Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 15-12-2007, 09.03.50   #1
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Siamo stati prescelti per Risvegliarci?

Il nostro è un destino segnato, siamo stati prescelti per Risvegliarci?
mentre altri hanno un destino a loro indifferente, cioè sono abbandonati a se stessi?
No, semplicemente non hanno maturato questa volontà, benchè sia una possibilità intrinseca nella natura umana.
Svegliarsi nello stato di Gloria è molto difficile.. altrimenti non lo vorremmo, perchè bisogna coniugare inferno e paradiso, umorismo e tragedia, staticità e cambi di direzione improvvisi..
fino a rendere rarefatta la nostra coscienza, trasformando la nostra sofferenza.. piuttosto che risentirci per non aver avuto opportunità migliori nella vita..
La sofferenza è un regalo Divino, difficile da accettare lo so, ma è il metodo.. un metodo che ci permette di poterci emancipare.
Senza sofferenza, senza attrito non potremo utilizzare gli stop della vita fino a stabilire un legame con l'ignoto.. una nostra partecipazione cosciente che ci conduca alla nostra totale arresa degli eventi.. all'abbandono dall'identificazione con l'ego, fini a giungere al ricordo di ciò che Siamo..
fino a meravigliarci della nostra stessa ignoranza..

atisha is offline  
Vecchio 15-12-2007, 11.14.58   #2
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Siamo stati prescelti per Risvegliarci?

E' più facile ,comoda, la risposta dell'ego della "mala sorte" e lamentarsi con questa.
L'altra risposta è quella del Coraggio,di accettare veramente tutto e benedire la sofferenza che ci fa crescere.
E' difficile ,molto difficile, vedere questo bivio..
Così ,il più delle volte, si finisce coll'osservare ,ad esempio,la fortuna degli altri rispetto alla nostra e..continuare a stagnare nel compiangerci.
Noor is offline  
Vecchio 15-12-2007, 21.36.06   #3
tmusa
Ospite abituale
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 212
Riferimento: Siamo stati prescelti per Risvegliarci?

Citazione:
Originalmente inviato da atisha
Il nostro è un destino segnato, siamo stati prescelti per Risvegliarci?
mentre altri hanno un destino a loro indifferente, cioè sono abbandonati a se stessi?
No, semplicemente non hanno maturato questa volontà, benchè sia una possibilità intrinseca nella natura umana.

Sant'Agostino dice che siamo "Vocati a Deo", cioè chiamati da Dio.
Siamo dunque i prescelti. Siamo a "sua immagine e somiglianza" il che significa che c'è essenza spirituale in noi ma....


Svegliarsi nello stato di Gloria è molto difficile..


La sofferenza è un regalo Divino, difficile da accettare lo so, ma è il metodo.. un metodo che ci permette di poterci emancipare.
Senza sofferenza, senza attrito non potremo utilizzare gli stop della vita fino a stabilire un legame con l'ignoto.. una nostra partecipazione cosciente che ci conduca alla nostra totale arresa degli eventi.. all'abbandono dall'identificazione con l'ego, fini a giungere al ricordo di ciò che Siamo..
fino a meravigliarci della nostra stessa ignoranza..

In realtà bisogna dire che lo stato di sofferenza indica che si sta ancora nel mezzo del guado, e non si sta ancora combattendo con i gorghi della corrente.
Una volta oltrepassato, il fiume impetuoso non ci fa più paura, cessa ogni sofferenza ed il dolore è solo uno sbiadito ricordo.
Comunque non mi sento di dire che la sofferenza è qualcosa di indispensabile, è forse un prezzo da pagare, che va abbandonata allo stesso modo con cui vanno abbandonate le piacevolezze.
tmusa is offline  
Vecchio 16-12-2007, 09.44.13   #4
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Siamo stati prescelti per Risvegliarci?

Citazione:
Originalmente inviato da tmusa
Svegliarsi nello stato di Gloria è molto difficile..
.....
Comunque non mi sento di dire che la sofferenza è qualcosa di indispensabile, è forse un prezzo da pagare, che va abbandonata allo stesso modo con cui vanno abbandonate le piacevolezze.

Neppure io mi sento di dire che la sofferenza è indispensabile.

Non so se possiamo parlare di prescelti, predestinati o altro, ma di certo mi sono resa conto che il cammino che ho percorso era finalizzato alla mia presenza qui e ora, così come sono.

Mi è costato, tantissimo. Ho imprecato contro dio e contro gli uomini, ma poi ho compreso. Ciò nonostante non sono in favore della sofferenza.

Per alcuni può essere necessaria per altri no o in dosi variabili.

Penso che questo valga per molti di noi.

Se non ci risvegliamo l'umanità sarà perduta. Se abbandoniamo la nostra strada chi prenderà il nostro posto?
Noi non siamo migliori di nessuno, siamo stati più "scossi", strattonati degli altri e forse nella fase di non REM (quella più vicina al risveglio) e quindi più facilitati al risveglio.

Quando dico che ciascuno di noi può fare la differenza, lo credo con tutta me stessa.
Basta una sola persona in una camerata che si svegli all'odore del fumo per salvarne altre cento. Se nessuno si desta la morte è assicurata.

Noi tutti partecipiamo al passaggio in quella che chiamano già l'era del benessere con i nostri pensieri, le azioni, le parole, la nostra energia.

Chi si risveglia diviene responsabile dei dormienti.

Ogni giorno che passa diviene sempre più evidente che stiamo traghettando.

Il vecchio mondo si sta sbriciolando sotto i nostri piedi e per il nuovo ancora non si vede nulla. Forse che Cristofolo Colombo si diede per vinto?
Se fosse tornato indietro avrebbe trovato sicuramente la morte.

Questo vale anche per noi, non possiamo più tornare indietro e neppure fermarci se non per un breve riposo. Dobbiamo andare avanti e credere nel mondo in cui vivranno i nostri figli o i nostri nipoti o pronipoti.

Nella mia terra ci sono alberi di olivo pluri secolari..... qualcuno li ha piantati pur sapendo che non li avrebbe visti diventare adulti.

Oggi la maggior parte dell'umanità vive per l'usa e getta, per l'immediato. Per soddisfare a tutti i costi i propri bisogni, come se il domani non esistesse.
Nè il suo nè quello delle nuove generazioni.

Diamoci da fare con amore, impegno, speranza, fede (qui la parola fede mi sono sentita proprio di citarla). Fede, fiducia, abbandono in chi ci guida.
Tutti noi abbiamo le nostre Guide Spirituali che non chiedono altro che di aiutarci.

Mary is offline  
Vecchio 16-12-2007, 10.58.26   #5
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: Siamo stati prescelti per Risvegliarci?

Citazione:
Originalmente inviato da tmusa
...In realtà bisogna dire che lo stato di sofferenza indica che si sta ancora nel mezzo del guado, e non si sta ancora combattendo con i gorghi della corrente.
Una volta oltrepassato, il fiume impetuoso non ci fa più paura, cessa ogni sofferenza ed il dolore è solo uno sbiadito ricordo.
Comunque non mi sento di dire che la sofferenza è qualcosa di indispensabile, è forse un prezzo da pagare, che va abbandonata allo stesso modo con cui vanno abbandonate le piacevolezze.

la crescita.. dopo il risveglio della coscienza.. cioè la Strada che porta all'Illuminazione è sempre stata lenta.. e questo è salutare Amico.. non è possibile incorporare un numero di "energie" tutte in una volta.. perchè sarebbe letale..
L'Illuminazione è come una tartaruga.. anche se viviamo in un mondo "veloce".. viviamo in un'epoca di gratificazioni istantanee e rapide, l'illuminazione non vive in risultati rapidi..
Il Risveglio della Coscienza sì.. è un forte Insight.. e cioè la coscienza inizia a muoversia svelarsi.. è una nuova scoperta, un bagno di energia nuova che ha il suo perchè.. è l'Inizio di un nuovo Viaggio che va percorso.. e non senza nuovi tipi di "sofferenze"
Invecchieremo insieme alla nostra Illuminazione.. questo forse non lo dice nessuno.. perchè veramente pochi parlano del "dopo".. perchè è molto difficile già parlare del prima, arrivare a qella "prima" intuizione, quella che svela la nostra coscienza..

la nostra illuminazione è direttamente collegata alla capacità di "accompagnare" la sofferenza.. di qualunque genere..

non basta ammutolire il pensiero, ricevere in grembo la Pace...
è necessario forgiare, stabilizzare la Pace..
e ciò avviene da sè, che lo crediamo indispensabile o meno.. lavorando le nostre sofferenze.. anche quelle passate.. quelle sepolte che credevamo bruciate nel Fuoco del Pathos..

Ciò avviene senza sforzo... accade perchè fa parte del continuo processo..
Forze, energie che io chiamo superiori segnano insatancabilmente il nostro passo, aiutandoci a completare il nostro nuovo stato di coscienza risvegliato..
A questo non c'è alternativa.. bisogna lavorare sull'inaspettato..
difficilmente si può scegliere di usare quelo che ci si aspetta
E più intense saranno queste "influenze energetiche" che porteranno inevitabilemtne ad un tipo diverso di sofferenza.. più ci avvicineremo all'Immagine di Dio, completamente nudi da poterla Vedere ed Accogliere con Totalità...

Oltrepassato quel fiume impetuoso, come scrivi tu, niente fa più paura, questo è vero..
ma le Forze si faranno sentire in maniera più marcata..
ora però ogni essere Risvegliato avrà strumenti opportuni per lasciarsi condurre... con Fiducia e riconoscenza..
Senza la sofferenza non è possibile evolvere.. non è possibile svegliarci completamente..

atisha is offline  
Vecchio 16-12-2007, 11.10.04   #6
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: Siamo stati prescelti per Risvegliarci?

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
E' più facile ,comoda, la risposta dell'ego della "mala sorte" e lamentarsi con questa.
L'altra risposta è quella del Coraggio,di accettare veramente tutto e benedire la sofferenza che ci fa crescere.
E' difficile ,molto difficile, vedere questo bivio..
Così ,il più delle volte, si finisce coll'osservare ,ad esempio,la fortuna degli altri rispetto alla nostra e..continuare a stagnare nel compiangerci.

Anelito e Coraggio... sì.. e sincerità totale verso se stessi..

questo al di sopra di tutto.. questa la grande scuola!
atisha is offline  
Vecchio 16-12-2007, 11.18.49   #7
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: Siamo stati prescelti per Risvegliarci?

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
Mi è costato, tantissimo. Ho imprecato contro dio e contro gli uomini, ma poi ho compreso. Ciò nonostante non sono in favore della sofferenza.

Per alcuni può essere necessaria per altri no o in dosi variabili.

Penso che questo valga per molti di noi.


bello il tuo post.. ha in sè molte verità che riconosco..

quanto a ciò che ho evidenziato, credo che nessuno sia a favore della sofferenza.. sarebbe un folle!
solo ad un certo punto si può riconoscere che senza la stessa non sarebbe stato possibile alcun risveglio.. o meglio dire proseguire nella Via dell'illuminazione..
Le dosi della sofferenza sono soggettive, questo è vero.. ma necessarie.. e se anche prima giungono a noi in dosi "omeopatiche" fino a permetterci lo svelamento, dopo potrebbe non essere più così..

toglierci l'identificazione dalla sofferenza è un passaggio importantissimo.. però successivamente tutto va ributtato nella materia.. nella quotidianità
è lì che avviene il completamento alchemico.. la Trasformazione totale e totale rinascita..

un saluto caro
atisha is offline  
Vecchio 16-12-2007, 12.25.41   #8
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: Siamo stati prescelti per Risvegliarci?

Citazione:
Originalmente inviato da tmusa
Comunque non mi sento di dire che la sofferenza è qualcosa di indispensabile, è forse un prezzo da pagare, che va abbandonata allo stesso modo con cui vanno abbandonate le piacevolezze.

Infatti dopo il Risveglio sono abbandonate solo le sofferenze e le piacevolezze connesse all'ego identificato.

Mirror is offline  
Vecchio 16-12-2007, 13.22.19   #9
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: Siamo stati prescelti per Risvegliarci?

A Mary con gratitudine!

Sono profondamente con te! Piantiamo, seminiamo, non importa chi innaffierà e farà crescere, forse noi stessi in altre forme, forse i nostri pronipoti
o i figli di altri, che importa?
Assumiamoci la responsabilità di ogni pensiero, azione, gesto.....
mandiamo sempre luce, amore e positività...
Buon tutto a tutti
paperapersa is offline  
Vecchio 16-12-2007, 14.31.25   #10
crepuscolo
viandante
 
Data registrazione: 19-11-2006
Messaggi: 199
Riferimento: Siamo stati prescelti per Risvegliarci?

Citazione:
Originalmente inviato da atisha
bello il tuo post.. ha in sè molte verità che riconosco..

quanto a ciò che ho evidenziato, credo che nessuno sia a favore della sofferenza.. sarebbe un folle!
solo ad un certo punto si può riconoscere che senza la stessa non sarebbe stato possibile alcun risveglio.. o meglio dire proseguire nella Via dell'illuminazione..
Le dosi della sofferenza sono soggettive, questo è vero.. ma necessarie.. e se anche prima giungono a noi in dosi "omeopatiche" fino a permetterci lo svelamento, dopo potrebbe non essere più così..

toglierci l'identificazione dalla sofferenza è un passaggio importantissimo.. però successivamente tutto va ributtato nella materia.. nella quotidianità
è lì che avviene il completamento alchemico.. la Trasformazione totale e totale rinascita..


un saluto caro

Vedere la sofferenza come qualcosa che non ci appartiene più anche se appartiene a quel corpo , scoprirlo imbarazza soprattutto se si è pensato di esserne esente. Non si tratta solo di vedere la sofferenza, ma di analizzare fino in fondo ogni sua implicazione ...cosa ha comportato quale serie di bugie ha messo in atto...mamma mia una rivoluzione totale!!!
crepuscolo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it