Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 22-08-2003, 17.34.10   #1
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Shakespeare, mito, leggenda..e, uomo di Conoscenza.

“Essere, o non essere...
questo è il dilemma: se sia più nobil animo
sopportar le fiondate e le frecciate
d'una sorte oltraggiosa,
o armarsi contro un mare di sciagure,
e contrastandole finir con esse.
Morire... addormentarsi: nulla più.
E con un sonno dirsi di por fine
alle doglie del cuore e ai mille mali
che da natura eredita la carne.
Questa è la conclusione
che dovremmo augurarci a mani giunte.
Morir... dormire, e poi sognare, forse...”

Amo Shakespeare, lo amo dal profondo del mio cuore…
Molte persone, come me, adorano i suoi scritti, i sonetti, le tragedie, ecc.. ma pochi sanno che di lui si dice sia stato membro dell’Ordine dei Rosacroce.
Avvolto in un fitto mistero anche a causa dell’incertezza relativa ai suoi dati biografici, Shakespeare, pare s’avvalesse di un doppio nome per assumere “sembianze” diverse.

La sua esistenza sfiora la leggenda… (Taluni affermano che Egli non sia mai esistito).

A conferma di quanto dicono di lui… è possibile trovare nelle opere frasi ambigue, profonde, sublimi che inducono a pensare chi qualcosa “mastica” di dottrina esoterica, che Egli appartenesse all’Ordine.

Gli elementi d’esoterismo che traspaiono dalle sue opere confermano la sua notevole Conoscenza. Lo stesso monologo dell’Amleto ne è testimonianza. Non solo, in molti scritti appaiono lampanti concetti basilari di grandi esoteristi quali Paraclesio, Cornelio Agrippa, ecc…

Nel XVII secolo si ebbe una rinascita del movimento e dottrina Rosacrociana e si presume che, forse per timore d’esser accusato d’eresia oppure per coerenza al giuramento prestato ai confratelli, Shakespeare non fece mai parola di questa probabile “appartenenza”. Ecco che torna l’enigma…

L’Alchimia non si limita ai segreti dei soli alambicchi… Sappiamo che questa dottrina (tutt’oggi vivente) si riferisce in particolar modo allo spirito dell’uomo, l’introspezione e la ricerca del divino nell’uomo. (Basti pensare a quanto afferma la “Tavola Smeraldina” di Ermete Trismegisto base dell’esoterismo occidentale).

Nella frase detta da Amleto ad Orazio “Ci son più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante se ne sognano nella tua filosofia”… traspare un riferimento esplicito....

deirdre is offline  
Vecchio 04-11-2003, 01.42.44   #2
Mistico
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-11-2002
Messaggi: 1,879
Re: Shakespeare, mito, leggenda..e, uomo di Conoscenza.

Citazione:
Messaggio originale inviato da deirdre
...Nella frase detta da Amleto ad Orazio “Ci son più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante se ne sognano nella tua filosofia”… traspare un riferimento esplicito....

...al panteismo.

Mistico is offline  
Vecchio 06-11-2003, 08.40.35   #3
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Forse Mistico, dato che non viene esplicitato. Tra l'altro vien solo menzionata l'appartenenza o presunta tale, di S. ad una data congrega. I Rosacroce, non so dire se basassero il loro agire su dogmi poi considerati "panteismo".
deirdre is offline  
Vecchio 07-11-2003, 07.35.39   #4
alessandro
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 176
Shakespeare, come Dante e tanti altri sono esempi di come la conoscenza risieda altrove e di come solo alcuni possano attingervi; ma questo alcuni non è "elettivo", ma solo la disposizione a mettersi su una via.
alessandro
alessandro is offline  
Vecchio 08-11-2003, 07.33.46   #5
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Concordo anche se non comprendo a pieno il significato di "altrove". Dante, Pico della Mirandola, Shakespeare, Goethe e molti altri... giunsero alla conoscenza che rese gli stessi definibili maestri, il dilemma non sta tanto nel comprender la persona, ma nel messaggio che celato tra le righe degli scritti, dona all'umanità la chiave per penetrare dati misteri. L'uomo, inconsapevole delle sue potenzialità, osserva l'apparenza e nega l'esistenza del profondo significato.
deirdre is offline  
Vecchio 18-01-2004, 15.16.53   #6
74veronica
 
Messaggi: n/a
Del discorrere
E allora un uomo dotto disse: Parla del Discorrere.
Ed egli rispose, dicendo:
Voi discorrerete quando cesserete di essere in pace con i
vostri pensieri;
E quando non potete più dimorare nella solitudine del
cuore vivete allora con le labbra, e il suono delle parole vi
è di svago e diversione.
E in molta parte del vostro discorrere il pensiero è quasi
UCCiSO.
Poiché il pensiero è un uccello dell'aria, che in una gab-
bia di parole può anche spiegare le ali, ma senza poter
volare.
Vi sono di quelli che cercano uomini loquaci per il timo-
re di restar soli.
Il silenzio della solitudine rivela ai loro occhi il loro
essere nudo ed essi vorrebbero fuggirlo.
E vi sono di quelli che discorrono, e senza conoscenza o
ponderatezza parlano di una verità che neanche com-
prendono.
E vi sono di quelli che hanno la verità dentro di sé, ma
non la esprimono in parole.
Nel petto di uomini siffatti lo spirito dimora in ritmico
silenzio.
Se sulla strada o nella piazza del mercato incontrate l'ami-
co, lasciate che lo spirito che è in voi muova le vostre
labbra e diriga la vostra lingua.
Lasciate che la voce che è dentro la vostra voce parli
all'orecchio del suo orecchio;
Poiché la sua anima custodirà la verità del vostro cuore
così come si ricorda il sapore del buon vino.
Anche quando il colore è dimenticato e la coppa è
perduta.
 
Vecchio 19-01-2004, 10.03.18   #7
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Qualcuno sosteneva che William in realtà fosse il Conte di Saint German, se così fosse questo spiegherebbe tante cose, chissa...
Uno is offline  
Vecchio 19-01-2004, 12.19.02   #8
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Veronica, ma qualche tuo pensiero che non provenga da copia ed incolla? ..no?

Girasole, dubito che fossero la medesima persona... dubito fortemente.
deirdre is offline  
Vecchio 19-01-2004, 12.32.30   #9
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Si certo il paragone tra i due all'occhio della ragione (intesa come mi baso sugli elementi che ho in mano) è improponibile, ma se fosse che per un periodo il Conte pur non volendo mostrarsi qual'era, volesse comunque lasciare un segno... Sono ipotesi anche io dubito, nel senso che non sono sicuro, ne di si, ne di no.
Uno is offline  
Vecchio 19-01-2004, 13.46.11   #10
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
come dire..chissà..magari maometto e cristo erano la stessa persona...
deirdre is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it