Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 30-12-2005, 14.17.09   #11
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
il percorso

Buon pomeriggio!
Il percorso spirituale, per me, è qualcosa di coinvolgente, anima e cuore, ed è qui che trovo sac cit ananda, la trascendenza in poche parole, utilizzando i miei “pensieri” e non disincentivandoli, caricandomi di responsabilità e non esautorandomi, e verificando il tutto con una onesta introspezione. Questo processo mi apre al mondo (amore o misericordia verso il prossimo, ecc.), non costituisce in alcun modo una nicchia di salvataggio per me solo.

quello descriito dall'amico Yam è, secondo me, un'indicazione riguardante la meditazione, riguardo al vivere non posso che condividere quello sopra riportato, aggiungerei inoltre un rapporto "intenso" e accettatnte con tutto il resto (il corpo) della mia forma impermanente.....essendo delle ricetrasmittenti prendiamo e diamo con tutto il nostro manifestarci e non con una parte di esso claudio
fallible is offline  
Vecchio 30-12-2005, 16.41.09   #12
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Il metodo più semplice.

Salve,
il mio metodo è semplicissimo:
quando sorge un pensiero dico:"Silenzio! Smettila!
Tu stai pensando così perchè vivi nell'Italia del 2005.
Se tu vivessi nella Cina del 1200 la penseresti in modo del tutto diverso.Pertanto tutto ciò che tu pensi è inutile spreco di energia.
E allora zitto! Finiscila!"

E il pensiero si rassegna e non mi rompe più.

Racconta il Buddha Osho Rajneesh:

"Io sono costretto a pensare durante le due ore dell'incontro del mattino e nell'ora dell'incontro della sera.
Nelle altre 21 ore della giornata nessun pensiero sfiora la mia mente.... e in 57 anni ho vissuto almeno 52 vite contemporaneamente."

Meditate sul segreto di tutti i segreti:

"La via della NON MENTE." "The Secret of the no Mind."

Kant-Ay,il non essere.
kantaishi is offline  
Vecchio 30-12-2005, 16.49.17   #13
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Re: meditazione...?

Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz

Semplicemente "svuotarsi" dei pensieri mentali.
Il resto viene da se.
ciao

"Semplicemente "svuotarsi" dei pensieri mentali"

Ciò è "meditare" veramente.
Osservare...lasciare andare...disidentificati dai pensieri...
Questo è proprio il senso della meditazione, correttamente intesa.

Ciao e auguroni a tutti di Buon Anno!

Mirror is offline  
Vecchio 30-12-2005, 22.15.09   #14
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riprendiamo il prossimo anno, il Buddha non e' un baluba che non pensa.

Tanti auguri a tutti
Yam is offline  
Vecchio 30-12-2005, 22.41.43   #15
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Pensieri consapevoli

Citazione:
Messaggio originale inviato da Yam
...il Buddha non e' un baluba che non pensa.


Certamemente...pensa, eccome, quando deve e vuole pensare.

Tanti auguri a Te e a Tutti!
Mirror is offline  
Vecchio 30-12-2005, 23.06.10   #16
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Credo che farebbe bene a molti meditanti ed ex meditanti rileggersi i filosofi antichi, gli Stoici, Platone i Neo-Platonici, poi passare alle tradizioni orientali...senza dimenticarsi dell'Ebraismo e dell'Islam, della Cabbalh e del Sufismo.
Questo aiuterebbe molto ad avere una visione piu' realistica anche della meditazione, perche' si e' creata una certa confusione, anche a causa di alcuni vizi presenti nell'insegnamento di molti Maestri orientali, anche molto importanti....(l'equivoco piu' grande e' proprio quel cittavrittinirodha di Patanjali.....)

Il pensiero e' energia e fluisce libero e incondizionato, non puo' essere soppresso. Puo' momentaneamente cessare, ma solo momentaneamente.
Il pensiero cosi come tutta la realta' scaturisce dalla Consapevolezza, dai raggi della Consapevolezza.
In Plotino abbiamo:
Uno- Nous- Anima, nel Buddismo: Vuoto- Consapevolezza-Energia, nell'Induismo: Sat Cit Ananda, nel Cristianesimo Padre Figlio (logos) Spirito Santo.

Il Pensiero appartiene alla Manifestazione, e' il Molteplice.
Quando nella meditazione ritorniamo al centro, al Logos, alla Consapevolezza (CIT) torniamo alla Sua sorgente....ma questo non impedisce all'energia di fluire.
Da li contempliamo la Manifestazione tutta, tra cui il pensiero. E' possibile in rarissimi casi che il pensiero funzioni in modo diverso, a comando dico io, ma questo e' un evento molto, molto raro....e' in ogni caso cio' che si sperimenta nell'evoluzione Spirituale, una cioe' sempre maggior padronanza di Corpo, Parola e Mente (con i relativi processi di pensiero).
Accade una demecanizzazione dei processi di pensiero, accade di avere accesso ad una dimensione di Rivelazione....per capire quest'ultima mia affermazione e' piu' utile studiare Platone che Osho, o la mistica Vaisnava...(per dire le prime cose che mi vengono in mente).
Vi dico queste cose perche' ci sono passato e ci sto passando anche io. Un riappacificamento con le nostre radici culturali e' fondamentale!

Ovviamente...per chi comprende bene cosa vuol dire dimorare nella pura Consapevolezza.....tutto il resto e' in sovrappiu', e' un prezioso ornamento della Realta'.

Yam is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it