Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 04-11-2006, 17.23.48   #1
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Question Entropia

Nel 1980 Jeremy Rifkin pubblicava con Ted Howard "Entropia. La fondamentale legge della natura da cui deipende la qualità della vita".

In contrasto con la concezione meccanicistica del mondo sviluppata da Bacone, Locke, Cartesio, Newton (che ha formato diverse generazioni di scienziati e di cui siamo tuttora impregnati), Rifkin ripropone le prime due leggi della termodinamica:

1. L'energia non può essere né creata né distrutta
2. nel processo di trasformazione si passa da uno stato di energia disponibile ad uno stato di energia non disponibile, dispersa caoticamente nell'ambiente con aumento di calore dello stesso (entropia)

Ogni volta che, per esaurimento di una fonte di energia più facilmente accessibile, l'uomo comincia a sfruttare una fonte di energia meno accessibile (dalla legna, al carbone, al petrolio, al nucleare), aumenta il livello tecnologico con effetti collaterali poco controllabili e generatori di disordine ambientale.

Nel 2006, dopo aver visto il film di Al Gore "Uncomfortable truths", le teorie di Rifkin mi sembrano calzare.

Credete che sia possibile invertire la tendenza?
Monica 3 is offline  
Vecchio 04-11-2006, 20.32.42   #2
Fausto Intilla
Ospite abituale
 
L'avatar di Fausto Intilla
 
Data registrazione: 19-09-2006
Messaggi: 94
Riferimento: Entropia

Testo tratto da "Dio=mc2.Oltre l'Universo Olografico":

Verso la fine del libro “Il principio antropico”,gli autori, J.D.Barrow e F.J.Tipler ,(...)si espressero così:

“(...)tutte le attività della vita,siano esse ricerca scientifica,produzione economica o meditazione mistica,sono una forma di elaborazione della informazione.(...)Un limite superiore alla quantità totale di informazione che può essere prodotta usando la totalità delle risorse materiali di un sistema solare è 10^70 bit.Dato che 10^19 bit / s (10^10 bit / persona al secondo x 10^9persone) rappresenta un limite inferiore per il ritmo di elaborazione dell’informazione nella nostra civiltà,il nostro sistema solare sarà completamente consumato in meno di 5000 anni se la scienza continua a crescere in modo esponenziale al ritmo attuale per tutto questo lasso di tempo.Pertanto tra poche migliaia di anni,qualunque siano le attività a cui essa si dedica,una civiltà avanzata avrà bisogno di nuove risorse.”

Aggiungendo,qualche decina di pagine più avanti:

“(...)Pertanto,tutto quanto un essere intelligente fa,e non solo i suoi pensieri,
non è altro che elaborare informazione in una forma o in un’altra.Ne consegue che tutti i pensieri e le azioni immaginabili di ogni possibile forma di vita, sono in ultima analisi soggetti ai vincoli imposti dalle leggi fisiche che regolano l’elaborazione dell’informazione.”

Per ulteriori approfondimenti:
http://www.sintropia.it/libri/anto3.htm
http://www.sintropia.it/libri/anto2.htm
http://www.sintropia.it/libri/anto5.htm

Fausto Intilla
www.oloscience.com
Fausto Intilla is offline  
Vecchio 05-11-2006, 11.07.32   #3
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Lightbulb Riferimento: Entropia

Grazie Fausto.

Purtroppo non ho gli strumenti per poterti seguire fino in fondo, tuttavia mi sembra di capire che quello che dici non sia in contraddizione con l'ultimo capitolo del libro di Rifkin citato. Rifkin sostiene che il futuro, oltre lo spartiacque entropico presente, sta nella maturazione di una coscienza umana collettiva che ci porta a passare dal "fare" all' "essere", attraverso un processo di illuminazione. Contraddicimi se sbaglio.

Le formule che mi mandi e la discussione su Osho nel foro spiritualità mi incoraggiano a crederci.

(Congratulazioni per le tue strutture ad albero!)
Monica 3 is offline  
Vecchio 05-11-2006, 18.47.53   #4
Fausto Intilla
Ospite abituale
 
L'avatar di Fausto Intilla
 
Data registrazione: 19-09-2006
Messaggi: 94
Riferimento: Entropia

[(...)il futuro, oltre lo spartiacque entropico presente, sta nella maturazione di una coscienza umana collettiva che ci porta a passare dal "fare" all' "essere", attraverso un processo di illuminazione(...)]

...niente di più vero.
Scusami se uso ancora dei termini fisici-matematici (suppongo che ti siano un po' ostici,come del resto a molte altre persone) a comprova di questa tua osservazione; ma lo ritengo necessario,alfine di "inquadrare" nel migliore dei modi il punto cruciale in cui entrambi,vogliamo andare a parare:

Considerando il fatto che l'entropia (delta-S) di un sistema, aumenta quando aumenta l'energia (delta-E) ;il rapporto (delta-E)/(delta-S),ossia la derivata dell'energia rispetto all'entropia,rappresenterà quindi una quantità importante che denomineremo con la lettera T.
A questo punto,identificando T con la temperatura assoluta otterremmo:

Eq.1

T = (1/K) . (delta-E/delta-S) ; dove K è la costante di Boltzmann

Assumendo che E = (i.p) . (i.d) ,ossia che l'energia sia uguale al prodotto dell'informazione potenziale per quella dinamica,otterremmo la seguente equazione:

Eq.2)

(i.d) = (E/i.p) = (T . K . delta-S)/ i.p

Notiamo,osservando quest'ultima equazione,che con l'accrescere del valore dell'entropia (delta-S),si ha un proporzionale aumento dell'informazione dinamica.Tale equazione,porta così a convalidare maggiormente l'ipotesi di Tipler sul „raggiungimento finale“ del Punto Omega (...o per usare la tua terminologia: Il Punto dell'Essere...e non più del Fare).


Un caro saluto.
Fausto
www.oloscience.com
Fausto Intilla is offline  
Vecchio 07-11-2006, 01.38.20   #5
Weyl
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 23-02-2005
Messaggi: 728
Riferimento: Entropia

Citazione:
Originalmente inviato da Fausto Intilla


Considerando il fatto che l'entropia (delta-S) di un sistema, aumenta quando aumenta l'energia (delta-E) ;il rapporto (delta-E)/(delta-S),ossia la derivata dell'energia rispetto all'entropia,rappresenterà quindi una quantità importante che denomineremo con la lettera T.
A questo punto,identificando T con la temperatura assoluta otterremmo:

Eq.1

T = (1/K) . (delta-E/delta-S) ; dove K è la costante di Boltzmann

Assumendo che E = (i.p) . (i.d) ,ossia che l'energia sia uguale al prodotto dell'informazione potenziale per quella dinamica,otterremmo la seguente equazione:

Eq.2)

(i.d) = (E/i.p) = (T . K . delta-S)/ i.p

Notiamo,osservando quest'ultima equazione,che con l'accrescere del valore dell'entropia (delta-S),si ha un proporzionale aumento dell'informazione dinamica.Tale equazione,porta così a convalidare maggiormente l'ipotesi di Tipler sul „raggiungimento finale“ del Punto Omega (...o per usare la tua terminologia: Il Punto dell'Essere...e non più del Fare).


Un caro saluto.
Fausto
www.oloscience.com

Credo che le tue considerazioni siano valide solo in un sistema chiuso ed uniforme, ossia laddove deltaE sia una costante e non una flussione.
In pratica l'equazione 1) dovrebbe valere solo per l'intero universo, ma non necessariamente per sistemi delimitati ma non isolati.
Inoltre, per un sistema-universo siffatto dovrebbero poter valere le indeterminazioni quantistiche, in quanto soggetto ad oscillazioni del vuoto.
Dovrebbe, dunque essere che T (temperatura assoluta del sistema) > / = a
h (costante di Planck)/ delta t (tempo) X deltaS.
E' giusto?
Weyl is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it