Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 30-08-2007, 09.17.07   #11
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Riferimento: Testa, collo, corpo e amenità varie

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
Provo a formularti una definizione, incompleta e perfettibile:

Ogni qual volta fai una cosa senza averne necessità o bisogno (cose diverse ma in questo caso intercambiabili o integrabili) indipendentemente dal fatto che eventi ti costringano o meno, eserciti libero arbitrio.
Quando la fai senza eventi che ti costringono, anche se tu vai contro a loro, eserciti libero arbitrio consapevole.

La banalizzazione estrema ed ultrasemplificata è far del bene a qualcuno senza ritorno, ma ci sono altre possibilità, fino all'opposto negativo.

a tutti

Magari non ti costringono gli eventi ma i meccanismi mentali..............o qualsivoglia impulso dentro di te.

Comunque la mia tesi è la seguente: il tempo è già tutto compiuto sino alla fine dei tempi. Il futuro dunque è già in essere. Quindi noi non facciamo altro che vivere una parte già scritta.

freedom is offline  
Vecchio 30-08-2007, 09.25.00   #12
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Riferimento: Testa, collo, corpo e amenità varie

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
D'accordo ..forse siamo OT,ma era questo l'argomento che m'interessava..
Hai comunque descritto un cosidetto "atto gratuito", non c'entra nulla col libero arbitrio..

Intanto che aspettiamo la tesi di Free, prima di continuare con il resto, ascolto volentieri la tua descrizione/definizione di libero arbitrio.
Nel frattempo posso dirti che si l'atto gratuito è ciò che origina il libero arbitrio, ma non sono la stessa cosa quanto la trebbiatura non è grano, prova a pensarci... e fammi sapere.

Uno is offline  
Vecchio 30-08-2007, 10.04.01   #13
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Testa, collo, corpo e amenità varie

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
Intanto che aspettiamo la tesi di Free, prima di continuare con il resto, ascolto volentieri la tua descrizione/definizione di libero arbitrio.
Nel frattempo posso dirti che si l'atto gratuito è ciò che origina il libero arbitrio, ma non sono la stessa cosa quanto la trebbiatura non è grano, prova a pensarci... e fammi sapere.



Concordo sull' atto gratuito.
Il punto e' ,secondo me,che sia questa l'ultima illusione in cui l'uomo "ha diritto" di credere :
L'illusione della possibile gratuita' dell'atto,
l'illusione che gli eventi siano facoltosamente gestibili in modo libero dall'uomo.
(e non mi riferisco a karma o condizionamenti vari...)

Ogni "scelta" e' comunque nel Momento (non credo nell'esistenza del passato e futuro come freedom)
Solo che e'..OVVIA..
Noor is offline  
Vecchio 30-08-2007, 11.02.07   #14
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Riferimento: Testa, collo, corpo e amenità varie

Citazione:
Originalmente inviato da freedom
Magari non ti costringono gli eventi ma i meccanismi mentali..............o qualsivoglia impulso dentro di te.

Comunque la mia tesi è la seguente: il tempo è già tutto compiuto sino alla fine dei tempi. Il futuro dunque è già in essere. Quindi noi non facciamo altro che vivere una parte già scritta.


Io ti aspettavo, ma la pubblicazione differita mi impediva di vedere il tuo post.
Ahia... speravo che tu avessi una tesi più corposa per risparmiare un pò di tasti, non è errata la tua visione della cosa, però è incompleta e ti impedisce di vedere la possibile scelta. Provo ad accennare una sintetica integrazione, per quanto sintetica è una parola grossa, l'argomento meriterebbe molto spazio.

Base: Adesso questa parte di aggregazione di coscienza che percepisco come Io ti sta scrivendo, sta scrivendo ad un Free che ha sollevato una questione.
Nello stesso identico momento esiste un Uno che non ha mai interagito con nessun Free, un Uno che si sta mettendo le dita nel naso, un Uno che sta facendo parole crociate, un Uno che non è mai nato, uno malato, uno bellissimo, uno ricchissimo, uno razzista, uno santo etc etc....
Idem per Free e tutti....
In ogni istante, che definire centesimo di secondo è già troppo, si creano infinite possibilità, cioè inifiniti possibili futuri che hanno vita reale... del resto se parliamo di Tutto (a me piacerebbe pure Dio, ma magari con un generico "Tutto" qualcun'altro potrebbe interessarsi al discorso) sarebbe assurdo pensare di limitare la cosa ad un Uno solo che ora sta scrivendo ad un solo Free... per esserci quest'Uno che ha queste caratteristiche in questo istante devono per forza esistere tutte le sue varianti, compresa la sua non esistenza.
Mi segui?
Ecco che generalmente le circo-stanze (giri in ambienti definiti) ti creano un susseguirsi di eventi, eventi dettati da bisogni, necessità o come tu hai detto impulsi (che poi è la conseguenza di questi ultimi), il tutto determina il tuo futuro già stabilito.
Cosa succede però se in quella miriade di Free, che si lasciano trasportare dagli eventi, quello in cui un'infinitesima parte della tua coscienza si sta identificando crea un'anomalia?
Per intenderci metti che con le azioni che dicevo sopra riesce ad identificarsi se non nella globalità dei suoi Free in un range più largo.

Sia chiaro che non sto parlando dei vari Io che affollano la nostra normale identità, piuttosto qualcosa che viene descritto erroneamente con reincarnazione (o meglio a quest'ultima viene data una valenza errata ad inizare dal nome) , comunque per la legge del "Come in alto......" le due cose sono correlate.

Il discorso non è finito ma la mia capacità di sintesi oltre a questo non arriva senza scendere nell'ermetismo puro... e anche così non so quanto chiari possano essere i concetti da me esposti.



P.s. nel precedente post eliminando necessità e bisogni ho tolto qualsiasi possibile impulso, i desideri invece meriterebbero discorso a parte.
Uno is offline  
Vecchio 30-08-2007, 11.43.38   #15
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Riferimento: Testa, collo, corpo e amenità varie

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
...non è errata la tua visione della cosa....
Intanto Grazie! Pensavo già a pomodori e frutta in arrivo..........

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
In ogni istante, che definire centesimo di secondo è già troppo, si creano infinite possibilità, cioè inifiniti possibili futuri che hanno vita reale... del resto se parliamo di Tutto (a me piacerebbe pure Dio, ma magari con un generico "Tutto" qualcun'altro potrebbe interessarsi al discorso) sarebbe assurdo pensare di limitare la cosa ad un Uno solo che ora sta scrivendo ad un solo Free... per esserci quest'Uno che ha queste caratteristiche in questo istante devono per forza esistere tutte le sue varianti, compresa la sua non esistenza.
Mi segui?
Mi pare di sì. Gli istanti in cui si creano le possibilità, secondo me, sono quelli delle scelte/non-scelte. Vedo una banconota a terra: la raccolgo o non la raccolgo? L'azione che faccio è quella del nostro universo mentre quella che non faccio dà luogo ad un'altro universo.

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
Cosa succede però se in quella miriade di Free, che si lasciano trasportare dagli eventi, quello in cui un'infinitesima parte della tua coscienza si sta identificando crea un'anomalia?
Per intenderci metti che con le azioni che dicevo sopra riesce ad identificarsi se non nella globalità dei suoi Free in un range più largo.
Mi ricorda la scena di Matrix (il colloquio con l'Architetto)
freedom is offline  
Vecchio 30-08-2007, 11.46.15   #16
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Testa, collo, corpo e amenità varie

PS:
Si agisce entro gli argini di un "come se" (ci fosse la libera volonta')
..E non c'e' un perche' da dimostrare..e' cosi' come dev'essere..
Tutto gioco della Lila.
Vi immaginate che casino il mondo se miliardi di persone potessero fare cio' che vogliono?
Noor is offline  
Vecchio 30-08-2007, 11.47.41   #17
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Riferimento: Testa, collo, corpo e amenità varie

ad esempio in questo momento faccio emergere un turaz che non conosce freedom che evidenzia come Uno abbia totalmente ragione.
turaz is offline  
Vecchio 30-08-2007, 16.57.07   #18
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Riferimento: Testa, collo, corpo e amenità varie

Una cosa che non ha trovato spazio nell'ultimo esempio è che era data per scontata una certa dose di consapevolezza
metti che con le azioni che dicevo sopra riesce ad identificarsi se non nella globalità dei suoi Free in un range più largo
in realtà in quelle rare occasioni di esercizio del libero arbitrio a tutti concesse, con il nostro atto "semplicemente" prendiamo la via di una delle infinite possibilità che non ci era destinate dal fato, non diventiamo assolutamente consapevoli della ricchezza che in potenza possiamo "acchiappare".
Quello succede solo in altro modo, che poi è quello per cui girano la maggior parte dei discorsi in questo forum.

Ripeto che il discorso è molto complesso, una sola scelta (non scelta) non cambia un destino perchè comunque la massa di altre concause ci porterà in punti che erano già previsti.. come il paradosso di Edipo.
Inoltre non siamo slegati dagli altri, anzi...


Tornando al nostro corpo, ecco che la parte di umanità/Uomini che è più vicina alla base del collo (in questa ci sono anche Atei e tutti coloro che comunque raggiungono un certo grado coscienza) determina la visione o non visione di Dio (o della Mente collettiva, Tutto etc come preferite) propria e della massa a seconda dei movimenti , delle contrazioni, dei rilassamenti etc.
Qesto li rende migliori? No perchè comunque senza stomaco (per esempio) non esisterebbero neanche loro.
Uno is offline  
Vecchio 31-08-2007, 08.28.09   #19
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Testa, collo, corpo e amenità varie

"Finche' si crede di poter influenzare gli eventi,non si e' pronti per la liberazione.
L'idea stessa di essere l'autore delle azioni,di essere una causa scatenante,e' una schiavitu'."

Nisargadatta
Noor is offline  
Vecchio 31-08-2007, 10.38.32   #20
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: Testa, collo, corpo e amenità varie

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
"Finche' si crede di poter influenzare gli eventi,non si e' pronti per la liberazione.
L'idea stessa di essere l'autore delle azioni,di essere una causa scatenante,e' una schiavitu'."

Nisargadatta

ed è così fino a che non ci si rilassa completamente in quell'Autore... cioè non si è Liberi.. non si è nella Liberazione..
le parole di Nisarga e altri hanno questo compito... permettere il nostro rilassamento totale.. la nostra arresa totale.. senza quella temo che la strada verso il famoso vero Libero Arbitrio resti limitata..

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
Ripeto che il discorso è molto complesso, una sola scelta (non scelta) non cambia un destino perchè comunque la massa di altre concause ci porterà in punti che erano già previsti.. come il paradosso di Edipo.
Inoltre non siamo slegati dagli altri, anzi...

certo Uno.. è vero! e semplicemente lo si può sperimentare..
una scelta non fatta in un determinato momento, per forza di cose ed eventi concatenati, si riproporrà in un momento successivo magari sotto altre vesti..
la nostra consapevolezza (raggiunta) sarà in grado di permettere di vedere la nuova opportunità.. (mah.. il discorso è lungo e fuori tema forse)
atisha is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it