dell’etere nel 1910, che corrisponde all’anno in cui la scienza ufficiale ritiene conclusa la riflessione di Einstein sull’argomento, ma nel 1920 lo stesso Einstein invece affermava che in realtà l’ipotesi dell’esistenza dell’etere non contraddice la teoria sulla relatività, e nel 1924 ancora scrive: "nella fisica teoretica non andiamo da nessuna parte senza l’etere, cioè un continuum di proprietà fisiche definite, in quanto la teoria generale della relatività esclude un’azione diretta a lungo raggio, e ogni teoria a breve raggio assume la presenza di campi continui, e quindi conseguentemente l’esistenza dell’etere", da qui la famosa frase "il vuoto non esiste".
Nota: lo scrivente è qui per imparare e non assolutamente dettare concetti assoluti, tutto è discutile e correggibile.
nuages is offline  
Vecchio 27-12-2007, 14.57.26   #6
Eretiko
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-10-2007
Messaggi: 663
Riferimento: Energia dalle strutture cristalline

Per me potete pensarla come vi parte, però se vogliamo parlare di fisica allora vi ricordo semplicemente che:

1) Morley e Michelson hanno dimostrato con un celebre esperimento del 1887 che l'etere non esiste (e pensare che avevano fatto l'esperimento proprio per dimostrare che esisteva...)

2) La costante cosmologica introdotta da Einstein serviva a rendere l'universo statico; più tardi quando le osservazioni indicarono inequivocabilmente un universo in espansione egli affermò che fu il più grande errore della sua vita.
Eretiko is offline  
Vecchio 27-12-2007, 16.24.07   #7
nuages
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-12-2007
Messaggi: 196
Riferimento: Energia dalle strutture cristalline

Ma, chissà perchè quando si tenta di colloquiare sull'etere subito si alzano le barriere,tra le altre cose a suffragio delle ipotesi sull'esistenza dell'etere a poco più di mezzo secolo dalla morte di Nikola Tesla, avvenuta nel gennaio del 1943, le sue intuizioni sembrano trovare conferme sempre più concrete: uno dei più noti ricercatori che oggi ha proseguito lungo la direzione da lui indicata è il fisico nucleare Thomas Bearden, che ha elaborato una formulazione matematica degli esperimenti di Tesla giungendo a delle conclusioni ancora più straordinarie in relazione all'etere: «le onde di Tesla, quelle che lui chiamava vagamente 'etere' o 'energia cosmica' non sarebbero altro che onde scalari in un flusso di cariche senza massa... queste onde nascerebbero dal vuoto, un vuoto senza massa ma dotato di carica ed inondato da un flusso di particelle virtuali cariche. Si tratterebbe di qualcosa che non esiste nello spazio ordinario ma solo nello spazio-tempo nella sua totalità...insomma c'è da leggere ed istruirsi da ambo le parti, senza per questo dichiarare che la sola vera fisica è quella da questa o quell'altra parte.
Anche la fisica così detta "tradizionale" ha dei bei buchi da spiegare: cos'è la materia oscura? cos'è l'energia oscura? siamo tutti in cammino per capire, se mai ci arriveremo, ma se ci arriveremo è solo perchè avremo colloquiato tra di noi senza pre-concetti.
nuages is offline  
Vecchio 27-12-2007, 16.59.00   #8
nuages
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-12-2007
Messaggi: 196
Riferimento: Energia dalle strutture cristalline

l'etere è l'energia di base che TUTTO forma quando si struttura ed è molto difficile dare una definizione molto precisa
L'etere potrebbe essere identificato come il vuoto quantistico costituito appunto dalle interazioni virtuali particella\antiparticella e quindi sarebbe il campo del punto zero, dove tali fluttuazioni si verificano in un substrato primario che è appunto l'etere, in pratica se ogni particella è un campo di torsione nell'etere, queste coppie virtuali non sono altro che vortici accoppiati che si producono nell'etere.
Concetti difficili da concepire ed ancora di più da descrivere......
nuages is offline  
Vecchio 29-12-2007, 13.25.47   #9
nuages
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-12-2007
Messaggi: 196
Riferimento: Energia dalle strutture cristalline

Introduco un articolo dove l'etere viene rivalutato da alcuni fisici:

Modifying gravity with the Aether: an alternative to Dark Matter
Authors: T.G Zlosnik, P.G Ferreira, G.D Starkman
(Submitted on 18 Jul 2006 (v1), last revised 3 Mar 2007 (this version, v4))
Abstract: There is evidence that Newton and Einstein's theories of gravity cannot explain the dynamics of a universe made up solely of baryons and radiation. To be able to understand the properties of galaxies, clusters of galaxies and the universe on the whole it has become commonplace to invoke the presence of dark matter. An alternative approach is to modify the gravitational field equations to accommodate observations. We propose a new class of gravitational theories in which we add a new degree of freedom, the Aether, in the form of a vector field that is coupled covariantly, but non-minimally, with the space-time metric. We explore the Newtonian and non-Newtonian limits, discuss the conditions for these theories to be consistent and explore their effect on cosmology.
Comments: Published version
Subjects: Astrophysics (astro-ph)
Journal reference: Phys.Rev. D75 (2007) 044017
Cite as: arXiv:astro-ph/0607411v4

Submission history
From: T.G Zlosnik [view email]
[v1] Tue, 18 Jul 2006 12:43:44 GMT (10kb)
[v2] Tue, 17 Oct 2006 13:41:33 GMT (10kb)
[v3] Wed, 18 Oct 2006 02:58:07 GMT (10kb)
[v4] Sat, 3 Mar 2007 16:21:21 GMT (14kb)
nuages is offline  
Vecchio 12-01-2008, 14.33.09   #10
nuages
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-12-2007
Messaggi: 196
Riferimento: Energia dalle strutture cristalline

per dare inizio ai nostri esperimenti abbiamo bisogno di reperire un generatore di segnali a modulazione di frequenza tipo HP3312A o equivalente a basso costo, meglio se donato generosamente a due ricercatori costretti a lavorare in cantina purtroppo senza fondi a disposizione per comprare le apparecchiature indispensabili.
nuages is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it