Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 29-05-2006, 14.52.40   #11
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Citazione:
Messaggio originale inviato da Uno
Perchè possa avvenire la fusione totale in un qualsiasi essere/gruppo/insieme etc più grande, serve che ciò che si unisce abbia sul piano inferiore una completa individuazione... cosa che allo stato attuale dell'umanità è ancora lontana..
Come i bambini che nascono prendono meccanicamente i geni dei genitori anche il matrimonio allo stato attuale diviene un mix degli sposi... con di solito un maggiore imprinting di uno dei due.... (idem nella procreazione dei bambini )

già.. ne convengo..



atisha is offline  
Vecchio 29-05-2006, 19.14.06   #12
Ricerca
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 14-01-2005
Messaggi: 386
Intanto non è necessario essere sposati per vivere un rapporto di Unione totale e di fusione con laltro, ma basta il desiderio di essere Uno e non due entità separate.
Mi piaciono sempre le definizioni che da Turaz... penso che rappresentino un ideale a cui mirare e che condivido.
E la base di tutto è la conoscenza di se e la consapevolezza come sempre.

A volte il cammino è più arduo, altre è apparentemente semplice, ma è un lavoro continuo.

Comunque la spiritualità è fondamentale secondo me, come lo è il condividere unn preciso concetto di Amore...
Ricerca is offline  
Vecchio 29-05-2006, 20.10.32   #13
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Citazione:
Messaggio originale inviato da Ricerca
Intanto non è necessario essere sposati per vivere un rapporto di Unione totale e di fusione con laltro, ma basta il desiderio di essere Uno e non due entità separate.
Mi piaciono sempre le definizioni che da Turaz... penso che rappresentino un ideale a cui mirare e che condivido.
E la base di tutto è la conoscenza di se e la consapevolezza come sempre.

A volte il cammino è più arduo, altre è apparentemente semplice, ma è un lavoro continuo.

Comunque la spiritualità è fondamentale secondo me, come lo è il condividere unn preciso concetto di Amore...

quoto integralmente il tuo post..

anch'io trovo (seppur sintetiche ) le definizioni di turaz che quasi sempre condivido..
atisha is offline  
Vecchio 30-05-2006, 10.00.27   #14
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Citazione:
Messaggio originale inviato da Ricerca
Intanto non è necessario essere sposati per vivere un rapporto di Unione totale e di fusione con laltro, ma basta il desiderio di essere Uno e non due entità separate.
Mi piaciono sempre le definizioni che da Turaz... penso che rappresentino un ideale a cui mirare e che condivido.
E la base di tutto è la conoscenza di se e la consapevolezza come sempre.

A volte il cammino è più arduo, altre è apparentemente semplice, ma è un lavoro continuo.

Comunque la spiritualità è fondamentale secondo me, come lo è il condividere unn preciso concetto di Amore...

Sicuramente ricerca.
non è necessario essere sposati.
non è un "atto" a rendere "sacro" ma è il modus vivendi dei soggetti coinvolti.
diciamo che il matrimonio sancisce sacralmente questa unione ma che la sacralità non sta nell'atto in se
turaz is offline  
Vecchio 30-05-2006, 10.03.47   #15
Spaceboy
...cercatore...
 
L'avatar di Spaceboy
 
Data registrazione: 15-03-2006
Messaggi: 604
Citazione:
Messaggio originale inviato da Ricerca
... un rapporto di Unione totale e di fusione con laltro, ma basta il desiderio di essere Uno e non due entità separate.
...

...tutto ciò è una chimera...

...in fondo siamo sempre soli....
Spaceboy is offline  
Vecchio 30-05-2006, 10.18.28   #16
Ricerca
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 14-01-2005
Messaggi: 386
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
Sicuramente ricerca.
non è necessario essere sposati.
non è un "atto" a rendere "sacro" ma è il modus vivendi dei soggetti coinvolti.
diciamo che il matrimonio sancisce sacralmente questa unione ma che la sacralità non sta nell'atto in se

E' esattamente ciò che intendevo...
Credo che al fine la bellezza di sposarsi sacralmente sia di sancire il proprio pensiero e la propria unione di fronte agli altri, di condividere in un momento di festa questa gioia della coppia.
Per questo forse non è necessario.
Ma allo stesso tempo è un rinnovarsi le promesse fatte nel momento in cui ci si sceglie per tutta la vita.

E non penso come spaceboy che sia una chimera, forse il tuo pensiero è dettato da un'esperienza negativa in tal senso... la vita forse non ti ha ancora regalato la gioia di un Unione vera!
Ricerca is offline  
Vecchio 30-05-2006, 10.20.51   #17
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Citazione:
Messaggio originale inviato da Spaceboy
...tutto ciò è una chimera...

...in fondo siamo sempre soli....

a me piace dire che si è nello stesso tempo individui e una cosa sola...
anche perchè la "coppia" rappresenta in terra ciò che sta in alto (rapporto padre e madre da cui si origina il figlio)

aleph beth...
da cui si origina daat (in alto) o
Yod-mem da cui si origina scin
turaz is offline  
Vecchio 30-05-2006, 10.46.58   #18
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
Il matrimonio non è solo un'attrazione fisica. Il matrimonio dovrebbe
comunque contrarsi sulla base della comprensione reciproca delle qualità di
ciascuno dei coniugi, sviluppando un sincero rispetto, ed una certa
ammirazione delle reciproche qualità , non tanto - e solo - sulla base
dell'attrazione
fisica. Solo su questa base ci si dovrebbe sposare.

Il matrimonio su queste basi ha tutte le condizioni per durare a lungo. A
questo punto l'attrazione fisica è un elemento in più, che rende il legame
più saldo. Generalmente avviene il contrario. Vedo persone che si sposano
solo per una reciproca infatuazione immediata, che impedisce loro di vedere
nessun altro al mondo che loro stessi, senza rendersi conto d'essere
piombati in uno stato d'infatuazione che rasenta la follia. Allora, ci si
sposa. Ma, dopo pochi mesi, appena esaurito quel momento che sembrava
magico, tutto cade e svanisce: il matrimonio fallisce.






klee is offline  
Vecchio 30-05-2006, 10.53.26   #19
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
ma sta appunto li... la differenza...sostanziale...
turaz is offline  
Vecchio 30-05-2006, 12.10.30   #20
Armonuim
Ospite abituale
 
L'avatar di Armonuim
 
Data registrazione: 30-12-2005
Messaggi: 52
L'attrazione fisica può essere lo stimolo a far iniziare una esplorazione globale di uno sconosciuto/a.

poi sono altre le cose che devono intervenire in un rapporto perchè duri.

Non è nemmeno detto che che tra le due persone vi debbano essere interessi totalmente comuni, anzi ........

Probabilmente i rapporti più duraturi sono quelli che partendo da una base di principi comuni portano a compenetrare peculiarità complementari che completano i due IO.

L'esempio calzante è quello della mezza mela, le due parti sono formate dalla stessa sostanza ma per essere completa devono unirsi le due metà.

Alla base di un buon rapporto (matrimonio o convivenza - sono solo convenzioni formali) vi deve essere un rispetto reciproco, stessi principi di base, sincerità, fiducia ma sopratutto dialogo.

Con il dialogo si possono superare le difficoltà e si può crescere insieme.

Dobbiamo imparare a rispettare i tempi dell'altro, capire che quello che per uno può essere normale per l'altro può essere eccezionale

Ognuno deve rimanere se stesso ma dare all'altro e prendere per se stesso quello che le esperienze di vita hanno insegnato loro.

La coppia deve essere composta da due elementi che si compenetrano senza perdere la propria essenza, ma non può essere formata da 2 elementi distinti che vivono insieme

si deve avere il coraggio di perdere qualcosa per poter acquisire altro

E' importante sentirsi liberi di esprimersi ed aprirsi liberamente con il proprio compagno, anche se ognno ha un angolo nascosto che difficilmente aprirà totalmente.

La differenza tra un compagno o un amico sta in quanto sei disposto ad aprirti con l'uno o con l'altro.

Bisogna saper dare amore ed affetto, ma dobbiamo essere disposti anche a farsi amare,
non dobbiamo aver paura di esprimere i propri sentimenti perchè pensiamo di poter diventare vulnerabili

Amare vuol dire rendersi vulnerabile, apri la parte più nascosta, sensibile e delicata del tuo cuore e del tuo essere, ed a volte possiamo rimanere feriti senza volerlo anche da persone che ci amano più di ogni altra cosa al mondo

l'importante è capire perchè questo è accaduto

Ma chi non è disposto a correre il rischio di diventare vulnerabile non conoscerà mai la gioia di dare e ricevere amore.

Sarà come quella persona che rimane chiusa in casa per paura dei pericoli del mondo,
non correrà il pericolo di soffrire, ma non potrà nemmeno gioire delle cose belle che ci sono fuori dalla sua casa.

Nella vita spesso i dolori sono più delle gioie, ma io rivivrei tutti i miei dolori per rivivere quelle gioie

Ultima modifica di Armonuim : 30-05-2006 alle ore 12.13.12.
Armonuim is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it