Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 10-12-2007, 19.48.50   #1
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
I Maestri sono tutti orientali?

Citazione:
La tradizione sapenziale piena non è ancora uscita fuori allo scoperto ne a oriente e meno ancora ad occidente e la base è unica e comune...
Parto da queste parole rilevate in un altro 3d per aprire un quesito che pur non essendo di ordine puramente spirituale, credo possa arricchire le nostre conoscenze sul mondo della spiritualità in genere.

I Maestri sono tutti orientali?

Da Ramana a Nisargadatta, Osho, Jiddu Krishnamurti, Poonja, Ramakrishna, Balsekar, Shivananda Sarasvati, Yogananda, Vivekànanda, Vimala Thakar, Mother Meera su fino a Tich Nath Han e al Dalai Lama, i maestri che approdano in occidente, su cui si scrivono libri, che rilasciano interviste e che raggiungono una certa fama ed una certa credibilità, hanno tutti una matrice orientale e si ispirano a correnti dell’indusimo o al buddismo.
Se si trova qualche astro nascente, Douglas E. Harding, Jean Klein, Andrew Cohen, Karl Rentz, che sono di chiara origine occidentale, i loro insegnamenti sono spesso sulla scia degli insegnamenti legati alla spiritualità indiana.

Perché l’occidente non ha maestri spirituali e "idee", alternative alla religione dominante? Se ci sono perché non si fanno riconoscere? Perché come i loro cugini “orientali” non diffondono apertamente il loro messaggio?

VanLag is offline  
Vecchio 11-12-2007, 04.38.22   #2
krjisoul
frequentatore abituale
 
L'avatar di krjisoul
 
Data registrazione: 03-02-2006
Messaggi: 145
Riferimento: I Maestri sono tutti orientali?

Citazione:
Originalmente inviato da VanLag
Perché l’occidente non ha maestri spirituali e "idee", alternative alla religione dominante? Se ci sono perché non si fanno riconoscere? Perché come i loro cugini “orientali” non diffondono apertamente il loro messaggio?

Data la mia innata curiosità mi associo a questa domanda di Van Lag, che comunque visto si parla di Maestri spirituali, non trovo affatto OT rispetto al tema 'spiritualità', anzi mi sembra veramente rilevante, se vi fossero maestri in giro a 'portata di mano' perchè fare la fatica di prendere aerei e andare a cercarseli in Oriente?
A parte l'ironia, credo che validi Maestri ci siano anche da noi, solo che rispetto ai grandi nomi citati da Van Lag, magari rimangono più in 'ombra'...mah le ragioni di questo stare in ombra potrebbero essere innumerevoli, e potrei solo ipotizzare, scartando timidezza o riservatezza forse la principale potrebbe essere per evitare di nutrire il proprio ego, forse perchè l'insegnamento occidentale è più elitario, alcuni potrebbero dire che i veri grandi Maestri non si mostrano in pubblico riservando un insegnamento diretto, maestro-discepolo come in effetti avveniva in passato, e che gli insegnamenti rivolti alle masse non sono che la superficie...poi c'è anche da dire che i Veri Maestri che si mostravano in pubblico avevano un insegnamento esoterico ed uno essoterico....strano però che i Veri Maestri giunti fino a noi attraverso i secoli si siano sempre mostrati o non si curavano del loro ego, o più semplicemente perchè non sapevano neppure che fosse....o si potrebbe insinuare che non fossero affatto Maestri?
Vista l'ora spero qualche divagazione sia concessa
Attendo Lumi.....


krjisoul is offline  
Vecchio 11-12-2007, 09.24.09   #3
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
i Miti trasparenti....

Citazione:
Originalmente inviato da VanLag
Perché l’occidente non ha maestri spirituali e "idee", alternative alla religione dominante? Se ci sono perché non si fanno riconoscere? Perché come i loro cugini “orientali” non diffondono apertamente il loro messaggio?


perchè? davvero non ci arrivi da solo?
chi è a capo della più grande organizzazione dell'occidente?
chi è la fonte dell'autorità occidentale?
da dove nasce l'ermetismo? l'occultismo? l'esoterismo?
perchè è materia "nascosta"? velata?
che funzione ha avuto la grecia pre socratica?
chi erano i grandi iniziati? o se vogliamo chiamarli gli adepti delle religioni esoteriche?
Cosa è stato l'insegnamento di Gudjieff per l'occidente? chi era St.Germain?
Chi era Moreux? chi Eliphas Levi? chi Guglielmo Postel? chi Jacob Bhome? chi Raimondo Lullo? chi A.Voldben? chi Encausse? chi Eckhart? chi kausik? un sempliciotto sepolto a Foggia che ha scritto due libri? chi W.Atkinson di cui c'è una vasta reperibilità del suo testamento spirituale? chi è Aivanov? un semplice barbuto contemporaneo stile newage che scrive il pensierino del giorno? chi il contemporaneo e vivente Paul Ferrini.. che ho scoperto da poco?
perchè quasi tutti i testi sono apocrifi? perchè bisogna scovarli nelle librerie esoteriche?

questi sono solo i nomi che mi sono saltati in mente...
leggendo attentamente i loro scritti, sotto altre forme, dicono e offrono la stessa sostanza della corrente orientalista..
ma a noi piaciono gli incensi e creare sempre continue separazioni.. e per comodità e simpatia ci affaciamo all'oriente o al'india dove il prodotto spirituale è meglio reclamizzato e meno apparentemente occulto..
in sostanza ce lo fanno passare alla frontiera... nel mercato...
fino a che scopriamo che certe intuizioni di tutti i tempi rispondono esattamente alla stessa Verità..
Secondo me, non esitono primati, oriente, occidente, medioriente o medioccidente... chi ha scritto per primo IL GRANDE LIBRO DEL NULLA...
sono tutte formule, strategie che riconducono allo Spirito.. sia che esse traggano spunto dalla metafisica o dalla mistica, pronte a tenersi nascoste con tanta cura ,sotto forme misteriose o sacre, sotto riti vari o Silenzi la loro vera essenza.. la vera Perla..
Quest il vero ed Unico testamento mistico, astratto, fatto per l'uomo che non ha ancora il coraggio di guardar se stesso..

atisha is offline  
Vecchio 11-12-2007, 09.58.12   #4
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: i Miti trasparenti....

Citazione:
Originalmente inviato da atisha
chi è a capo della più grande organizzazione dell'occidente?
chi è la fonte dell'autorità occidentale?

..già..costretti a vivere nelle ..catacombe,per non finire bruciati come eretici o comunque considerati "setta satanica"
Noor is offline  
Vecchio 11-12-2007, 10.21.01   #5
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: I Maestri sono tutti orientali?

Non ho voglia di partecipare a questo genere di chiacchere, rispondo solo a caso ad Atisha su un personaggio a caso (ma ce ne sarebbero ..in quelli che ha citato..)... che si esalta molto facilmente per cose che non conosce (il bisogno di Miti....).
Raymond Lull per esempio.
Era un pazzo xenofobo che passo' molto tempo della sua vita a studiare un metodo per convertire i mori. Vado spesso a Mallorca, la sua patria, e quando sono li mi immergo nella storia di quel luogo, dove per orgoglio cristiano e' stata costruita quella meravigliosa cattedrale sulle rovine della moschea...
La Spagna del XII secolo, dove nacquero Kabbalq e Alchimia (non quella vera..che e' identica a quella Taoista o Tantrica ...) si nutriva di un guazzabuglio di concetti filosofici....

Ne occidente ne oriente...allora forse...
Yam is offline  
Vecchio 11-12-2007, 12.37.16   #6
Aisha
Ospite abituale
 
L'avatar di Aisha
 
Data registrazione: 07-09-2007
Messaggi: 72
Riferimento: I Maestri sono tutti orientali?

La domanda mi sembra interessante, mi chiedevo però come mai abbiamo tanto bisogno di maestri o Maestri...
E' una domanda che pongo anche a me stessa...
E ne pongo anche un'altra: cos'è o cosa dovrebbe essere un Maetro?

Namastè o Namaskar
Aisha is offline  
Vecchio 11-12-2007, 13.01.33   #7
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: i Miti trasparenti....

Citazione:
Originalmente inviato da atisha
chi kausik? un sempliciotto sepolto a Foggia che ha scritto due libri?

Il Dottor R. P. Kaushik è nato a Roorkee, vicino ad Hardwar (India) il 12 febbraio 1926, da famiglia bramina. E' morto in Italia, a Todi, nel 1981. Essendo la sua città natale vicina a mete di pellegrinaggio induiste e musulmane, ed essendo sia il padre che il nonno profondamente religiosi, la loro casa era spesso frequentata da uomini santi di entrambe le religioni, che influirono spiritualmente sulla sua formazione. Sin dalla fanciullezza si sentì portato al servizio all'umanità e a interrogarsi sul problema della vita e della morte, del bene e del male. A quindici anni la morte del suo migliore amico lo colpì profondamente, spingendolo al digiuno, alla preghiera, alla lettura di libri sacri e all'indagine dei grandi quesiti esistenziali, poichè nessun approccio intellettuale gli offriva una risposta soddisfacente, gli fu chiaro che nessuna esperienza, diretta o indiretta, poteva mai fornire una soluzione totale. Gradualmente, tutte le idee e immagini decaddero ed egli fu guidato alla scoperta che la realtà può essere percepita e compresa solo da momento a momento. Attraverso i suoi scritti e i suoi dialoghi, ha condiviso la sua ricerca con amici di tutto il mondo.


Era una precisazione dovuta....ad uno dei primi Maestri indiani che vennero in Occidente.
Yam is offline  
Vecchio 11-12-2007, 13.07.40   #8
daniele75
Ospite abituale
 
L'avatar di daniele75
 
Data registrazione: 12-10-2007
Messaggi: 127
Riferimento: I Maestri sono tutti orientali?

Un buon maestro avrebbe serie difficoltà in occidente,non pensate?...
Molti di voi potrebbero essere ottimi maestri spirituali,molti di voi hanno le basi per "essere un divulgatore della unica verità"...
Il problema é;come divulgare l'esperienza ad un emisfero che vive e si conforma con tutta la sua cultura da "pensiero"?
-Come esorcizzare una super-cultura scientificamente provata di essere in torto?
-Come affrontare chi su tale sistema ottiene fama e denaro?
Ci sono molti maestri anche in occidente,ma l'oriente é più predisposto mentalmente per una scoperta della semplice verità....
"Mio punto di vista".
daniele75 is offline  
Vecchio 11-12-2007, 13.35.32   #9
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
cosa è per me un Maestro...

Citazione:
Originalmente inviato da Aisha
La domanda mi sembra interessante, mi chiedevo però come mai abbiamo tanto bisogno di maestri o Maestri...
E' una domanda che pongo anche a me stessa...
E ne pongo anche un'altra: cos'è o cosa dovrebbe essere un Maetro?

Namastè o Namaskar

I maestri sia di oriente che di occidente sono una benedizione nel proprio cammino evolutivo... incontrare una guida spirituale costituisce un grandissimo privilegio.. però il grande privilegio non è averla riconosciuta, vista, accarezzata.. ma poter lavorare per diventare simile a lei!
Per tutti gli uomini, che lo dichiarino o meno, la massima benedizione starebbe nel fatto di avere la possibilità d'incontrare ad un certo punto del loro cammino terreno un maestro che li guidi.. un padre spirituale che li illumini.. però, purtroppo, è talmente raro che lo Ascoltino!
La più grande storia d'Amore è quella che nasce e muore con un Maestro Spirituale.. egli è un Individuo che, presa coscienza in sè dell'Esistente, coadiuva l'accadere e la manifestazione dell'impulso evolutivo in noi..
è Colui che indica ed aiuta a portare al vuoto la nostra mente concettuale, al non più chiedere, all'abbandono.. facilitando che qualcosa accada, si frantumi..
Quell'Individuo è un tramite.. è Energia che si manifesta nella mente del discepolo e che "proietta" in Esso il suo abbandono.. E' associazione creatrice attraverso un viaggio iniziatico fatto d'intelligente Fiducia e forze contrastanti che si scontrano e incontrano armoniosamente..
E' una danza di sintonia psichica giornaliera, trasformatrice d'impulsi .. che via via equilibrano l'ingresso della vera Essenza..
Il Maestro è un'opportunità, un' esperienza che la vita offre.. e il contatto di un solo istante può essere sufficiente, se si riesce a stabilire una vera connessione, comunione.. intensità!.. ma la nostra mente spesso s'identifica col Maestro a tal punto da dover percorrere un viaggio di dipendenza prima che quell'intensità accada.. perchè viviamo in conflitto e ricadiamo costantemente nello stesso gioco anche con Esso.
Il ruolo del Maestro non è quello di appagarci o renderci dipendenti, ma è di agire come uno specchio.. daltronde ogni rapporto può essere usato come uno specchio, se sappiamo usarlo.. se sappiamo prenderlo come opportunità per vedere i nostri difetti.. ma tutto funziona fino ad un certo punto, cioè fino dove la nostra "mente" lo permette..

Il Maestro non è un insegnate di yoga, di meditazione o di un metodo che insegna a pagamento.. il Maestro spesso non ha metodo e non chiede nulla in cambio, egli agisce nella naturalezza degli eventi..
Un metodo secondo me implica violenza perchè interrompe un flusso naturale di energie sparse (non incanalate), mentre il maestro aiuta lo dispiegarsi naturale delle potenziali energie..
Tutto serve, sia ben inteso!, anche il metodo.. ma se comprendiamo questa sostanziale differenza potremo conoscere ed usare al meglio il ruolo di un insegnante e quello di un Maestro con maggiore serenità interiore, senza farci persuadere più di tanto a tutti i livelli...
Questo il mio (solito) pensiero..

atisha is offline  
Vecchio 11-12-2007, 14.31.22   #10
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: I Maestri sono tutti orientali?

Citazione:
Originalmente inviato da Yam
Raymond Lull per esempio
Era un pazzo xenofobo che passo' molto tempo della sua vita a studiare un metodo per convertire i mori

pazzo xenofobo? ti stai specchiando?
..che ribalti sempre tutte le cose che non ti appartengono? che trovi ingiustificate quando non confermano la tua realtà?


Raimondo Lullo, tanto per chiarezza, rappresenta tramite la sua principare opera divulgata (Ars magna) un sistema di interpretazione dell'intera realtà.. è uno strumento concreto, uno dei tanti, una modalità come altre per definire e rappresentare la verità delle cose..
Era un uomo eccezionale per l'epoca, basti pensare che nasce nel 1235...
uomo che condusse una vita ordinaria per i primi trent'anni, sposato e padre, ma irrequieto e avventuroso..
Un giorno ebbe un'apparizione del Cristo, fenomeno che si ripeterà per giorni.. A seguito ebbe altre visioni e decise così di ritirarsi conducendo vita di ricerca attraverso tutto il mediterraneo e trascorrendo il suo tempo a studiare teologia, filosofia, pedagogia (già a quei tempi) alchimia e medicina..
Era un iniziato, un artista illuminato dall'apparente insensatezza, da cui ha saputo incrociare le diverse culture monoteiste (islam cristianesimo e giudaismo) con antichissimi "lasciti" di antiche tracce orientali.. Visitò la spagna e l'Italia e la Francia.. sbarcò anche a Genova..
Fu un valido esponente del neoplatonismo e aristotelismo.. ma anche convinto sostenitore dell'antiaverroismo che era una corrente di pensiero che si contrapponeva al filosofo Averroè a quella di Avicenna..
A parte ciò, la sua missione terrena, dopo le sue Visioni mistiche era quella di divulgare il messaggio di Cristo... con "l'utilizzo dei buoni argomenti" (dalle sue stesse parole)..
Insomma, come in tutte le cose bisogna leggere e comprendere senza prima combattere un'idea, un pensiero e cogliere solo quello che ci serve... e non il "pettegolezzo" o l'etichetta.. o ciò che ai nostri occhi fa più scalpore..!
Lullo morì in Africa ucciso dall'ignoranza.. fu lapidato e sepolto sotto una montagna di pietre..
La testimonianza del suo messaggio divino è stata pagata da Lullo con il martirio.. Fu fatto in seguito come accade sempre, santo..
Le opere di Lullo scritte sono più di trecento e di difficile lettura.. ma qualcosa è reperibile, da leggersi con uno spirito di apertura che accoglie anche l'epoca e la cultura relativa...
Interessante...

atisha is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it