Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 28-06-2007, 22.16.48   #1
Respirazzurro
RESPIRAZZURRO
 
Data registrazione: 19-12-2002
Messaggi: 24
Non Vedo La Fede

Molto spesso l'accertamento storico in fatto di vangeli e testi sacri viene bollato,da credenti e non,come...inutile e se non inutile diciamo che gli si da poco valore in quanto ignora ciò che davvero è e comporta il fatto religioso.
La fede.La fede nella Rivelazione.
Ma è proprio qui il problema a mio avviso.
La nostra fede non è nella Rivelazione,abbiamo fede nel racconto della Rivelazione.
Eppure questo non viene mai sottolineato abbastanza,gli evangelisti non sono al centro del fatto della Rivelazione.
Sono un fatto storico non di fede.
Sono gli apostoli e chi ha conosciuto Gesù che ha avuto fede nella Rivelazione,la donna che tra la folla gli tocca il mantello ed è salvata per questo ha fede nella Rivelazione.
Non noi,noi abbiamo ,prima di accedere alla Rivelazione ,il muro del racconto.
Siamo obbligati ad oltrepassarlo per avere davvero fede e come poterlo oltrepassare, come farci delle aperture, non dico per passare attraverso,ma anche solo per sbirciare,se non con un'analisi storica severa?
La fede oggi non è e non deve essere un'acquisizione immediata,ma mediata,se fosse immediata ciò che otterremo è di sbattere contro quel muro.
E' il testo sacro che ci impedisce di poter avere genuinamente fede proprio in virtù del suo essere testo.
Respirazzurro is offline  
Vecchio 29-06-2007, 00.57.26   #2
paolo di abramo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 20-03-2007
Messaggi: 162
Riferimento: Non Vedo La Fede

Si dà valore alle parole più che ai fatti quando la rivelazione deve continuare attraverso la nostra storia ?Ho centrato?
paolo di abramo is offline  
Vecchio 29-06-2007, 12.04.05   #3
razionale
Ospite
 
L'avatar di razionale
 
Data registrazione: 15-03-2007
Messaggi: 36
Riferimento: Non Vedo La Fede

Citazione:
Originalmente inviato da Respirazzurro
Molto spesso l'accertamento storico in fatto di vangeli e testi sacri viene bollato,da credenti e non,come...inutile e se non inutile diciamo che gli si da poco valore in quanto ignora ciò che davvero è e comporta il fatto religioso.
La fede.La fede nella Rivelazione.
Ma è proprio qui il problema a mio avviso.
La nostra fede non è nella Rivelazione,abbiamo fede nel racconto della Rivelazione.
Eppure questo non viene mai sottolineato abbastanza,gli evangelisti non sono al centro del fatto della Rivelazione.
Sono un fatto storico non di fede.
Sono gli apostoli e chi ha conosciuto Gesù che ha avuto fede nella Rivelazione,la donna che tra la folla gli tocca il mantello ed è salvata per questo ha fede nella Rivelazione.
Non noi,noi abbiamo ,prima di accedere alla Rivelazione ,il muro del racconto.
Siamo obbligati ad oltrepassarlo per avere davvero fede e come poterlo oltrepassare, come farci delle aperture, non dico per passare attraverso,ma anche solo per sbirciare,se non con un'analisi storica severa?
La fede oggi non è e non deve essere un'acquisizione immediata,ma mediata,se fosse immediata ciò che otterremo è di sbattere contro quel muro.
E' il testo sacro che ci impedisce di poter avere genuinamente fede proprio in virtù del suo essere testo.

la cosa non può essere fatta semplicemente per il fatto che i miracoli possono non sono storia come il fdatto che gesù sia il figlio di Dio. storicamente quiesti possono essere visti come opera di dei tizi con molta fantasia.
recentemente è uscito un libro: inchiesta su gesù di augias.
libro molto interessantre ma che ci illumina su di un uomo, non su di un Dio sceso in terra.
con la storia non si può arrivare a capire Gesù, bisogna avere una fede.

basta il fatto che apparte i vangeli abbiamo solo tre documenti che tesimoniano l'esistenza di Gesù e che sono tutti posteriori....
razionale is offline  
Vecchio 30-06-2007, 13.37.22   #4
Isaia
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 17
Riferimento: Non Vedo La Fede

La fede.La fede nella Rivelazione.
Ma è proprio qui il problema a mio avviso.
La nostra fede non è nella Rivelazione,abbiamo fede nel racconto della Rivelazione.

abbiamo fede respirazzurro, nella testimonianza che accerta quel racconto! capisci ciò di cui parlo? testimonianza di cosa?


Eppure questo non viene mai sottolineato abbastanza,gli evangelisti non sono al centro del fatto della Rivelazione.
Sono un fatto storico non di fede.


sono una testimonianza storica di quel che è avvenuto, e dunque annunciatori di questa Rivelazione! secondo te non fosse davvero avvenuta, qualcuno avrebbe solo lontanamente potuto scrivere ciò che vi è riportato nei Vangeli, in quella regione, a quell'epoca, nel pieno giudaismo, gente ebrea, con tutti quegli apparenti contrari o contraddizioni sulle loro stesse persone tanto da far non credere, quella sapienza non umana, la morte e la persecuzione per causa di essa?


Sono gli apostoli e chi ha conosciuto Gesù che ha avuto fede nella Rivelazione,la donna che tra la folla gli tocca il mantello ed è salvata per questo ha fede nella Rivelazione.


dimentichi molto altro; dimentichi gli innumerevoli testimoni degli Atti degli Apostoli, così come dimentichi San Paolo tal fariseo di Tarso persecutire dei cristiani. Così come la donna toccò il mantello lo fece perchè già dapprima credette, ma non perchè vedeva Gesù perchè quanti lo videro e non credettero; quanti lo videro fare i più grandi miracoli che la donna non vide, e non credettero; così credono tutti coloro che hanno solo sfiorato quel lembo, nemmeno toccato, o solo pensato di poterlo toccare perchè la loro vita è cambiata inverosimilmente al solo pensiero, cioè la Fede di quella speranza:<Và, la tua fede ti ha salvato>! di quanti apostoli allora dovresti parlare Respirazzuro? perderesti il conto solo dopo i primi cinque mesi da quei fatti; figurarsi se nei secoli sino ad oggi perchè beato chi ha creduto vedendolo; ma ancora di più beato, chi ha creduto e crede pur non avendo visto perchè è il cuore che rivela la Verità; nel mentre il mondo incredulo continua a parlare di un uomo morto, chi lo Conosce è a convitto con Lui e sa che è Vivo perchè ci parla e ci riempie delle grazie che solo la fede rivela.


Non noi,noi abbiamo ,prima di accedere alla Rivelazione ,il muro del racconto.
Siamo obbligati ad oltrepassarlo per avere davvero fede e come poterlo oltrepassare, come farci delle aperture, non dico per passare attraverso,ma anche solo per sbirciare,se non con un'analisi storica severa?

hai il muro dell'incredulità! infatti è già un assurdo quel che dici; il racconto sembra così cristallino grazie anche alla testimonianza vera, effettiva dei martiri per quel racconto, per quell'Uomo, che gli si può credere all'istante oppure no! il muro avviene dunque non per causa del racconto, ma proprio per la durezza del nostro cuore così incredulo! questo è vero anche per che quel che dici sull'analisi storica severa ha partorito o conversioni miracolose o ancor più incredulità sempre riguardo al cuore. Se volessimo davvero fare l'analisi che hai detto, ci sarebbero più cause avvenute così in concomitanza ed incredibili per credere, o per non dover credere? rimanendo solo al I secolo!
dopo questa attenta e minuziosa analisi trai le conclusioni!


La fede oggi non è e non deve essere un'acquisizione immediata,ma mediata,se fosse immediata ciò che otterremo è di sbattere contro quel muro.
E' il testo sacro che ci impedisce di poter avere genuinamente fede proprio in virtù del suo essere testo.

se vedi l'Uomo che dicevano di essere morto davanti a te vivo, avresti un aquisizione meditata? l'incredulità è quel muro di cui parli e che non da modo di andare oltre, avanti perchè il cristiano, proprio a differenza del mussulmano o l'ebreo, ha a che fare con un Uomo e non con un testo; il testo infatti non genera e non dona grazie ma ci prepara ad esse; l'Amore vero ci è donato da un cuore umano, non da parole scritte, ma se vi è quel muro allora anche quel che è scritto appare quanto di più arido, proprio perchè non possiede quella Vita che è l'anima e la sostanza di quelle Parole.
Isaia is offline  
Vecchio 03-07-2007, 16.28.13   #5
ozner
novizio
 
L'avatar di ozner
 
Data registrazione: 10-10-2006
Messaggi: 371
Riferimento: Non Vedo La Fede

La fede è nella speranza che Gesù sia il Figlio di un Dio che tutto può per l'amore che ha per noi, anche risuscitarci dalla morte e prolungare la nostra vita felice per l'eternità. Un Dio che nessuno ha mai visto, che è caritatevole e potente come Gesù, il Figlio, Suo e nostro intermediario, che si accontenta solo che noi crediamo che tutto ciò che chiediamo lui possa farlo, e che si prende anche l'iniziativa, senza che nessuno lo abbia chiesto, di tramutare l'estremo dolore in vivida gioia, come per la vedova di Naim.
Anche se fossimo suoi nemici c'è sempre la speranza che lui ci salvi, specialmente se qualcuno pregasse per la nostra conversione.
Però, gli ipocriti, i sepolcri imbiancati, le razze di vipere quelli no! Quelli non li salverà nessuno né Dio né il Figlio, e questo perchè la Giustizia sia vera e giusta fino alla fine; quelli che credono di fare ciò che fanno per Dio, ma che Dio non è perchè sarebbe un dio senza cuore, razzista, gerarchico, pieno di privilegi per pochi eletti che si sentono sani, e pieno di rancore per i peccatori e per il marciume della società ( che poi marciume non è, ma segni nel mondo affinchè si manifesti la potenza del vero Dio); quelli, penso, non si salveranno, proprio perchè tradiscono lo Spirito Santo e sono la rovina di questo mondo, e nel mondo preparato da Dio per noi e per la nostra felicità da sempre non avranno GIUSTAMENTE un posto.
Ozner.
ozner is offline  
Vecchio 10-07-2007, 23.35.56   #6
Darth Garus
Ospite
 
Data registrazione: 26-06-2007
Messaggi: 3
Riferimento: Non Vedo La Fede

ciò che da esistenza all'esserci o meno della fede non è il testo sacro in sè ma più che altro l'univoca interpretazione che nei dettami della chiesa cattolica vuole esserci inculcata assolutamente.
Darth Garus is offline  
Vecchio 15-07-2007, 23.57.53   #7
Rising Star
Ospite abituale
 
L'avatar di Rising Star
 
Data registrazione: 29-06-2007
Messaggi: 213
Riferimento: Non Vedo La Fede

Se potessimo essere lì, in quel di Galilea, 2000 anni fa quando Gesù insegnava, predicava, operava miracoli, sarebbe tutto più facile. Gesù, che con le sue opere e con la sua "messianicità" ha abbracciato tutto il tempo dell'uomo e poiché conosce l'uomo, ci dice: "... beati quelli che pur non avendo visto crederanno!" (Gv 20,29). Lo stesso Tommaso, quindi, sembrerebbe non aver dimostrato abbastanza fede; ma ciò era necessario, affinché si desse ulteriore testimonianza del Figlio di Dio. Con Dio, nulla accade per caso.
Aver fede tramite delle parole di un "racconto" o aver fede perché "sentiamo" la Verità che risuona con la nostra anima? Bel dilemma. Io credo che siano vere entrambe le posizioni poichè oggi, dopo 2000 anni, con quel "racconto" noi "conosciamo" il Cristo (e quindi Dio), con il suo Essere e con le sue opere poi, però, facciamo nostro quel racconto e lo inglobiamo nella nostra vita perché lo riteniamo degno di appartenere al nostro essere. Perché crediamo non nel "racconto", ma in Colui che l'ha ispirato. Il "racconto" sono parole di Vita! Gesù è la Via, la Verità e la Vita. Aver fede nell'uomo Gesù grazie alle parole che ci sono state tramandate: ecco la fede metabolizzata e maturata. Ecco allora che il racconto "germoglia" e diede frutto, dove il cento, dove il sessanta, dove il trenta... (Mt 13,8).
Rising Star is offline  
Vecchio 16-07-2007, 19.52.55   #8
ozner
novizio
 
L'avatar di ozner
 
Data registrazione: 10-10-2006
Messaggi: 371
Riferimento: Non Vedo La Fede

Citazione:
Originalmente inviato da Rising Star
. Ecco allora che il racconto "germoglia" e diede frutto, dove il cento, dove il sessanta, dove il trenta... (Mt 13,8).

E' molto bello quello che hai detto ma non vorrei fosse un po' immaginifico.
Poi ho riflettuto sulla frase che ho lasciato perchè il vero senso, per me, non è pessimistico come l'hai descritto tu; Gesù, non credo sia partito da cento e sia arrivato a trenta, ma, se ben ricordo, lui aveva detto il contrario e cioè che alla fine non c'è il minimo, ma c'è il massimo
Ciao ozner
ozner is offline  
Vecchio 31-08-2007, 07.36.50   #9
Horus_il_falco
Nuovo iscritto
 
Data registrazione: 19-08-2007
Messaggi: 148
Riferimento: Non Vedo La Fede

Citazione:
Originalmente inviato da Respirazzurro
Molto spesso l'accertamento storico in fatto di vangeli e testi sacri viene bollato,da credenti e non,come...inutile e se non inutile diciamo che gli si da poco valore in quanto ignora ciò che davvero è e comporta il fatto religioso.
La fede.La fede nella Rivelazione.
Ma è proprio qui il problema a mio avviso.
La nostra fede non è nella Rivelazione,abbiamo fede nel racconto della Rivelazione.
Eppure questo non viene mai sottolineato abbastanza,gli evangelisti non sono al centro del fatto della Rivelazione.
Sono un fatto storico non di fede.
Sono gli apostoli e chi ha conosciuto Gesù che ha avuto fede nella Rivelazione,la donna che tra la folla gli tocca il mantello ed è salvata per questo ha fede nella Rivelazione.
Non noi,noi abbiamo ,prima di accedere alla Rivelazione ,il muro del racconto.
Siamo obbligati ad oltrepassarlo per avere davvero fede e come poterlo oltrepassare, come farci delle aperture, non dico per passare attraverso,ma anche solo per sbirciare,se non con un'analisi storica severa?
La fede oggi non è e non deve essere un'acquisizione immediata,ma mediata,se fosse immediata ciò che otterremo è di sbattere contro quel muro.
E' il testo sacro che ci impedisce di poter avere genuinamente fede proprio in virtù del suo essere testo.

Si, è vero!
La Fede è un incontro reale e misterioso al tempo stesso con Gesù Cristo presente non è nei libri, ma fra i vivi.
Questa Fede si può sconfiggere il mondo, non il tener fede nei libri sacri o per la retorica o per la scienza, no la Fede è in Gesù presente ora nel mondo con te, con me. La fede è reale, è realmente un incontro vivo, altro che storie.
Horus_il_falco is offline  
Vecchio 31-08-2007, 23.17.02   #10
ozner
novizio
 
L'avatar di ozner
 
Data registrazione: 10-10-2006
Messaggi: 371
Riferimento: Non Vedo La Fede

Citazione:
Originalmente inviato da Respirazzurro
Molto spesso l'accertamento storico in fatto di vangeli e testi sacri viene bollato,da credenti e non,come...inutile e se non inutile diciamo che gli si da poco valore in quanto ignora ciò che davvero è e comporta il fatto religioso.
La fede.La fede nella Rivelazione.
Ma è proprio qui il problema a mio avviso.
La nostra fede non è nella Rivelazione,abbiamo fede nel racconto della Rivelazione.
Eppure questo non viene mai sottolineato abbastanza,gli evangelisti non sono al centro del fatto della Rivelazione.
Sono un fatto storico non di fede.
Sono gli apostoli e chi ha conosciuto Gesù che ha avuto fede nella Rivelazione,la donna che tra la folla gli tocca il mantello ed è salvata per questo ha fede nella Rivelazione.
Non noi,noi abbiamo ,prima di accedere alla Rivelazione ,il muro del racconto.
Siamo obbligati ad oltrepassarlo per avere davvero fede e come poterlo oltrepassare, come farci delle aperture, non dico per passare attraverso,ma anche solo per sbirciare,se non con un'analisi storica severa?
La fede oggi non è e non deve essere un'acquisizione immediata,ma mediata,se fosse immediata ciò che otterremo è di sbattere contro quel muro.
E' il testo sacro che ci impedisce di poter avere genuinamente fede proprio in virtù del suo essere testo.
Si, ma se nessuno, nel 58 dopo Cristo, avesse scritto ciò che era successo prima, noi non avremmo saputo niente.
ozner
ozner is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it