Home Page Riflessioni.it

Non credenteReligioni?
Il mondo di NonCredo

di Paolo Bancale   indice articoli

 

Umiliante ipocrisia teatrale dei funerali liturgici

Giugno 2018

 

Io vengo a seppellire Cesare non a lodarlo. Il male che l’uomo fa vive oltre di lui, il bene rimane sepolto con le sue ossa”.

Antonio sulla salma di Cesare: Shakespeare, Giulio Cesare, atto lll, scena ll.

 

Che cosa vorrebbe essere un funerale? Siamo di fronte ad un evento che ruota intorno all’ultima volta che vedremo la persona che ci lascia. Nel mondo protestante e anglosassone è il momento austero, vicino alla tomba nel terreno, di una breve rievocazione sommessa e commossa di commiato in un familiare clima di vicinanza, di amicizia e di solidarietà. È un mesto momento di nostalgica sofferenza che lenisce e unisce, lasciato alle poche e sentite parole di chi ha amato o vissuto o conosciuto chi ci lascia.

Ben diverso, trionfante nel nome dell’ideologia clericale, è lo spettacolo anche mondano, ampollosamente gestuale e verbale, commerciale per la funzione ben pagata tra madonne e croci in un ambito privatamente pretesco, ove tra variopinti copricapi e paramenti viene delegato a un prete qualsiasi di pronunciare un testo, chi sa quante altre volte già usato per altri, per un defunto forse mai conosciuto.

Laddove il mondo cambia, e, inimmaginabile solo anni fa, si sposano in privato o ufficialmente lesbiche, gay ed etero compagni di vita e si ufficializza il rapporto di libera scelta in ambito sentimentale, ebbene è mai possibile che ancora tocca vedere perdurare nelle chiese cattoliche il “business” a pagamento del caro estinto in un umiliante codazzo di simil-enucoidi figuranti, pantomimanti in tunica bianca, che incedono a mani giunte e pensanti ai fatti loro?

Ma è lecito strumentalizzare la potenza e diffusione della “Istituzione” in una arrugginita consuetudine laddove si vorrebbe soltanto inviare l’ultimo “Ciao” col cuore lacerato dal distacco?

Ovvero tutto deve risolversi in propaganda e proselitismo, anche la morte e il dolore?

 

Paolo Bancale
Dalla rivista NonCredo

 

----------------


Oltre 300 articoli come questo, ma inediti, in 600 pagine all’anno, a casa tua, con l’abbonamento a NonCredo, per meno di un caffè al mese:
Pdf € 17,00 e cartaceo € 32,90.

 

Religioni? Il mondo di NonCredo NonCredo rappresenta l'unica pubblicazione culturale italiana totalmente dedicata alla informazione e documentazione dei NonCredenti, cioè di quei cittadini che, nel primato della laicità dello Stato, per qualsivoglia motivo NON SI RICONOSCONO IN ALCUNA RELIGIONE, ma soltanto nel rispetto delle leggi, di un'etica condivisa e nella solidarietà, optando in termini culturali per la cultura del dubbio contro ogni dogmatismo, per una consapevole autonomia della coscienza e per la più totale libertà della conoscenza e del pensiero.

 

 

Altri articoli di questa rubrica

 

I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2018

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...