Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Storia
 Storia - Fatti e personaggi, passato e attualità.
Vecchio 09-02-2007, 20.27.37   #1
Twinkle
Ospite
 
Data registrazione: 05-02-2007
Messaggi: 22
L'evoluzione del fascismo

Mussolini nasce come socialista rivoluzionario all’interno del Psi, si batte contro la guerra di Libia e si batte per l’espulsione dal partito dei riformisti di destra. Poi diventa direttore dell’«Avanti!»

1914. Allo scoppio della 1° guerra mondiale, attraverso il suo giornale Mussolini lancia una campagna per la neutralità dell’Italia, seguendo la linea del suo partito. Ma a un certo punto cambia idea, e si schiera all’improvviso a favore dell’intervento

1919. Mussolini fonda un nuovo movimento, i «Fasci di combattimento»: politicamente schierato a sinistra, a favore della repubblica, a favore di importanti riforme sociali ed estremamente nazionalista. La novità è la forte avversione nei confronti dei socialisti, che si concretizza appena un mese dopo la nascita del movimento, con l’attacco ad un corteo socialista

Fine 1920. Il fascismo si trasforma, nasce il fascismo agrario, che accantona l’originario programma radical-democratico, e punta tutto sulla lotta contro il movimento socialista. Inoltre i fascisti promettono di incoraggiare la formazione della piccola proprietà coltivatrice. La novità sta nel fatto che il movimento di Mussolini si fonda ora su strutture paramilitari, le squadre d’azione

1921. Il fascismo ottiene una “legittimazione” da parte della classe dirigente italiana. Per impedire l’affermazione dei partiti di massa alle elezioni infatti, a Mussolini viene chiesto di entrare nei blocchi nazionali, le liste di coalizione di conservatori, liberali e democratici. È così che Mussolini fa il suo ingresso alla Camera

Fine 1921. Nasce il Partito Nazionale Fascista. Alla violenza armata si affianca ora la manovra politica. Mussolini intreccia trattative con i liberali in vista della partecipa¬zione fascista a un nuovo governo, rassicura la monarchia sconfessando le passate simpatie repubblicane, si guadagna il favore degli industriali annunciando di voler restituire spazio all'iniziativa privata. Intanto la milizia fascista si prepara alla presa del potere mediante un colpo di Stato

1922. Prende corpo il progetto della marcia su Roma. Mussolini crede poco nelle possibilità di un successo militare, perché prevede una reazione da parte delle autorità. Ma il governo si dimette, la scelta è ora nelle mani del re, che però non proclama lo stato d’assedio. Forte del suo successo, Mussolini non si accontenta più della partecipazione fascista al governo, ma vuole presiederlo lui questo governo. E ottiene ciò che vuole

1923. Viene varata la nuova legge elettorale maggioritaria

1924. La Camera è sciolta, in vista di nuove elezioni. Le «liste nazionali» ottengono il 65% dei voti e più di tre quarti dei seggi
1924. Viene ucciso Matteotti, per aver denunciato le violenze e per aver contestato la validità dei risultati elettorali. L’Italia capisce che la responsabilità è di Mussolini. Il fascismo si trova improvvisamente isolato. Mussolini allora si dimette da ministro degli Interni e sacrifica alcuni suoi collaboratori più coinvolti nell'affare Matteotti

1925. Ormai l’ondata antifascista si è rifluita e Mussolini decide di contrattaccare. In un discorso alla Camera minaccia apertamente di usare la forza contro le opposizioni. Inizia la dittatura

Come si spiega questa evoluzione del fascismo?
Come è stato possibile giungere alla dittatura?
Di chi sono le responsabilità?
Twinkle is offline  
Vecchio 20-02-2007, 01.31.00   #2
Rasputin
Evoliano
 
L'avatar di Rasputin
 
Data registrazione: 19-02-2007
Messaggi: 37
Riferimento: L'evoluzione del fascismo

in effetti fa un po' strano vedere un partito così giovane, nato dallo squadrismo, quindi inizialmente basato su gruppi paramilitari più che su una vera e propria ideologia arrivare al potere e instaurare una dittatura.
comunque il fascismo è stato creato come movimento sociale - quindi in parte di sinistra, almeno all'epoca - e ha sempre conservato queste radici, tanto che ai tempi della RSI sono state fondamentali.
le responsabilità dell'instaurazione della dittatura - chiaramente al di fuori del partito fascista - sono chiaramente del re che non ha osteggiato l'ascesa, ma paradossalmente anche dell'opposizione...negli anni post-prima guerra mondiale la paura del socialismo era tanta, l'italia era molto disastrata, c'erano scioperi e tutto il resto..il fascismo è stato provvidenziale per ristabilire l'ordine. poi sicuramente una mossa politica sconsiderata è stata quella dell'aventino, secondo me in quel momento proprio non erano riusciti a inquadrare la situazione e hanno sbagliato tutto...
in più culturalmente il fascismo era visto come una cosa nuova, moderna, era legato agli ambienti culturali del futurismo che sicuramente non disprezzavano la violenza e la guerra...poi l'irredentismo...il trentino, fiume, era u periodo fortemente nazionalista in certi ambienti...
Rasputin is offline  
Vecchio 11-03-2007, 16.08.02   #3
okuto no ken
Ospite
 
Data registrazione: 08-03-2007
Messaggi: 7
Riferimento: L'evoluzione del fascismo

Perhè e stato possibile che il fascismo abia potuto undare al potere instaurando la dittatura? (vale anche per il nazismo più o meno)

provo a rifletterci.
1° l' Italia nonostante l' Italia avesse vinto la 1a guerra mondiale non ottenne quello che gli avevano promesso. Leggici Istria e Dalmazia.
2° vi era una minaccia molto grave per quei tempi ed era il comunismo russo
Il fascismo era visto dalla maggioranza di allora re compreso come una difesa dal comunismo.
okuto no ken is offline  
Vecchio 22-03-2007, 15.07.26   #4
oiggas
Ospite
 
Data registrazione: 19-03-2007
Messaggi: 14
Riferimento: L'evoluzione del fascismo

Ti consiglio di leggere: Renzo De Felice - Mussolini il fascista I La conquista del potere.
E sempre dello stesso autore: Mussolini il fascista II L'organizzazione dello Stato fascista 1925-1929.
Sono certo che troverai tutte le risposte che cerchi.
Buon divertimento!
oiggas is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it