Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 16-12-2007, 03.06.04   #1
krjisoul
frequentatore abituale
 
L'avatar di krjisoul
 
Data registrazione: 03-02-2006
Messaggi: 145
Comunicazione Spirituale e Darshana

Potevano essere due thread, ma per economizzare….
A parte il desiderio di Conoscenza che può essere più o meno grande nello spirito di un Cercatore, e che arrivati a un certo punto, che non sarà mai lo stesso per tutti, potrebbe anche quasi del tutto o totalmente acquietarsi, ciò che rimane nella maggior parte degli uomini che hanno sentito questo desiderio forte in loro, pur avendo assolto o comunque calmato la gran parte dei loro desideri, e al contempo siano riusciti a contenere il loro ego(mi sa che abbatterlo del tutto, finchè incarnati, sia pressoché impossibile) da quanto posso cogliere per es leggendo in un forum come questo, ma non solo, e vedo accomunare la stragrande maggioranza dei cercatori, più o meno colti, più o meno avanti che siano nel loro cammino, è il Desiderio di Comunicazione (Spirituale).
Ho cercato di capire cosa sia questo desiderio, è sicuramente il bisogno di confronto, in primis perché l’uomo è nato come ‘animale di gruppo’, ma d’altro canto è anche bisogno di affermazione, riconoscimento, che nelle migliori intenzioni si maschera da condivisione e altruismo(ovviamente mi ci metto io per prima…). Se un ipotetico Io crede di avere compreso tutto, di avere la Verità rivelata, si sentirà in diritto e in dovere di fare del proprio meglio per aiutare altri….o addirittura tale compito gli verrà donato
Ma poiché nessun individuo è identico ad un altro, è evidente che quella Verità, o quella Illuminazione che si riterrà di avere conseguita sarà anch’essa relativa….

Perché i Cercatori dello Spirito, soprattutto coloro che dalle loro parole sembrerebbe aver fatto un certo percorso, compreso delle Verità fondamentali, quando giungono al punto di voler condividere queste loro conoscenze non riescono mai a farlo fuor di polemica? Perché ognuno ritiene che ciò che ha compreso sia ‘meglio’ di ciò che ha compreso l’altro?
Non sarebbe altrettanto bello ed arricchente confrontarsi cercando il punto di incontro piuttosto che quello di scontro? A cosa serve tutto ciò se non ad affermare il proprio potere personale?
E’ un po’ come se Gesù e Buddha,( mi si passi l’iperbole), si incontrassero e facessero a pugni perché uno ritiene di aver compreso meglio dell’altro, di essere più Illuminato dell’altro.

Credo si possa accettare i punti di vista differenti dai nostri, senza per questo togliere nulla a ciò che è nostro, nella nostra comprensione. Anzi più ‘punti di vista’ avremmo acquisito, più sarà grande la nostra comprensione e la nostra reale possibilità di evoluzione. Dal mio punto di vista , ciò che è fondamentale è comprendere cosa si sente più giusto per sé, e quando si sarà fatta chiarezza su questo punto, tutto avviene naturalmente.

Una domanda che mi verrebbe da fare, che a me a sua volta è già stata fatta è: poiché si sente questo desiderio di comunicare, (che poi si trasforma in desiderio di insegnare, mentre non dovrebbe esserci più nulla da insegnare e nulla da imparare, in tal senso….), se tale possibilità venisse tolta, se un giorno al risveglio ci si ritrovasse da soli sulla terra, ultimo superstite di una umanità estinta, si sentirebbe ancora tale desiderio, si sopravviverebbe senza l’altro?
Anche se per rispondere dovremmo essere nella situazione, mi vien da pensare che ci sarebbero solo due o tre alternative……





krjisoul is offline  
Vecchio 16-12-2007, 12.02.37   #2
Aisha
Ospite abituale
 
L'avatar di Aisha
 
Data registrazione: 07-09-2007
Messaggi: 72
Riferimento: Comunicazione Spirituale e Darshana

Che bello questo tread,
sono domande che mi ponevo anche io e che, come cerco di fare sempre, mi ponevo anche nei miei confronti.
Cercherò di rispondere per quanto mi riguarda, per ora non mi sento di avanzare ipotesi sull'operato altrui, credo che ognuno debba rispondere in propria coscienza se lo riterrà opportuno.
Io scrivevo già tempo fa nel forum con un altro nick, parlo di circa due o tre anni fa, poi sono tornata (con un altro nick per il semmplice fatto che non mi ricordavo più il precedente con relativa password ma nulla avviene mai per caso) dopo aver fato un cammino periglioso e fruttuoso.
Perchè ho il desiderio di scrivere qui? Credo che sia innanzittutto per confrontarmi ed imparare poichè sento che siamo tutti portatori di Verità e sono affascinata dalle esperienze altrui da cui cerca sempre di imparare. Credo che siamo tutti in Cammino, compagni di viaggio, ed è bello chiaccherare mentre si cammina e scoprire perchè si è intrapreso quel cammino nel confronto. Si impara a conoscere se stessi, le proprie motivazioni, si scopre che c'è una meta comune anche se le vie sono molteplici (l'Unità nella diversità)...

Però ammetto che mi sono chiesta il perchè di certe dispute, ho avuto anche io l'impressione che certe volte si voglia affermare la propria verità, come se fosse la Verità.... ...però qui già scivolo nel giudizio dell'altrui operato e mi scuso.
Sono solo impressioni....a volte io sono un po' insicura, e questo può essere un difetto, però mi dà anche il vantaggio di mettermi in Ascolto con umiltà, certa che ho sempre da imparare, che il mio piccolo nocciolo di Verità si può sempre arricchire
Ma certo siamo tutti esseri umani, ancora, e le simpatie, antipatie, emozioni di ogni tipo sono sempre in agguato...vanno solo comprese e capite penso
Aisha is offline  
Vecchio 16-12-2007, 13.20.51   #3
veraluce
Ospite abituale
 
L'avatar di veraluce
 
Data registrazione: 16-08-2007
Messaggi: 603
Riferimento: Comunicazione Spirituale e Darshana

Buon giorno a te, krjisoul!


Citazione:
Da krjisoul:
Potevano essere due thread, ma per economizzare….
A parte il desiderio di Conoscenza che può essere più o meno grande nello spirito di un Cercatore, e che arrivati a un certo punto, che non sarà mai lo stesso per tutti, potrebbe anche quasi del tutto o totalmente acquietarsi, ciò che rimane nella maggior parte degli uomini che hanno sentito questo desiderio forte in loro, pur avendo assolto o comunque calmato la gran parte dei loro desideri, e al contempo siano riusciti a contenere il loro ego(mi sa che abbatterlo del tutto, finchè incarnati, sia pressoché impossibile) da quanto posso cogliere per es leggendo in un forum come questo, ma non solo, e vedo accomunare la stragrande maggioranza dei cercatori, più o meno colti, più o meno avanti che siano nel loro cammino, è il Desiderio di Comunicazione (Spirituale).
Ho cercato di capire cosa sia questo desiderio, è sicuramente il bisogno di confronto, in primis perché l’uomo è nato come ‘animale di gruppo’, ma d’altro canto è anche bisogno di affermazione, riconoscimento, che nelle migliori intenzioni si maschera da condivisione e altruismo(ovviamente mi ci metto io per prima…).


Perché si dovrebbe mascherare qualcosa scusa? E anche se così fosse, probabile che non sia intenzionalmente voluto...
Io non penso che su questo forum le persone mascherino in altruismo la loro spontanea forma di comunicazione...
Questo è sempre il mio soggettivo e relativo pensiero comunque...
Ognuno ha il suo carattere, chi è più dolce, chi è più pungente, chi ci mette più ego e chi meno... ma questi sono dettagli, importante è l'essenza del messaggio... se ci si ferma a giudicare la forma-persona (compreso la nostra forma-persona) non si và "oltre"... i difetti umani ci sono e lo sappiamo... ...ma sono solo dettagli da ridimensionare con la comprensione...
E poi non sono così sicura che tu non sia veramente altruista o tante altre cose belle... se hai qualche "difettuccio" è sicuramente "trascurabile" rispetto alla tua "essenza", ne abbiamo tutti!


Citazione:
Se un ipotetico Io crede di avere compreso tutto, di avere la Verità rivelata, si sentirà in diritto e in dovere di fare del proprio meglio per aiutare altri….o addirittura tale compito gli verrà donato
Ma poiché nessun individuo è identico ad un altro, è evidente che quella Verità, o quella Illuminazione che si riterrà di avere conseguita sarà anch’essa relativa….

Comunque ce l'ha il diritto di essere libero di fare ciò che lo rispecchia nel proprio essere e nel proprio pensiero nel rispetto della libertà altrui...
... qui tentiamo di rapportarci e di andare incontro al prossimo nel modo che ci sembra più appropriato per comunicare... poi ovvio che il prossimo fà anch'egli ciò che vuole... nessuno può imporre a nessuno... io non vedo differenza "essenziale" tra me e gli altri... anche se ci si "imposta" apparentemente in modo diverso, anche se si parla più con uno che con un'altro... e poi io son contenta quando qualcuno ha sicurezza in una sua verità relativa... se ha voglia di dirlo che lo dica... cosa ci cambia? Sono tutti benvenuti per quel che sono... se non avessero diritto di esser qui o se non rispettassero gli altri il signor webmaster non li tratterrebbe.



Citazione:
Perché i Cercatori dello Spirito, soprattutto coloro che dalle loro parole sembrerebbe aver fatto un certo percorso, compreso delle Verità fondamentali, quando giungono al punto di voler condividere queste loro conoscenze non riescono mai a farlo fuor di polemica? Perché ognuno ritiene che ciò che ha compreso sia ‘meglio’ di ciò che ha compreso l’altro?


Non credo che polemizzare sia una prerogativa dei "Cercatori dello Spirito"...
e poi anche tra questi ci sono persone che riescono comunque a non polemizzare... ma credo che questo lo sai...
Poi si sa che gli "strumenti" per comunicare (capacità linguistiche, cultura personale, capacità empatiche, etc...) non sono uguali per tutti e quindi si possono avere problemi nel dialogare... magari uno dice una parola l'altro si scombussola un pò perché non dà lo stesso significato a quella parola e così nasce un'incomprensione che se non presa in tempo sfocia in apparenti atteggiamenti di parte... ma son cose naturali è prevedibili... su cui non c'è da farne un dramma... o almeno io non ne faccio un dramma, per me sono solo dettagli...




Citazione:
Non sarebbe altrettanto bello ed arricchente confrontarsi cercando il punto di incontro piuttosto che quello di scontro? A cosa serve tutto ciò se non ad affermare il proprio potere personale?


Per me sarebbe la stessa cosa...
...forse perché personalmente non è ancora capitato che non riuscissi a dialogare con qualcuno... ho sempre trovato disponibilità... ho trovato qualche ostacolo nella diversa interpretazione che diamo ai termini.. ma alla fine con un pò di buona volontà si superano tutti gli ostacoli...
Scusami vorrrei capire: di quale potere parli?

Citazione:
E’ un po’ come se Gesù e Buddha,( mi si passi l’iperbole), si incontrassero e facessero a pugni perché uno ritiene di aver compreso meglio dell’altro, di essere più Illuminato dell’altro.


I pugni non sono diversi dalle carezze... comunque su questo forum tutti sappiamo che siamo ancora pieni di "difetti" (che poi il termine "difetto" non andrebbe neanche bene in questo contesto...) egoici, Gesù e Buddha probabile che fossero liberi da questi difetti... o sto dicendo una baggianata?


Citazione:
Credo si possa accettare i punti di vista differenti dai nostri, senza per questo togliere nulla a ciò che è nostro, nella nostra comprensione. Anzi più ‘punti di vista’ avremmo acquisito, più sarà grande la nostra comprensione e la nostra reale possibilità di evoluzione. Dal mio punto di vista , ciò che è fondamentale è comprendere cosa si sente più giusto per sé, e quando si sarà fatta chiarezza su questo punto, tutto avviene naturalmente.

Sicuramente si possono accettare i punti di vista altrui, mi sembra una cosa naturale...
Se giudichiamo le azioni degli altri non vediamo gli altri per quel che sono...
e la comprensione è limitata in sé stessa... non va oltre sé stessa..
Per me stessa cerco di andare oltre il mio punto di vista e quello degli altri (dopo averlo accolto) e sono collegata a tutti solo con l'Amore e con nessun punto di vista...
...non me ne importa niente di tenermi il mio punto di vista se poi perdo Tutto e tutti in Tutto...


Citazione:
Una domanda che mi verrebbe da fare, che a me a sua volta è già stata fatta è: poiché si sente questo desiderio di comunicare, (che poi si trasforma in desiderio di insegnare, mentre non dovrebbe esserci più nulla da insegnare e nulla da imparare, in tal senso….), se tale possibilità venisse tolta, se un giorno al risveglio ci si ritrovasse da soli sulla terra, ultimo superstite di una umanità estinta, si sentirebbe ancora tale desiderio, si sopravviverebbe senza l’altro?
Anche se per rispondere dovremmo essere nella situazione, mi vien da pensare che ci sarebbero solo due o tre alternative……


Non si è soli quando si sembra soli... e non si è soli quando si vuole esser soli... siamo sempre soli e siamo sempre tutti nell'Uno e comunichiamo incessantemente.. la comunicazione che attualmente esplichiamo con il corpo è solo una delle infinite forme di comunicazione a nostra disposizione come esseri spirituali...


Ovvio e ribadito: questo è solo il libero pensiero relativo di quel puntino invisibile che sono ( e sempre costantemente nel rispetto di chi non la pensa allo stesso modo)... lo specifico continuamente perché è capitato che interpretassero che con le mie parole facessi auto-proselitismo


Un abbraccio con affetto!

P.S.:Magari se vuoi riportare qualche esempio concreto su chi si ritiene meglio di un altro forse mi chiarisci il tema della discussione... perché magari posso avere interpretato a modo mio il tuo post e non ho risposto adeguatamente... ..e scusa se ho saltato un pò di punteggiatura!
veraluce is offline  
Vecchio 16-12-2007, 15.36.14   #4
crepuscolo
viandante
 
Data registrazione: 19-11-2006
Messaggi: 199
Riferimento: Comunicazione Spirituale e Darshana

Citazione:
Originalmente inviato da krjisoul

E’ un po’ come se Gesù e Buddha,( mi si passi l’iperbole), si incontrassero e facessero a pugni perché uno ritiene di aver compreso meglio dell’altro, di essere più Illuminato dell’altro.
Credo si possa accettare i punti di vista differenti dai nostri, senza per questo togliere nulla a ciò che è nostro, nella nostra comprensione. Anzi più ‘punti di vista’ avremmo acquisito, più sarà grande la nostra comprensione e la nostra reale possibilità di evoluzione. Dal mio punto di vista , ciò che è fondamentale è comprendere cosa si sente più giusto per sé, e quando si sarà fatta chiarezza su questo punto, tutto avviene naturalmente.

Una domanda che mi verrebbe da fare, che a me a sua volta è già stata fatta è: poiché si sente questo desiderio di comunicare, (che poi si trasforma in desiderio di insegnare, mentre non dovrebbe esserci più nulla da insegnare e nulla da imparare, in tal senso….), se tale possibilità venisse tolta, se un giorno al risveglio ci si ritrovasse da soli sulla terra, ultimo superstite di una umanità estinta, si sentirebbe ancora tale desiderio, si sopravviverebbe senza l’altro?
Anche se per rispondere dovremmo essere nella situazione, mi vien da pensare che ci sarebbero solo due o tre alternative……






Se Gesù e Buddha facessero a pugni per dimostrare che uno è più illuminato dell'altro, personalmente sorriderei. Quello che conta è ciò che tu percepisci, non ciò che accade o potrebbe accadere. E' a partire dalla tua percezione che le cose debbono e possono cambiare. Partecipare ad un forum come questo è come decidere di mettersi in discussione sempre...non è una chiesa in cui ti inginocchi e preghi...esprimi il tuo parere per mettere in discussione proprio il tuo parere. Se ti cali in questa veste, certo di sporcherai del sangue altrui a volte, ma ne vale la pena
crepuscolo is offline  
Vecchio 16-12-2007, 17.51.12   #5
krjisoul
frequentatore abituale
 
L'avatar di krjisoul
 
Data registrazione: 03-02-2006
Messaggi: 145
Riferimento: Comunicazione Spirituale e Darshana

Citazione:
Originalmente inviato da Aisha
Credo che siamo tutti in Cammino, compagni di viaggio, ed è bello chiaccherare mentre si cammina e scoprire perchè si è intrapreso quel cammino nel confronto. Si impara a conoscere se stessi, le proprie motivazioni, si scopre che c'è una meta comune anche se le vie sono molteplici (l'Unità nella diversità).
Ma certo siamo tutti esseri umani, ancora, e le simpatie, antipatie, emozioni di ogni tipo sono sempre in agguato...vanno solo comprese e capite penso


Ciao Aisha, condivido appieno tutto ciò che hai detto nel tuo post, e ti ringrazio per la tua condivisione, dalla quale ho compreso che hai colto appieno lo spirito del mio post e della mia domanda.

Quoto queste tue due affermazioni perché nella sostanza riassumono quello che ho espresso anch’io, e credo sia veramente importante portare attenzione soprattutto alla tua seconda affermazione, perché credo che quando due esseri umani, non entrano in empatia - pur percorrendo entrambi un cammino evolutivo e pur conoscendo entrambi perfettamente che non siamo divisi ma siamo tutti uniti in un’unica rete interconnessa, anche se composta di innumerevoli sfumature – si dovrebbero veramente interrogare su cosa vi sia in quell’altro fratello/sorella che non risuona, o che comunque crea in essi dissonanza….non credo assolutamente che possa essere un ‘punto di vista’ differente a non far entrare due esseri in comunicazione, quanto qualcosa di molto più profondo, e che se è vero che il simile attrae il simile, è altrettanto vero che anche gli opposti si attraggono(ma si respingono quando i poli sono identici.... )
Credo sia comunque importante riconoscere i propri limiti e accettare che ciò avviene, e anche se per natura per es in genere si va abbastanza d’accordo con tutti, capiterà sempre che ci si trovi davanti quel nostro fratello, ovvero quella nostra parte, con la quale, nostro malgrado, faremo a pugni, e solo riconciliandoci anche con quella nostra parte, saremo nuovamente completi, nella nostra interezza, e nella nostra unicità.


krjisoul is offline  
Vecchio 16-12-2007, 18.34.50   #6
veraluce
Ospite abituale
 
L'avatar di veraluce
 
Data registrazione: 16-08-2007
Messaggi: 603
Riferimento: Comunicazione Spirituale e Darshana

Citazione:
Originalmente inviato da crepuscolo
Se Gesù e Buddha facessero a pugni per dimostrare che uno è più illuminato dell'altro, personalmente sorriderei. Quello che conta è ciò che tu percepisci, non ciò che accade o potrebbe accadere. E' a partire dalla tua percezione che le cose debbono e possono cambiare. Partecipare ad un forum come questo è come decidere di mettersi in discussione sempre...non è una chiesa in cui ti inginocchi e preghi...esprimi il tuo parere per mettere in discussione proprio il tuo parere. Se ti cali in questa veste, certo di sporcherai del sangue altrui a volte, ma ne vale la pena

Condivido... la percezione viene da noi... quello che vediamo nel forum è un nostro riflesso... ...ci aiuta ad espandere la comprensione... e a perfezionare l'Amore!

Vi saluto!
veraluce is offline  
Vecchio 16-12-2007, 22.54.44   #7
krjisoul
frequentatore abituale
 
L'avatar di krjisoul
 
Data registrazione: 03-02-2006
Messaggi: 145
Riferimento: Comunicazione Spirituale e Darshana

Ciao Veraluce, ringrazio anche a te del tuo intervento e poiché è piuttosto lungo cercherò di risponderti sintetizzando.

In sostanza condivido quasi in toto quanto dici, per cui credo che tu non abbia colto lo spirito di ciò che dicevo, che non vuole in alcun modo essere un giudizio, e tantomeno polemico , ma solo uno spunto di riflessione sulle dinamiche della comunicazione, in questo caso, spirituale. Per es non ho detto che qualcuno ritiene di essere meglio(che inoltre avevo messo tra virgolette) di un altro, piuttosto che la sua comprensione, delle Verità o delle Vie, da come viene esposta, a me rimanda questo, ne prendo semplicemente atto, e il massimo che mi rimanda è dispiacere…. ovviamente è anche questo un punto di vista, un mio riflesso….

ad ogni modo credo che ciò che è interessante è ciò che tu hai colto dal mio post, ciò che fa risuonare in te. Ove mi dici di non aver chiaro il tema della discussione, mi pare che, oltre al titolo che mi sembra abbastanza chiaro, lo ho evidenziato quando ho detto:



Citazione:
Perché i Cercatori dello Spirito(……)quando giungono al punto di voler condividere queste loro conoscenze non riescono mai a farlo fuor di polemica? Perché ognuno ritiene che ciò che ha compreso sia ‘meglio’ di ciò che ha compreso l’altro?
Non sarebbe altrettanto bello ed arricchente confrontarsi cercando il punto di incontro piuttosto che quello di scontro?


Tu mi hai risposto dicendo:

Citazione:
Per me sarebbe la stessa cosa...


che pur non condividendo, accetto e rispetto il tuo punto di vista, e quindi hai più che risposto alla mia domanda.
A mio avviso la polemica fine a se stessa non è mai costruttiva e non fa ‘crescere’ un essere nel suo cammino, semmai lo tiene ancorato ai suoi schemi e non gli permette di vederne altri.
Come già ho espresso sopra, nel post in risposta ad Aisha, non sempre è possibile andar d’accordo con tutti, siamo miliardi di esseri umani sulla terra e ognuno è unico nella sua manifestazione, ma ciò che purtroppo spesso capita è che gli uomini proprio per affermare la loro unicità, non riescono a comprendersi, non si ascoltano, e ciò crea separazione piuttosto che unione…ciò che dicevo quindi era: se cercassimo il punto di incontro forse troveremo quella unione, alla quale anela lo Spirito, il nostro vero Sé, piuttosto che la separazione che è sempre e comunque prerogativa del nostro ego.

Affinché il Nostro(leggasi di Tutti gli esseri) cammino sulla Terra sia un cammino di Vera Luce….


Con altrettanto affetto
krjisoul is offline  
Vecchio 16-12-2007, 23.01.18   #8
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Comunicazione Spirituale e Darshana

Ho partecipato tanti anni fa ad un incontro di tre giorni guidato da una persona molto sapiente. In quei tre giorni si susseguirono una serie di discorsi che giudicai, allora, estremamente interessanti.
Non ricordo più gli argomenti che furono trattati, ricordo, invece, la conclusione di quella tre giorni.
Il Mentore concluse così: Non è importante quello che vi ho detto, quello che conta e che rimarrà è che ci vogliamo più bene di quando abbiamo cominciato
Penso proprio che sia questo ciò che tutti cercano.
Giorgiosan is offline  
Vecchio 16-12-2007, 23.13.34   #9
krjisoul
frequentatore abituale
 
L'avatar di krjisoul
 
Data registrazione: 03-02-2006
Messaggi: 145
Riferimento: Comunicazione Spirituale e Darshana

Citazione:
Originalmente inviato da crepuscolo
Se Gesù e Buddha facessero a pugni per dimostrare che uno è più illuminato dell'altro, personalmente sorriderei. Quello che conta è ciò che tu percepisci, non ciò che accade o potrebbe accadere. E' a partire dalla tua percezione che le cose debbono e possono cambiare. Partecipare ad un forum come questo è come decidere di mettersi in discussione sempre...non è una chiesa in cui ti inginocchi e preghi...esprimi il tuo parere per mettere in discussione proprio il tuo parere. Se ti cali in questa veste, certo di sporcherai del sangue altrui a volte, ma ne vale la pena


Tutto vero...unici punti che sottolineerei:

io invece tengo a cuore anche ciò che può accadere, perchè l'altro non è staccato da me.....si comincia dalle piccole dispute una guerra

anche ponendomi in discussione eviterei comunque di 'sporcarmi del sangue altrui' così come non vorrei che altri si sporcassero del mio...



krjisoul is offline  
Vecchio 17-12-2007, 10.15.42   #10
crepuscolo
viandante
 
Data registrazione: 19-11-2006
Messaggi: 199
Riferimento: Comunicazione Spirituale e Darshana

Citazione:
Originalmente inviato da krjisoul
Tutto vero...unici punti che sottolineerei:

io invece tengo a cuore anche ciò che può accadere, perchè l'altro non è staccato da me.....si comincia dalle piccole dispute una guerra

anche ponendomi in discussione eviterei comunque di 'sporcarmi del sangue altrui' così come non vorrei che altri si sporcassero del mio...




Hai preferito in fondo colorare di rosso le mie parole...hai ragione dalle piccole dispute alcuni fanno le guerre
crepuscolo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it