Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 02-01-2007, 14.30.04   #1
salvatoreR
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 351
L’osservanza delle leggi Universali.

Per l’uomo è molto importante la conoscenza e l’osservanza delle leggi Universali: che sono la legge della rinascita, dell’Amore, del karma o di causa ed effetti, di Compassione, di Polarità, d’Onestà e Sincerità, di Risonanza, d’Analogia e Corrispondenza.
Chi conosce se stesso, le proprie attitudini, i propri compiti, le proprie necessità e il proprio livello evolutivo, e conosce inoltre “le leggi universali”, le “riconosce come tali” e ad esse si sottomette liberamente, vive in armonia con la realtà. La persona è libera nel senso autentico della parola, libera da tutti i dispiaceri che nascono soltanto dalla differenza, tra la legge e la propria volontà.

Tutto questo non ha molta attenzione nella religione cattolica. Si discute molto sulle sacre scritture adatte alla capacità di intendere degli uomini di allora, e niente sulle leggi universali di primaria importanza per l’espansione della nostra consapevolezza. Si insiste ancora sull’assurdità di una sola esistenza per giungere alla perfezione, invece della rinascita quale mezzo d’evoluzione e logica soluzione al perché dello scopo della vita. Nella storia di tutti i popoli troviamo ovunque presente il concetto di reincarnazione.
Quale è la vostra opinione? Naturalmente ognuno è libero di pensarla come vuole. Non s’impone niente a nessuno.
Un abbraccio.
SalvatoreR.
salvatoreR is offline  
Vecchio 02-01-2007, 17.44.46   #2
Wuaw
Ospite abituale
 
L'avatar di Wuaw
 
Data registrazione: 01-01-2005
Messaggi: 83
Riferimento: L’osservanza delle leggi Universali.

Citazione:
Originalmente inviato da salvatoreR
.......
di Polarità, d’Onestà e Sincerità, di Risonanza, d’Analogia e Corrispondenza.

Pienamente daccordo sul concetto, debbo perà ammettere che, di quelle sopra riportate, eccezione fatta per Onestà e Sincerità che mi sembra sia stata abrogata ( ) non avevo mai sentito parlare.
Puoi parlarcene, magari indicando riferimenti?
Scusa la mia ignoranza (e la battutaccia su Onestà e Sincerità)
Namastè
Wuaw is offline  
Vecchio 02-01-2007, 23.57.47   #3
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: L’osservanza delle leggi Universali.

Citazione:
Originalmente inviato da salvatoreR
Per l’uomo è molto importante la conoscenza e l’osservanza delle leggi Universali:
La saggezza dei nostri avi cercava con rispetto e venerazione le leggi universali guardando il cielo con umiltà.

Nellantica Grecia,
Per Socrate essa è: - Quella forza per la quale terra, aria e cielo hanno la migliore posizione che potessero avere..... -

Nell’India vedica
tale legge è il R’ta che significa “il corso delle cose”. Nei Veda si legge che è per via di R’ta – che i fiumi scorrono, sorge la luce del mattino…… Gli stessi dei nascono, e ne seguono la via.

Nell’antica Cina
Nel libro dei riti è scritto: “E’ la forza della morale che fa in modo che il cielo e la terra agiscano di conserva , che le quattro stagioni siano in armonia, che il sole e la luna brillino, che le stelle e gli altri astri seguano il loro corso, che l’acqua scorra, che le cose umane prosperino, che il Bene sia separato dal male, che la serenità e la collera trovino la loro giusta espressione, che gli inferiori ubbidiscano, che i superiori siano illuminati, che tutto nonostante il suo mutare non abbia a cadere nel caos. –

Nell’antico Egito
E’ Maat che incarna l’ordine universale costituito dal dio creatore al momento della formazione del mondo, significa il contrario del caos, contiene in se la conformità alle leggi della natura e ordina la convivenza degli uomini tra loro. -

Nell’antica Persia
Nello Zend Avesta è a_a o Asha è la più bella creazione di Ahura Mazda. Rappresenta la legge divina e l'ordine morale. Nota anche come Asha-Vahista o Ardabhist. Asha è il principio di ogni esistenza ordinata, è il fine dell’evoluzione dell’universo”

Gli antichi conoscevano davvero gli dei......

VanLag is offline  
Vecchio 03-01-2007, 11.29.34   #4
salvatoreR
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 351
Riferimento: L’osservanza delle leggi Universali.

Citazione:
Originalmente inviato da Wuaw
Pienamente daccordo sul concetto, debbo perà ammettere che, di quelle sopra riportate, eccezione fatta per Onestà e Sincerità che mi sembra sia stata abrogata ( ) non avevo mai sentito parlare.
Puoi parlarcene, magari indicando riferimenti?
Scusa la mia ignoranza (e la battutaccia su Onestà e Sincerità)
Namastè

Ecco una sintesi d' alcune leggi Universali:
L’uomo non è solo e senza aiuti nell’affrontare la vita, ma ha a sua disposizione un manuale specifico e molto dettagliato: le Leggi Universali. Oggi anche la scienza agnostica accetta l’esistenza di Leggi che regolano la vita naturale e questo, secondo noi, è l’ammissione, volenti o nolenti, dell’esistenza di Dio. Se ci sono delle Leggi Universali ci deve per forza essere una Mente Universale, un’Intelligenza Cosmica, che le ha pensate in modo da ordinare l’evolversi della vita.
Se ognuno seguisse il suo istinto, i suoi desideri e i suoi interessi personali non ci sarebbe alcuna possibilità di convivenza collettiva e sociale. All’uomo è stato dato il libero arbitrio non per fare ciò che vuole (questo è un principio infantile) ma per avere la libertà di scegliere fra i diversi modi che la vita offre per evolvere. Per aiutare l’uomo in questa sua scelta quel grande Essere, che chiamiamo Dio, ha offerto all’umanità un aiuto straordinario e terribilmente efficace se seguito: il suo Pensiero codificato in Leggi di Natura.
Egli ha pensato quale fosse il modo migliore per condurre l’uomo a conoscerLo, a capire il significato profondo di quel grande dono che è la vita, a condividere con Lui la Gioia e l’Amore che hanno motivato la sua Creazione, e ha convenuto che il fatto di fissare il suo Pensiero nelle Leggi che regolano tutta la manifestazione fosse sicuramente una buona decisione. In altri termini, attraverso la conoscenza delle Leggi Universali l’uomo ha la possibilità di conoscere Dio e tramite la loro applicazione di avvicinarsi sempre di più a Lui e al suo Spirito Motivante.

Il suo Pensiero e la sua Decisione si sono precisate gradualmente e di conseguenza hanno dato vita alla Legge di Evoluzione, mediante la quale la coscienza cresce a poco a poco attraverso la stimolante esperienza dei rapporti con gli altri, dello sforzo nell’affrontare gli inevitabili problemi quotidiani e nella gioia per averli superati. È per questo che l’uomo passa attraverso quelle fasi che ne caratterizzano la sua esistenza: infanzia, fanciullezza, adolescenza, giovinezza, maturità, vecchiaia. Questi non sono stadi legati al tempo (questa è una concezione puramente materialista) ma alla coscienza, ed è a questa che la cultura dovrebbe porre l’attenzione nei rituali di passaggio dall’uno all’altro.
Se la Legge di Evoluzione è il motore della vita, la Legge del Karma, o meglio di Causa ed Effetto, ne è il regolatore. Se ci pensiamo bene essa è un grande capolavoro, quale solo una Mente Eccelsa e Divina come quella del Grande Creatore poteva ideare: «Ciò che fai agli altri ti sarà fatto di conseguenza». Per dirla col Cristo: «Se semini vento raccoglierai tempesta».
Quale modo migliore per indurre l’uomo a superare il suo innato egoismo infantile che quello di imparare a considerare anche gli altri, i loro bisogni, i loro problemi e quindi affrontare i rapporti umani in modo più cosciente e responsabile? Purtroppo, fino ad un certo livello di evoluzione – quello della personalità – esiste ancora il Male, e i suoi seguaci sono riusciti a rispondere al capolavoro divino con un altro capolavoro: obnubilare la conoscenza delle Leggi Universali, facendo credere all’uomo che egli è un essere libero, autonomo e indipendente da tutto e da tutti. Pensate come cambierebbe la vita se l’educazione insegnasse nelle scuole la Legge del Karma e anche quella della Rinascita!

In ogni caso le Leggi agiscono anche se gli uomini non le riconoscono. Pensate alla stupenda bellezza della Legge di Attrazione e al suo profondo ed intrinseco contenuto di amore, quando osserviamo che nessuno rimane mai solo nella sua esperienza. Potrà essere piccolo, brutto, storpio, deforme o malato ma sempre troverà qualcuno che lo ama, che si prenderà cura di lui, che gli insegnerà a comprendere come meglio utilizzare le qualità e i talenti che gli sono stati affidati dal Divino Precettore.
Tutte le Leggi sono un aiuto stupendo e straordinario per indirizzare la vita di ogni uomo, per donargli pienezza ed accendere il suo entusiasmo quando, mediante il loro aiuto, riesce a superare quelle difficoltà che il Divino Programmatore ha posto in ogni tracciato personale. Applicando la Legge di Polarità, riesce, per esempio, a superare quella dualità che costantemente lo crocifigge, trovando il terzo punto dell’Equilibrio e trasformando così la circolazione delle sue energie da una contrapposizione antagonista ad una circolazione triangolare, complementare ed armonica.
Oppure quando, mediante la Legge di Analogia e Corrispondenza, ha la possibilità di andare oltre se stesso riconoscendosi come un atomo di quel grande organismo chiamato Cosmo, regolato dallo stesso ordine di comando, espandendo così la sua coscienza oltre quell’egoismo e quell’egocentrismo che lo imprigionano in quella particella senza importanza per partecipare alla grandiosa recita dell’Unità e della Sintesi con il Tutto.

salvatoreR is offline  
Vecchio 03-01-2007, 12.32.10   #5
Wuaw
Ospite abituale
 
L'avatar di Wuaw
 
Data registrazione: 01-01-2005
Messaggi: 83
Riferimento: L’osservanza delle leggi Universali.

Ringrazio sia SalvatoreR che VanLag per le cortesi esaurienti risposte.
Mi fa piacere constatare che siamo sulla stessa lunghezza d'onda, cosa alquanto rara.
Mi sembra in tema una sorta di "mantra" che personalmente trovo molto confortante:
Dell'Eterno Divenire condivido la meta.
Come è meraviglioso ogni momento dell'esistenza!

Un caro saluto
Wuaw is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it