Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 13-03-2007, 11.30.29   #1
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Vita ultraterrena...e gli animali?

Salve a tutti.
Non scrivo mai in questa sezione ma spesso leggo le vostri discussioni con interesse; vedo che i partecipati hanno forme di spiritualità diverse e proffessano differenti Credo, e questo mi spinge a porre una domanda.
L'argomento è già stato ampiamente trattato, anche se in diversa forma, ma spero che qualcuno di voi sia interessato ad approfondirne uno specifico aspetto.
La domanda è la seguente: riguardo agli animali e alla vita ultraterrena, come si pongono le varie fedi? Esiste una forma di religione che ha preso in considerazione tale questione? Visto che dai vari tread mi è parso di cogliere un generale rispetto verso la forma di vita animale, e che mi pare di capire che per le persone di fede (qualunque essa sia) l'uomo è un tutt'uno con il creato ed è un essere spirituale destinato ad una vita ultraterrena....mi chiedo se anche le forme di vita animali (cioè non umane) sono destinate all'eternità, se secondo certi tipi di spiritualità esse siano dotate di anima, e se sì, in quale modo, in quale forma.

Spero di aver posto la questione in termini chiari.
Buona giornata a tutti.
odissea is offline  
Vecchio 13-03-2007, 15.27.54   #2
ricercatore
Ospite
 
Data registrazione: 26-09-2006
Messaggi: 30
Riferimento: Vita ultraterrena...e gli animali?

Citazione:
Originalmente inviato da odissea
Salve a tutti.
Non scrivo mai in questa sezione ma spesso leggo le vostri discussioni con interesse; vedo che i partecipati hanno forme di spiritualità diverse e proffessano differenti Credo, e questo mi spinge a porre una domanda.
L'argomento è già stato ampiamente trattato, anche se in diversa forma, ma spero che qualcuno di voi sia interessato ad approfondirne uno specifico aspetto.
La domanda è la seguente: riguardo agli animali e alla vita ultraterrena, come si pongono le varie fedi? Esiste una forma di religione che ha preso in considerazione tale questione? Visto che dai vari tread mi è parso di cogliere un generale rispetto verso la forma di vita animale, e che mi pare di capire che per le persone di fede (qualunque essa sia) l'uomo è un tutt'uno con il creato ed è un essere spirituale destinato ad una vita ultraterrena....mi chiedo se anche le forme di vita animali (cioè non umane) sono destinate all'eternità, se secondo certi tipi di spiritualità esse siano dotate di anima, e se sì, in quale modo, in quale forma.

Spero di aver posto la questione in termini chiari.
Buona giornata a tutti.

Premetto che l'evoluzione, secondo la mia visione della Realtà, è principalmente un'evoluzione dello Spirito. Mi spiego meglio. Nei Piani di Luce, dove risiedono le anime, esiste una gerarchia di anime che è composta, in ordine di evoluzione, da: anime angeliche, anime della Natura, anime animali ed anime umane. Queste ultime sono le più evolute. Quanndo un'anima animale si è evoluta (grazie anche alla propria esperienza nella materia) al massimo, allora è pronta per incarnarsi in una forma umana. Tutto questo per dire che, a mio avviso, anche gli animali, quando lasciano la forma, se ne tornano sui Piani di Luce a continuare la loro evoluzione. Qualsiasi titpo di anima è eterna ed evolve continuamente.
ricercatore is offline  
Vecchio 13-03-2007, 16.43.45   #3
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: Vita ultraterrena...e gli animali?

Solo pensando in termini di evoluzione, e quindi di piu' vite, puoi trovare una risposta al quesito che poni.
L'Animale e' un momento evolutivo della Coscienza.
Alcuni dicono che la Coscienza e' gia' Buddha, bisognerebbe solo scoprire la sua vera natura. Ovviamente l'animale o la pianta faticano un po a capire questa cosa, anzi non ci pensano proprio.
Yam is offline  
Vecchio 14-03-2007, 10.18.29   #4
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Vita ultraterrena...e gli animali?

Citazione:
Originalmente inviato da odissea
Salve a tutti.
Non scrivo mai in questa sezione ma spesso leggo le vostri discussioni con interesse; vedo che i partecipati hanno forme di spiritualità diverse e proffessano differenti Credo, e questo mi spinge a porre una domanda.
L'argomento è già stato ampiamente trattato, anche se in diversa forma, ma spero che qualcuno di voi sia interessato ad approfondirne uno specifico aspetto.
La domanda è la seguente: riguardo agli animali e alla vita ultraterrena, come si pongono le varie fedi? Esiste una forma di religione che ha preso in considerazione tale questione? Visto che dai vari tread mi è parso di cogliere un generale rispetto verso la forma di vita animale, e che mi pare di capire che per le persone di fede (qualunque essa sia) l'uomo è un tutt'uno con il creato ed è un essere spirituale destinato ad una vita ultraterrena....mi chiedo se anche le forme di vita animali (cioè non umane) sono destinate all'eternità, se secondo certi tipi di spiritualità esse siano dotate di anima, e se sì, in quale modo, in quale forma.

Spero di aver posto la questione in termini chiari.
Buona giornata a tutti.

Benvenuta in questa sezione Odissea! Passare dalla “psicologia” alla “spiritualità”, a volte, è un po’ come aver trovato la medicina giusta alla malattia della quale si soffre!

L’uomo ha sempre avuto una visione antropocentrica pertanto risulta ovvio come non abbia saputo dare molto spazio all’eternità delle altre creature. Tutte le divinità principali hanno sempre avuto nell’immaginario simbolico dell’uomo, una somiglianza umana…un modo per avvicinarci ancora di più all’eternità. Nemmeno la religione quindi è rimasta indenne dall’egoismo umano, evidenziandone così i mortali difetti e riflettendoli perfino in tutte le fantasiose forme della spiritualità…e poi si parla di Amore!...Amore si…ma di se stessi e della propria salvezza!

Abbiamo più volte discusso in questa sezione sul termine “anima”…quel soffio vitale che a mio avviso non può essere, religiosamente parlando, ad esclusivo appannaggio dell’uomo. Vivi sono anche gli animali, vivi sono i fiore e le piante…viva è la materia e la non-materia. In una mia discussione avevo addirittura ipotizzato che gli animali fossero più evoluti dell’uomo da un punto di vista spirituale in quanto, nello stato in cui si trovano, non abbisognano di alcuna visione mistica e non sono soggetti quindi ai deliranti e bizzarri riti religiosi che ci affliggono, come ad esempio l’assurdità del chiedere a dio, pregandolo!
Sono vivi, questo è certo, e se dio è, non può salvare solo chi è consapevole di esserlo…dio deve salvare tutto e tutti.
Nessuno parrebbe poi occuparsi dei vegetali…son pur vivi anche loro no? I vegetali non troverebbero nemmeno spazio in una possibile re-vegetazione degli stessi …chi crede nella re-incarnazione dovrebbe quantomeno porsi anche il problema di una re-vegetazione no?
Tutte queste considerazioni, che per me servono ad affondare clamorosamente qualsiasi forma di religiosità, nel credente assumono le forme più strane e controverse…tutto sta scritto li! In quei libri…ed ognuno applica la teoria che più gli aggrada senza porsi molte domande.
Io non ho risposte ma osservando ciò che mi circonda ho scoperto che tutto è vivo e non ha bisogno di essere salvato perché è già in salvo così.
Da un punto di vista vitale non distinguo nessun grado evolutivo di specie…non mi sento più evoluto di una patata perché come servo io, infinitesimale pulviscolo a composizione del tutto, serve pure la patata…foss’anche a far da contorno ad un arrosto!

Yam…la tua visione in termini di evoluzione a “scaletta” si scontra non di poco con la tua visione olistica dell’universo. Come puoi sentirti parte del tutto, tendente all’unità, quando stabilisci chi è più evoluto (in senso positivo) da chi lo è meno?
Se per evoluzione intendi la consapevolezza della morte e della sofferenza come caratteristica umana allora io affermo che qualsiasi altra creatura vivente, non possedendo tale consapevolezza, dev'essere per forza di cose più evoluta di noi…è viva e dev’essere già nel Nirvana!
...sei tu, che pur essendo vivo alla stessa maniera di un vegetale, stai soffrendo di questa consapevolezza e sei alla ricerca della salvezza…

…noi animali non ne abbiamo bisogno!

maxim is offline  
Vecchio 14-03-2007, 13.26.31   #5
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: Vita ultraterrena...e gli animali?

Salve!
un forumista sta acquistando l'ironia , afferma, però, delle cose in parte inesatte.... gli Egizi, gli aztechi, i pellerossa, gli indiani avevano divinità animali e condideravano gli stessi manifestazione divine.

per quanto riguarda il resto, "l'anima" parte del Tutto, che si manifesta in tutte le forme vive e non (sassi e rocce e acque comprese), essa E' già; gli animali (noi compresi) le piante ...sono manifestazioni, "mezzi", per l' Esperienza".....credo che yam volesse intendere questo quando parla di "stadi" di evoluzione (scusa se ti ho chiamato in causa ya); tutto è "eterno" se si guarda oltre l'impermanenza claudio
fallible is offline  
Vecchio 14-03-2007, 13.31.56   #6
crepuscolo
viandante
 
Data registrazione: 19-11-2006
Messaggi: 199
Riferimento: Vita ultraterrena...e gli animali?

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
.............................. .............................. ...........
Yam…la tua visione in termini di evoluzione a “scaletta” si scontra non di poco con la tua visione olistica dell’universo. Come puoi sentirti parte del tutto, tendente all’unità, quando stabilisci chi è più evoluto (in senso positivo) da chi lo è meno?
Se per evoluzione intendi la consapevolezza della morte e della sofferenza come caratteristica umana allora io affermo che qualsiasi altra creatura vivente, non possedendo tale consapevolezza, dev'essere per forza di cose più evoluta di noi…è viva e dev’essere già nel Nirvana!
...sei tu, che pur essendo vivo alla stessa maniera di un vegetale, stai soffrendo di questa consapevolezza e sei alla ricerca della salvezza…

…noi animali non ne abbiamo bisogno!



Credo che l'uomo venga per ultimo in questa "evoluzione" il termine mi lascia un pò perplessa credo piuttosto in uno stato "normale" ...gli animali ci sono già non essendo passati attraverso i condizionamenti e consapevolezza...l'uomo deve uscire dal condizionamento principale ossia quello di essere "evoluto" quindi di avere le carte in regola per farcela...
crepuscolo is offline  
Vecchio 14-03-2007, 14.17.18   #7
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Vita ultraterrena...e gli animali?

Citazione:
Originalmente inviato da fallible
Salve!
un forumista sta acquistando l'ironia , afferma, però, delle cose in parte inesatte.... gli Egizi, gli aztechi, i pellerossa, gli indiani avevano divinità animali e condideravano gli stessi manifestazione divine.

per quanto riguarda il resto, "l'anima" parte del Tutto, che si manifesta in tutte le forme vive e non (sassi e rocce e acque comprese), essa E' già; gli animali (noi compresi) le piante ...sono manifestazioni, "mezzi", per l' Esperienza".....credo che yam volesse intendere questo quando parla di "stadi" di evoluzione (scusa se ti ho chiamato in causa ya); tutto è "eterno" se si guarda oltre l'impermanenza claudio

Quel forumista non riesce a trattare nessun aspetto della vita senza l’ironia…il problema è che non sempre viene capita!

Claudio…parlavo di simboli religiosi in generale a cominciare da quello per eccellenza che ci riguarderebbe più da vicini, ovverosia quello cristiano!

Del resto mi pare che stiamo dicendo la stessa cosa…e tu non la stai assolutamente dicendo meglio di me!

Tuttavia non sono d’accordo sul “mezzo dell’esperienza”. In questo caso dovresti prevedere un progetto divino che servendosi di un mezzo (la manifestazione), evolve verso stadi superiori…questo è il seme del razzismo più puro nonché il punto dal quale nascono tutte le vostre fantabizzarrie spirituali dalle psico-immagini di luce (leggasi Luce)…
…come essere vivente io non mi sento assolutamente più evoluto di una patata!

maxim is offline  
Vecchio 14-03-2007, 16.54.58   #8
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: Vita ultraterrena...e gli animali?

Salve!
non è vero l'ho detto meglio io!!
errata corrige: stati e no stadi ;mi sono espresso male lungi da me fare una scala di valori .

ps ben venga l'ironia anche quando non è capita....corrobora la vita di chi la esprime claudio
fallible is offline  
Vecchio 22-03-2007, 12.07.57   #9
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Riferimento: Vita ultraterrena...e gli animali?

Grazie a tutti quelli che sono stati così gentili da rispondere

Non capisco bene che cosa si intenda per "ottica evoluzionistica" e ben poco ci capisco di reincarnazione (figuriamoci di rivegetazione, o di piani di Luce). Mi pare di cogliere però che secondo questo tipo di pensiero, l'anima di ogni essere vivente è destinata a vivere più vite, reincarnandosi in forme viventi sempre più evolute, al fine di poter raggiungere via via uno stato di consapevolezza sempre maggiore(So che sto semplificando grandiosamente, perdonatemi)
Come però stabilire quale forma vivente stia ai primi gradini, e quale sia situabile al termine di questa scalata alla consapevolezza, mi pare una cosa difficile.
Ma al di là di eventuali gerarchie penso una cosa.
Se davvero l'uomo e l'animale sono esseri dotati di anima, di questo soffio divino che non muore quando il cuore si ferma, penso che ogni singolo essere dovrebbe rimanere, anche nel presunto al di là o nella presunta incarnazione successiva, fedele alla sua "essenza". Lo spirito di leone dovrebbe rimanere spirito di leone (scusate ma non riesco a spiegarmi in modo più raffinato ), così com'è, fedele alla sua essenza. Non si rischia di togliere dignità all'essenza di ogni forma di vita, ritenendo che essa si trasformerà(reincarnandosi) in qualcosa di profondamente diverso, in vista sì di un'evoluzione spirituale, ma tale da snaturare ogni creatura?

Un saluto a tutti
odissea is offline  
Vecchio 23-03-2007, 19.27.30   #10
Wuaw
Ospite abituale
 
L'avatar di Wuaw
 
Data registrazione: 01-01-2005
Messaggi: 83
Riferimento: Vita ultraterrena...e gli animali?

Ciao Odissea,

le domande che poni sono molto impegnative ed ognuno risponde in base al grado di comprensione che ha raggiunto o che crede di avere raggiunto.

In tale ottica ti do la mia (opinabilissima) verità.

Noi intersiamo, cioè "io" sono anche il computer con cui sto scrivendo, la luce che illumina il mio tavolo, e sono anche voialtri che avete la disavventura di leggermi.
Sono anche l'aria che respiro, il mio amato cagnolone che mi ha lasciato qualche anno addietro, i miei genitori, i miei discendenti.
Tutto il problema sta nella misura in cui "io" mi considero "io" e parlo di altri.
E nella misura in cui considero il quì ed ora, il passato, il presente ed il futuro.
E' ovvio che la mia comprensione di ciò che affermo non è completa (sarei nel Nirvana o paradiso che dir si voglia) ed in tale senso parlo di me stesso come separato da voi, dai microbi che abitano il "mio" corpo, da "Gea" di cui a mia volta sono una specie di microbo.
E' anche ovvio che in tale senso debbo parlare per essere compreso.

Comunque questo concetto non è certamente mio.
L'autore che meglio lo esprime, sempre a mio parere, è Thich Nath Hanh in diversi suoi scritti.
Un abbraccio
Wuaw is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it