Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 05-06-2006, 17.26.46   #1
Ricerca
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 14-01-2005
Messaggi: 386
Parlare dell'Amore universale

Parlare dell'Amore universale o di Dio è difficle...
Ho notato con il mio ragazzo che è difficile parlare di Dio anche tra gente che vive nel suo nome... dove per Dio intendo tutto ciò che lo riguarda compreso l'Io e lo Spirito.
Sembra che non ci sia l'interesse a farlo e non capisco perchè. A me fa così bene parlare di queste cose che non capisco proprio...

Volevamo organizzare un'incontro tra amici ma nessuno ha risposto. Avete mai provato ad intavolare un discorso con amici volontariamente? Forse son cose che devono nascere più spontanee!

Anna
Ricerca is offline  
Vecchio 05-06-2006, 18.48.03   #2
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
il problema ... è che molti ne parlano... ma senza conoscerlo.
ecco .. io credo che alla fine manchi "conoscenza profonda" di ciò che è...
quindi di rimando... chi ne parla...conoscendolo... viene visto come un "destabilizzatore".
come nella fiaba del vestito nuovo dell'imperatore...
quando il bambino esclama "ma è nudo..."
turaz is offline  
Vecchio 05-06-2006, 19.04.15   #3
Ricerca
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 14-01-2005
Messaggi: 386
Questa fiaba non la conosco però....

Più che altro sai noto che chi non ne parla pur vivendo in suo nome spesso pensa di non aver bisogno di un confronto su questi argomenti!
Ricerca is offline  
Vecchio 05-06-2006, 19.15.10   #4
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
perchè egoicamente è "seduto sui finti allori" convinto di detenere la verità assoluta in tasca.
E già questo modo di porsi dovrebbe far capire che in realtà... non agisce in base a ciò
turaz is offline  
Vecchio 05-06-2006, 19.39.58   #5
Ricerca
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 14-01-2005
Messaggi: 386
Concordo... alla verità non ci si arriva mai in maniera definitiva poichè siamo sempre in costante mutamento noi stessi e quuindi la verità muta con noi.
Tranne l'essenza ultima di questa verità che è l'Amore!
Ricerca is offline  
Vecchio 05-06-2006, 19.44.09   #6
Emily
Ospite abituale
 
Data registrazione: 28-05-2006
Messaggi: 119
Smile

Citazione:
Messaggio originale inviato da Ricerca
Concordo... alla verità non ci si arriva mai in maniera definitiva poichè siamo sempre in costante mutamento noi stessi e quuindi la verità muta con noi.
Tranne l'essenza ultima di questa verità che è l'Amore!
Sì, "Dio è Amore" Vangelo di Giovanni.
Il senso della nostra vita credo sia vivere questo Amore, ma se non conosciamo Dio come possiamo vivere l'Amore?
Magari si può vivere l'amore in molti modi nelle relazioni col prossimo e anche con noi stessi...però se si tende all'Amore allora bisogna anche capire come Dio vuole che noi viviamo l'Amore..per me nel Vangelo si trova la strada....

Ultima modifica di Emily : 05-06-2006 alle ore 19.46.34.
Emily is offline  
Vecchio 05-06-2006, 20.02.14   #7
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
il problema ... è che molti ne parlano... ma senza conoscerlo.
ecco .. io credo che alla fine manchi "conoscenza profonda" di ciò che è...
quindi di rimando... chi ne parla...conoscendolo... viene visto come un "destabilizzatore".
come nella fiaba del vestito nuovo dell'imperatore...
quando il bambino esclama "ma è nudo..."

Bellissimo il richiamo ad Andersen e non a caso fu un bimbo a vedere che nessun abito era stato tessuto se non quello del raggiro
nicola185 is offline  
Vecchio 05-06-2006, 20.28.25   #8
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
parlare di Dio..
o impegnarsi in un discorso spirituale che non si sente e non si crede, non può di certo portare ricchezze..
infatti sono ben poco coloro che "osano" impegnarsi nella spiritualità.. parlarne..

spesso molti di noi temono di rendersi ridicoli.. d'indebolirsi o sminuirsi.. e di perdersi piaceri e distrazioni..
quanto è falso!!

La vita spirituale (che decodifico con imparare a Comunicare con Dio), se ben com-presa e ben sentita è un fattore nuovo che rende l'essere umano sicuramente più stabile, bello.. ricco e profondo.. diciamo più Forte..

Purtroppo abbiamo ereditato anche nozioni che non corrispondono al vero, alla realtà..
ed ora è talmente difficile sostituirle...

Se la gente ha paura a parlare di Dio è perchè gli è stato mostrato solo un'apparenza.. un surrogato della spiritualità..
inconsapevolezze in cui molti sono "chiusi" a causa dell'ereditarietà e dell'educazione ricevuta..
e rimangono "chiusi"....
atisha is offline  
Vecchio 05-06-2006, 22.23.26   #9
Vestale
Ospite
 
Data registrazione: 16-04-2006
Messaggi: 37
citaz.

Se la gente ha paura a parlare di Dio è perchè gli è stato mostrato solo un'apparenza.. un surrogato della spiritualità..
inconsapevolezze in cui molti sono "chiusi" a causa dell'ereditarietà e dell'educazione ricevuta..
e rimangono "chiusi"....

fine citaz.


Hai colto nel segno, solo che sei un po' generico sul "chi" ci abbia mostrato solo un'apparenza ecc. Parli vagamente di ereditarietà, educazione ecc. Per me tutto questo ha un nome ben preciso: chiesa cattolica, che con le sue impalcature esteriori, rti, cerimonie, prescrizioni, chiese di pietra, dogmi, catechismi, dannazione eterna ecc. non ha fatto altro che distogliercii dal cercare Dio lá dove si trova: in noi, che siamo il suo tempio
Vestale is offline  
Vecchio 05-06-2006, 22.33.25   #10
Ricerca
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 14-01-2005
Messaggi: 386
"Noi siamo il suo tempio" questa frase mi piace molto e la trovo profondamente vera...

Ma come coniugarla con il dentro che è come il fuori?
Se noi siamo il suo tempio non è forse vero che ciò che abbiamo attrno a noi dovrebbe rispecchiare Lui se Lui è dentro di noi? E quanto poco spesso avviene ciò?
Ricerca is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it