Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Storia
 Storia - Fatti e personaggi, passato e attualità.


Vecchio 16-05-2002, 07.51.04   #1
alessandro
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 176
acqua

La siccità gravissima che ha colpito il sud, dovrebbe servire da monito per approfondire la questione dell'acqua, che sarà uno dei più gravi problemi con cui il pianeta dovrà far di conto nei prossimi 10 0 20 anni. La principale fonte di vita dell'umanità, si sta trasformando in un bene su cui speculare e sul quale scatenare guerre commerciali, pari forse solamente a quellle del petrolio. All'interno della banca mondiale si è costituito un organo per il consiglio dell'acqua potabile che ha subito spinto per attuare privatizzazioni del più grande bene comune. La privatizzazione del petrolio è stato un errore storico fondamentale, dal quale l'uomo dimostra come sempre di non aver imparato nulla. Storia maestra di vita..... mah?
alessandro
alessandro is offline  
Vecchio 16-05-2002, 10.11.31   #2
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Non so se sia un ciclo storico ma a me sembra che mai come in questo momento il potere economico, si stia sovrapponendo a quello politico, e ne stia pigliando il posto.

La politica dovrebbe essere invece sopra ad ogni umana costruzione, (economia, religione, interessi di parte) ed il governante dovrebbe realmente essere qualcuno che governa per tutti i cittadini.

Se lasciamo fare al potere economico, dopo la tassa sull’acqua arriverà quella sull’aria e poi sull’esistenza……..

…. Il problema è che vogliamo il bene, ma lo vogliamo per noi stessi, e finché non ci renderemo conto che il bene per essere tale deve essere distribuito e condiviso i governanti che scegliamo saranno sempre espressione dell’ingordigia. Ed un governante ingordo non farà certo il nostro bene.
VanLag is offline  
Vecchio 16-05-2002, 12.05.18   #3
Franco1
 
Messaggi: n/a
sottoscrivo

Sottoscrivo interamente quanto detto da VanLag

Un Saluto

Franco1
 
Vecchio 16-05-2002, 12.23.30   #4
schieppwaters
 
Messaggi: n/a
capitalismo di m.erda
sovvertire soverchiare ricreare ricominciare


v.affanculo a tutti quelli del piano di sopra che ballano sui propri privilegi da una vita, sbattendosene i c.oglioni se ai piani bassi nessuno riesce a dormire......
 
Vecchio 16-05-2002, 14.29.02   #5
alessandro
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 176
La politica alla quale ti richiami è quellla figlia dei nostri idealismi, adombrata oggi nella più sordida economia di mercato. Stai, stiamo, facendo appello a delle utopie, alla rabbia sopita, che cova sotto cumuli di cenere che non riusciamo più a rimuovere. Siamo schiacciati dal peso del mercato, succubi dei suoi deliri, partecipi delle sue nefandezze, tutti, nessun escluso. La madre di tutte le battaglie è quella per la sopravvivenza del luogo dove viviamo, no terra no party. Gaia è un organismo vivo e come tale va rispettato, difeso ed amato. In altri post ci siamo spesso richiamati alla visione olistica del benessere, ma nessuna forma di felicità è possibile senza relazionarsi col territorio, nessun animale a parte l'uomo, altera il suo ecosistema in maniera distruttiva. Educare all'amore vuol dire comprendere che non ci siamo noi e le cose , ma che c'è un unico universo, che spesso grida e si dispera, finchè fingiamo di ignorare quelle richieste di aiuto siamo condannati a perdere. La direzione dell'ecologismo globale è un espansione della coscienza planetaria, il far buon uso di questo benedetto termine global, che ci ha anche rotto un po' i maroni
alessandro
alessandro is offline  
Vecchio 16-05-2002, 15.40.05   #6
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Ale, Tutto ciò che non realtà concreta è utopia….. Anche il sogno dell’ecologismo globale è utopia.
VanLag is offline  
Vecchio 16-05-2002, 19.14.51   #7
alessandro
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 176
é vero e ne sono consapevole, sapessi come mi pesano quei cumuli di cenere...
ale
alessandro is offline  
Vecchio 16-05-2002, 23.12.50   #8
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Caro Alessandro
la penso come te.

Ci siamo trasformati da cellule sane in cellule cancerogene per questo stupendo Pianeta.
Ogni cosa buona e giusta sembra diventata utopia.
Ma siamo diventati tutti pazzi?!
Credo di sì, una madre che mette la propria creatura nella lavatrice è pazza.
Ma non più di noi che nella lavatrice ci mettiamo ogni forma di vita, non per lavarla ma per ucciderla.

Dovremmo smettere di raggruppare sotto la voce "utopia" tutto quello che può condurci a far ritornare il corpo Terra alla salute.
Ciascuno di noi deve cominciare a credere che è possibile fare qualcosa. Spremiamoci le meningi. Guardiamoci intorno.
Abbiamo costruito ruote, computer, elicotteri, penne a biro, grattacieli, sedie, abbiamo persino messo piede sulla luna ed ora non sappiamo come liberarci dai fili che un astuto ragno ha tessuto su di noi?!
Siamo esseri intelligenti, ragionanti ma stiamo affogando in un bicchiere d'acqua sporca.
Ciao
Mary is offline  
Vecchio 17-05-2002, 07.02.09   #9
alessandro
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 176
Mary, chi è il ragno?


E poi c'è la grande bufala, che è quella che non distingue lo strapotere economico dall' economia reale. Cos'è l'economia reale? E' quella che facciamo tutti i giorni quando facciamo la spesa, quando paghiamo il mutuo versando interessi alle banche, quando notiamo che abbiamo un inflazione argentina e nessuno ce lo dice etc.. Prima di essere schiavi delle multinazionali, siamo prigionieri di un sistema che sta implodendo, di meccanismi anche mentali che non riusciamo più a comprendere, di bugie spacciate come sacrosante verità. E raccolgo quì il monito dell'amico Van Lag al tuffo nel concreto che è comunque sempre primo passo per innalzarci verso "città ideali" .
alessandro
alessandro is offline  
Vecchio 17-05-2002, 20.04.20   #10
UlceraGastrica
Ospite abituale
 
Data registrazione: 17-05-2002
Messaggi: 82
Tuffo nel concreto: non scoraggiarsi e puntare a uno sviluppo ecologicamente sostenibile. A proposito dell'acqua, pare sia destinata, scissa nei suoi componenti essenziali, a diventare il combustibile del futuro. Un po' come lo Space Shuttle.
Insomma, nè disperare nè sognare a occhi aperti: concretezza e responsabilità.
UlceraGastrica is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it