Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 19-09-2006, 13.44.55   #1
sergio
yoga non si fa, yoga si è
 
Data registrazione: 05-04-2005
Messaggi: 149
Gesù era uno sciamano?

recentemente ho letto un testo di Selene Calloni in cui la figura di Gesù viene avvicinata a quella sciamanica...

ciò in considerazione del fatto che Gesù riusciva a entrare in "stati alterati di coscienza" (per i cristiani: "rapimenti mistici"...) in cui aveva la possibilità di intervenire sulla materia lo spirito (ad esempio nei racconti dei "miracoli" della trasformazione dell'acqua in vino o nello scacciare i dèmoni...)...

ho trovato la cosa molto interessante / suggestiva...

se qualcuno tra voi ha delle fonti per approfondire il discorso lo ringrazio in antricipo,

ciao,

sergio
sergio is offline  
Vecchio 19-09-2006, 14.34.27   #2
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: Gesù era uno sciamano?

Anche Parmenide e Pitagora sono considerati sciamani (Iatromanti) da recenti studi su una pratica molto diffusa allora: "l'Incubazione". In rete c'e' qualcosa, altrimenti c'e' il lavoro di Peter Kingsley.
Yam is offline  
Vecchio 19-09-2006, 15.26.21   #3
joannes
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-05-2005
Messaggi: 329
Riferimento: Gesù era uno sciamano?

be Sergio qualche fonte ci sarebbe; secondo alcuni scritti si afferma Gesù come Figlio di Dio per cui non penso avesse tanta difficoltà non solo a trasformare acqua in vino quanto a far rialzare un paralitico; non mi sovviene che qualsiasi sciamano abbia questo potere. Ma Gesù non faceva miracoli per sbalordire Sergio, ma perchè si comprendesse ben altro. ovvero la conversione del nostro cuore in amore.
joannes is offline  
Vecchio 21-09-2006, 13.52.49   #4
sergio
yoga non si fa, yoga si è
 
Data registrazione: 05-04-2005
Messaggi: 149
Riferimento: Gesù era uno sciamano?

grazie yam e joannes...

per joannes:
la teoria che Gesù fosse uno sciamano poco ha a che vedere con la "presunta" discendenza da Dio...
infatti perchè non ipotizzare che Gesù fosse una poersona come tante altre che riuscì ad entrare in contatto con una Entità più Grande (l'illuminazione orientale...) e di qui a scoprire "poteri" in sè (come per tutti gli sciamani)...???

non voglio offendere la tua fedem ci mancherebbe, voglio solo essere maggiormente POSSIBILISTA in materia di Gesù...

ovvio che i "miracoli" sono metafore...
anche gli atti sciamanici lo sono, intrisi come sono di SIMBOLISMO ESOTERICO che poi, a mio umilissimo e poco qualificato giudizio, si riassumono in una constatazione: il Bene ed il Male sono parte della stessa cosa, siamo solo noi a darne accezio ni positivi o negative...

fatemi sapere, grazie per i contributi...


s
sergio is offline  
Vecchio 21-09-2006, 14.34.56   #5
joannes
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-05-2005
Messaggi: 329
Riferimento: Gesù era uno sciamano?

(sergio) : la teoria che Gesù fosse uno sciamano poco ha a che vedere con la "presunta" discendenza da Dio...(sergio)


<Nel passare però all`altra riva, i discepoli avevano dimenticato di prendere il pane. Gesù disse loro: "Fate bene attenzione e guardatevi dal lievito dei farisei e dei sadducei". Ma essi parlavano tra loro e dicevano: "Non abbiamo preso il pane!". Accortosene, Gesù chiese: "Perché, uomini di poca fede, andate dicendo che non avete il pane? Non capite ancora e non ricordate i cinque pani per i cinquemila e quante ceste avete portato via? E neppure i sette pani per i quattromila e quante sporte avete raccolto? Come mai non capite ancora che non alludevo al pane quando vi ho detto: Guardatevi dal lievito dei farisei e dei sadducei? Allora essi compresero che egli non aveva detto che si guardassero dal lievito del pane, ma dalla dottrina dei farisei e dei sadducei.>!


(sergio) : infatti perchè non ipotizzare che Gesù fosse una poersona come tante altre che riuscì ad entrare in contatto con una Entità più Grande (l'illuminazione orientale...) e di qui a scoprire "poteri" in sè (come per tutti gli sciamani)...???


<ssendo giunto Gesù nella regione di Cesarèa di Filippo, chiese ai suoi discepoli: "La gente chi dice che sia il Figlio dell`uomo?". Risposero: "Alcuni Giovanni il Battista, altri Elia, altri Geremia o qualcuno dei profeti". Disse loro: "Voi chi dite che io sia?". Rispose Simon Pietro: "Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente". E Gesù: "Beato te, Simone figlio di Giona, perché né la carne né il sangue te l`hanno rivelato, ma il Padre mio che sta nei cieli. E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli, e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli". Allora ordinò ai discepoli di non dire ad alcuno che egli era il Cristo.>!

puoi per questo ipotizzare sergio cosa sia stato Gesù, perchè lo fai secondo la carne e secondo il tuo sangue; ma ciò che è realmente il Cristo, solo il Padre lo ha rivelato.

(sergio) : ovvio che i "miracoli" sono metafore...

se cosi fossero, allora anche la remissione dei peccati lo sarebbe; ma cosi non è! E' piu facile dire a questo paralitico:"alzati e cammina" oppure dire:"ti sono rimessi i tuoi peccati?"...

(sergio) : il Bene ed il Male sono parte della stessa cosa, siamo solo noi a darne accezio ni positivi o negative...

Se compiamo il male non compiamo il bene e viceversa; dunque di quale "stessa cosa" stai parlando? noi non diamo accezioni, possiamo decidere, questo si! cosi sappiamo che se compiamo il male è solo per odio; e l'odio non è un accezione ma è quanto di mai reale cosi come il male o, viceversa il bene.
joannes is offline  
Vecchio 26-09-2006, 08.29.27   #6
sergio
yoga non si fa, yoga si è
 
Data registrazione: 05-04-2005
Messaggi: 149
Riferimento: Gesù era uno sciamano?

ciao joannes,
quindi tu pensi che stia seguendo una dottrina errata?
mi vuoi salvare?

ma che tenero !




quando parlo di bene e male come aspetti della stessa cosa intendo dire che in ognuno di noi vi è tutto...

è inutile sopprire/reprimere gli istinti in nome di modelli di perfezione che non ci sono accessibili e che creano solo tanta nevrosi...

ovvio, comunque, che ho un senso etico dell'agire: non è che se sono incavolato con qualcuno gli sparo...

ciao nè,


s
sergio is offline  
Vecchio 26-09-2006, 12.11.14   #7
joannes
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-05-2005
Messaggi: 329
Riferimento: Gesù era uno sciamano?

tu infatti sergio mi dici esattamente che da noi stessi nulla possiamo.
Per questo il bene e questo solo è una conquista che non da soli, ma grazie all'aiuto del Signore possiamo arrivare ad aver solo nel cuore. Porgi l'altra guancia ti sembrerà una frase fatta, ma è una conquista che da soli non si può arrivare. Per questo se la tua dottrina è arrendersi all'evidenza che evidenza non è ma solo per la nostra natura limitata, sappi che questo limite può essere superato. Ma per far questo bisogna avere l'umiltà di riconoscersi per quel che si è, altrimenti ogni cosa è vana ne, tantomeno ci andrà di lottare; ci porterà via la corrente sempre piu al largo!
joannes is offline  
Vecchio 26-09-2006, 16.12.37   #8
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: Gesù era uno sciamano?

Citazione:
Originalmente inviato da joannes
tu infatti sergio mi dici esattamente che da noi stessi nulla possiamo.
Per questo il bene e questo solo è una conquista che non da soli, ma grazie all'aiuto del Signore possiamo arrivare ad aver solo nel cuore. Porgi l'altra guancia ti sembrerà una frase fatta, ma è una conquista che da soli non si può arrivare. Per questo se la tua dottrina è arrendersi all'evidenza che evidenza non è ma solo per la nostra natura limitata, sappi che questo limite può essere superato. Ma per far questo bisogna avere l'umiltà di riconoscersi per quel che si è, altrimenti ogni cosa è vana ne, tantomeno ci andrà di lottare; ci porterà via la corrente sempre piu al largo!
Ci sono esseri umani incontaminati che vivono in comunità "selvagge"
vivendo in pace e armonia, condividendo tutto in pace,
curandosi con le erbe o con la saggezza e non devono conquistarsi
proprio nulla....Per loro è naturale il rispetto, la condivisione, l'assenza di odio e rancore...Noi esseri civili"evoluti" invece dobbiamo essere indottrinati
per comprendere valori semplici ed umani come quelli
e viviamo per "possedere ed avere" e non per condividere
e amare....
Forse basterebbe mettersi in contatto con il proprio cuore,
con la propria "essenza" per capire che non c'è bisogno di lottare
e di possedere nulla ma solo amministrare nel modo più armonioso
quanto transitoriamente abbiamo in custodia...
Il limite dell' "evoluzione" è proprio quello di credersi civilizzati
ed in possesso della "verità"!
E invece Gesù ci esorta a rinascere a divenire come quei bambini
che non hanno bisogno di chiedersi alcunchè
perchè vivono immersi nella magia della vita,
liberi dai condizionamenti del passato
e senza aspettative per il futuro.....Tutti gli schemi, le grucce, i divieti,
sono degli adulti....senza, il loro piccolo mondo crollerebbe
ed infatti crolla quando un "senile" afferma con tristezza: Non ci sono più valori, ai miei tempi!!!!!! esisteva il rispetto, la regola, l'obbedienza
senza discutere etc....... ed il vecchio diventa sempre più senile, incapace di vedere quanta bellezza c'è nel presente trasformato,
nella gioia di vivere, nella "trasgressione" rispetto a comportamenti moralmente condivisi.
Questo non vuol dire libertinaggio o "Sodoma e Gomorra" ma fare spazio a quelle parti di noi che pretendono di essere ascoltate: gli istinti, i sensi,
il piacere, per trovare quel giusto equilibrio che permette di condurre una vita
sana e priva di "nevrosi"
paperapersa is offline  
Vecchio 29-10-2006, 00.17.20   #9
Cruzdorada
Utente bannato
 
Data registrazione: 24-10-2006
Messaggi: 63
Riferimento: Gesù era uno sciamano?

Pace Profonda e Buonasera,

Il Tema di Gesù il Cristificato mi sta molto a cuore e in proposito vorrei raccontarvi di come ho riscoperto Cristo attraverso ritualità sciamaniche Peruviane.
Premetto che, secondo il mio parere, tutte le persone sono destinate a cristificare e Gesù come maestro realizzato ci ha lasciato testimonianza delle nostre possibilità di esseri umani.
Circa quattro anni fa ho incontrato uno sciamano Inca, discendente di una famiglia di uomini di medicina peruviani.
Dopo aver iniziato il percorso di Guarigione psicologica e spirituale che propone, sono rimasto colpito da esperienze molto forti avute durante viaggi sciamanici.
L'incontro con l'energia dorata del Cristo.
I maestri di Luce che guidano le esperienze che ho potuto sperimentare, mi hanno mostrato un volto di Gesù, molto diverso da quello che ci propina la Chiesa.

Mi è stato mostrato come in realtà Gesù incarna la magia che sta nella strada del Ritorno al Padre.
Gesù era un Uomo normale che si è illuminato e ha incarnato l'energia Cristica e ci mostra come noi tutti possiamo farlo.
Le pratiche sciamaniche (parlo di sciamanesimo essenziale e di realta transpersonale) sono conoscenza dell'altra realtà.
Gesù praticava Tantra, e ha ricostituito i suoi corpi solari attraverso l'utilizzo della magia sessuale e della Divina Madre Kundalini. Il concepimento di Gesù avvenne, non con l'eiaculazione di un rapporto normale ma con la richiesta da parte dei genitori all'Arcangelo Michele e Samaele. Giuseppe e Maria sono simboli del Padre e Della Madre Divina, i Genitori di Gesù erano sacerdoti (sciamani) tantrici.
Il simbolismo della morte di Gesù rappresenta anche la morte sciamanica che si fa durante il viaggio Spirituale, si va alla croce per morire nelle personalità egoiche e rinascere Uomo Nuovo.

Si io credo in Gesù sciamano, e credo che presto nascerà nei cuori di tutti gli uomini una religione essenziale e unica che ci traghetterà verso la nostra vera casa che non è in questo corpo.

Pace Profonda
Tutti per il Ritorno
Cruzdorada is offline  
Vecchio 30-10-2006, 09.38.54   #10
webmaster
Ivo Nardi
 
L'avatar di webmaster
 
Data registrazione: 10-01-2002
Messaggi: 957
Riferimento: Gesù era uno sciamano?

Vi segnalo il seguente libro:

Inchiesta su Gesù. Chi era l'uomo che ha cambiato il mondo di Corrado Augias e Mauro Pesce

Contenuto: Chi era davvero, nella sua fisicità di carne, sangue, muscoli, l'uomo che circa duemila anni fa percorse la terra d'Israele, parlò alle folle, guarì gli ammalati, lanciò uno straordinario messaggio di speranza e finì straziato su un patibolo infame? Nell'ultimo mezzo secolo l'analisi filologica e nuove ricerche archeologiche hanno ampliato la possibilità di scoprire la vera personalità dell'uomo chiamato Gesù. Molte domande rimaste a lungo sospese hanno quindi oggi un'attendibile risposta: dov'è nato, da chi, quando, come; di che cosa fu accusato per meritare quell'atroce supplizio; quale ruolo ebbero nel suo "processo" il popolo di Gerusalemme, le gerarchie religiose ebraiche, le autorità romane con le loro truppe d'occupazione. Su Gesù sono proliferate nei secoli molte leggende e alcune autentiche fiabe, segno della curiosità - ma forse si potrebbe dire dell'ansia - di sapere chi lui fosse veramente prima che il mantello della teologia lo coprisse, celandone allo sguardo la figura storica. Corrado Augias ha dialogato su questo tema con uno dei massimi biblisti italiani, Mauro Pesce, rivolgendogli quelle stesse domande che molti di noi, cristiani e non cristiani, si pongono: sul periodo storico nel quale Gesù visse, sulle sue parole, sulla sua vita, sulla sua morte, sui tanti testi che ne parlano. Ma anche su ciò che seguì la tragica giornata del Golgota, fino alla nascita di una religione che da lui prese il nome, anche se egli non ha mai detto di volerla fondare. II profilo di Gesù che questa "inchiesta" ci restituisce è quello di un ebreo, ligio alla Legge di Mosè, amante del suo popolo e delle sue tradizioni, eppure aspramente critico verso gli aspetti che giudicava 'superati' o 'secondari', o, soprattutto, portatore di un progetto di rinnovamento incentrato sul riscatto degli emarginati; una personalità complessa, mai svelata per intero nemmeno a chi gli era più vicino, una figura profondamente solitaria, coerente con i suoi principi fino alla morte in croce. Il libro mette in luce alcuni degli aspetti meno conosciuti e più umani del profeta ebreo Yehoshua anche se, come dice Mauro Pesce, lo storico "rintraccia con maggiore o minore certezza eventi e documenti del passato mettendoli a disposizione dei suoi contemporanei. Sta poi a ciascuno valutarli, facendone l'uso che crede, sulla base delle proprie conoscenze e della propria libera volontà".
webmaster is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it