Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 21-03-2007, 18.18.17   #1
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Spiritualità : salvezza o placebo?

Salve e buon pomeriggio!
è un pò che partecipo al forum solamente come lettore (niente commenti per favore! ) non ritrovandomi sul metodo con il quale vengono portate avanti le discussioni....citazioni, versetti, stralci di pensieri altrui e poco di quell'interiorità che una volta, parecchi posts fà, ti teneva seduto al computer per dialogare , a volte anche "aspramente" su tematiche varie, ora sono ,nel mio modo di sentire la spiritualità ,più asettiche, si discute sulla storicità di Gesù sull'interpretazione delle sacre scritture su perchè Dio ha fatto morire i dinosauri e il Sentire... si perde nella disquisizione sicuramente colta ma che poco mi "tramette" dell'intelocutoree che mi fa sorgere interrogativi pesanti e "vitali"; come dice il titolo del 3d "Spiritualità : salvezza o placebo?" per le nostre forme impermanenti?, arriva poi l'amico Van che mi riporta a tematiche più congeniali... nei posts che trattano l'argomento si "sente" un vivere l'esperienza nella propria fisicità anche se trovo le risposte che non dissipano il mio cruccio... tranne quando leggo l'incomparabile Gyta (le aquile non volano a stormo )<Bene, non penso che vi siano possibili progressi né regressi nell'ambito della strada spirituale,
poiché -a mio avviso- non c'è alcuna strada che porti ad Essere, visto che
-sempre a mio personalissimo avviso- già "Si E' ": il "problema" è e resta mentale, o per dirla in altri termini si riduce mentalmente al "sapere"(e spesso erroneamente) "di <Essere>". >
; gli amici yam e brucus parlano di percorsi di "progressi": consiste nella testimonianza delle Vasanas, cioe' le impressioni di memoria registrate nell' Anima (Citta nell'Advaita...anima nella nostra lingua e cultura spirituale). Questa purificazione e' lavoro concreto. ma queste impressioni sono ,rispetto alla sorgente dell'Energia, pura illusione che impediscono di cogliere la sorgente...si cerca di "parlare" dell'E'.
L'amico brucus dopo aver descritto il suo percorso spirituale dice:Quel Centro è Coscienza pura. Impassibile e neutrale di fronte alle vicende del suo io, dei suoi lati oscuri e tenebrosi, e luminosi.

Non so dire altro, solo concludere che nella mia esperienza, non siamo noi che cerchiamo "dentro", ma è il "dentro" che ci attira a Sè,
.
Ecco questo è il punto...in una visione schizofrenica mi vedo vagare in questa valle che è la vita è ho "estrema" compassione per la mia forma manifesta, per i suoi limiti per i suoi traguardi e per la sua "sofferenza"
un abbraccio a tutti nella speranza di essere riuscito ad esprimere la mia "sofferenza" claudio

ps x individuo devo leggere il tuo scritto con più attenzione...ho fatto una gastroscopia e non sono al massimo claudio
fallible is offline  
Vecchio 21-03-2007, 20.46.19   #2
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: Spiritualità : salvezza o placebo?

Citazione:
Originalmente inviato da fallible
Salve e buon pomeriggio!
è un pò che partecipo al forum solamente come lettore (niente commenti per favore! ) non ritrovandomi sul metodo con il quale vengono portate avanti le discussioni....citazioni, versetti, stralci di pensieri altrui e poco di quell'interiorità che una volta, parecchi posts fà, ti teneva seduto al computer per dialogare , a volte anche "aspramente" su tematiche varie, ora sono ,nel mio modo di sentire la spiritualità ,più asettiche, si discute sulla storicità di Gesù sull'interpretazione delle sacre scritture su perchè Dio ha fatto morire i dinosauri e il Sentire...



Citazione:
si perde nella disquisizione sicuramente colta

Su questo ho dei grossi dubbi.

Citazione:
Ecco questo è il punto...in una visione schizofrenica mi vedo vagare in questa valle che è la vita è ho "estrema" compassione per la mia forma manifesta, per i suoi limiti per i suoi traguardi e per la sua "sofferenza"
un abbraccio a tutti nella speranza di essere riuscito ad esprimere la mia "sofferenza" claudio

Che dirti, io fossi te sarei felice, almeno che sei immortale lo hai compreso no?
E che vuoi di piu'?

Sulla sofferenza:

Vide la sofferenza che bevevo una coppa
di dolore e gridai:
“E’ dolce, non è vero?”
“Mi hai preso in castagna”
rispose la sofferenza,
“e mi hai rovinato la piazza.
Come farò a vendere dolore
se si viene a sapere
che è una benedizione?”


Mevlana Jalaluddin Rumi
Yam is offline  
Vecchio 21-03-2007, 23.30.15   #3
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: Spiritualità : salvezza o placebo?

Salve!
l'immortalità è l'ultimo dei miei pensieri, la sofferenza... questo bisogno di quello che già E', per trovarlo ci si inventa un inutile peregrinare con la mente...dando forme a ciò che ne è privo...inventandosi una "somiglianza" che è il peccato più grande, mangiando quel frutto che con il nostro orgoglio ci avrebbe dovuto avvicinare a ciò che già E' noi. claudio
fallible is offline  
Vecchio 22-03-2007, 08.58.56   #4
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: Spiritualità : salvezza o placebo?

Citazione:
Originalmente inviato da fallible
Salve!
l'immortalità è l'ultimo dei miei pensieri, la sofferenza... questo bisogno di quello che già E'

Essere e non essere. L'essere gia' e' ma tu sei nel non essere per la maggior parte del tuo poco tempo terreno, quindi il pensiero della morte e' un buon compagno di vita, sapere che non si muore perche' in ogni istante siamo li al cospetto dello Spirito.
Altrimenti perche' continuamente ci dimostriamo dei miserabili?
Non sono inutili i peregrinamenti della mente, sono quelli che ci hanno condotto sino qui, da tempi senza inzio.
Solo quando l'Assoluto ci verra' incontro per l'ultimo grande abbraccio si scoprira' di non essere mai nati e neanche mai morti, ma non prima.
Quello che se la racconta prima e che si crede l'Assoluto non lo e'.
Yam is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it